Giappone: un incredibile contrasto fra tradizione e modernità!

Straordinaria esperienza nel Paese del Sol Levante sospesi tra antiche tradizioni ed un futuro iper tecnologico.
 
Partenza il: 08/08/2015
Ritorno il: 21/08/2015
Viaggiatori: 2
Spesa: 3000 €

Un viaggio in Giappone era in programma da molto tempo e finalmente è arrivato anche il nostro momento di visitare il Paese del Sol Levante. Non siamo rimasti delusi: è semplicemente un viaggio spettacolare. In nessuna altra parte del mondo che abbiamo visitato siamo entrati in contatto con una cultura e modi di fare così lontani dai nostri. Le abitudini culinarie, i rapporti fra le persone, l’ordine delle città, l’assoluta puntualità dei mezzi pubblici, il rigore con il quale qualsiasi persona opera nel suo lavoro, i divertimenti e gli svaghi, appare tutto molto lontano ed affascinanti rispetto a quello a cui siamo abituati. Io e la mia compagna Valeria siamo stati fortunati nell’avere un amico giapponese, Hiroyuki, che a Tokyo ci ha aiutato ad approfondire ancora meglio il modo di vivere dei giovani giapponesi facendoci incontrare anche altri ragazzi come noi: loro affascinati dagli occidentali e noi innamorati persi del loro Paese.

Qualche consiglio prima di partire

Aereo: abbiamo volato con Air France (volo molto buono) con scalo a Parigi (circa 700€ a persona) con arrivo a Tokyo Narita e ritorno da Tokyo Haneda. Narita è l’aeroporto più distante ma ottimamente collegato con il treno Narita Express (cira 1 ora e mezza), incluso nel Japan Rail Pass. Haneda invece è l’aeroporto più vicino a Tokyo, si raggiunge o con la metro o, come nel nostro caso, con il taxi (circa 45 euro).

Assicurazione: stipulata assicurazione sanitaria ed annullamento viaggio con Columbus (circa 80€ a persona).

Treni e Japan Rail Pass: I viaggi in treno sono rapidi, puntuali (le partenze spaccano il secondo), frequenti. Il Japan Rail Pass dà l’opportunità di prendere tutti i bullet train (treni proiettile) della linea veloce Shinkansen (tranne i Noizomi) ma anche traghetti (ad esempio per l’isola di Miyajima) o la Yamamote Line a Tokyo . Il costo non è basso (14 giorni circa 330€ a persona), ma è ampiamente ripagato dopo due tratte. Noi siamo andati direttamente in un’agenzia di Roma a prenderlo altrimenti potete farvelo spedire direttamente a casa in modo veloce (per info ; al pagamento in Italia vi consegnano un voucher che va cambiato con il pass una volta arrivati in aeroporto. Già il tragitto dall’aeroporto di Narita a Tokyo (circa un’ora e mezza di treno) può essere fatto con il Japan Rail Pass. Il consiglio, trattandosi luglio ed agosto di alta stagione, è recarsi in un qualsiasi ufficio JR e prenotare i posti sul treno che intendete prendere anche a distanza di qualche giorno. I posti prenotati non vi obbligano poi a prendere quel treno.

Alberghi: prenotati in anticipo tramite il sito booking.com (luglio ed agosto sono periodi di alta stagione e conviene prenotare tutto prima). I prezzi sono molto simili a quelli europei. Abituatevi a stanze molto piccole rispetto ai nostri standard (almeno degli alberghi 3 stelle..salendo di prezzo il discorso cambia!) ma sempre pulitissime e funzionali.

Clima: ad agosto aspettatavi un forte caldo ed un tasso di umidità molto elevato.

