Il Salento, con base a Torre dell’Orso

Mare, barocco, relax e tante attrazioni nel magnifico Salento
 
Partenza il: 11/07/2015
Ritorno il: 18/07/2015
Viaggiatori: 4
Spesa: 500 €

A luglio 2015 abbiamo scelto di trascorrere una settimana nel Salento. Cercando sistemazione su internet abbiamo trovato un appartamento attraverso il sito Homeaway, nel piccolo ma confortevole residence Sol & Mar in piazza Walter Tobagi. Per un confortevolissimo appartamento al piano terra con due grandi verande, doccia anche all’esterno (con spogliatoio), cucina con soggiorno, cameretta con letto a castello, camera da letto e piscina all’interno del residence, abbiamo speso 600 euro. Consiglio vivamente il residence perché è pulitissimo, con appartamenti tenuti molto bene, piscina, posto auto all’esterno (alcuni appartamenti offrono anche il garage) ed è situato a soli 300m dal mare e a pochissimi passi dal centro e dall’affollatissimo mercatino serale nel quale si riversa gente da ogni parte del Salento.

A Torre dell’Orso tutto ha dei prezzi normalissimi, dagli alimentari al fruttivendolo, dal bar alla pescheria. Non si rischia di avere batoste perché si trova tanta onestà. Quasi tutti gli esercizi commerciali (anche i fruttivendoli) sono muniti di POS, perché in paese (così come nei paesini che lo circondano) c’è un solo sportello bancomat e nella maggior parte dei casi non funziona, quindi bisogna un po’ munirsi di contanti e utilizzare il POS quando possibile.

Ecco il nostro itinerario con un po’ di notizie, che spero siano utili, sulle cose che abbiamo visto e su dove abbiamo mangiato.

Sabato 11 Luglio

Abbiamo raggiunto il residence a ora di pranzo e dopo aver lasciato i bagagli abbiamo pranzato al ristorante Dietro l’angolo al centro di Torre dell’Orso. Cucina semplice ma gustosa, con prezzi molto abbordabili (una margherita costa 4euro).

Pomeriggio trascorso in spiaggia (stracolma!) e serata in centro a Torre dell’Orso gustando un gelato presso uno dei tantissimi locali del centro.

Un po’ di notizie sulla spiaggia di Torre dell’Orso. Il mare è cristallino e quindi stupendo. C’è sempre un po’ di vento, quindi è meglio non stare troppo vicini al bagnasciuga perché potrebbe essere molto ventilato (soprattutto se si ha dei bimbi piccoli, come i nostri). Vi consiglio di non scendere direttamente giù dalla scalinata/discesa di fianco al bar Dentoni, a meno che non vogliate stare proprio sul primo tratto libero di spiaggia, perché c’è una stradina asfaltata subito dietro la spiaggia, dalla quale attraverso comode passerelle di legno si può raggiungere i vari stabilimenti e i vari tratti di spiaggia libera. La spiaggia è molto lunga ed ha diversi stabilimenti con prezzi molto variabili tra di loro per gli ombrelloni con lettini. Noi siamo stati sempre sulla spiaggia libera (che non è pulitissima, ma è accettabile). Ci sono molti tratti di spiaggia libera, quindi c’è l’imbarazzo della scelta. A noi è piaciuto il tratto di fianco aI lido Baia d’Oriente. I prezzi praticati in spiaggia sono onesti (es.: caffè al bar=90cent, 1h pedalò=12euro).

Domenica 12 Luglio

Mattinata in spiaggia. Alle 08.30 eravamo già in spiaggia. Entro le 10.00 la spiaggia si è riempita all’inverosimile e non c’era spazio neanche per passare tra gli ombrelloni. Durante la mattinata abbiamo fatto un paio di bagni e trascorso un po’ di tempo al bar del lido del giorno precedente per un caffè, un panino ai bimbi e una partita a biliardino. Molto piacevole. Alle 11.30 risaliamo a casa per la doccia e il pranzo.

Nel tardo pomeriggio, dopo aver partecipato alla SS. Messa delle 19.00 all’aperto nello spazio di fianco alla Chiesa degli Angeli (in centro) ci siamo recati a Merine per la serata conclusiva della Sagra te lu ranu, che molti definiscono il primo grande evento dell’estate salentina. In effetti la sagra era organizzata benissimo con molti punti di distribuzione sparsi in tutto il paesino e prodotti per tutti i gusti. C’erano poi tre spazi con musica dal vivo: uno in centro per i ragazzi (musica disco), uno nel bellissimo oratorio della chiesa di Santa Maria delle Grazie (pizzica) e uno all’ingresso della sagra con musica leggera. Bella serata.

Lunedì 13 Luglio

Mi sono svegliato presto, alle 07.00, e ho fatto una piccola passeggiata in centro per prendere dei cornetti e dei pasticciotti (1,2euro a pezzo) per la colazione al Bar Dentoni, un bellissimo bar molto grande e ben arredato a ridosso della spiaggia, con una varietà infinita e imbarazzante di dolci prodotti da loro. Imperdibile!

