Giro della Florida in libertà: divertimento puro

Per chi ama il mare, chi ama il fumetto, chi ama lo spazio, chi ama l'intrattenimento, chi ama il viaggio, chi ama il fai da te, chi ama gli animali e la natura, chi ama la pesca, chi ama lo sport ed il surf in particolare: la Florida è perfetta. Eravamo in 5, il numero perfetto per dividere le spese. Abbiamo prenotato volo, auto e alberghi,...
 
Partenza il: 13/04/2008
Ritorno il: 27/04/2008
Viaggiatori: fino a 6
Spesa: 1000 €

Per chi ama il mare, chi ama il fumetto, chi ama lo spazio, chi ama l’intrattenimento, chi ama il viaggio, chi ama il fai da te, chi ama gli animali e la natura, chi ama la pesca, chi ama lo sport ed il surf in particolare: la Florida è perfetta.

Eravamo in 5, il numero perfetto per dividere le spese.

Abbiamo prenotato volo, auto e alberghi, secondo un preciso piano, tutto dall’Italia. Expedia per tutto tranne un paio di alberghi. Costo euro 875 a testa per le due settimane. Poi vanno aggiunti i pasti, le entrate ai parchi, i regali e quant’altro, totali euro 1.325 a testa. Tratta Bologna-Madrid-Miami con Iberia (tutto ok). Per gli alberghi abbiamo verificato la qualità con i commenti di TripAdvisor.It Arrivati dal noleggiatore, abbiamo chiesto il navigatore (fondamentale) ed un Suv bello comodo. Benzina usd 3,85 al gallone (4 litri). Fatto il tour in senso antiorario da Miami a Miami. 1.500 miglia, 2.400 km. Un po’ alla volta, quasi tutti i giorni.

Cambio automatico, sorpasso a destra, agli incroci svolta destra sempre permessa se non c’è nessuno. Leggere qualche nota sul modo di guidare. Problemi zero con le autorità. Limiti a grandi linee rispettati, basta non andare più veloci dei locali (che comunque sgasano volentieri).

Alberghi: Embassy Suites vicino al Miami International Airport, Four Points a Cocoa Beach, Travelodge Maingate a Kissimmee, Southland Inn a Sarasota (con un simpaticissimo svedese parlante italiano), Kani Lai a Fort Meyers Beach (caotico e con “ospiti” in camera), Ocean Point a Key Largo, Residence Inn a Coconut Grove di Miami.

Florida (USA): terra di aria condizionata, business che si respira nell’aria, parcheggi a pagamento, locali per tutti i gusti, tanta ospitalità in ogni angolo da parte di tutti, non importa chi sei e da dove vieni (comunque italiano = bel tipo) e che lingua parli poichè ci si intenderà comunque. Terra di strade perfette e sempre dritte, ponti, animali (caimani, cervi delle Keys, procioni, alligatori, ibis), parchi naturali, parchi giochi, fiction e un po’ di finzione. Terra baciata dal mare bellissimo, di spiagge ampie e per tutti i gusti, di isole, tantissime isole. Terra di pensionati americani, di giovani surfisti, di tatuatori e tatuati, di grandi onde e di grandi pesci, di surfisti e di pescatori, di personaggi estrosi, di donne, di chirurgia estetica, di grande gusto del pacchiano e del kitch, dell’art decò. Terra della carta di credito.

Terra delle catene merceologiche (Mcdonald’s, Waffle House, Taco Bell, Arby’s, Dunkin’ Donuts, Wendy’s, Kentucky Fried Chicken), degli hamburger, delle french fries, della coke, della dr. Pepper, del waffle, delle ciambelle, della key lime pie.

Partiti da Miami, visitate Fort Lauderdale (la piccola Venezia), con interessanti outlet, spiaggia. Passati per Boca Raton (tanti pensionati e poca libertà di gioco in spiaggia), passati per Palm Beach, solo per danarosi amanti del lusso, ma molto divertente (Worth Avenue).

Arrivati a Cocoa Beach, patria del surf, del negozio di Ron Jon, aria fredda (sarà l’unico luogo con clima abbastanza freddino), base per arrivare al Kennedy Space Center.

Visita a Daytona Beach, al famoso circuito, al famoso negozio di cioccolata, alla spiaggia per auto.

A Kissimmee, vicino ad Orlando, per una intera giornata al Magic Kingdom di Disney World (sfruttare il nuovo sistema di prenotazione anti-code), e per gli outlet.

Isola di Anna Maria sul golfo del Messico, costa ovest, più calda e bella. Spiaggia di Mannatee. Poi Bradenton Beach.

Notte a Sarasota. Il giorno successivo preleviamo un pochino di sabbia dalla spiaggia di Siesta Bay, puro talco bianco. Poco dopo Venice Beach: non troviamo i famosi fossili di denti di squalo… Peccato.

