Giappone Mon Amour 2

Vorrei intanto precisare: il mio viaggio in Giappone è stato sopratutto per motivi di studio. Delle 5 settimane che ho trascorso laggiù infatti 4 le ho passate a studiare in una scuola per stranieri. Inoltre in questa scuola c'ero già stato nel 1998, ma non avevo avuto il tempo di girare in maniera sufficiente il paese. Nel 1999 invece ho avuto...
Scritto da: marcello-mugnai
giappone mon amour 2

Vorrei intanto precisare: il mio viaggio in Giappone è stato sopratutto per motivi di studio.

Delle 5 settimane che ho trascorso laggiù infatti 4 le ho passate a studiare in una scuola per stranieri. Inoltre in questa scuola c’ero già stato nel 1998, ma non avevo avuto il tempo di girare in maniera sufficiente il paese. Nel 1999 invece ho avuto una settimana a disposizione per vedere due importanti città di questa nazione: Nara e Kyoto. Premetto inoltre che non sono mai stato a Tokyo od Osaka (studiavo nei pressi di Nagoya).

Per muoversi in Giappone la cosa migliore, visti gli alti costi dei trasporti, è usare i pullman.

Se avete intenzione di andare in treno scegliete tratte brevi, ed evitate lo Shinkansen, in assoluto il + caro.

Nara è una piccola cittadina (60000 abitanti circa) semplicemente adorabile. Ha il tempio in legno (il Toda-ji) + grande del mondo, con all’interno una enorme statuta del budda (il daibutsu).

Inoltre per la città circolano liberamente gli Shika, ovveri Daini e Caprioli a cui è anche possibilie dare da mangiare. Sono manueti e si lasciano anche accarezzare. Credo che sia in assoluto una delle città + belle del Giappone. La paragonerei alla nostra Siena.

Vorrei comunque ricordare che, a differenza dell’Italia, le città giapponesi non hanno centri storici.

Non esistono + case in legno (a parte i templi). Il resto è tutto case in cemento.

Per passare la notte consiglio vivamente gli ostelli della gioventù. Gli alberghi sono molto cari in questa nazione, ed anche il turismo è quasi esclusivamente interno. E’ molto raro trovare degli occidentali, ed i pochi giapponesi che si azzarderanno a porvi domande penseranno che venite dagli States. Un italiano attirerà sicuramente molta curiosità. E molta ammirazione se parlerete quanche parola di giapponese. Ricordate però che questo popolo è molto timido, ed è difficile instaurare una vera amicizia con loro.

L’altra città che vale la pena di visitare in Giappone è Kyoto. In particolare i templi ed il castello imperiale.

Il costo di una settimana di soggiorno può essere limitato al milione o poco meno se vi limitate a mangiare al macdonald.

Per altre informazioni non esitate a scrivermi e.. Ganbatte ne! marce



    Commenti

    Lascia un commento

    Giappone: leggi gli altri diari di viaggio