Giappone, favola di un viaggio in una terra lontana…

Viaggio fai da te alla scoperta di Tokyo, Kamakura, Nikko, Kyoto, Nara, Hiroshima, Miyajima
 
Partenza il: 18/06/2015
Ritorno il: 01/07/2015
Viaggiatori: 2
Spesa: 2000 €

Eccoci pronti per un altro diario di viaggio, questa volta su una terra tanto misteriosa quanto affascinante… il Giappone. Sfaterò qualche mito e ne confermerò altri, ma la cosa importante da dire è che è stata un’esperienza da favola… in tutti i sensi. Quando leggevo i diari degli altri viaggiatori ho trovato spesso tantissime belle descrizioni, che anch’io magari ripeterò in qualche aspetto, ma quello che finalmente posso scrivere anch’io, e che mi dà molta gioia, è che il Giappone non si può tanto raccontare, bisogna proprio andarci!

Detto ciò, prima del diario vero e proprio, se non avete voglia di leggere tutto, ecco alcune considerazioni e informazioni generali e pratiche per chi sta organizzando il proprio viaggio in Japan!

1. ITINERARIO

5 notti a Tokyo (pomeriggio di arrivo e 2 giorni pieni in città, 1 giorno a Kamakura, 1 giorno a Nikko), 3 notti a Kyoto (2 in città e 1 giorno a Nara), 1 notte a Hiroshima, 1 notte a Miyajima, ritorno a Tokyo per altre 2 notti.

2. HOTEL

Tutti prenotati con Booking, sempre una certezza. Budget tra i 30 e 40 euro a testa a notte, sempre in camera matrimoniale e bagno privato. Colazione compresa solo a Hiroshima.

Tokyo: Sakura Hotel di Ikebukuro, sembra un pochino fuori ma in realtà è comodissimo, c’è la stazione della metro Fukutoshin attaccata ed è sulla Yamanote; hotel semplice, ma pulito e con un comodo baretto di fronte per fare colazione, lo staff parla bene inglese.

Kyoto: Oyado Sato, a 15 minuti circa a piedi dalla stazione, non proprio comodissimo come posizione, ma estremamente carino e in totale stile giappo… un ryokan come uno se lo aspetta, con le donnine in kimono, il tatami, il futon, il giardinetto zen… carinissimo!

Hiroshima: Comfort Inn, ottimo, moderno, attaccato al parco della pace, è compresa una mega colazione. Miyajima: Kikunoya hotel, c’erano delle recensioni ottime…e la nostra le ha superate! Davvero una bella sorpresa, super hotel, in stile tradizionale con delle bellissime onsen…

Tokyo ultimi giorni: Unizo Inn ad Asakusa, anche questo strategico per questo lato della città, vicino alla metro, dalla nostra camera al 7° piano si vedeva la pagoda e la Tokyo Sky Tree, il personale parlava addirittura un po’ di italiano!

3. CLIMA

Dedico un paragrafo a questo argomento perché davvero merita una nota… tutte le guide parlavano di giugno come il mese delle piogge, alcune neanche lo menzionavano come mese per visitare il Giappone… e io ero seriamente preoccupata perché pensavo, cosa andiamo a fare in Giappone che piove fisso e magari ci troviamo con i monsoni?? L’abbiamo rischiata lo stesso e… beh, saremo stati noi fortunatissimi o non lo so, ma in 2 settimane ha piovuto solamente un giorno, un altro pomeriggio e un acquazzone sporadico. Tutto il resto sole e temperatura ottima tra i 22 e 26 gradi, insomma una meraviglia.

4. TRASPORTI

Un applauso ai giapponesi. Organizzazione all’ennesima potenza e una puntualità disarmante. Organizzando il viaggio mi preoccupavo di capire per ogni spostamento il dove/come/quando (anche perché la prima volta che vedi la piantina della metro di Tokyo ti viene un mezzo infarto), ma una volta lì è tutto semplice, anche per i treni, ci sono mappe ovunque, i cartelli sono per la maggior parte anche in inglese, così come gli annunci, gli uffici informazioni sempre disponibili e loro… sempre gentili e pronti ad aiutarti. E’ vero che piuttosto di spiegarti, che tanto parlano in giappo, ti ci accompagnano personalmente! Insomma davvero nessun problema, e io mi considero un caso patologico per via di orientamento, quindi… viva i trasporti giappo! Un consiglio per la metro a Tokyo, tutti dicono di fare le carte prepagate, ma dipende davvero da quanto avete intenzione di prendere la metro, noi abbiamo fatto le tessere giornaliere e menomale perché sono state ampiamente ripagate (che poi alla fine sono circa 8 euro al giorno… anche meno se trovate i biglietti in vendita direttamente negli hotel – al Sakura in vendita per 5€ al giorno – Parigi o Londra sono più care!). Che non vi venga in mente di fare l’abbonamento solo per un gruppo delle linee metro perché ne uscite pazzi… sottoterra c’è una città intera! Per quanto riguarda i treni, abbiamo fatto il Japan Rail Pass, fantastico, bastava farlo vedere all’omino dell’uscita/entrata della stazione e via. Consiglio in ogni caso di fare le prenotazioni (ci pensano loro ai vari punti JR, noi l’abbiamo cambiato a Shinjuku).

