Il nostro giappone!

Finalmente si è realizzato un sogno: un viaggio in Giappone! Lo scorso marzo 2009 abbiamo visto che le tariffe aeree si stavano notevolmente abbassando e miracolo dei miracoli un volo x Tokyo costava solo 505 euro a/r con air france! Abbiamo prenotato subito, e poi scelto con cura gli hotels e studiato nei minimi dettagli l’itinerario...
Scritto da: paofab
il nostro giappone!
Partenza il: 21/05/2009
Ritorno il: 30/05/2009
Viaggiatori: in coppia
Spesa: 1000 €

Finalmente si è realizzato un sogno: un viaggio in Giappone! Lo scorso marzo 2009 abbiamo visto che le tariffe aeree si stavano notevolmente abbassando e miracolo dei miracoli un volo x Tokyo costava solo 505 euro a/r con air france! Abbiamo prenotato subito, e poi scelto con cura gli hotels e studiato nei minimi dettagli l’itinerario consultando ovviamente il mitico sito di turisti per caso, letto opinioni e consigli e comprato una buona guida con mappe, luoghi, info etc… In totale, tra aereo, hotels, japan rail pass e assicurazione sanitaria (consiglio vivamente di farla) il viaggio ci è costato solo 1.100 euro a persona.

Gli extra spesi sono stati x mangiare, regali e qualche sfizio…

Ecco il nostro viaggio: 21 maggio 2009 Roma-Parigi-Tokyo con Airfrance, 13 ore di volo totali.

Atterriamo a Narita alle 8 del mattino del 22 maggio 2009, e un po’ rintronati ci avviamo all’ufficio JR per avere il nostro Japan Rail Pass. Noi abbiamo fatto quello da 7 giorni che abbiamo utilizzato fino all’osso sia tra le varie città che all’interno delle città stesse, ove possibile! Dall’aeroporto, abbiamo preso il Keisei Line che rispetto al Narita Express è molto più economico (mentre al ritorno essendo incluso nel JRP, abbiamo preso il Narita Express) Una volta a Tokyo, abbiamo preso la metro efficientissima e dopo il primo impatto con le macchinette (devo dire che i giapponesi sono super gentili e ci hanno aiutato sempre quando abbiamo chiesto info) subito abbiamo capito come utilizzarle, in alcune poi c’è la parte in inglese, cmq basta guardare il cartellone sopra le macchinette che indica in Yen la tariffa da un punto all’altro! L’hotel scelto per Tokyo è il The B Akasaka, quartiere moderno, d’affari, con molti ristoranti e negozietti vari…L’hotel pulitissimo, nuovo, con internet gratis e yukata sempre disponibili e freschi (vestagliette estive).

