Il fluire del Nilo

Il fluire del Nilo è come la narrazione di questo diario di viaggio in Egitto. Uno dei più bei viaggi che ho fatto. Siamo partiti in cinque amici per una crociera sul Nilo lungo il quale siamo venuti a conoscenza dei misteri e del fascino della civiltà egiziana Un viaggio che non dimenticheremo mai (a parte il caldo). 11/08 (La partenza) -...
 
Partenza il: 11/08/1997
Ritorno il: 21/08/1997
Viaggiatori: fino a 6
Spesa: 2000 €

Il fluire del Nilo è come la narrazione di questo diario di viaggio in Egitto. Uno dei più bei viaggi che ho fatto.

Siamo partiti in cinque amici per una crociera sul Nilo lungo il quale siamo venuti a conoscenza dei misteri e del fascino della civiltà egiziana Un viaggio che non dimenticheremo mai (a parte il caldo).

11/08 (La partenza) – Alle ore 7.00 partiamo per l’aeroporto Catullo di Villafranca per l’imbarco sul volo che ci porterà a Roma Fiumicino. Arrivati all’aeroporto saluti di circostanza e check-in bagagli direttamente su Luxor. Alle ore 8.25 decollo alla volta di Roma dove arriviamo alle ore 9.00.

All’aeroporto di Roma Fiumicino ci attende una lunga attesa, infatti il volo previsto per è alle ore 16.50. Durante l’attesa sostiamo presso i voli nazionali dove “bivacchiamo” nella sala d’attesa (con i carellini dell’aeroporto sembra di essere al supermarket).

A mezzogiorno decidiamo di passare ai voli internazionali, controllo passaporti e ricerca disperata dei carrellini (i precedenti abbiamo dovuto lasciarli ai voli nazionali).

Verso le 12.30 lo stomaco di tutti e cinque chiama e ci rechiamo tutti all’Airport Cafè per il pranzo. Ordiniamo un piatto freddo tipo “caprese” e qualche panino farcito. Terminato il pranzo ci rechiamo nelle sale d’attesa dove sorge il dubbio per fare il check-in per Luxor. L’agenzia di viaggi ci ha suggerito infatti di fare il check-in al banco EgyptAir ed aspettare l’assistente di viaggio al gate d’imbarco, mentre le istruzioni impartite dal tour operator sono di ritrovarsi nel settore “A” dei voli internazionali (dov’è???).

Facendo fede ai suggerimenti impartiti dall’agenzia di viaggio, chiediamo dove si trova il banco dell’EgyptAir.

Trasferimento presso il banco per il check-in, chiediamo all’operatore la cortesia di avere dei posti sull’aereo possibilmente davanti, vicini e in zona non fumatori. Ci imbarcheremo dal gate C12 dove ci attenderà l’assistente di viaggio. Arrivano le 16.45 e dell’assistente nemmeno l’ombra, intanto il volo viene annunciato con qualche ritardo (dovevamo partire alle 16.50). Nel frattempo appare l’assistente la quale sembra “fregarsene” dei viaggiatori. Alle 17.00 viene annunciato che l’imbarco del volo per Luxor avverrà al gate C8, così la mandria di turisti (tutti con destinazione Egitto) si sposta in massa. Non contenti di tutto ciò viene annunciata un’altra modifica, imbarco non più al gate C8 ma al C1 (alè vai così che vai bene !!!).

Finalmente ci imbarchiamo. Durante il volo l’assistente fa il giro dell’aereo per consegnare il cartoncino per le formalità doganali, nonostante le nostre continue e sollecite segnalazioni, all’assistente “non gliene può fregà de meno!!!”, infatti arriviamo all’aeroporto di Luxor sprovvisti di questo cartoncino.

Alle ore 22.30 circa (ora egiziana cioè un’ora in più dell’Italia) atterraggio (con applauso) all’aeroporto di Luxor. Scesi dall’aereo veniamo trasportati in un hangar fatiscente e qui veniamo accolti dall’operatore turistico alla cui domanda “SETI 3 ?” rispondiamo “siamo in cinque”. (SETI 3 è la motonave su cui verremo imbarcati dopo le formalità doganali, e su cui faremo la crociera sul Nilo).

Tramite la lingua dell’operatore vengono appiccicati sui nostri passaporti i visti e, dopo aver compilato il cartoncino consegnatoci, veniamo invitati a recarci al controllo passaporti. Che fiscali sti egiziani !!!! Terminate le affannose formalità burocratiche ci tuffiamo nella bolgia umana per il ritiro delle valigie – che maciello ragazzi !!!. Con le valigie in mano usciamo dall’aeroporto dove incontriamo la guida che ci accompagnerà per tutto il viaggio La guida è egiziana, abita a Il Cairo è alto 1, 90 m è largo altrettanto e pesa 140 chili di simpatia (sicuramente migliore della assistente italiana) e ci comunica che il nostro Gruppo di viaggio si chiamerà “Habibi” che significa “amore mio”.

Arriviamo al molo dove saliamo sulla motonave SETI 3. Questa motonave è gestita da una società internazionale , pertanto i passeggeri presenti non sono solo italiani ma ci sono anche spagnoli (carramba che sorpresa !!!) e greci.