Isola di Captiva. Solo per pochi. Parcheggi inesistenti, solo lungo la punta nord dell’isola. Spiaggia con i tubi di discarica. Vabbe’ che è bassa stagione…

Isola di Sanibel, romantica, bella spiaggia di Bowman. Conchiglie e pensionati. Raccomandato il tramonto.

Fort Meyers Beach solo per liceali in calore. Marco island, stupenda spiaggia a fine isola, raccomandata.

Raggiungiamo Key Largo (meglio dire Tavernier), attraversando le Everglades, fermandoci per qualche biscottino agli alligatori (gulp!). Qua se vedono una pozza ci pescano.

Giornata di pesca a Islamorada con Robby’s, pesci per tutti, anche il delfino (non il nostro), il tarpon, la cernia, ecc… Grigliata sulla spiaggia fatta da noi con il nostro pescato… Senza parole! Giornata a Key West, bellissima e stravagante, meta di tanti gay e lesbiche. Duval street. Casa di Hemingway. Il pilone con l’indicazione del punto più a sud degli Usa continentali a sole 90 miles da Cuba. Il cartello 0 mile. Le spiagge ed i locali.

Lungo le Keys il Seven Miles Bridge e la No Name Island con il No Name Pub, tappezzato di dollari. Poi il cervo delle Keys. Piccolino ed abbastanza notturno. Al contrario dei ristoranti della Florida.

Conclusione in pompa magna a Miami Beach, a SoBe (South Beach). Lungo Ocean Drive, lungo la Collins dove anche Paolo Maldini ha un appartamento, nell’Art Deco District. Locali e umanità come in nessun altro luogo, credo. Miami Ink per i tatuaggi. Ma non dimentichiamo la signorile Coconut Groove (con il Coyote Ugly), o il cubano Calle Ocho a Little Havana. Skyline da favola! Viva la Florida in libertà! God Bless America! God Bless You!



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Florida
    Diari di viaggio
    babbo natale regala voli per miami

    Babbo Natale regala voli per Miami

    Era dicembre quando mio fratello si avvicina e a bassa voce mi dice: “Che ne pensi se a maggio andiamo tutti a Miami? Però dobbiamo...

    Diari di viaggio
    florida 2019... e il sogno americano continua

    Florida 2019… e il sogno americano continua

    Regalo di prima comunione per i miei bambini? Quale se non un viaggio spettacolare? E dove si trovano i parchi più belli da visitare ?...

    Diari di viaggio
    stati uniti: georgia - alabama - mississippi - arkansas - texas - oklahoma - louisiana - florida

    Stati Uniti: Georgia – Alabama – Mississippi – Arkansas – Texas – Oklahoma – Louisiana – Florida

    moderno e funzionale), dove restiamo in riposo fino alle ore 17,30 quando decidiamo di muoverci per andare prima a un vicino Valmart per...

    Diari di viaggio
    crociera ai caraibi... l'inverno in infradito!

    Crociera ai Caraibi… l’inverno in infradito!

    L’idea di togliere scarpe, cappotti e sciarpe e anche per una sola settimana durante i mesi più freddi infilare un semplice paio di...

    Diari di viaggio
    musica e sole... a stelle e strisce

    Musica e sole… a stelle e strisce

    19/08 Finalmente ci siamo: le nostre tanto desiderate ferie sono arrivate! Quest’anno optiamo per un viaggio itinerante: da New...

    Diari di viaggio
    la nostra florida on the road

    La nostra Florida on the road

    Abbiamo scelto di partire tra ottobre e novembre dopo esserci confrontati con altri viaggiatori che ci hanno preceduto i quali hanno...

    Diari di viaggio
    in florida con bambini: 12 di buoni consigli

    In Florida con bambini: 12 di buoni consigli

    marini e foche. Il Seaquarium è molto grande (circa 40 ettari), ha quindi al proprio interno numerose strutture: il Penguin Isle (sede di...

    Diari di viaggio
    fuga d'inverno in florida

    Fuga d’inverno in Florida

    Una settimana in giro nel Sunshine State 297 Passare una settimana al caldo d’inverno, soprattutto quando si è abituati all’umidità e...

    Diari di viaggio
    florida... sunshine state 2

    Florida… sunshine state 2

    Da sempre mi ha affascinato l’idea di trovarmi al caldo quando da noi le giornate sono grigie, umide e nelle case accendiamo il...

    Diari di viaggio
    states attraverso gli stati del sud

    States attraverso gli stati del Sud

    E' stato un colpo di fulmine. Ho iniziato a leggere un diario di viaggio in questi luoghi e prima della parola fine avevo già deciso. A...