Mattinata in spiaggia dalle 08.30. Abbiamo fittato un pedalò per 1h (12euro) per fare uno splendido giro fino alle “due sorelle”, i famosi scogli di Torre dell’Orso. Ai bimbi è piaciuto tantissimo e anche a noi perché il mare è spettacolare. Dopo aver fatto un bagnetto, una volta tornati all’ombrellone, sono salito sulla costa rocciosa alla fine dell’ultimo lido per fare delle foto delle “due sorelle” dall’alto. Semplicemente spettacolare. Vista magnifica. Da qui si può apprezzare ancor di più la trasparenza di questo scorcio di mare. Alle 11.30 siamo poi risaliti verso casa per doccia e pranzo.

Pomeriggio in piscina, nel nostro residence.

Per trascorrere la serata abbiamo scelto Otranto che dista circa 20’ da Torre dell’Orso: semplicemente magnifica!

Siamo arrivati intorno alle 18.00 e abbiamo parcheggiato nei pressi della Cappella dello Spirito Santo, anche nota come Chiesa della Madonna dell’Altomare, dalla quale in settembre parte una famosa processione che poi prosegue nel mare con le imbarcazioni al seguito della statua della Madonna dell’Altomare, che ci hanno riferito essere molto suggestiva. Nei pressi della cappella ci sono sia parcheggi liberi che parcheggi a pagamento (con parchimetro). Poi dal sagrato della cappella parte una comoda scalinata che porta direttamente in centro, sul lungo mare.

Abbiamo fatto un piccolo giro sul lungo mare, all’interno delle viuzze del centro storico che è bellissimo e affollato, e visitato poi la cripta della Cattedrale (la Cattedrale era chiusa). La Cripta della cattedrale è bellissima. All’ingresso si rimane estasiati dalle numerose colonne (oltre 40), che sostengono gli archi della cripta, tutte diverse tra loro e con una bellissima illuminazione sulle estremità. Da non perdere. Purtroppo la cattedrale era chiusa e ci siamo ripromessi di tornare un’altra sera per vederla e soprattutto per vedere il pavimento con il mosaico dell’albero della vita realizzato dal monaco Pantaleone.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Gallipoli
    Diari di viaggio
    bellezze italiane: puglia!

    Bellezze italiane: Puglia!

    6 Giugno 2020: si parte! Chi mi conosce lo sa, a stare ferma, nn sono proprio capace. L'ho fatto e ho trovato anche degli aspetti positivi...

    Diari di viaggio
    15 giorni in puglia con il camper (e scooter)

    15 giorni in Puglia con il camper (e scooter)

    Periodo: Dal 8 agosto al 28 agosto 2021 Mezzo: Mc Louis Glemis 26G – Ducato 2300 130cv Km percorsi in camper: 2.800 in 39 ore di guida...

    Diari di viaggio
    tutto dipende dal vento!

    Tutto dipende dal vento!

    Scegli la piaggia in base al vento. Inizio subito con il consiglio che vorrei aver letto prima di partire, ma non ho trovato evidenziato...

    Diari di viaggio
    salento ma non solo

    Salento ma non solo

    Dopo la piacevole vacanza autunnale dello scorso anno sul Gargano, ci eravamo ripromessi di approfondire la conoscenza della Puglia...

    Diari di viaggio
    i viaggi di gloria... matera, puglia e salento

    I Viaggi di Gloria… Matera, Puglia e Salento

    Puglia 27/06/2019 02/07/2019 Quest’anno la nostra meta sarà la Puglia e precisamente la zona del Salento, con una tappa a Matera,...

    Diari di viaggio
    emozionante salento ionico

    Emozionante Salento Ionico

    1° giorno: Porto CesareoPorto Cesareo è una bella e vivace cittadina situata in uno dei più bei tratti del Salento. Ideale come...

    Diari di viaggio
    con la vacanza in salento...

    Con la vacanza in Salento…

    Per la settimana di Ferragosto, come circa due terzi della popolazione italiana, io, mia sorella, il suo moroso e i loro due cagnolini...

    Diari di viaggio
    salento in bicicletta

    Salento in bicicletta

    Trasporto: RyanAir Data: 17 settembre 2016Durata:8 gg.ITINERARIO1° giorno (sabato 17) BGY-BRINDISI-LECCEVolo...

    Diari di viaggio
    lecce, salento e matera a pasqua

    Lecce, Salento e Matera a Pasqua

    Vacanze Pasquali a Lecce e Salento con gita a MateraPeriodo: 24-29 Marzo 2016Partecipanti: io e FrancaPrologo Il Salento...

    Diari di viaggio
    da bari al salento con tappa a matera

    Da Bari al Salento con tappa a Matera

    Viareggio, 12 agosto Di buon'ora (5,45) carichiamo l'auto e io, mio marito Gianluca e Zoe, la nostra fedele meticcia di un anno e mezzo...