Il Messico in 21 giorni tra archeologia, città, coloniali e natura

Da Città del Messico alla riviera Maya e Isla Holbox, attraverso Taxco, Puebla, Oaxaca, San Cristobal, Palenque, Campeche e Merida
 
Partenza il: 13/11/2011
Ritorno il: 02/12/2011
Viaggiatori: 4
Spesa: 4000 €

taxi per la spiaggia è costoso (da 120 a 150 pesos solo andata). Ci siamo fermati 3 notti, fino al 29 nov.

Abbiamo fatto dei bei bagni con snorkeling, abbiamo visto molte tartarughe, oltre a pesci di vario tipo, abbiamo anche fatto una lunga camminata lungo la riva, dalla laguna Yal ku alla nostra baia.

Quanto ai ristoranti, la prima sera abbiamo cenato al Liol ha, fin troppo raffinato, le altre due sere invece, per non prendere di nuovo un taxi, ci siamo arrangiati in camera, dato che c’era un’ottima cucina funzionante ed è stato anche divertente! I pranzi al Lol ha, che aveva anche un ritorantino sulla spiaggia per pasti più semplici ed economici.

29 novembre

E’ venuto a prenderci lo stesso autista, il simpatico Nabor, che ci ha accompagnato a Coba, sito aperto da non molti anni, che abbiamo visitato con una guida locale che parlava italiano. Bel sito suggestivo in mezzo alla giungla, siamo saliti sulla ripida piramide da cui si gode una bella vista.

Pranzo velocissimo in taqueria lungo la strada e arrivo a Chiquila nel pomeriggio per prendere il traghetto per Isla Hol Box. Siamo rimasti 3 notti. L’hotel, ”La Palapa” era molto carino, sulla spiaggia, e il personale molto gentile. Cena da Viva Zapata, in centro, con grigliata di pesce, compresa l’aragosta, davvero eccezionale: 1000 pesos per 4 persone, ci hanno offerto anche l’aperitivo.

30 novembre

Lunga camminata sulla spiaggia verso Punta Sur, tantissimi uccelli, conchiglie e scheletri di limuli, i “fossili viventi“, belle foto e tanta pace, data la scarsa presenza di turisti. Pranzo in una tortilleria del centro, dove facevano le tortillas spagnole, squisite. Nel pomeriggio camminata verso Punta Norte, tramonto molto bello. Il mare dell’isola è molto basso e ci sono alghe, inoltre non era molto caldo, per cui nessuno faceva il bagno. Cena al Colibrì con sopas e gamberoni.

1 dicembre

Bel tour in barca alle 3 isole, compreso nel prezzo: cenote Yalaku, bello, anche se un po’ affollato, isla Pajaros. popolata da tantissimi uccelli di vario tipo e isla Pasion, dove abbiamo potuto ammirare anche molti fenicotteri rosa.

Pranzo di nuovo alla tortilleria espanola. Nel pomeriggio siamo andati in spiaggia a prendere il sole, alle 4 c’è stato uno strano matrimonio di due ragazzi francesi (gli sposi arrivati in barca accompagnati dai canti dei mariachi), sposi e invitati molto eleganti e a piedi nudi! Poi in hotel a fare le valigie. Cena al Casa lupita, ottima carne alla brace.

2 dicembre

Ultimo giorno. Siamo stati in spiaggia a prendere l’ultimo sole fino alle 11, poi, dopo un veloce spuntino sul terrazzino della camera con pane e frutta, siamo partiti in lancia, organizzata dall’agenzia, per Chiquila dove ci attendeva il minibus con il solito Nabor che ci ha accompagnato all’aeroporto di Cancun.

Partenza del volo Air France per Bologna alle 19,50, sempre via Parigi.

Considerazioni:

Possiamo dire senz’altro di aver fatto un bellissimo viaggio, che ha unito l’archeologia, l’aspetto coloniale e la natura. La scelta dell’agenzia è stata ottima: organizzazione precisa e puntuale. Abbiamo particolarmente apprezzato la disponibilità delle guide anche a modificare leggermente il programma in un paio di casi, per venire incontro ai nostri desideri. I messicani ci sono sembrati in genere simpatici, gentili e disponibili. Quanto alla criminalità ci sarà sicuramente, ma non ne abbiamo mai avuto la percezione. Avevamo letto di pericoli e delinquenza, soprattutto a Città del Messico, noi abbiamo girato anche da soli tranquillamente, usando ovviamente la normale prudenza, come in ogni altra grande città del mondo. Le strade sono piene dei fastidiosi “topes” per rallentare la velocità” e i tempi di percorrenza si allungano notevolmente, inoltre possono essere pericolosi per gli stranieri che viaggiano da soli, soprattutto di notte.

