Giappone.. Tokyo.. Nikko.. Kyoto e Osaka in 9 giorni!

…il paese del silenzio, delle culture millenarie e dell'educazione!
 
Partenza il: 03/06/2011
Ritorno il: 12/06/2011
Viaggiatori: 2
Spesa: 1000 €

Tokyo:

Eccomi qui a descrivervi il mio ultimo viaggio fatto in Giappone poche settimane fa…Partiti da Dublino (poiché abito qui), facendo scalo a Parigi e dopo 12 ore di volo siamo arrivati direttamente a Tokyo verso le 9 di un sabato mattina. Passati tutti i controlli ci dirigiamo all’agenzia JR che si trova sempre all’aeroporto, ma al piano inferiore, per cambiare il nostro biglietto che avevamo comprato online e che ci ha permesso di prendere qualsiasi treno della linea JR (valida per tutto il Giappone) e la tessera della metropolitana. Questo Pass di 7 giorni ci e’ costato 261 euro con inclusi 15 euro per la metropolitana. Fatto il biglietto abbiamo preso il Narita Express che ci ha portato direttamente alla stazione della metro “Tokio”. Presa la metro siamo arrivati in albergo.Lasciati i bagagli , iniziamo ad esplorare Tokyo. Ci siamo diretti al parco del Palazzo Imperiale, dove è possibile vedere anche il giardino botanico. Ripresa la metro ci siamo fermati ad AKIBAHARA dove siamo saliti sulla TOKYO TOWER (meglio di sera), che e’ una riproduzione della Tour Eiffel, è alta 330 metri ed offre una vista unica a 360 gradi sulla città di Tokyo.

Il secondo giorno e’ iniziato con una buona colazione nel nostro hotel che ci ha dato la carica per partire alla scoperta dei TEMPLI Giapponesi. Abbiamo iniziato con il tempio Il tempio Sensoji (oppure Tempio Asakusa Kannon) che è un tempio buddhista (raggiungibile con la metropolitana fermandosi allo stop ASAKUSA) e da li è iniziato lo scatto infinito di foto. La leggenda narra che nel 628 due fratelli pescarono una statuetta della dea Kannon (la dea della grazia) dal fiume Sumida, tentarono di gettare la statuetta di nuovo nel fiume ma essa ritornava a loro ogni volta. Fu costruito così, nel 645, il tempio Sensoji che è diventato il tempio più antico di Tokyo. Poi siamo passati al tempio MEIJI, santuario shintoista (jinja) dedicato alle anime dell’imperatore Meiji e di sua moglie, l’ imperatrice Shoken, al quale ci si arriva sempre con la metro (fermata MIJI-JINGUMAE) e una camminata di 10 minuti in mezzo ad un parco stupendo!!! Prendendo la metropolitana o la JR Yamanote Line potrete poi arrivare a Shibuya il quartiere dei giovani e dei divertimenti. Inoltre potrete vedere Il più famoso incrocio pedonale del Giappone e forse del mondo. Migliaia di persone attraversano l’incrocio pedonale più trafficato del mondo ogni qual volta diventa verde il semaforo. A dirlo così sembra banale, ma è veramente un’emozione attraversare la strada insieme a centinaia e centinaia di persone, ed è ancora più emozionante osservare dall’alto (prendendovi un caffè da Starbucks) l’incrocio soprattutto durante le ore di punta come il venerdì sera o il sabato sera. Una particolarità è che in questo incrocio tutto il traffico viene bloccato e i pedoni possono spostarsi in qualunque direzione, grazie alle strisce pedonali poste in obliquo. Tappa successiva e’ stata il quartiere di SHINJUKU. Quartiere molto bello e dove si trova il famoso negozio BICCAMERA ,dove, oltre ad aver acquistato la mia nuova macchina fotografica, potrete trovare qualsiasi cosa.

NIKKO:

Il terzo giorno abbiamo lasciato Tokyo per dirigersi con il treno (e usando il nostro pass) a Nikko (centro religioso e patrimonio dell’umanità dell’unesco a nord di Tokyo), cambiando treno ad utsonomia (2 orette in totale). Nikko vanta una straordinaria ricchezza di templi e santuari, immersi nella splendida cornice di un paesaggio collinare. la città diventò centro religioso nel 8°secolo d.c., quando il sacerdote buddista shodo vi fondò il primo eremo. appena fuori dalla stazione potete prendere il bus 1a che vi porta nei vari templi (300 yen) e potete scegliere voi a quale scendere. noi ci siamo fati portare a quello più lontano cosi poi camminando ci siamo fatti anche tutti gli altri… Abbiamo iniziato con il tempio Futarasan (500 yen), dedicato ai kami (dèi shintoisti) dei tre monti più sacri di Nikko. Usciti, siamo andati al tempio TOSHU-GU (1300 yes) santuario shintoista dedicato a Tokugawa Ieyasu, il fondatore dello shogunato Tokugawa, ultimo shogunato del Giappone. Nella scuderia dei cavalli sacri del santuario troverete una decorazione raffigurante le tre scimmie saggie di NON VEDO, NON SENTO e NON PARLO simbolo tradizionale della cultura giapponese. Per questo tempio preparatevi and una lunga.. e dico lunga scalinata…INFINITA!!! Eccoci arrivare poi all’ultimo tempio, RINNOUJI (1300 yen) che e’ il più importante tempio di Nikko e fu fondato da Shodo Shonin, il monaco buddista che ha introdotto il buddismo nella città. Di fronte al RINNOUJI c’e’ un meraviglio giardino Giapponese al quale non abbiamo resistito e per 300 yes siamo entrati… Nella strada del ritorno alla stazione non perdetevi il meraviglioso ponte rosso SHINKYO.

