Inter rail

Anche se con molto ritardo questo è il racconto dell’inter rail fatto questa estate da 4 grandi amici(Michele,Ugo,Danilo,Federico) con destinazione niente di meno che Capo Nord!Con gli zaini in spalla e 2 tende l’avventura inizia il 25 luglio alle ore 21.30 presso la stazione Termini,anche se la preparazione del viaggio risale a molte...
 
Partenza il: 25/07/2005
Ritorno il: 16/08/2005
Viaggiatori: fino a 6
Spesa: 1000 €

Anche se con molto ritardo questo è il racconto dell’inter rail fatto questa estate da 4 grandi amici(Michele,Ugo,Danilo,Federico) con destinazione niente di meno che Capo Nord!Con gli zaini in spalla e 2 tende l’avventura inizia il 25 luglio alle ore 21.30 presso la stazione Termini,anche se la preparazione del viaggio risale a molte settimane prima;tanto per cambiare il treno che dovevamo prendere per Monaco di Baviera è soppresso causa sciopero,bisognerà prendere quello della mattina successiva delle 7….come inizio non c´è male!!!Arriviamo a Monaco verso le 18 del 26 e decidiamo una volta posati i bagagli di passare la notte in giro per poi partire la mattina presto per Berlino! Devo dire che ci aspettavo qualcosa di più da Monaco:nel complessa ci è sembrata una cittadina molto carina(anche se il poco tempo passato li non ci permette di giudicarla nel migliore dei modi) ma poco vivace;i pub alle 23-24 erano già chiusi…in compenso la birra che riusciamo a bere è ottima e non costa neanche troppo!!!Alle 10 del 27 siamo già a Berlino,andiamo subito alla ricerca di un ostello nei pressi della stazione,ne troviamo uno(seguendo il consiglio di alcune ragazze italiane) molto economico e pulito,decidiamo di fermarci per 2 notti. Nel pomeriggio inizia il giro della città;i posti da vedere sono molti(torre della televisione,porta di brandeburgo,muro,isola dei musei,parchi,quartieri caratteristici come quello arabo e molto altro) e il tempo è poco,cosi alla sera siamo già belli che stanchi e dopo una passeggiata notturna in centro alle 3 decidiamo di andar a dormire!Il giorno successivo dopo un meritato riposo continua il giro della città mentre la sera dopo aver vagato inutilmente per la parte est alla ricerca del famoso “zapata”(da quello che sappiamo il centro sociale più grande d’Europa) ci fermiamo in un pub al´ aperto nei pressi della stazione centrale a ridosso del fiume.Il posto è molto bello e nonostante sia abbastanza tardi è ancora pieno di gente,cosi decidiamo di restare fino al mattino per poi tornare in ostello!La mattina seguente dopo aver lasciato le stanze terminiamo la visita della città prima di prendere il treno per Copenaghen alla sera!Appena arrivati nella capitale danese ci accoglie un vero e proprio acquazzone e dopo aver trovato un posto dove dormire iniziamo a visitarla:e’ molto + piccola di berlino e + facile quindi da girare anche perché c´è la possibilità di prendere per 20 corone delle biciclette(che verranno poi restituite una volta riconsegnata la bici).Il centro è bellissimo soprattutto con la piazza centrale di tivoli;è sabato ed è pieno di gente,c´è anche un concerto e ne approfittiamo per fare un after-hour con birra danese,ottima!Dopodichè decidiamo di fare una visita al quartiere di kristhinia,il posto è suggestivo e veramente unico nel suo genere ma pieno di turisti a caccia di souvenirs;sinceramente lo aspettavamo un poco diverso..Non contenti torniamo la sera e il quartiere è trasformato,irriconoscibile rispetto al pomeriggio,buio e pieno di musica assordante. Ovviamente noi preferiamo questa versione!E’ pieno di poliziotti,la loro presenza è dovuta al fatto che qui si possono usare liberamente le droghe leggere che non risulta difficile trovare,sembrano svolgere + una funzione di prevenzione-controllo piuttosto che di repressione.Dopo un breve giro della zona ci sediamo al´aperto in un locale sorseggiando birra e scambiando due chiacchiere!La sera tardi prendiamo la strada per tornare e quando siamo quasi arrivati troviamo due biciclette da poter prendere!Decidiamo con Danilo di fare un giro;è sabato e alle 4 la gente fa ancora la fila per entrare nei locali e nelle vie del centro si fa fatica a passare. Stremati alle 5 decidiamo di andare a dormire!Dopo una bella dormita nel pomeriggio seguente ce ne andiamo in giro per i numerosi parchi della città ,ad ammirare la famosa sirenetta(presa d’assalto da un gruppo di giapponesi) e nella zona del porto,molto carina e piena di gente. La sera a causa anche del tempo(pioveva a dirotto) decidiamo di restarcene in camera!Il 30 mattina dopo aver lasciato la camera decidiamo di spendere le ultime corone nel parco di tivoli(una specie di mirabilandia),con giochi e spettacoli vari!La sera prendiamo