I Colori del Canada

Eravamo in 4 adulti (2 coppie ) Volo Alitalia Roma Toronto preso in offerta a circa 370 euro sul sito dell’Alitalia; partenza 20 giugno ritorno 7 luglio. Il volo è stato buono (?) a parte un ritardo di due ore all’andata. Hotel tutti prenotati dall’Italia su booking o direttamente dai siti degli hotel Al nostro arrivo nel moderno...
 
Partenza il: 20/06/2009
Ritorno il: 07/07/2009
Viaggiatori: fino a 6
Spesa: 2000 €

Purtroppo come dicevo, il poco tempo a disposizione e la pioggia ci impediscono di percorrere qualche sentiero alla ricerca di altri abitanti del parco.

Ripartiamo con destinazione Matane. Durante il tragitto ci prende un vero nubifragio, la strada che costeggia il san Lorenzo sembra tutt’uno col fiume, ci fermiamo nei pressi di un faro per qualche foto e verso sera arriviamo a Matane. Sosta al supermercato, acquisto biglietti del traghetto, hotel confortevole (RIOTEL MATANE 8/10), cena ancora a base di pesce. Piove ancora. Siamo andati al ruscello per vedere la risalita dei salmoni: nessun avvistamento.

La nostra prossima Tappa è Tadoussac in cui soggiorneremo due giorni, la traversata in traghetto dura due ore da matane a Baie Comeau, le acque sono agitate e si balla un po’. La sponda Nord del San Lorenzo in questa parte non è molto abitata, ci fermiamo a pranzo in un paesetto non identificato e giungiamo a Toduossac (B&B- Auberge Maison Gagné 7/10 che colazione! ) nel pomeriggio del 28 giugno. Il tempo è ancora pessimo, e tra un acquazzone e l’altro riusciamo a fare il giro dei negozietti di souvenir ed a scegliere il ristorante per la cena. Anche in questo caso un’ottima scelta.

Il 29 giugno gita in Barca lungo il fiordo del Saguenay fino alla cittadina di La Baie, gita parzialmente rovinata da una giornata meteorologicamente pessima.

Il 30 giugno partecipiamo alla gita in gommone alla caccia di Balene lungo il san Lorenzo. La giornata non si presenta bene con un tempo grigio ed un cielo basso di pioggia. Saliamo in barca provvisti di incerata imbottita. La temperatura sarà di circa 10° e pioviggina. Si parte. Appena fuori dal porto incontriamo i primi Beluga. Dopo le foto di rito ci dirigiamo a largo speranzosi, ma nelle due ore di navigazione successive non scorgiamo nessun altra balena. Se non siete esperti marinari, due ore a bordo di un gommone sballottato dalle onde, con schizzi di acqua che vi colpiscono incessantemente, il freddo e l’umidità che pian piano vi penetra attraverso la tuta incerata, sono sufficienti a farvi desiderare di stare da un’altra parte, balene o non balene. Per fortuna è ora di tornare, lo skpipper fa un giro all’interno del fiordo del Saguenay ed ecco che avvistiamo una balena comune, certo non delle più spettacolari come anche il nome suggerisce. Perlomeno il freddo e l’acqua che ci siamo presi sono ripagati. Sbarchiamo verso l’una infreddoliti e inumiditi, e riprendiamo il nostro viaggio verso sud attraverso la regione del Charlevoix con destinazione Baie Saint-Paul. Soggiorneremo in questa bella cittadina un paio di notti, dedicando del tempo a qualche escursione a piedi ed in canoa nel parco Des Grand Jardin .

Baie Saint-Paul è veramente deliziosa con numerosissime gallerie d’arte e ottimi ristoranti. Un aspetto piacevole di tutto il viaggio è stato trovare questi negozi di artigianato e gallerie d’arte sempre di alto livello. Il 2 luglio lasciamo le zone rurali e iniziamo quella che si può definire un’altra vacanza nella vacanza, ci aspettano infatti ancora 5 giorni da trascorrere tra Montreal e Toronto.

Le due città sono entrambe molto vivaci, più simile ad una metropoli americana Toronto, più europea Montreal. Durante il nostro soggiorno a Montreal c’era il festival del Jazz e quindi la città era molto animata e piena di turisti. Abbiamo visitato ciò che si deve di Montreal, dedicando anche del tempo allo shopping approfittando dei saldi e del cambio vantaggioso.

Noi avevamo l’hotel in centro e non abbiamo usato l’auto. Il centro città si visita tutto a piedi ed anche di sera non c’è problema ad andare in giro e a raggiungere la città vecchia per cenare. Portate con voi sempre un ombrello poiché prima o poi piove.