5. CIBO

Il cibo è, ovviamente, un’esperienza. Abbiamo assaggiato di tutto, dal cibo di strada, ai mercati, ai localetti, alle catene, al ristorante figo… che meraviglia. Premetto che non sono amante del sushi, ma il pesce crudo è solo una minima parte dei mille piatti che potete assaggiare in Giappone. Quindi se proprio il pesce crudo vi fa un certo che (secondo me sarà sempre più buono cotto eh) non preoccupatevi perché troverete delle validissime alternative! E poi anche nel posto più semplice vi danno sempre la salviettina per lavarvi le mani, acqua o the verde sempre gratis. Insomma buttatevi negli assaggi, a volte non vi andrà benissimo (del tipo al mercato del pesce ho assaggiato delle “patatine” croccanti… di squame di pesce non proprio eccellenti ma di certo le ricorderò J), ma la maggior parte delle volte il cibo è ottimo. E non vi aspettate le forchette perché proprio non esistono, se siete in difficoltà con le bacchette ordinate una zuppa (l’immancabile zuppetta di miso in tutte le salse) e poi tenete il cucchiaio! E poi polletto, carne varia alla griglia, riso in tutti i modi, pesce, “pasta” (soba e udon), frittatoni non ben identificati (okonomiyaki…), assaggiare per credere!

6. BUDGET

Sfatiamo questa cosa che in Giappone è tutto carissimo, non è vero. In Giappone si trova di tutto, dalle cose super care a quelle low budget (ovviamente il nostro caso), basta stare attenti. Si può mangiare in 2 a pranzo con 4-5 euro e a cena con 12-15 (davvero!), come essere pelati e rimanere magari anche con la fame… si può dormire in super mega hotel, ma trovare anche delle bellissime sistemazioni tradizionali ad un costo contenuto (anche nella più semplice delle sistemazioni è cmq tutto pulito). Si può fare shopping a Omotesando… ma anche nei negozietti “tutto a 100yen” . Insomma dipende tutto da come ve la volete godere, ma non rinunciate al Giappone perché “è tutto caro”.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Giappone
    Diari di viaggio
    giappone, terra di contrasti

    Giappone, terra di contrasti

    Non potevamo che decidere di esplorare questo paese straordinario con il suo mezzo più veloce ed efficiente: il treno. Possiamo...

    Diari di viaggio
    da dotombori a osaka castle, per vivere le due facce di osaka

    Da Dotombori a Osaka Castle, per vivere le due facce di Osaka

    La città di Osaka è un mix di trambusto e quiete che si alterna piacevolmente lasciando in bocca il dolce sapore di una città che,...

    Diari di viaggio
    più cervi o persone? questo il dubbio che rimane visitando la città giapponese di nara

    Più cervi o persone? Questo il dubbio che rimane visitando la città giapponese di Nara

    Quando ho deciso di visitare Nara devo ammettere che il mio obbiettivo principale era incontrare quella che consideravo la vera attrazione...

    Diari di viaggio
    fushimi inari, un sogno giapponese tra fortuna e natura

    Fushimi Inari, un sogno giapponese tra fortuna e natura

    Quando immaginavo il mio viaggio in Giappone gli obbiettivi sono sempre stati due: uno l'arcipelago di Okinawa, e l'altro il tempio dai...

    Diari di viaggio
    va dove ti portano i pokemon!

    Va dove ti portano i Pokemon!

    Si può fare un regalo alternativo al proprio figlio Oscar di soli 9 anni per la sua comunione? Certamente basta essere una madre atipica e...

    Diari di viaggio
    giappone: un viaggio di nozze strepitoso!

    GIAPPONE: un viaggio di nozze strepitoso!

    Da tempo ci sarebbe piaciuto visitare il Giappone. Dopo aver letto qui su Turisti per caso la recensione di SandraG1974 “Stupefacente e...

    Diari di viaggio
    i colori dell'autunno in giappone, viaggio di 3 settimane di con auto e treno

    I colori dell’autunno in Giappone, viaggio di 3 settimane di con auto e treno

    Viaggio di nozze di tre settimane in Giappone, una full-immersion nipponica che ti cambia dentro (al rientro in Italia, ci inchinavamo per...

    Diari di viaggio
    tre settimane in giappone self made spendendo poco

    Tre settimane in giappone self made spendendo poco

    Sfatiamo il mito che il Giappone è carissimo! Dipende da come ci si approccia, se si va con l’agenzia turistica certo i prezzi salgono,...

    Diari di viaggio
    giappone, viaggio nella terra dei samurai

    Giappone, viaggio nella terra dei samurai

    Mercoledì 10 aprile e giovedì 11 aprile: Venezia-Tokyo Partenza mercoledì 10 aprile da Venezia con volo Swiss e arrivo all’aeroporto...

    Diari di viaggio
    da tokyo a hiroshima, prima volta nel sol levante

    Da Tokyo a Hiroshima, Prima volta nel Sol Levante

    Dopo aver letto tantissimo di cose giapponesi tra libri, giornali, diari di viaggio e siti internet, dopo aver collezionato libri,...