il treno per Oslo dove arriviamo la mattina. Non è molto grande come città,cosicché dopo una passeggiata lungo le strade del centro e una visita al porto con la veduta del bellissimo fiordo della città decidiamo di fare una visita al museo nazionale. Nel pomeriggio grazie anche alla clemenza del tempo riposiamo in un parco alle rive di un bellissimo laghetto!La sera prendiamo il treno per Bergen con l´intenzione di ammirare i fiordi. Anche qui piove ma la bellezza di questa cittadina di mare è fuori dal comune,case in legno e di mille colori differenti che creano una suggestiva atmosfera da sogno. Prendiamo una nave che ci porterà in giro per i fiordi per 4 ore. Qua iniziano le difficoltà;non ci sono parole per descrivere la bellezza dei paesaggi e le emozioni-sensazioni provate;un qualcosa di unico e per l´appunto indescrivibile. Per questo con Danilo decidiamo di sfidare freddo e pioggia e resteremo per tutte e tre le ore di tour fuori la nave;ne varrà la pena!Scesi dalla nave verso l´ora di pranzo smette anche di piovere e visto che ci troviamo nella zona del porto,dove c´è il mercato del pesce,decidiamo di fare provviste di gamberi che mangiamo al volo,insieme a del pane;dire che erano buoni è poco. Altro breve tour della cittadina e nel pomeriggio siamo fortunati:è festa ed ammiriamo la sfilata delle navi lungo il porto. La sera torniamo in stazione per prendere il treno che ci porterà nuovamente a Oslo. Arriviamo la mattina e prendiamo subito il treno per Trondheim dove arriviamo per l´ora di pranzo!Anche qui è festa e ci sono stand gastronomici;ne approfittiamo,vista la bontà dei prodotti esposti e soprattutto visto che ultimamente non si mangiava molto!Dopo un rapido giro della città,sarà molto carina e spiccano soprattutto la cattedrale e il molto verde, prendiamo il treno per Bodo che attraverserà il circolo polare artico e arriverà a destinazione dopo ben 13 ore di viaggio!A Bodo finisce la ferrovia,da qui in poi non farà + notte e mancano ancora molti km per capo nord. Prendiamo subito la nave per le Lofoten,isola di cui abbiamo sentito parlare un gran bene. Nel tardo pomeriggio arriviamo a Moskeness,parte sud dell’ isola,e andiamo in un´area attrezzata per i campeggi dove passeremo la notte!I paesaggi sono fantastici e la panoramica sul mare indescrivibile!La mattina prendiamo il pulman e raggiungiamo la parte centrale dell´isola per poi proseguire fino alla parte nord dove arriviamo a Svolvaer!Il viaggio in pullman ci ha permesso di ammirare la bellezza dei paesaggi: alte montagne ancora innevate scavate nella roccia da ruscelletti che terminano in dei piccoli laghetti naturali. Scogliere a precipizio sul mare,paesini con anche un solo abitante ecc. A Svolvaer facciamo campeggio sulle rive di un porticciolo e domenica mattina a mezzogiorno (strano ma era una giornata splendida dal punto di vista meteorologico) prendiamo un pullman che in teoria doveva farci uscire dalle Lofoten…in pratica non sarà cosi!Dopo esserci imbarcati varie volte e chiesto informazioni su come arrivare a Tromso,arriviamo in un paese Harstad (che si trova sulle isole Ofoten)e da li siamo fortunati poiché passa un catamarano che in 2 ore e a 330 corone(circa 40 euro) ci porta a Tromso, dove arriviamo per 10 di sera. Speravamo di trovare un mezzo che ci avvicinasse a capo nord ma non è cosi;con molto spirito di avventura decidiamo di passare la notte seduti su una panchina del bus. Faceva freddissimo e c’era un’umidità tremenda cosi per riscaldarci un poco, di tanto in tanto si andava a fare un giro della città!Complice anche il cielo sereno i paesaggi assumevano dei colori bellissimi!Dopo aver passato la mattinata in giro per la citta’ il pomeriggio dormiamo nella sala d’attesa degli autobus e alle 16 prendiamo il pullman per Alta(piccola cittadina “vicina” a capo nord) dove arriviamo alle 22.30!Alta è una città di passaggio dove non c´è nulla di interessante,ti ci fanno fermare solo per riempire i numerosi alberghi o ostelli della zona!Noi ovviamente decidiamo di passare la seconda notte in giro…neanche fossimo nei pressi del polo nord, altrimenti che interrail sarebbe?!Prima proviamo a dormire sui materassini sdraiati davanti un centro commerciale;dopo neanche un ora veniamo però gentilmente allontanati da un poliziotto e andiamo a sederci su delle panchine dove attendiamo le 6.45 del mattino e il pullman per capo nord;man mano che ci si avvicinava i paesaggi assumevano sempre di + toni maestosi e le renne che si incontravano lungo la strada rendevano il tutto ancora più assurdo e al tempo stesso meraviglioso!Finalmente Capo Nord,arriviamo alle ore 12.15 del 9 agosto. Siamo fortunati poiché il tempo è ottimo,montiamo