Il giro del mondo… in viaggio di nozze

Con il biglietto giro del mondo abbiamo fatto diversi stop in quattro continenti: India, Australia, Nuova Zelanda, Figi, Los Angeles, New York, Bologna
Scritto da: elenaemark
il giro del mondo... in viaggio di nozze
Partenza il: 06/11/2013
Ritorno il: 22/12/2013
Viaggiatori: 2
Spesa: 1000 €

Un world trip-viaggio del mondo che partisse dall’Europa e ritornasse in Europa dopo un giro a 360 del globo, questo era il sogno di mio e marito Mark per la nostra luna di miele. Ma per vari motivi non lo abbiamo fatto nel 2012 (anno del nostro matrimonio) ma nel 2013. Siamo appena tornati, freschi e così posso raccontarvelo.

Abbiamo acquistato un biglietto viaggio del mondo in Inghilterra con l’agenzia di viaggi STA chiedendo diversi stop (India- Australia-Nuova Zelanda- Fiji- Los Angeles e New York) e il prezzo ci ha sbalordito, poco più di 2000 sterline tutte le tratte internazionali comprese e ce lo siamo accaparrato al volo.

Non mi dilungherò troppo sull’India, in cui ci siamo fermati 3 mesi e mezzo per fare volontariato in una scuola biblica e dove mio marito Mark va oramai da molti anni seguendo progetti di microcredito ma vorrei raccontarvi la nostra avventura in Australia e Nuova Zelanda, paesi spettacolari.

Comunque consiglio a tutti quelli che hanno in progetto l’India di visitare il Rajasthan, è diverso da tutta l’india, secondo me è la vera India poco occidentalizzata ancora con la magia da mille e una notte. Noi abbiamo vissuto per 3 mesi a Udaipur una bellissima città su un magnifico e incantato lago illuminata di notte delle mille luci che si riflettono sullo specchio d’acqua a creare un’atmosfera da favola.

Dopo l’India a fine ottobre abbiamo iniziato la grande avventura, solo i voli prenotati e qualche amico da andare a trovare tra l’Australia e la Nuova Zelanda ma tutto ancora una bianca tavolozza da dipingere con itinerari, sogni e colori australi.

Sbarcati a Perth il 6 novembre siamo stati recuperati in una giornata caldissima dalla mia amica Dinah che ci ha fatto fare un breve tour della città, che è bellissima. Non so perché molti turisti evitano l’Australia occidentale che è davvero vale una visita, poco conosciuta e poco turistica. Perth è una città che merita e soprattutto ci è piaciuto molto Freemantle, la cittadina sul mare raggiungibile in treno metropolitano. Il mercato è uno dei più belli che ho visto in Australia e l’atmosfera di sabato pomeriggio con pub aperti, persone sedute fuori nei bar sulla promenade, sulla spiaggia, buskers ai lati della strada è stata incantevole.

Durante la permanenza a Perth siamo andati a trovare in autobus un’altra amica che abita sulla costa a 4 ore a Sud di Perth, nella cittadina marittima di Dunsbourough, e da lì abbiamo visitato con il suo pick up bianco e il cagnone Scooby parte della costa occidentale. Devo dire questa parte non ha niente da invidiare alla costa orientale dell’Australia, le spiagge sono bellissime, poco turistiche piene di surfisti, panorami spettacolari. Da non perdere gli assaggi di vini delle varie cantine che sono quasi sul mare, in alcune ci si può anche fermare a pranzo o cena.

Da Perth dopo 4 giorni siamo volati ad Adelaide e da lì abbiamo subito preso un velivolo per Kangaroo Island. Per chi va in Australia e non ha mai visto non solo i canguri ma anche i koala è da non perdere, se si va in bassa stagione non è nemmeno troppo turistica, piena di posti dove fermarsi e soprattutto piena zeppa di canguri. Noi abbiamo scelto di affittarci una macchina (molto costosa, direi la più costosa che abbiamo trovato in AU) e ci siamo subito diretti verso la parte a Nord vicino al parco di Flinders Flinch, la riserva naturale. Avevamo prenotato una log cabin (cabina di legno) al West Island park, un campeggio per camper ma anche attrezzato con casette in legno grandi e piccole. Siamo stati contentissimi della scelta perché appena arrivati abbiamo subito visto un koala su un albero che giocava.

Nei giorni seguenti abbiamo fatto varie passeggiate nel koala track (situato direttamente all’interno nel nostro campeggio), direi il posto migliore dell’isola per vedere koala, sono praticamente assicurati e mi sono divertita un sacco nel fare koala spotting. Un bel posto per mangiare sull’isola e nemmeno troppo turistico è proprio il bar caffetteria all’entrata del parco. L’ultimo giorno abbiamo visitato i paesini vicino al porto e all’aeroporto, da vedere anche qui sono le wineries (cantine di vini) sulle colline con spettacoli mozzafiato sul mare. Vyvonne bay a metà dell’isola è un altro posto carino se piacciono le spiagge e se è bel tempo.

Dopo l’isola dei canguri abbiamo ri-volato fino a Adelaide e da qui con una seconda macchina in affitto abbiamo raggiunto in solo 2 ore la Barossa Valley, la valle dei vigneti costruita e ideata dai pellegrini tedeschi. Ci è piaciuta moltissimo, i panorami dei vigneti sulle colline assolate è fantastico, tutte le cantine erano aperte e, al contrario del nostro costosissimo chaintishire, qui gli assaggi di vini sono gratis. Noi abbiamo visitato Jacob Creek perché qui in Inghilterra tutti comprano questo vino ma ci sono un sacco di altri posti bellissimi, da non perdere la Seppeltsfield Road, la grande avenue costellata di palme costruita durante la recessione negli anni 30, qui abbiamo pernottato due notti in una attrezzatissimo cabina dotata perfino di vasca jacuzzi e di griglia all’aperto. Prezzi modestissimi. Contentissimi della scelta

Da qui abbiamo proseguito verso Est, per Bridgewater, dove abbiamo altri amici che ci hanno ospitato per 2 giorni, la passeggiata a Cape Bridgewater per vedere le foche vale la pena se non tanto per le foche ma per la presenza di koala (uno ci ha attraversato la stradina durante la passeggiata). Da cape Bridgewater si vedono le foche che nuotano in mare e tante pecore…

E finalmente la Great ocean Road, penso una delle strade più belle al mondo da fare con calma, almeno dire 3 o 4 giorni non come noi in soli 2… Secondo me la parte più bella è quella più vicino a Melbourne dopo Apollo Bay se si viene da Adelaide (qui consiglierei motel in cima alla collina con vista mare), paesini come Torquay valgono uno stop, di domenica abbiamo visto il mercatino sulla spiaggia, qualcosa di stupendo, con cibo musica sole e tutti rilassati a godersi la giornata festiva.

Guarda la gallery
nuova-zelanda-panorama-kf7we

Giro del mondo Australia- Nuova Zelanda- Fiji



    Commenti

    Lascia un commento

    Adelaide: leggi gli altri diari di viaggio

    Video Itinerari