Non abbiamo avuto problemi di zanzare, un po’ per il periodo, novembre, asciutto, un po’ per gli spray usati nelle zone a rischio, quelle umide della giungla.

Il clima è stato gradevole, in genere con grande escursione termica, per cui si passava dalla maglietta con maniche corte di giorno a manica lunga e giacca leggera o felpa di sera. Anche al mare non era un gran caldo, ma secondo quanto ci diceva la gente del posto, la cosa era abbastanza anomala.

Per mangiare si spende poco, ci sono comunque ristoranti di tutti i prezzi.

Si può prelevare contante anche nei bancomat ma fino all’equivalente di 150 euro al giorno.

Il cambio in novembre era circa 1 euro = 18 pesos.

Dunque viaggio bellissimo, che ci ha fatto apprezzare il Messico, anche se in sole tre settimane, lasciandoci addirittura il desiderio di tornare!

 

 

 

 

 

 

Guarda la gallery
kabah-pdpjs

Taxco

kabah-jdg4v

Monte Alban

kabah-uymjj

Piramide del sole

kabah-7s83k

agua azul

kabah-ju961

isla holbox

kabah-gqvs8

canyon del sumidero

kabah-6dq75

San Cristobal



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Akumal
    Diari di viaggio
    magico yucatan

    Magico Yucatan

    Sul viaggio fai da te nello Yucatan, devo essere sincera, ci ho pensato e ripensato più volte: non tanto perché le foto delle sue spiagge...

    Diari di viaggio
    in yucatan con un salto in chiapas

    In Yucatan con un salto in Chiapas

    Eccomi qua a descrivere quella che per me è stata un’esperienza unica alla luce del fatto che fino a ieri avevo girato in lungo in largo...

    Diari di viaggio
    yucatan & chipas: un viaggio da fare

    Yucatan & Chipas: un viaggio da fare

    Premetto che questo diario sí vuole essere un racconto della nostra esperienza in Yucatan e Chipas, ma non mi soffermerò in dettagli di...

    Diari di viaggio
    una settimana in yucatan

    Una settimana in Yucatan

    Volo blu panorama allucinante, posti strettissimi stile pullman, servizio niente di che e scalo lungo a La Havana. Finalmente siamo a...

    Diari di viaggio
    yucatan e chiapas 5

    Yucatan e Chiapas 5

    Partenza con blue panorama da roma con scalo tecnico a L'Avana, ritorno volo diretto Cancun-Roma costo 800 euro a persona (costo totale...

    Diari di viaggio
    hasta pronto mexico... riviera maya

    Hasta pronto Mexico… Riviera Maya

    Abbiamo programmato questo viaggio fai da te a partire da aprile 2014 (dopo la mia laurea) studiando ogni minimo particolare. All'inizio...

    Diari di viaggio
    un messico dai mille colori

    Un Messico dai mille colori

    15 dicembre 2014 Finalmente il giorno tanto atteso è arrivato. Messico, arriviamo!Nessuna programmazione, non vogliamo vincolarci....

    Diari di viaggio
    fantastica akumal

    Fantastica Akumal

    Partenza da Milano Malpensa nel primo pomeriggio di lunedì 18 marzo... L'aereo parte e atterra puntualissimo ( cosa non sempre sicura...

    Diari di viaggio
    riviera maya: relax, natura e cultura

    Riviera Maya: relax, natura e cultura

    Giorno 1 Arrivati all'aereoporto a Cancun, via L'Avana, ci sottoponiamo alla lunga (ed eccessivamente zelante) trafila burocratica e del...

    Diari di viaggio
    l'autenticità della capitale e dei luoghi sulla costa del golfo del messico

    L’autenticità della capitale e dei luoghi sulla costa del golfo del Messico

    Volo Air France in partenza da Trieste via Roma e Parigi per la Città del Messico. In tutto sono state 19 ore di viaggio, ma non si poteva...

    Video Itinerari