Husky e aurora boreale: Ivalo e Lapponia a febbraio

Un breve viaggio in famiglia fai da te in Lapponia (Finlandia del nord). Tre giorni pieni sulla neve incontaminata di Ivalo, Inari e Saariselka
Partenza il: 15/02/2018
Ritorno il: 19/02/2018
Viaggiatori: 5
Spesa: 2000 €

Giovedì, 15 febbraio 2018

Il volo Finnair parte da Roma Fiumicino in orario, alle 10.55, e arriva, dopo tre ore e mezza, ad Helsinki. I bagagli (due imbarcati con abbigliamento e scarpe, il resto trolley a mano) arriveranno direttamente ad Ivalo, in Lapponia, e lo scalo è breve, tant’è che appena scendiamo dall’aereo saliamo sull’altro. Il viaggio è stato organizzato in proprio e la sistemazione scelta è la Guesthouse Husky, a quattro chilometri e mezzo da Ivalo. Cominciamo con il dire che ad Ivalo ci sono supermercati forniti aperti fino alle 22.00 e quindi non si muore di fame. Per una questione di comodità, però, abbiamo prenotato alla Guesthouse anche la cena, che inizia alle 18.00, viste le buone recensioni sulla cucina della signora Outi e visto che i ristoranti sono cari senza offrire molto di più. Si può scegliere tra due o tre portate (prima un antipasto, poi il piatto unico e infine il dolce) e noi, viaggiando con tre figli (9, 14 e 17 anni), abbiamo optato per tre portate da tre e due da due, il che è stato più che sufficiente. Come alloggio, abbiamo preso una camera familiare per i figli (sono quattro letti con bagno e doccia) e una doppia per noi. Il posto è praticamente in una foresta innevata e vi è una fattoria di 150 cani husky con cui vengono trainate le slitte per il tour relativo. Vi è la possibilità di prenotare la sauna ed usufruirne in modo privato. Posto pulito, silenzioso e con possibilità di passeggiare nella neve anche nei dintorni. Paesaggio spettacolare, con alberi innevati e strade comunque ben tenute. È stato molto comodo affittare una macchina sul posto, direttamente all’aeroporto, anzi direi fondamentale, visto che serve per girare nei dintorni. Appena atterrati, abbiamo quindi ritirato l’auto e siamo andati alla Guesthouse, arrivando verso le 19.00. Lì abbiamo sistemato i bagagli e in auto siamo andati a un supermercato ad Ivalo, dove abbiamo acquistato la cena per la sera. Al piano terra, infatti, vi è una cucina con un tavolo comune a tre o quattro stanze. Visto che gli orari di cenare sono diversi a secondo delle nazionalità, almeno per questa prima sera, non vi sono state sovrapposizioni.

L’abbigliamento: il nostro soggiorno è durato dal 15 al 19 febbraio e siamo passati da -2 a -23 ma non abbiamo mai avvertito veramente freddo. E quindi: una o due magliette termiche, a secondo della temperatura. Una camicia o una maglietta a maniche lunghe. Pantaloni da sci, con sotto una o due calzamaglie termiche. Un paille pesante o un maglione di lana norvegese (che ho comprato sul posto). Ai piedi: per i più piccoli, calzini di cotone a contatto con la pelle e calzettoni di lana (sul posto ne trovate a bizzeffe). Scarponcini impermeabili con pellicciotto dentro e giubbotto caldo imbottito. Da portare ovviamente cappelli di lana, guanti (meglio se a manopola) e sotto guanti, passamontagna-sottocasco e occhiali da sci (utilissimi per il giro con gli husky). A -15 il freddo è intenso ma secco e sopportabile. Il vantaggio di avere la macchina è che ci si può sempre entrare dentro per riscaldarsi, specie nell’attesa dell’Aurora Boreale. Comodo il navigatore, mentre non abbiamo utilizzato il wiFI portatile visto che il segnale c’è ovunque (anche alla Guesthouse c’è il Free wiFI.



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo Leggi i Diari di viaggio su Finlandia
Diari di viaggio
Dalla Sardegna al Polo Nord

Dalla Sardegna al Polo Nord

Quando si è viaggiatori, come noi, per passione, ci si deve metetere dei target durante l'anno. Per via della pandemia e del voler fare un...

Diari di viaggio
Attraverso le foreste delle Repubbliche Baltiche

Attraverso le foreste delle Repubbliche Baltiche

Da tempo avevo preso in considerazione un viaggio nelle Repubbliche Baltiche, ma poi, per una ragione o per l’altra, avevo cambiato...

Diari di viaggio
Tallin, Helsinki e la regione dei laghi

Tallin, Helsinki e la regione dei laghi

Pensavo ad un on the road in Finlandia già da due anni, dopo essermi innamorata di Helsinki, visitata nel febbraio 2017, con il mio...

Diari di viaggio
Lapponia Glaciale

Lapponia Glaciale

Sono ormai passati tre anni e mezzo dalla cruda verità, mio figlio Oscar all’età di 9 anni, mettendo insieme vari tasselli durante la...

Diari di viaggio
Dieci giorni al

Dieci giorni al “fresco” fra Riga, Tallinn e Helsinki

Amo viaggiare per visitare i luoghi di interesse, i monumenti e le attrazioni turistiche, quelle consigliate dai siti e dai diari di...

Diari di viaggio
Le luci del nord

Le luci del nord

Ogni viaggiatore ha una grande passione, un luogo specifico o una zona del mondo alla quale si lega e dove immancabilmente ritorna appena...

Diari di viaggio
Viaggio a nord del Circolo Polare Artico

Viaggio a nord del Circolo Polare Artico

la navetta gratuita dall’aeroporto all’hotel, usufruita anche per il viaggio di andata, essendo d’obbligo lo scalo a...

Diari di viaggio
Lapponia finlandese

Lapponia finlandese

1 GIORNO: 4/3/19 È arrivato il giorno di portare la mia mamma a realizzare un suo grande sogno: La Lapponia. Ho prenotato tutto quando...

Diari di viaggio
Dal design di Helsinki al fascino di San Pietroburgo

Dal design di Helsinki al fascino di San Pietroburgo

Il viaggio inizia nella mente del viaggiatore nel momento stesso in cui questi decide di andare da qualche parte. Per quanto mi riguarda,...

Diari di viaggio
Helsinki, moderna ed elegante capitale sul golfo di Finlandia

Helsinki, moderna ed elegante capitale sul golfo di Finlandia

Una occasione da non perdere, trovandoci nonno e nipote in tour alla scoperta della capitali baltiche a Tallinn, per visitare la...