In Giappone sono troppo avanti!

Tour classico del Giappone fai da te, tra hotel e ryokan organizzato con il prezioso aiuto dei viaggiori di turisti per caso e la fondamentale LP.
 
Partenza il: 20/04/2019
Ritorno il: 03/05/2019
Viaggiatori: 2
Spesa: 3000 €

26 Aprile: KYOTO-NARA-KYOTO

Di buon mattino ci dirigiamo verso la Kyoto Station e prendiamo un JR che in 5 minuti ci porta Inari per visitare il famoso Fushimi Temple e i suoi infiniti torii rossi. La visita è gratuita e ci vogliono almeno un paio d’ore se volete salire un po’; per arrivare fino al summet del monte Inari calcolate un’ora in più.

Riprendiamo un treno che in 45 minuti ci porta a Nara: noi ci siamo limitati alla visita del Todai-ji Temple con all’interno il Daibutsuden (il Grande Buddha) e ovviamente del parco a scattare foto ai centinaia di cervi che pascolano placidi.

Rientriamo a Kyoto nel tardo pomeriggio.

27 Aprile: KYOTO-OSAKA

Alle 8.45 siamo già su un JR Rapid che in un’ora ci porta a Osaka; lasciati i bagagli ci dirigiamo verso il castello; ingresso 600¥ ma sinceramente si può anche evitare: l’interno è tutto ricostruito e non è una gran bellezza.

Torniamo in hotel per fare il check-in e ci riposiamo un po’ anche perché fa freddo e tira un forte vento.

Nel tardo pomeriggio andiamo nella zona animata di Dotombori, strada piena di luci, insegne e ristoranti; ci mangiamo un ramen (con questo freddo ci sta!) giretto e a dormire.

28 Aprile OSAKA- HIMEJI

Oggi sveglia con calma…perché raggiungeremo la prossima tappa in un’oretta.

Il castello è bello (solo dall’esterno, interno no! rischiate di fare 2 ore di coda per vedere stanze in legno completamente vuote) ma solo se avete tempo e siete di strada; con il senno di poi, non vale la pena fare una tappa dedicata e soprattutto dormire lì; al massimo potete fare un’escursione da Kyoto o Osaka.

29 Aprile:HIROSHIMA- MIYAJIMA

Il tempo oggi non è dalla nostra parte, piove e fa freddo, pertanto ce la prendiamo con calma avendo già la prenotazione dei posti fatta il giorno prima.

Intorno alle 10 arriviamo a Hiroshima (da Himeji con lo skinkansen è un’ora esatta) e l’idea era quella di lasciare gli zaini nei tanti depositi che ci sono in stazione…peccato che erano tutti occupati….e così siamo andati in hotel a Miyajima, lasciare i bagagli e tornare…è stato un po’ uno sbattimento.

Ci rechiamo presso il Memoriale della Pace e ci mettiamo in coda per il Museo (200¥=1.60€); ne vale la pena aspettare pazienti ed entrare…è molto suggestivo.

Riprendiamo il treno che da Hiroshima Station ti porta a Miyajimaguchi in 25 minuti per poi prendere il ferry per l’isola di Miyajima, tragitto che dura 20 minuti; tutta la tratta è coperta dal JR pass.

Sembra Novembre: piove e c’è nebbia e così andiamo a mangiare presto (anche perché la maggior parte dei ristoranti chiude presto) e ci ritiriamo nel nostro ryokan.

Dormire sull’isola è una chicca (e abbastanza costoso se si vuole provare l’esperienza di dormire sul tatami) perché i turisti di massa al tramonto se ne vanno, per cui si può godere dello spettacolo del torii con l’alta marea al tramonto, di notte e all’alba; noi siamo stati sfortunati col tempo perché pioveva e anche all’alba era tutto nuvolo…ma putroppo questo è stato.

30 Aprile: HIROSHIMA-TOKYO

Si ritorna alla base! Ultimi giorni! Ho prenotato un ryokan in tutt’altro quartiere, ovvero quello di Asakusa.

Da Hiroshima prendiamo lo skinkansen che in circa 4 ore ci riporta a Tokyo.

Lasciati nel primo pomeriggio i bagagli ci dirigiamo verso il tempio di Sensoji e perdersi tra le vie del quartiere affollato di negozietti che vendono di ogni, da paccottiglie a oggetti di vero artigianato.

