Girovagando per la Riviera dei Cedri

Dieci giorni in giro per la splendida Riviera dei Cedri tra paesaggi incredibili e profumi magici
 
Partenza il: 10/08/2013
Ritorno il: 19/08/2013
Viaggiatori: 5
Spesa: 1000 €

della Grotta, patrona della città: la Madonna viene portata per mare con una barca, seguita da tante altre, e costeggia con la barca tutto il golfo. Al suo passare ogni lido, e sono davvero tanti, saluta la Madonna con una batteria di fuochi d’artificio. Lo spettacolo è favoloso, anche perché i lidi restano aperti e ci si può fermare sulle sdraio ad ammirare tutti i tanti fuochi d’artificio che si susseguono. Inoltre ogni lido organizza qualcosa: dall’anguriata, al panino con salsiccia, dalla musica live al cocktail serale… insomma ce n’è per tutti i gusti ed è una grande festa per tutti… non manca ovviamente il bagno in notturna! Noi dopo aver assistito allo spettacolo torniamo a Scalea e ceniamo dallo storico locale “Il corsaro”,locale sito sul lungomare e davvero consigliato.

Settimo giorno: 16.08.13

Oggi decidiamo di lasciare la Calabria per arrivare fino alla vicina Basilicata, con precisione a Maratea, unica località di mare della Basilicata sulla costa Tirrenica. Ci fermiamo in località Fiumicello al lido L’approdo, proprio ai piedi del Cristo Redentore che osserva la baia. La città ha ricevuto la bandiera blu 2013 e non si smentisce: le sua acque sono splendide sul serio oltre che incastonate in uno scenario naturalistico favoloso. Purtroppo anche oggi il meteo ci gioca brutti scherzi nel pomeriggio, così anzichè tornare a casa, decidiamo di allungarci ancora un po’ verso la Campania, precisamente a Sapri, il maggior paese del golfo di Policastro (Cilento). La città è tristemente famosa per la spedizione di Carlo Pisacane del 1857 che si risolse in un insuccesso, portando alla successiva Spedizione dei Mille. Ogni anno lo sbarco a Sapri viene ricordato con una rievocazione in costumi dell’epoca. Ci facciamo un giretto per la città il cui lungomare è davvero piacevole, ma decidiamo di tornare verso casa, fermandoci a fare un giro per Maratea. La città è molto graziosa ed è conosciuta come la Città delle 44 Chiese oltre che per il Cristo Redentore, scolpito da Bruno Innocenti. Giusto il tempo di comprare il celebre Amaro di Maratea e ci dirigiamo ancora al ristornate La vecchia guardia a San Nicola Arcella per cena.

Ottavo giorno: 17.08.13

Maratea ci è piaciuta molto, così decidiamo che vogliamo godercela pienamente, sperando in una bella giornata. Oggi scegliamo di andare al lido O Macarro, scelta che si rivela davvero eccellente: per arrivare alla spiaggia si passa in una stupenda pineta e si scendono e salgono svariati gradini, ma lo spettacolo è unico… è stupendo! Il tempo regge e restiamo in spiaggia fino al tramonto e poi decidiamo di raggiungere Massa di Maratea dove si sta svolgendo la sagra del Vitellino Podolico. In effetti è un vitellino da guinnes dei primati, come dicevano i manifestini, ma la coda è impressionante, per cui optiamo per il ristorante Il giardino di Epicuro, poco lontano da dove abbiamo parcheggiato… In realtà non ci ha convinti molto ma forse siamo arrivati troppo tardi, è sabato sera e forse meglio di così non poteva andare.

Nono giorno: 18.08.13

Oggi scegliamo ancora l’Isola di Dino, precisamente il lido san Francesco, molto tranquillo e carino… è davvero un peccato dover lasciare questi posti che ci sono entrati nel cuore… La giornata passa velocemente e forse questo è il tramonto più bello che potessimo vedere. Quindi torniamo verso Scalea e decidiamo di cenare vicino casa: il ristorante Don Pedro è aperto da un annetto, ma non ci delude per nulla. La cucina è un mix di sapori calabresi e siciliani e ci sorprende piacevolmente e poi se è possibile la piazzatta (Piazza Maggiore de Palma) oggi è anche più carina, vista la musica dal vivo. Ci torneremo!

Decimo giorno: 19.08.13

Le valigie sono pronte, lasciamo Scalea alla volta di Maratea, dove ci fermiamo di nuovo al lido O macarro, oggi ancor più pieno, se possibile… La malinconia ci avvince per cui progettiamo di fermarci in qualche posto carino sulla strada del ritorno. Dopo un fugace spuntino a Pecorone al ristorante Da Giovanni, che fa anche degli ottimi panini con formaggi e salumi locali, facciamo tappa a Sammichele di Bari, famoso per le sue macellerie (la nostra è Da Gerardo) sempre pronte ad arrostire carne, in particolare zampina, bombette e gnemeredde (interiora)… beh manca poco e siamo a casa… ma i tramonti in spiaggia di questi giorni ci accompagneranno per tutto l’anno.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Calabria
    Diari di viaggio
    calabria coast to coast

    Calabria coast to coast

    Considerando che nell’estate 2021 il Covid ci ha dato un pò di tregua, ma non ancora abbastanza per poterci fidare a fare uno dei nostri...

    Diari di viaggio
    tropea e dintorni

    Tropea e dintorni

    Per la nostra settimana in Calabria soggiorniamo in un bellissimo piccolo residence di soli 4 appartamenti con splendida piscina vista...

    Diari di viaggio
    tour in calabria alla ricerca del castello misterioso

    Tour in Calabria alla ricerca del castello misterioso

    Buongiorno a tutti dalla favolosa Calabria. Un itinerario per chi ama i viaggi esperienziali all’insegna delle tradizioni e...

    Diari di viaggio
    jazz nel sud italia in vespa

    Jazz nel Sud Italia in Vespa

    Sarà una lunga notte. Lunga, lunga, lunga. Lunga perché domani, nel primo pomeriggio, inizieremo il nostro nuovo lento viaggio (che...

    Diari di viaggio
    calabria on the road in 8 giorni

    Calabria on the road in 8 giorni

    “Quest’anno voglio visitare tutta la Calabria”.Detto fatto! Qualche mese prima della partenza prenoto un volo Ryanair da Bergamo...

    Se non ora, quando? Tour in moto lungo tutta l’Italia

    È dal 2014 che viviamo in the road insieme (io, Andrea; Sonia, la mia ufficiale in seconda; la nostra moto, una Royal Enfield Classic...

    Diari di viaggio
    viaggio in calabria … sognando il perù!

    Viaggio in Calabria … sognando il Perù!

    Viaggio in Calabria … sognando il Perù! (by Luca, Sabrina e Leonardo)Sabato 1 Agosto:Doveva essere (per noi) una epica...

    Diari di viaggio
    11 giorni in calabria, talvolta improvvisando

    11 giorni in Calabria, talvolta improvvisando

    Quest’anno le idee per l’estate erano altre, ma vista la situazione sanitaria abbiamo optato per un tour molto spartano per la Calabria...

    Diari di viaggio
    scalea: la nostra prima uscita post covid!

    Scalea: la nostra prima uscita post Covid!

    campani ma semplicemente scalioti, una indole aperta e buona che ama la tranquillità divisa tra mare e monti. Una felice scoperta,...

    Diari di viaggio
    itinerari d'arte nella sicilia occidentale

    Itinerari d’arte nella Sicilia occidentale

    strada che si inerpica sul versante del monte non posso fare a meno di fermarmi varie volte per ammirare dall’alto il panorama della...