Ci viene servito un bel bicchiere di karkadè caldo poi la guida ci da alcune indicazioni sulla giornata di domani e poi ci vengono consegnate le chiavi delle cabine.

12/08 (Habibi – habibini – habiboni) – Ci svegliamo alle 8.30 e andiamo a fare colazione nella sala ristorante occasione buona per fare conoscenza dei vari compagni di viaggio. Dopo la colazione a buffet ci ritroviamo tutti nella hall dove la guida ci da ulteriori suggerimenti sulla giornata odierna.

Innanzitutto fa l’appello di tutti gli “habibini” e ci presenta la guida egiziana che ci illustrerà i monumenti.

Contrariamente a quanto stabilito dal programma, i templi di Karnak e Luxor li visiteremo questa mattina anche per approfittare delle basse temperature. Prima di visitare tali templi, la guida ci porta all’Hotel che sta di fronte all’imbarcadero per fare il cambio dei dollari con le Lire egiziane.

Alle 10.30 arriviamo al Tempio di Karnak dedicato al dio Amon-Ra, il caldo si fa sentire, visitiamo anche la Cappella di Hatshepsut dove si trova una raffigurazione del Dio Min con il suo “affare” ( da notare che in questa cappella gli uomini devono entrare con il piede destro, mentre le donne con il sinistro ). Altra curiosità del tempio degna di nota lo Scarabeo portafortuna in granito, a seconda del numero di giri attorno ad esso si possono verificare degli eventi fortunati, qualcuno per non scomporsi ne fa cinque – chissà !!! A fine visita la guida ci porta in prossimità del Lago Sacro del Tempio dove c’è un bar e facciamo subito conoscenza dell’acqua minerale egiziana più venduta.

A mezzogiorno ci trasferiamo al Tempio di Luxor (sempre più caldo, alè), durante la spiegazione del quale la guida è costretta a fermarsi per la preghiera del Muezzin (che confusione !!).

Verso le 13.00 arriviamo alla motonave dove ci attende il pranzo, qua fissiamo subito i posti a tavola. Il pranzo è completamente a buffet. Terminato il pranzo ci ritiriamo nelle nostre stanze per il riposino. Il pomeriggio infatti è a completa disposizione.

Alle ore 16.30 saliamo sul ponte per prendere il sole (e una bella boccata di caldo). Il ponte della motonave è confortevole con tavolini e sedie all’ombra, lettini per prendere il sole, la piscina, la vasca jacuzzi e il bar.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Abu Simbel
    Diari di viaggio
    pasqua sul nilo

    Pasqua sul Nilo

    18 aprile 2019 - Giorno 1 Volo Milano Malpensa – LuxorMotonave Jaz Crown Jubilee con pensione completa a bordo (pasti a buffet)....

    Diari di viaggio
    egitto classico: istruzioni per l'uso

    Egitto Classico: istruzioni per l’uso

    Buongiorno a tutti! Ciao a chi già conosce i miei diari di viaggio e anche a chi mi legge per la prima volta. (Per altre mete, cercatemi...

    Diari di viaggio
    egitto: 5000 anni di meraviglie

    Egitto: 5000 anni di meraviglie

    Scrivo questa recensione di un viaggio bellissimo appena concluso, con la tristezza nel cuore, dopo aver letto della notizia di uno...

    Diari di viaggio
    viaggio nell'egitto magico tra piramidi e antichi luoghi sacri

    Viaggio nell’Egitto magico tra piramidi e antichi luoghi sacri

    La Magia dell’Egitto Finalmente dopo tanti anni ho realizzato il sogno di fare questo viaggio in Egitto con la crociera sul Nilo ed era...

    Diari di viaggio
    crociera sul nilo 2

    Crociera Sul Nilo 2

    Erano le 5:30 di una mattina di settembre , e io camminavo nervosa sul terrazzo di camera nostra, aspettando che Alessio si svegliasse.Ero...

    Diari di viaggio
    crociera da luxor ad abu simbel

    Crociera da Luxor ad Abu Simbel

    Abbiamo prenotato tramite il tour operator egiziano Memphis via web, un pacchetto personalizzato per 2 persone $ 1865 (circa € 1500)....

    Diari di viaggio
    il vero egitto... non quello dei tour operator

    Il vero egitto… non quello dei tour operator

    Se desiderate vedere il vero Egitto, e non quello proposto dai vari tour operator (tutto perfetto e senza problemi) troverete molto utile...

    Diari di viaggio
    tour dell'egitto

    Tour dell’Egitto

    Ed eccoci a raccontare un nuovo viaggio, questa volta nella terra dei Faraoni.. Prima di partire avevo grandi aspettative ma non immaginavo...

    Diari di viaggio
    in crociera sul nilo e al cairo

    In crociera sul Nilo e al Cairo

    Il viaggio che io e mia moglie abbiamo fatto in Egitto tra il 5 e il 12 dicembre 2010 è identico a quello descritto e pubblicato da...

    Diari di viaggio
    nilo, feluche e faraoni

    Nilo, feluche e faraoni

    Sabato 07/08/2010 – Milano – Il Cairo Partiamo in nove da Milano con un volo Egyptair alle 15.00 dalla Malpensa. La mia vicina di...