In barca nel Quarnaro

Dieci giorni alla scoperta delle isole del Quarnaro
 
Partenza il: 03/08/2012
Ritorno il: 14/08/2012
Viaggiatori: 4
Spesa: 1000 €

Sarà la grande passione che nutro per i viaggi o l’immenso amore che ho per il mare ma non appena mi è stato proposto di trascorrere una vacanza in barca alla scoperta del Quarnaro proprio non ho saputo resistere.

Premetto che questo viaggio risale a poco meno di un anno fa, ma leggendo il numero di TPC dedicato al Mar Mediterraneo mi è venuta subito una gran voglia di condividere con voi questa stupenda esperienza!

L’idea è quella di non organizzare dettagliatamente un preciso itinerario come si fa di solito, ma di scegliere giorno per giorno le località da visitare con lo scopo di conoscere la vera Croazia lontana dal turismo delle mete più conosciute. Il nostro desiderio è infatti quello di goderci appieno questo magnifico Paese lasciandoci guidare dai ritmi della popolazione locale senza quella tipica frenesia da turista voglioso di vedere più cose possibili.

In questo diario non voglio ricordare i bellissimi posti visitati descrivendoli per filo e per segno come nelle migliori guide turistiche ma voglio teletrasportarvi nella magia croata soffermandomi soprattutto sui profumi, sui gusti e sulle sensazioni che mi hanno accompagnata per tutta la vacanza con la speranza che chiudendo gli occhi possiate viverle anche voi!

ROVINJ

Dopo aver consultato il bollettino meteo salpiamo da Cortellazzo (Jesolo) in direzione Rovinj, unica tappa obbligata del nostro viaggio in quanto sede degli uffici burocratici per la compilazione dei documenti che ci consentiranno di entrare in Croazia. La traversata dura circa quattro ore ma grazie a una leggera brezza e ad un mare incredibilmente calmo il viaggio scorre piacevolmente. Non appena avvistata Rovinj la prima cosa che salta all’occhio è la maestosa chiesa di Santa Eufemia che con il suo alto campanile sorveglia tutta la città. Il sole è davvero cocente, così non appena sbrigate le faccende burocratiche non esitiamo a tuffarci nelle cristalline acque dell’altro Adriatico. Decidiamo di trascorrere il resto della giornata passeggiando alla scoperta di questa cittadina che ci appare elegante e romantica ma allo stesso tempo vivace e pittoresca con tante casette colorate che circondano il porto. Ci divertiamo a gironzolare per le piccole calli che si diramano per tutto il borgo ricche di negozietti e artisti di strada, tant’è che per un attimo ci sembra di essere catapultati nella vivace Montmartre parigina. Paese che vai…profumo che trovi! Di solito è questo che mi colpisce in un viaggio..e infatti se dovessi chiudere gli occhi e ripensare a questa cittadina direi che il profumino di calamari ai ferri è il primo ricordo di questo Paese! Così dopo un po’ di acquisti di prodotti locali ci sediamo in una piccola taverna di fronte al porto per goderci un bellissimo tramonto cenando con ottimo pesce alla griglia e calamari fritti…una vera delizia! La parola chiave che meglio descrive questa prima tappa è allegria!

CRES

L’indomani salpiamo e decidiamo che la prossima tappa del viaggia sarà Cres .

Non appena entrati nelle acque del Quarnaro ecco la prima vera emozione di questo viaggio: i delfini che saltano a fianco della nostra barca è davvero uno spettacolo indescrivibile..rimaniamo letteralmente affascinati da questo sorprendente animale che ci farà compagnia per alcuni minuti della nostra attraversata. Dopo quasi tre ore ecco che ormeggiamo a Cres (capoluogo dell’omonima isola) che si presenta subito come un’isola di austera bellezza e non addomesticata dal turismo. Passeggiando per il centro storico spicca immediatamente un’evidente impronta veneziana data dalla porta d’ingresso sormontata dal leone di San Marco. Rimaniamo ad osservare un gruppetto di donne intente cucire le reti per le pesca mentre dall’altro lato della piazzetta alcuni bambini vendono stelle marine e conchiglie colorate. Cres non offre molto da vedere ma è comunque incantevole trascorrerci qualche giorno; qui tutto scorre lento e rilassato ma di sera la piazzetta si trasforma con tanti bellissimi localini che offrono piacevoli serata davanti al porto.

Il giorno seguente siamo attirati da una torre medievale che si intravede dall’altra parte del porto così ci dirigiamo in quella direzione nella speranza di poter salire per goderci un meraviglioso panorama. La cosa sorprendente di questa visita è che ogni piano che porta alla cima è caratterizzato da una bottega che vende prodotti locali.

Il piano più bello è decisamente il secondo, infatti vi è un grande banco in cui si possono gustare le prelibatezze tipiche del luogo. Ci accoglie un allegro vecchietto che ci fa assaggiare prima dei crostini con diversi tipi di olio, poi delle acciughe davvero squisite, poi delle olive aromatizzate, del miele e delle marmellate. Vi assicuro che non si può proprio resistere alla voglia di comprare tutto!