le tende e andiamo ad ammirare il paesaggio che ci si presenta dalla scogliera;aspettiamo il tramonto del sole che termina verso le 22.30…. con che parole poter commentare uno spettacolo simile?Non penso che esistano,ogni minuto che passava il cielo assumeva un colore diverso, indescrivibile!!!!Aspettiamo le 2 del mattino ora in cui il sole doveva sorgere ma abbiamo una brutta sorpresa:è scesa la nebbia e si inizia a vedere ben poco;vedremo una sorta di alba strozzata:una pallina infuocata che sale dal´orizzonte fino ad essere inghiottita completamente dalla nebbia!Il tempo il giorno dopo sarà tremendo,vento gelido e nebbia stile pioggia! Attendiamo nella struttura turistica fino a mezzanotte e poi verso l’ 1 di notte prendiamo il bus per Rovaniemi in Finlandia! Arriviamo alle 17.30 dell´11 agosto e prendiamo immediatamente il treno per Helsinki delle 18.05.Dopo molto tempo ”rivediamo” la notte durante il viaggio in treno. Arriveremo nella capitale finlandese la mattina alle 7. La giornata è ottima e la passiamo in giro per la città:mercatino sul porto,varie chiese e monumenti;!La sera alle 17.30 prendiamo la navache collega Helsinky a Stoccolma(meglio nota per chi non lo sapesse come trombo nave):sorvoliamo sulla serata,nessun nome potrebbe essere + azzeccato!!!Arriviamo a Stoccolma la mattina alle 10,troviamo da dormire in un ottimo ostello a due passi dalla stazione centrale e iniziamo la visita della città. E’ bellissima!Spiccano sicuramente le lunghe viottole del centro,le case rosse,i numerosi parchi e monumenti ma soprattutto le stangone svedesi: quelle si che sono un vero spettacolo!!!La sera succede l´inimmaginabile, anche qui siamo fortunati e troviamo un meeting di macchine americane, la strada centrale è strapiena di macchine e persone;macchine di ogni tipo stile greece(furgoni,limousine,fuori strada ecc) con sopra anche 8- 9 persone vestite nelle maniere + strane(dalle conigliette di play boy a cow boy);tutti che bevono birra e sgommano a + non posso in una specie di gara su chi alzasse + fumo nero da gomma. Tutto ciò buttato in pasto alla folla urlante e acclamante in una specie di tributo su chi potesse essere il vincitore. A mezzanotte lo spettacolo finisce e ne inizia un altro. I locali si riempiono di gente e per le strade del centro risulta impossibile camminare. Unica nota negativa:è difficilissimo entrare nei locali se non si hanno minimo 23 anni e sono molto rigidi con la vendita di alcolici!Torniamo che è ormai mattina e andiamo a dormire!Il 14 pomeriggio inizia l´operazione ritorno. Prendiamo un treno Stoccolma-Malmo alle 15.45,arriviamo da Malmo il treno per Berlino dove arriviamo per le 6 del mattino. Da qui alle 10 prendiamo il treno per Vienna dove arriviamo alle 19 del 15 agosto. Da Stoccolma a Vienna circa 29 ore di viaggio,non male!A Vienna iniziamo subito il tour della città calcolando che il nostro biglietto interrail scade a mezzanotte del 16 agosto. Stiamo fino alle 4 in giro per poi andare a dormire in stazione;prima per terra ma verso le 6 i poliziotti ci cacciano e andiamo nella sala d´ attesa dei treni. Alle 9 di mattina usciamo di nuovo con molto ma molto sonno da recuperare. Complessivamente Vienna può essere definita una città molto elegante,sia nelle costruzioni che nei parchi!I monumenti non mancano ma abbonda soprattutto di cattedrali, tutto è di notevole bellezza,in particolar modo la zona del belvedere!Alle 19.30 c´è un treno per Roma ma non soddisfatti dei 23 giorni di viaggio decidiamo di fare il biglietto non per Roma ma per Bologna. Arriviamo a Bologna la mattina alle 5 e verso le 9 inizia la visita della città. E’ veramente bella,il centro caratteristico,la gente simpatica e finalmente c´è sole e caldo. La piazza maggiore,quella centrale con accanto la fontana di nettuno merita veramente una sosta lunga(infatti la notte dormiremo per un paio di ore sulle scali della cattedrale prima di raggiungere la stazione)e il panorama che si vede sulla torre degli asinelli(una fatica disumana per salire)è meraviglioso:una miriade di case rosse e tutte le viottole del centro. Silenzio rotto solo dal suono delle campane che a mezzodi rintoccano una dopo l´altra!Dopo 23 giorni finalmente si cena come si deve e non essendo + abituati a quei ritmi rischiamo anche di sentirci male. Alle 7.30 del mattino prendiamo il treno per Roma dove ufficialmente finisce il nostro viaggio!Speriamo di non avervi annoiato con il nostro lungo racconto e ne approfittiamo per salutare tutte le persone che abbiamo incontrato durante questa fantastica esperienza.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Norvegia
    Diari di viaggio
    dalla sicilia a capo nord in moto