Il bagno fornitodi tutto e di più, e gabinetto iper high tech! Essendo arrivati di mattina, ci siamo dovuti subito mettere in marcia x goderci la città e smaltire il fuso orario di 7 ore!.Il primo quartiere visto: Shinjiuku, la cui metro è la + trafficata del mondo, si stimano 2 milioni di passanti al giorno!!! In una viuzza della strada principal, la Yasukuni Dori, ricca di negozi strani e ristoranti di ogni tipo, c’è un bellissimo tempio, dove molti giapponesi pregano a ogni ora: il santuario Hanazono. In serata siamo tornati ad Akasaka e abbiamo cenato in un tipico ristorantino Yakitori, con tavoli separati da tendine per garantire la privacy…Anche se c’era un simpatico vociare essendo il week end…La cosa buffa è che dopo che hai pagato il conto, i camerieri ti inseguono per ringraziarti fino alla fine! 23 maggio 2009: la notte non abbiamo dormito molto, vuoi il fuso, vuoi la voglia di immergersi subito nella vita di Tokyo…E ci siamo svegliati alle 5 del mattino soprattutto x vedere il + famoso mercato di pesce del mondo: Tsuikiji. Vale la pena, perché vedi la contrattazione tra i commercianti, piccoli carretti che corrono frenetici tra i banchi del pesce freschissimo appena pescato, tonni giganteschi, cozze enormi (chiamate le orecchie di mare se non erro), polipi, calamari, gamberoni, ostriche, salmone e affettatrici enormi, cassiere che fanno i conti, scatole di pesce ammucchiate a mò di montagna e turisti curiosi e sbalorditi…E un ottimo odore di pesce fresco che a prima mattina ti inebria…! Mi raccomando di arrivarci presto, alle 8 del mattino chiude! Dopo abbiamo fatto un giretto per i piccoli negozietti tipici e poi ci siamo diretti ad Asakusa, dove c’è il bellissimo tempio di Senso-ji…Sulla cui stradina principale ci sono molti negozietti che vendono souvenirs di ogni tipo, dolcetti tipici, kimono, gelati…Una volta al Tempio ci lasciamo affascinare dalla loro cultura, d’avanti ad ogni tempio c’è sempre un grosso incensiere dove va acceso un bastoncino d’incenso, il cui fumo va sventolato addosso…Dopo di che il rito della “purificazione”: ci sono grossi lavabi con tipo mestoli in legno dove bisogna lavarsi mani e bocca…E poi l’accesso al tempio, molto suggestivo! Ci siamo poi diretti al quartiere dell’elettronica di Akihabara, dove, oltre a cose tecnologiche e futuristiche, ci sono i famosi locali dove ci sono le giapponesine vestite da governanti sexy che aspettano il loro padrone…A Tokyo va molto di moda il “soft porno” per cui non c’è da scandalizzarsi. In serata ci siamo diretti a Shibuya, noto per la vita notturna, con locali, creperie con creps di ogni genere, pachinko (sale slot machine piene ad ogni ora del giorno!) e negozi stile “lolita”.

24 maggio 2009: giornata a Nikko. Giorno in cui abbiamo scelto di convalidare il Japan Rail Pass x i 7 giorni successivi.

Nikko, che dire è una cittadina stupenda a nord di Tokyo, ricca di templi e ottimo cibo tipico, oltre che a simpatici negozietti con souvenirs locali.

C’è un bus che con il ticket giornaliero ti porta alle varie fermate dei templi, lo abbiamo preso anche perché pioveva e non era il caso di fare tutto a piedi perchè dalla stazione sono + di 40 minuti! Ma se non piove conviene anche camminare. In serata ritorno a Tokyo e cena a Rappongi, quartiere molto elegante di Tokyo e cena super tipica: shabu shabu (piatto a base di carne, cotto in brodo sul tuo tavolo!) e sushi (formula all you can eat…Sono uscita dal ristorante rotolando!!!) 25 maggio 2009: Tokyo Disneyland. Ora vi starete chiedendo come mai andare a Disney a Tokyo…Semplicemente perché li “collezioniamo” essendo stati in quelli di Parigi, Orlando-Florida, Los Angeles-California, ci sembrava brutto non visitare anche questo…E di fatti abbiamo fatto bene dato che ogni Disney è personalizzato in base al paese, e la sera c’è una bellissima Electric Parade, con tutti i carri super illuminati con effetti speciali…E poi la magia di Disney ci piace troppo! 26 maggio 2009: Osaka. Treno Shinkansen Tokyo-Osaka in 3 ore esatte (incluso nel JRP, solo i treni Nozomi non sono inclusi!). Dal treno, vista del Monte Fuji (fortunatamente non era coperto dalle nuvole!). Abbiamo prenotato l’hotel Dotonbori (scelto perché visto sul numero di febbraio di Turisti per Caso) è centralissimo a Nanba Station e sulla via Dotonbori c’è la galleria Shinsaibashi che percorre per centinaia di metri il quartiere con centinaia di negozi e ristorantini!!!. Visita del castello di Osaka, bellissimo e cena in ristorantino nei pressi della stazione Nanba.



    Commenti

    Lascia un commento

    Giappone: leggi gli altri diari di viaggio