1 Maggio: TOKYO

Le previsioni non promettono nulla di buono dal pomeriggio ma tutto sommato non sconvolge i nostri piani; in mattinata ci svegliamo con calma ci facciamo un giro al Palazzo Imperiale (non ne vale la pena; ti fanno visitare solo i giardini perché il Palazzo è l’attuale dimora dell’imperatore); da lì andiamo verso a Ueno e Yanesen; giretto, mangiamo qualcosina e ci spostiamo a Odaiba per visitare il Mori Art Design nel tardo pomeriggio con la speranza di non trovare una lunga fila, anche se ci spero poco visto che è iniziata la Golden Week…infatti arriviamo verso le 16 e impieghiamo un’ora per entrare (costo 25€)

E’ un museo unico al mondo…io mi sento di consigliarlo anche se non ce lo siamo vissuto come avrei voluto visto il carnaio di gente…

2 Maggio: TOKYO

The last day! Ultimo quartiere da visitare: Akihabara…la zona dell’elettronica e dei manga! Bighelloniamo in giro, scattiamo le ultime incredibili foto alle mille insegne illuminate di brands attuali e cartoni animati, compriamo qualche regalino ed è tempo di tornare in hotel per chiudere i bagagli.

NOTE: Sottoscrivo che non è stata per nulla una vacanza rilassante, sono state 2 settimane di sole città e parliamo di città da milioni di abitanti, pertanto code e file per ogni cosa (mangiare-metro-entrate in templi/musei..OGNI COSA)…ma lo rifarei…magari anticipato a fine Marzo quando si è in pieno hanami (fioritura dei ciliegi).

Non fatevi problemi a contattarmi se avete domande!

Alla prossima avventura!



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Giappone
    Diari di viaggio
    giappone, terra di contrasti

    Giappone, terra di contrasti

    Non potevamo che decidere di esplorare questo paese straordinario con il suo mezzo più veloce ed efficiente: il treno. Possiamo...

    Diari di viaggio
    da dotombori a osaka castle, per vivere le due facce di osaka

    Da Dotombori a Osaka Castle, per vivere le due facce di Osaka

    La città di Osaka è un mix di trambusto e quiete che si alterna piacevolmente lasciando in bocca il dolce sapore di una città che,...

    Diari di viaggio
    più cervi o persone? questo il dubbio che rimane visitando la città giapponese di nara

    Più cervi o persone? Questo il dubbio che rimane visitando la città giapponese di Nara

    Quando ho deciso di visitare Nara devo ammettere che il mio obbiettivo principale era incontrare quella che consideravo la vera attrazione...

    Diari di viaggio
    fushimi inari, un sogno giapponese tra fortuna e natura

    Fushimi Inari, un sogno giapponese tra fortuna e natura

    Quando immaginavo il mio viaggio in Giappone gli obbiettivi sono sempre stati due: uno l'arcipelago di Okinawa, e l'altro il tempio dai...

    Diari di viaggio
    va dove ti portano i pokemon!

    Va dove ti portano i Pokemon!

    Si può fare un regalo alternativo al proprio figlio Oscar di soli 9 anni per la sua comunione? Certamente basta essere una madre atipica e...

    Diari di viaggio
    giappone: un viaggio di nozze strepitoso!

    GIAPPONE: un viaggio di nozze strepitoso!

    Da tempo ci sarebbe piaciuto visitare il Giappone. Dopo aver letto qui su Turisti per caso la recensione di SandraG1974 “Stupefacente e...

    Diari di viaggio
    i colori dell'autunno in giappone, viaggio di 3 settimane di con auto e treno

    I colori dell’autunno in Giappone, viaggio di 3 settimane di con auto e treno

    Viaggio di nozze di tre settimane in Giappone, una full-immersion nipponica che ti cambia dentro (al rientro in Italia, ci inchinavamo per...

    Diari di viaggio
    tre settimane in giappone self made spendendo poco

    Tre settimane in giappone self made spendendo poco

    Sfatiamo il mito che il Giappone è carissimo! Dipende da come ci si approccia, se si va con l’agenzia turistica certo i prezzi salgono,...

    Diari di viaggio
    giappone, viaggio nella terra dei samurai

    Giappone, viaggio nella terra dei samurai

    Mercoledì 10 aprile e giovedì 11 aprile: Venezia-Tokyo Partenza mercoledì 10 aprile da Venezia con volo Swiss e arrivo all’aeroporto...

    Diari di viaggio
    da tokyo a hiroshima, prima volta nel sol levante

    Da Tokyo a Hiroshima, Prima volta nel Sol Levante

    Dopo aver letto tantissimo di cose giapponesi tra libri, giornali, diari di viaggio e siti internet, dopo aver collezionato libri,...