    Dalla Sicilia a Capo Nord in moto

    Capo Nord 2022Dopo il viaggio del 2014, ritornare a Nord Kapp è stato un mio costante desiderio, alimentato in questi otto anni dai...

    Diari di viaggio
    norvegia on the road: da bergen a tromsø lungo le strade dell'atlantico  

    Norvegia on the road: da Bergen a Tromsø lungo le strade dell’Atlantico  

    Norvegia on the road: da Bergen a Tromsø lungo le strade dell'Atlantico  Da giorni tenevo sottocchio le comunicazioni di...

    Diari di viaggio
    da bergamo a capo nord. viaggio in norvegia

    Da Bergamo a Capo Nord. Viaggio in Norvegia

    TRAGITTO E CHILOMETRI PERCORSI: ARCORE (MB) – NORDKAPP andata e ritorno. Il contachilometri all’arrivo segna 7656 percorsi su strada,...

    Diari di viaggio
    interrail con le ali tra le capitali del nord europa

    Interrail con le ali tra le capitali del Nord Europa

    Un viaggio con tre giorni in media per ogni capitale, con la permanenza in ogni città influenzata dalle tariffe che si riuscivano a...

    Diari di viaggio
    norvegia del nord in auto: dalle lofoten a capo nord facendo trekking

    Norvegia del Nord in auto: dalle Lofoten a Capo Nord facendo trekking

    Dopo l’esperienza eccezionale dell’estate 2020 nella Norvegia dei fiordi, decidiamo di replicare nell’estate 2021 spingendoci verso...

    Diari di viaggio
    attraverso città e fiordi: sei meravigliosi giorni in norvegia

    Attraverso città e fiordi: sei meravigliosi giorni in Norvegia

    La mia Norvegia del cuoreLa bella Norvegia è da molto tempo nel mio cuore, ci sono andata molte volte..., nel mese di Gennaio 2019...

    Diari di viaggio
    road trip di 2 settimane in norvegia nella zona dei fiordi fino alla strada atlantica

    Road trip di 2 settimane in Norvegia nella zona dei fiordi fino alla Strada Atlantica

    Nell’estate 2020 della pandemia di Covid, con il viaggio programmato a gennaio in Canada ovviamente saltato, dopo lunghe riflessioni e...

    Diari di viaggio
    norvegia low cost, non solo fiordi

    Norvegia Low Cost, non solo fiordi

    organizzatissimi ed è come fare una mini crociera low cost sui fiordi. I prezzi sono abbordabilissimi. Per la tratta più lunga abbiamo...

    Diari di viaggio
    il grande nord europa in camper

    Il grande Nord Europa in camper

    L’avvicinamento alla penisola scandinava Erano anni che avevo in testa questo viaggio, e solo ora, dopo averlo terminato, dopo aver...

    Diari di viaggio
    le tre capitali del nord: oslo, stoccolma e copenaghen

    Le tre capitali del nord: Oslo, Stoccolma e Copenaghen

    Un viaggio alla scoperta delle capitali scandinave: la verde Oslo incuneata tra i fiordi; le architetture della regale Stoccolma con...