Quindi direi che la parola che meglio descrive questa giornata a Cres è sicuramente gusto!

E’ una giornata molto calda così decidiamo di trascorrere il pomeriggio in spiaggia.

Noleggiamo due quad per circa 20€ e ci dirigiamo verso la tranquilla Valun. Si tratta di un piccolo borgo di pescatori in cui regna la pace più assoluta e vi assicuro che la spiaggia è un vero spettacolo!

NEREZINE

Dopo due giorni trascorsi a Cres decidiamo che è giunta l’ora di mollare gli ormeggi e di salpare verso nuove avventure così superato il ponte di Ossero (che apre solo due volte al giorno, alle 10 e alle 17) eccoci approdati nell’isola di Lussino. Siamo letteralmente attratti da un piccolo paesino che incontriamo appena passato il ponte, Nerezine così speriamo che in porto ci sia un posto per poter scendere a visitarla. La fortuna ci assiste e una volta ormeggiati andiamo verso l’ufficio turistico a chiedere un po’ di informazioni.

La prima cosa che faremo è un po’ di snorkeling nella baia di Galboka che si raggiunge dopo una piacevole passeggiata per un piccolo sentiero che parte dal porto. Per questo tragitto il profumo che ci accompagna è quello tipico della macchia mediterranea: pini marittimi, alberi da frutto, more e aloe caratterizzano l’intero paese.

Devo dire che questa è la tappa che più mi ha affascinato dell’intero viaggio: un paesino conosciuto da pochi ma che nasconde davvero tante bellezze.

Guarda la gallery
mare-k17yv

stella marina

mare-9b8ab

galboka

mare-8zpg7

rovinj

mare-2atbh

panorama dal campanile di rab

mare-5e4qu

rab

mare-cv32q

cres

mare-7qmtz

valun



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Croazia
    Diari di viaggio
    tra italia, slovenia e croazia a caccia di primati

    Tra Italia, Slovenia e Croazia a caccia di primati

    Un viaggio on the road di nove giorni con mio marito e nostro figlio Leonardo di sei anni, partendo in auto dalla Valtellina dove viviamo,...

    Diari di viaggio
    cosa vedere a zagabria e dintorni

    Cosa vedere a Zagabria e dintorni

    La parte est dell’Europa l’ho già vista un pochetto e allora mi sembrava giusto puntare l’attenzione verso un luogo vicino, a pochi...

    Diari di viaggio
    croazia isole e dalmazia on the road

    CROAZIA ISOLE E DALMAZIA ON THE ROAD

    Dopo il viaggio in Croazia nell’estate del 2020 decidiamo di ripetere l’esperienza con nuove destinazioni. Anche quest’anno il Covid...

    Diari di viaggio
    viaggio in croazia al tempo del covid

    Viaggio in Croazia al tempo del Covid

    Al tempo del Covid i principali voli sono stati cancellati. Le mete turistiche devono essere raggiunte con l’auto. Decidiamo di...

    Diari di viaggio
    korcula, vis, hvar, brac, krka e dubrovnik

    Korcula, Vis, Hvar, Brac, Krka e Dubrovnik

    Estate 2020, quella che nessuno (purtroppo) dimenticherà a causa del coronavirus. Noi avevamo prenotato prima della pandemia ed abbiamo...

    Diari di viaggio
    rijeka la città contesa tra italia e croazia

    Rijeka la città contesa tra Italia e Croazia

    Un tempo appartenuta al territorio italiano, la città di Rijeka o Fiume, è una cittadina portuale molto importante per la Croazia...

    Diari di viaggio
    spalato una città croata che unisce una storia millenaria e spiagge mozzafiato

    Spalato una città croata che unisce una storia millenaria e spiagge mozzafiato

    La Croazia è bella in ogni angolo,dalle sue città ricche di storia come Zagabria alla isole dal mare cristallino come Lussino, Rovigno e...

    Diari di viaggio
    mini tour dei balcani

    Mini tour dei Balcani

    Il viaggio è cominciato con un volo Bologna – Podgorica della Ryanair, che offriva un buon prezzo nonostante la prenotazione solo un...

    Diari di viaggio
    bosnia, montenegro e croazia: 16 giorni tra mare, montagna, laghi, paesini e città

    Bosnia, Montenegro e Croazia: 16 giorni tra mare, montagna, laghi, paesini e città

    La nostra idea (io Andrea e la mia compagna entrambi sui 30 anni) era di fare un road trip esplorando le bellezze naturalistiche e...

    Diari di viaggio
    tour completo della croazia in macchina

    Tour completo della Croazia in macchina

    Vivendo in un posto dove si può andare in spiaggia tutto l'anno, quest’anno ho deciso di lasciare indietro questa necessità,...

    Video Itinerari