Il 4 luglio partenza con destinazione Toronto, in cui arriviamo nel primo pomeriggio, dopo aver lasciato i bagagli al nostro hotel su jarvis street (Grand 9/10)andiamo a visitare il Royal Ontario Museum e per cena ci aspetta il ristorante della CN Tower. Il museo contiene tante collezioni, ho trovato interessanti le sale dedicate alla cultura indiana e le sale con i reperti fossili dei dinosauri. Entrambe mi hanno emozionato e saranno sempre un ricordo. Il resto del museo contiene collezioni sull’arte rinascimentale europea, reperti egizi, popoli greci, terrecotte cipriote… Il cui livello non è paragonabile a cose già da me viste nel nostro paese. La cena alla CN Tower è stata anch’ essa un’emozione per la veduta che si gode .. E per il conto che si paga.

Toronto è una grande città ma il centro è racchiuso in un area di 2 km di lato e quindi dopo un paio di giorni ci si orienta come nella propria città. Abbiamo sempre girato in macchina, un rapido calcolo tra costo della metro e del parcheggio ci ha fatto considerare che l’uso dell’auto è conveniente.

Il 5 luglio visita alle cascate del Niagara . Da Toronto è una facile meta che si raggiunge in circa 90 minuti. Sulle cascate non ho nulla da dire, è già stato detto tutto anche in questo sito. Di ritorno verso Toronto ci fermiamo a Niagara on the lake. Qui lo stile di vita canadese tocca la sua massima espressione. Intendo belle case con giardini curatissimi e tanto verde a disposizione. La città è anche la classica meta della domenica per le gite fuoriporta. La zona è anche una delle più miti del Canada, ci sono terre coltivate, frutteti e vigne con la produzione di vini, tra cui in particolare l’Ice wine.

Torniamo in Hotel per rilassarci un po’ in piscina prima dell’uscita serale per la cena che faremo in un ristorante dell’harbour district Il 6 luglio trascorriamo l’ultima giornata in terra canadese visitando a piedi la città.

Fuori dall’hotel siamo anche intervistati da una TV locale, in merito alla pulizia della città, poi abbiamo capito che era in corso uno sciopero degli spazzini, non ce ne eravamo accorti, ma abitiamo a Roma… Il centro di Toronto ce lo siamo visitato tutto a piedi dal St Lawrence market all’harbour front fino a china town con tutto quello che stà in mezzo.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Canada
    Diari di viaggio
    canada, road trip nelle montagne rocciose (calgary - vancouver - calgary)

    Canada, road trip nelle Montagne Rocciose (Calgary – Vancouver – Calgary)

    Decidiamo di riprovare il viaggio nei parchi delle Montagne Rocciose canadesi che avevamo già organizzato per l’estate del 2020 ma che...

    Diari di viaggio
    montréal

    Montréal

    Il Canada è uno stato immenso probabilmente per visitarlo tutto con lentezza, come piace a me, ci vorrebbero mesi e mesi e probabilmente...

    Diari di viaggio
    a spasso per toronto, la new york canadese

    A spasso per Toronto, la New York canadese

    Toronto è da molti definita la New York canadese ed in effetti molte similitudini ci sono, come i suoi alti e specchiati grattacieli, le...

    Diari di viaggio
    le cascate del niagara a natale, per vivere davvero un white christmas

    Le Cascate del Niagara a Natale, per vivere davvero un “White Christmas”

    L'idea di visitare paesi freddi sul serio mi è arrivata piano piano, vivendo tra Bologna e Riccione ed originaria di un paese in collina...

    Diari di viaggio
    canada orientale, fino alle nebbie di terranova

    Canada orientale, fino alle nebbie di Terranova

    1. Oggi è un giorno perfetto per volareIl sole splende su Malpensa, l’asfalto della pista surriscaldato in questo luglio milanese,...

    Diari di viaggio
    alaska, 49th state

    Alaska, 49th State

    Da qualche anno avevo in mente di organizzare un viaggio in Alaska, ma l’elevato costo dei voli aerei mi aveva sempre fatto desistere....

    Diari di viaggio
    nord est usa

    Nord Est USA

    Info pratiche17 giorni/16 notti Noleggio auto per 13 giorni. 2800 km percorsi. Costo totale per 3 persone: 6900 euroDettaglio: ...

    Diari di viaggio
    je me souviens

    Je me souviens

    Un lungo viaggio in aereo con scalo a Roma Fiumicino. Siamo un bel gruppo di 6 amici e 2 bambine. Il viaggio in areo mi dà sempre la...

    Diari di viaggio
    canada orientale on the road

    Canada orientale on the road

    1° GIORNO 31/07 ROMA-TORONTO Partiamo in mattina da da Roma Fiumicino con volo diretto su Toronto operato da Air Canada della durata di...

    Diari di viaggio
    canada ovest e pacific north west usa

    Canada ovest e pacific north west usa

    Il viaggio tanto agognato me lo sono conquistata!!! Inseguito e ottenuto il volo ad un prezzo ottimo riesco finalmente a coronare il mio...