I feel sLOVEnia!

Slovenia, bella scoperta!
Scritto da: miciaus
i feel slovenia!
Partenza il: 06/08/2016
Ritorno il: 21/08/2016
Viaggiatori: 2
Spesa: 1000 €

6/7 AGOSTO

Incuriositi dalla visita al padiglione EXPO 2015 della Slovenia, che niente aveva a che fare con il tema nutrire il pianeta, ma molto con la promozione turistica, abbiamo deciso di organizzare le nostre vacanze 2016 in questo paese.

Per mettere le basi di un itinerario abbiamo preso spunto dai diari di viaggio trovati sul sito di Turisti per caso. Siamo partiti il 6 agosto alla volta di Trieste, dove abbiamo fatto tappa per due notti, visto che non l’avevamo mai visitata. Bella città, vivibile, da non perdere oltre ovviamente al castello di Miramare, la chiesa di S.Giusto con i suoi bellissimi mosaici bizantini e un aperitivo al tramonto in piazza Unità d’Italia. Ottima postazione per gli amanti della fotografia è il molo Audace, da cui si può avere una visuale a 360 gradi. Anche un giro con il tram 2 che si trasforma in funicolare per salire la ripida via che porta ad Opicina è da fare: scendendo alla fermata dell’obelisco c’è una terrazza panoramica da cui ammirare Trieste dall’alto. A Trieste abbiamo acquistato la vignetta da applicare al vetro dell’auto per poter percorrere le autostrade slovene, 30 € per un mese, visto che quindicinale non esiste. Dopo aver chiesto in 2 tabaccherie, dove avevano solo quelle settimanali, l’abbiamo trovata alla COOP.

BUFFET DA PEPI: misto carni di maiale cotte in caldaia e birra.

Aperitivo al CAFFÈ DEGLI SPECCHI , storico locale in Piazza Unità d’Italia.

Pranzo da VECIO BUFFET MARASCUTTI: locale storico di Trieste che propone piatti tipici, ma noi ci siamo limitati a 2 insalatone e 2 birre € 28,20 tot.

Per cena una pizza da “NAPA” con l’immancabile birra: € 28,00 tot.

Km percorsi: 4.72

8 AGOSTO

Prima tappa in territorio Sloveno è Skofja Loka, piccolo paese medievale il cui centro storico si concentra in un viale con ai due lati palazzi decorati (casa Homan, casa Martin e il vecchio municipio). Il tempo di fare qualche foto e si riparte alla volta del lago di Bled. Bellissimo lago, molto famoso e quindi pieno di turisti, ma che mantiene il suo fascino. Ci sono zone attrezzate con spiaggette dove poter prendere il sole e fare un bagno e c’è la possibilità di passeggiare sul lungolago per 6 km. Anche se è un po’ caro (€ 14), non abbiamo potuto rinunciare ad una gita in barca fino all’isoletta al centro del lago, 40 minuti a disposizione per fare un giretto e poi si torna. Si può entrare a visitare la chiesetta a pagamento, ma non ne vale la pena. Al castello di Bled conviene salire solo nel caso in cui vogliate visitarlo, altrimenti non serve a niente perché non ci sono punti panoramici da cui poter fare foto dall’alto. A Bled non si può fare a meno di assaggiare la famosa kremsnita, una millefoglie farcita con crema e panna montata, oppure la grmada, dolce con uvetta, noci crema al cacao ricoperto di panna montata: squisite! Noi le abbiamo assaggiate tutte e due da SMON, con 2 cappuccini € 9,40 tot.

Cena da GOSTILNA PRI PLANINCU – BLED: 2 zuppe, 2 mega-hamburger, 2 calici di vino (pessimo!) e acqua € 35.40 tot.

Km. percorsi: 7

9 AGOSTO

Tappa immancabile a 4 km. da Bled è la gola di Vintgar: un percorso di 1.6 km di passerelle in legno che costeggiano l’impetuoso torrente. Per 4 volte si attraversa il torrente, si passa sotto un ponte di pietra e si raggiunge una diga. Poco più avanti c’è il punto ristoro da dove si scende una scala per raggiungere la cascata di Sum, alta 13 mt. e poi si torna indietro. Un consiglio: andateci la mattina presto per evitare l’orda di turisti! L’ingresso alla gola costa € 4.

Seconda tappa di oggi è Radovjica per vedere il museo dell’apicultura (3€ l’ingresso): ci sono delle arnie antiche di forme particolari, numerosi pannelli di arnie dipinti e un alveare in funzione. Il centro storico è davvero piccolo, praticamente in una piazza è racchiuso tutto!

Facciamo una sosta con coppa di frutta con gelato € 11,60 (tot. per due coppe)

Cena con pizza (molto buona) e birra da RUSTIKA – BLED: € 23.20 tot.

Km percorsi: 5

10 AGOSTO

Giornata di pioggia… Siamo andati a vedere il lago di Bohinj, ma con la pioggia non rende… peccato perché dev’essere molto bello, più piccolo di quello di Bled, meno turistico.

Cena da BABJI ZOB – BLED: abbiamo assaggiato dei ravioli con i ciccioli e gli zlikrofi, una sfoglia ripiena di ricotta, di secondo abbiamo preso i cevipcici , salsiccette di carne di maiale € 23.20 tot.

Km. percorsi: 1.50

11 AGOSTO

Visitiamo la capitale, Lubiana: dobbiamo dire che non è una tra le più belle capitali europee viste finora. Da vedere il ponte dei draghi (il drago è il simbolo di Lubiana) e il triplo ponte nella piazza principale. Ci sono tanti locali sul lungofiume e sull’acqua che ricordano la nostra zona sui navigli a Milano. Siamo saliti in funicolare al castello, anche se non l’abbiamo visitato, c’è una bella terrazza per fare una sosta e qualche foto.

Abbiamo fatto merenda nella tecoteca CAJNA HISA, 1 the, un cappuccio e 2 brioche € 6,30

Cena di pesce da ROBBA – LUBIANA € 49,40 in due.

Km. percorsi: 6,50

12 AGOSTO

Siamo passati dal maniero di Strol, ma se non siete intenzionati a visitarlo (i commenti non invogliano) evitate la deviazione fin qui, da fuori non dice granché. Molto bello l’Arboreto Volcji Potok, un parco di 85 ettari poco lontano da Lubiana. Ben curato, con giardini alla francese, all’inglese e aiuole con fiori di vario genere. L’ingresso costa € 7, forse un po’ caro, ma per una passeggiata in tranquillità in mezzo al verde, si può fare.

Per la cena, visto che è il compleanno di Stefano, ci siamo concessi il lusso di cenare nel castello di Lasko, al ristorante PAVUS: superlativo! Certo, non è economico, ma abbiamo mangiato piatti molto particolari e di ottima qualità: assolutamente consigliato!

Guarda la gallery
cultura-x5quh

Lubiana, Slovenia

cultura-jwz73

Lago di Bled, Slovenia

montagna-ux1qa

Il porto di Piran

slovenia-e94wj

Lubiana

slovenia-dpjg4

Piran

collio-uyrcf

lago di Bled



    Commenti

    Lascia un commento

    Bled: leggi gli altri diari di viaggio

    Video Itinerari