Il Brasile di Maura & Leonardo: nord-est

Da Recife a São Luís con soggiorno a Fernando de Noronha.
 
Viaggiatori: 2
Spesa: 3000 €

Abbiamo scelto un tipo di viaggio che ci desse la possibilità di assaporare appieno lo spirito dei luoghi, che ci facesse vivere la quotidianità, che ci facesse conoscere la popolazione; per questo abbiamo utilizzato prevalentemente mezzi pubblici e abbiamo dormito nelle hospedagem, sistemazioni modeste ma decorose e soprattutto pulite.

1° giorno Italia – Recife

Volo Tap alle ore 12:30 da Bologna per Lisbona, arrivo alle 14:25 e alle 16:30 volo intercontinentale per Recife, arrivo 21:30. Il cambio è una nota stonata, all’aeroporto di Recife si cambia a 2,26 + spese contro un un cambio reale di 2,40. Transfer con taxi comune, 45 R$, pernottamento alla pousada Do Forte in Rua Imperial, 175, costo della doppia 75 R$. Sicuramente la posada piu’ spartana del viaggio, ce lo aspettavamo, ma l’abbiamo scelta perché vicina alla metropolitana; comunque pulita e personale gentile.

2° giorno Recife – Pipa

Dalla pousada Do Forte arrivare alla stazione del metro benché molto vicino non è stato proprio immediato, per mantenere un profilo basso e non maneggiare troppo la mappa siamo finiti completamente fuori strada, il fuori programma ci ha consentito di vedere degli scorci di vita quotidiana attraversando la parte vecchia di Recife. Spendiamo 2,80 R$ e prendiamo la linea arancione, ci dirigiamo verso la Tip Rodovaria – Terminal Rodovario Do Recife scendendo alla fermata Estacao Rodoviaria tempo impiegato 15 minuti. Al terminal, in attesa della partenza per Pipa, abbiamo assaggiato per la prima volta due succhi dell’Amazzonia il guaranà e l’açaí, dal gusto particolare ma buoni e soprattutto super energetici.

Con la compagnia di Onibus Progresso partiamo direzione Pipa alla fermata di Goianinha scendiamo e prendiamo un komby, per 25 R$ a persona che ci porta fino alla pousada da noi prenotata: pousada Xama Praia de Pipa, rua do Cajueiro, n°12. A Goianinha ci hanno fatto scendere al distributore di benzina, lì c’era un komby che stava facendo rifornimento e contrattando, insieme ad una giovane coppia francese, l’abbiamo preso al volo; in 18 minuti eravamo già a Pipa. Comunque molti sono i tassisti in attesa di passeggeri, offrendo corse sia per Tibau Do Sul che per Pipa. Tuttavia è molto più economico camminare un po’ per la strada principale di Goianinha e prendere uno dei numerosi furgoni vans o komby che partono, a intervalli regolari dalle 5 alle 22, dietro la chiesa. Da Goianinha, fino a Pipa ci sono 25 km di asfalto e sanpietrini. Il tragitto Recife-Goianinha che doveva durare 3 ore in realtà durerà 4 ore in quanto l’esercito sta effettuando i lavori per il raddoppio della carreggiata, curioso osservare i diversi modi di eseguire i lavori.

Dopo una lunga giornata e una memorabile scorpacciata di pesce rientriamo in pousada e ci concediamo a Morfeo, alle 4 di mattina veniamo svegliati sulle note musicali di Alejandro di Lady Gaga sparate a duemila, non tardiamo molto a capire che a poca distanza in linea d’aria si trova una discoteca, sembra di essere in mezzo alla pista, fino alle 7 del mattino sparerà musica tecno complice la melatonina riusciamo a riaddormentarci.

3° 4° 5° giorno Pipa

Con i numerosi vans si raggiungono facilmente i luoghi più lontani, tipo: Tibau do sul, Sibauma, ecc. A piedi si visita agevolmente Praia do Madeiro, Baia do Golfinhos, Praia do Amor, Chapadao. Nella Baia do Golfinhos con un po’ di pazienza è veramente possibile fare il bagno con i delfini, anche se l’acqua non proprio cristallina non permette di vederli sotto la superficie. Quando però emergono per respirare, alcuni vengono talmente vicini e in completo silenzio che quando emettono un suono misto tra uno starnuto e un verso d’uccello lo spavento è assicurato. Il centro abitato di Pipa è piuttosto trascurato, ma ci sono moltissimi bei ristorantini e locali, le spiagge poi sono bellissime. Si mangia bene a prezzi economici. Prezzo massimo speso 75 R$ in due per una grigliata mista con aragosta, sicuramente tra le migliori cene di questo viaggio.