QUARTO GIORNO A KYOTO:

Kyoto si trova nella regione del Kansai e la si può facilmente raggiungere da Tokyo utilizzando ancora una volta il JR pass e prendendo il magnifico e velocissimo treno Shinkansen che in 2 ore e 22 minuti copre la distanza di 500 km. Nella stazione fermatevi all’ufficio informazioni dove potrete prendere i diversi pass per la città. Noi con 2000 yes abbiamo preso il pass per 2 giorni per la metro e con 5600 abbiamo prenotato un tour per la mattina successiva che comprendeva il Palazzo imperiale di Kyoto, il castello di NIJO e il famoso Tempio KINKAKU-JA (o padiglione d’oro). Se volete visitare il Palazzo Imperiale vi consiglio di farlo con un tour perché vi servono dei permessi speciali per entrarci. Noi abbiamo alloggiato al KYOTO TOWER HOTEL che si trova appena fuori la stazione di KYOTO e vi permette di entrare gratuitamente nella torre di Kyoto (biglietto normale costa 750 yen). Fatto il check-in in albergo abbiamo preso il bus 12 per il Tempio RYOAN-JI che appartiene alla scuola Myoshin-ji, branca Zen del Buddhismo ed e’ stato dichiarato patrimonio dell’umanita’ dall’ UNESCO. La mattina successiva eravamo pronti per il nostro tour e per il pomeriggio avevamo deciso di prendere il bus 206 e di andare a GION, il quartiere delle GEISHE (dove ne abbiamo viste ben due!!!) Gion è costellato di abitazioni tradizionali giapponesi (machiya), alcune delle quali sono ochaya, ovvero le famose “case da tè” in cui generazioni di ricchi maschi di Kyoto, da samuraii dei tempi antichi ai moderni intellettuali e uomini d’affari, sono stati e vengono tutt’ora intrattenuti dalle geishe. La sera ci siamo fermati a mangiare (vicino alla stazione) i famosi Pancakes Giapponesi chiamati OKONOMI-YAKI ovvero foglie di cavolo unite ad un impasto formato da acqua, farina e uova. Il tutto viene cotto e fornisce la base alla quale verranno aggiunti altri ingredienti, solitamente carne e vegetali.

Guarda la gallery
giappone-ff6mz

Osaka



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Giappone
    Diari di viaggio
    giappone, terra di contrasti

    Giappone, terra di contrasti

    Non potevamo che decidere di esplorare questo paese straordinario con il suo mezzo più veloce ed efficiente: il treno. Possiamo...

    Diari di viaggio
    da dotombori a osaka castle, per vivere le due facce di osaka

    Da Dotombori a Osaka Castle, per vivere le due facce di Osaka

    La città di Osaka è un mix di trambusto e quiete che si alterna piacevolmente lasciando in bocca il dolce sapore di una città che,...

    Diari di viaggio
    più cervi o persone? questo il dubbio che rimane visitando la città giapponese di nara

    Più cervi o persone? Questo il dubbio che rimane visitando la città giapponese di Nara

    Quando ho deciso di visitare Nara devo ammettere che il mio obbiettivo principale era incontrare quella che consideravo la vera attrazione...

    Diari di viaggio
    fushimi inari, un sogno giapponese tra fortuna e natura

    Fushimi Inari, un sogno giapponese tra fortuna e natura

    Quando immaginavo il mio viaggio in Giappone gli obbiettivi sono sempre stati due: uno l'arcipelago di Okinawa, e l'altro il tempio dai...

    Diari di viaggio
    va dove ti portano i pokemon!

    Va dove ti portano i Pokemon!

    Si può fare un regalo alternativo al proprio figlio Oscar di soli 9 anni per la sua comunione? Certamente basta essere una madre atipica e...

    Diari di viaggio
    giappone: un viaggio di nozze strepitoso!

    GIAPPONE: un viaggio di nozze strepitoso!

    Da tempo ci sarebbe piaciuto visitare il Giappone. Dopo aver letto qui su Turisti per caso la recensione di SandraG1974 “Stupefacente e...

    Diari di viaggio
    i colori dell'autunno in giappone, viaggio di 3 settimane di con auto e treno

    I colori dell’autunno in Giappone, viaggio di 3 settimane di con auto e treno

    Viaggio di nozze di tre settimane in Giappone, una full-immersion nipponica che ti cambia dentro (al rientro in Italia, ci inchinavamo per...

    Diari di viaggio
    tre settimane in giappone self made spendendo poco

    Tre settimane in giappone self made spendendo poco

    Sfatiamo il mito che il Giappone è carissimo! Dipende da come ci si approccia, se si va con l’agenzia turistica certo i prezzi salgono,...

    Diari di viaggio
    giappone, viaggio nella terra dei samurai

    Giappone, viaggio nella terra dei samurai

    Mercoledì 10 aprile e giovedì 11 aprile: Venezia-Tokyo Partenza mercoledì 10 aprile da Venezia con volo Swiss e arrivo all’aeroporto...

    Diari di viaggio
    da tokyo a hiroshima, prima volta nel sol levante

    Da Tokyo a Hiroshima, Prima volta nel Sol Levante

    Dopo aver letto tantissimo di cose giapponesi tra libri, giornali, diari di viaggio e siti internet, dopo aver collezionato libri,...

    Video Itinerari