Pocket wifi ed applicazioni utili: è un dispositvo davvero comodo che permette di essere sempre connessi ad internet e poter utilizzare app come Google Maps o Google translator. Lo abbiamo prenotato direttamente dall’italia con prelievo presso l’ufficio postale dell’aeroporto di Narita (in alternativa potete farvelo spedire in albergo al vostro arrivo).Scaricate anche le applicazioni per la metro di Tokyo (spettacolare) e qualle per gli orari dei treni che vi permetteranno di pianificare tutti gli spostamenti.

Cucina: la cucina giapponese è mitica! Sushi, Soba, Udon, Ramen, Gyoza, Okonomiyaki…tutte cose davvero squisite che non vi stancherete di mangiare.

Sicurezza: non credo esista paese più sicuro del Giappone; la criminalità bassissima (siamo andati in giro per Tokyo anche alle 2 di notte senza nessun tipo di problema) e tutti sono sempre fin troppo pronti a darvi una mano accertandosi che voi abbiate capito bene quanto vi stanno indicando.

9 – 12 agosto: Tokyo

Avete mai giocato a Sim City? Ecco, girare per Tokyo è come immergersi nel famoso videogioco. Presente e passato, edifici ipertecnologici e templi antichissimi si fondono in questa ordinatissima metropoli. Per la prima parte del nostro viaggio (torneremo a Tokyo anche alla fine del tour) abbiamo scelto di alloggiare a Shinjuku (Hotel Sunroute Higashi Shinjuku circa 80€ a notte), il quartiere è molto comodo ed è bel collegato con il resto della città (la stazione della metro Shinjuku è la più trafficata del mondo). La prima cosa che facciamo appena arrivati in città è andare alle macchinette della metro per acquistare la carta Pasmo ricaricabile per la metro (si paga a distanza… più fermate sono e più paghi) con la quale si possono anche acquistare bevande nella migliaia di macchinette automatiche e pagare in alcuni market.

Elencare quello che abbiamo visitato richiederebbe troppo tempo ed anche tanta memoria… ci è piaciuto praticamente tutto! Concedetevi una pausa rilassante al tempio Senso-ji e poi quando cala il sole salite sulla strabiliante Tokyo Sky Tree a vedere le luci della città che si accendono, passeggiate per Akihabara (il quartiere elettronico) ed ammirate i giovani vestiti come i personaggi dei fumetti, seguite gli impiegati che a fine turno si rifugiano nei negozi a sfogliare manga, prendete la monorotaia per l’isola di Odaiba per ammirare la Baia di Tokyo, attraversate la strada all’incrocio più trafficato del mondo alla fermata della metro di Shibuya e quando cala la sera rifugiatevi in un micro bar a Shinjuku a sorseggiare sake…sbizzarritevi, la sicurezza della città e la precisione dei trasporti ve lo consentiranno senza problemi!!!

12 – 16 agosto: Kyoto, Hiroshima e isola di Miyajima

Mettete in programma almeno 5 o 6 giorni per la visita della città e la visita dei suoi stupendi templi, soprattutto se volete anche fare un’escursione giornaliera ad Hiroshima. Noi abbiamo soggiornato all’Hotel Gimmond Kyoto (circa 80€ a notte), in buonissima posizione. Girare la città è abbastanza semplice acquistando un biglietto giornaliero per l’autobus.Non fatevi spaventare dall’alfabeto, in hotel ci hanno consegnato una mappa con le linee degli autobus colorate che fanno fermate proprio di fronte ai templi. Tra i luoghi più belli che abbiamo visitato annoveriamo il Kiyomizu-dera sorretto da centinaio di colonne, il Kinkaju-ji (il tempio d’oro), il Daitoku-ji, l’Okochi Sanso e la foresta di bambu di Arashijama, il quartiere di Gion (dove se siete fortunati vedrete una geisha!), il Fushimi-Inari Taisha con il suo percorso di 4km completamente racchiusi in centinaia di torii arancioni, il mercato di Nishiki e la grandiosa stazione dei treni. La città è, in poche parole, favolosa. Vedrete giovani girare con i kimono tradizionali tra i vicoli caratteristici di Gion e potrete mangiare ottimo cibo (consigliamo il ramen da Ippudo, eccezionale!).