La Pousada Xama è stata un’ottima scelta, curata nei minimi particolari, dalla signora Neuza, una sorta di “generale” molto efficiente. Colazione a buffet abbondante e varia, la frutta buonissima, gran parte arriva direttamente dal suo orto. La pousada ha una piscina centrale e tutto intorno le camere, una decina circa, ognuna con il proprio terrazzino e amaca. La posizione è molto interessante, in quanto si trova all’estremità sud-est di Pipa, in una zona abitata prevalentemente da locali e per questo molto vera inoltre è vicina all’accesso per la Praia do amor (la spiaggia piu’ bella di Pipa).

giorno Pipa – Natal – Fortaleza

La navetta che collega Pipa a Natal impiega circa due ore partendo alle 7:50 arriviamo alle 10:00. Ci sono dei vans (chiamati Alternativos) che fanno servizio di bus navetta si possono prendere all’ingresso di Pipa, alla rodoviaria che non è altro che uno spiazzo di terra battuta, oppure lungo l’unica strada che l’attraversa. La rodoviaria di Natal è veramente squallida e degradata anche se stanno iniziando i lavori per una ristrutturazione generale. Arrivo a Fortaleza al terminal Rodoviario Joao Tome: Av. Borges de Melo, 1630

Bairro de Fátima da casa abbiamo prenotato l’Oasis Atlantico Imperial Hotel, Avenida Beira-Mar 2500, Waterfront/beach, trasferimento con taxi, costo per due 20 R$. Alla rodoviaria volevamo prenotare il passaggio con Redencao per il transfer per Jericoacoara ma non è stato possibile in quanto gli orari di ufficio sono dalle 6:00 alle 18:00. La scelta dell’Hotel Oasis è stata azzeccatissima perchè a pochi passi dalla fermata del Onibus della Redencao che ferma davanti all’hotel Praiano. Inoltre ci ha permesso di uscire la sera in tutta sicurezza, poiché localizzato nel centro della “movida” e di fronte al mercatino dell’artigianato, molto interessante con buoni prezzi e tante cose da comprare, peccato che essendo all’inizio del viaggio ogni grammo in più va portato per il resto dei giorni sulle spalle.

A Fortaleza si sente piuttosto pesantemente la criminalità. C’è molta vigilanza statale e privata, ma i lestofanti non né sono turbati, molta attenzione ai bimbetti scalzi che stazionano davanti agli hotel. I biglietti Rendecao vanno comprati in un piccolissimo negozio che vende escursioni e articoli da mare, nome Velas Tru. Il negozio si trova sul marciapiede lato mare, a sinistra, guardando l’hotel Praiano, vicino al club nautico, prenotate il prima possibile, noi abbiamo preso gli ultimi due posti, prenotando 10 ore prima, in bassa stagione.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Brasile
    Diari di viaggio
    assaggi di brasile

    Assaggi di Brasile

    15 Novembre 2019 - Brasilia Il nostro viaggio-lavoro in terra brasiliana parte proprio dalla sua capitale, che raggiungiamo dopo 11 ore di...

    Diari di viaggio
    da città del messico a fortaleza

    Da Città del Messico a Fortaleza

    Guardando per l'ennesima volta le foto dell'album di un viaggio che ho fatto molti anni fa mi è venuta voglia di raccontarvi questa...

    Diari di viaggio
    il viaggio di nozze da sempre sognato: il meglio di argentina e brasile fai da te!

    Il Viaggio di Nozze da sempre sognato: il meglio di Argentina e Brasile fai da te!

    Da sempre Viaggiatori e non Turisti fai da te, in occasione del Viaggio di Nozze abbiamo pensato di sfruttare la nostra Esperienza sul...

    Diari di viaggio
    dieci giorni in brasile

    Dieci giorni in Brasile

    Sabato 10 Agosto 2019 Volo Pisa - Roma Fiumicino - San PaoloDomenica 11 Agosto 2019Arriviamo a San Paolo intorno alle 05:00 ora...

    Diari di viaggio
    12 giorni in brasile

    12 giorni in Brasile

    In Brasile nei luoghi più turistici: Rio de Janeiro, cascate di Iguazù, Salvador. Ci siamo spostati con voli interni, ci siamo appoggiati...

    Diari di viaggio
    três cavaleiros alla scoperta del brasile

    Três Cavaleiros alla scoperta del Brasile

    che abbiamo visitato sono stati i due musei ai quali erano interessati i figli, facendo una rapida corsa nelle poche ore della domenica...

    Diari di viaggio
    rio, foz do iguaçu e le città coloniali del minas gerais

    Rio, Foz do Iguaçu e le città coloniali del Minas Gerais

    Il viaggio Se un "carioca" ti invita a visitare la sua città e il suo paese, come fai a dire di no?L’amico Rogerio Camargo, che...

    Diari di viaggio
    un bellissimo viaggio tra dune, lagune, fiumi, laghi, spiagge e oceano

    Un bellissimo viaggio tra dune, lagune, fiumi, laghi, spiagge e oceano

    Venerdi 21 giugno, bellissima escursione con dune buggy lato est di Jerico ai due laghi, lago Paradiso e lago Azul, la partenza dalla...

    Diari di viaggio
    tour del brasile con bambini

    Tour del Brasile con bambini

    Voli: Intercontinentale KLM Bologna – Amsterdam – Rio – Fortaleza - Amsterdam - Bologna 670€ a testa (compresi 2 bagagli in stiva)...

    Diari di viaggio
    di cosa parliamo quando parliamo di brasile... note da e per un viaggio breve

    Di cosa parliamo quando parliamo di Brasile… Note da e per un viaggio breve

    Di Andrea Franzoni (http://andreafranzoni.blog) Dici "Brasile", e già ti si para davanti agli occhi un’immagine preconfezionata stretta...