Guarda la gallery
cultura-cwsek

Donne in abiti tradizionali a Kyoto

cultura-gr8mh

Tori fluttuante sull'isola di Miyajima

cultura-njhs8

Atomic Dome a Hiroshima

cultura-6yubz

Parco della Pace a Hiroshima

cultura-w7n2h

Daibutsu a Nara

cultura-fezps

Nikko

cultura-13s19

Panda alla zoo di Ueno

cultura-qrxay

Palazzo Imperiale a Tokyo

cultura-wxu1g

Tokyo

cultura-uvhuu

Senso-ji a Tokyo

cultura-mwg6z

Quartiere di Yanaka

cultura-ygvg6

Golden Temple a Kyoto

cultura-fc2fk

Tokyo Sky Tree

cultura-whsvw

Tokyo dalla Sky Tree

cultura-k1saq

Foresta di bambù a Kyoto

cultura-yjgmw

Inari Shrine a Kyoto



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Fuji
    Diari di viaggio
    estate giapponese

    Estate Giapponese

    Note generali: Periodo: 29/07/18 – 01/09/18Persone: 2 (io e mia sorella), + 3 amici che si sono uniti per circa 20...

    Diari di viaggio
    hong kong e giappone

    Hong Kong e Giappone

    Takayama (ordine di visita stabilito secondo il meteo). Raggiungo il vicino ostello (6.900y, pago con la prepagata 54,61€) che si...

    Diari di viaggio
    giappone fai da te? ceeeerto che si può!

    Giappone “fai da te”? Ceeeerto che si può!

    Ciao a tutti, mi chiamo Alessandra e finalmente ho deciso dopo tanti viaggi, di scrivere un diario di viaggio, per diversi motivi: il...

    Diari di viaggio
    giappone: un incredibile contrasto fra tradizione e modernità!

    Giappone: un incredibile contrasto fra tradizione e modernità!

    Un viaggio in Giappone era in programma da molto tempo e finalmente è arrivato anche il nostro momento di visitare il Paese del Sol...

    Diari di viaggio
    tre gaijin nel sol levante

    Tre gaijin nel Sol Levante

    vacanza al Ganko Sushi, eccezionale! Dopo cena scendiamo sulla sponda del fiume a Ponto-cho e ci uniamo ad un gruppetto a caso di...

    Diari di viaggio
    le meraviglie del giappone

    Le meraviglie del Giappone

    Io e mio marito abbiamo deciso di andare in Giappone per il nostro viaggio di nozze e ci siamo concessi un tour organizzato. Partiamo il...

    Diari di viaggio
    la fine del mondo e il paese delle meraviglie

    La fine del mondo e il paese delle meraviglie

    Innanzi tutto mi scuserà il buon Murakami per avere preso indegnamente in prestito il titolo del suo bellissimo libro per questo mio...

    Diari di viaggio
    yokoso japan di benvenuti in giappone parte 4

    Yokoso Japan di Benvenuti in Giappone parte 4

    29 aprile Oggi giriamo per Kyoto. Ci dedichiamo alla parte nord-ovest della città. Per prima cosa andiamo al Tourist Office per prendere...

    Diari di viaggio
    yokoso japan di benvenuti in giappone parte 3

    Yokoso Japan di Benvenuti in Giappone parte 3

    25 aprile Oggi era previsto un giro per il paese e la visita alle antiche case dei mercanti. Purtroppo piove dalle 5 del mattino, e non è...

    Diari di viaggio
    yokoso japan di benvenuti in giappone parte 2

    Yokoso Japan di Benvenuti in Giappone parte 2

    21 aprile Oggi giornata libera. Nel senso che il programma non prevede niente, ognuno può girare liberamente per conto suo. Io devo...

    Video Itinerari