Get Your Kicks on Route 66

Lungo la meravigliosa Historic Route 66 da Chicago a Los Angeles
 
Partenza il: 03/08/2012
Ritorno il: 19/08/2012
Viaggiatori: 2
Spesa: 2000 €

Eccoci a raccontare il nostro quarto on the road in terra americana: NY-Philly-Washinton nel 2006; i grandi parchi dell’ovest nel 2009; la real america nel 2011 e nel 2012?

Dal ritorno dall’ultimo on the road, avevamo sempre vagliato, come meta, il deep south per affrontare un on the road un po’ insolito rispetto ai precedenti … ma, racimolati finalmente e con grande fatica i soldi per il volo, ci balena in testa l’idea della Route66, un simbolo degli Stati Uniti, nessun pericolo uragani e caldo massacrante (come nel South) e, soprattutto, seconda occasione per rivisitare Los Angeles che, è la città degli States che amo di più, per cui Route 66 sia.

Rispetto agli altri anni il prezzo dei voli erano alle stelle e la migliore occasione con partenza da Bologna, la troviamo ancora con la British (probabilmente perché, per noi che partiamo da bologna, a londra c’è il cambio aeroporto): 940 € a testa con partenza per Chicago il 3/8 e ritorno da L.A. il 19/8.

Una volta acquistati i voli, ci dedichiamo alla stesura dell’itinerario partendo dal punto fermo di voler percorrere solo ed esclusivamente la tratta originale della Route 66 (escludendo una piccola deviazione per Sedona e Las Vegas).

Su internet non ci sono tantissimi diari/suggerimenti su questa meta e c’è stato di grande aiuto il sito di historic66.com e national66.org

Come ogni anno, prenotiamo gli hotel già dall’italia in modo da riuscire a sfruttare tutto il giorno senza perdere tempo a cercare da dormire, scelta che si è rivelata azzeccatissima in un paio di occasioni.

Questo l’itinerario seguito:

3/6 agosto CHICAGO

6 agosto CHICAGO TO SPRINGFIELD, Illinois km 340

7 agosto SPRINGFIELD TO ROLLA, Missouri, km 350

8 agosto ROLLA to JOPLIN, Missouri, Km300

9 agosto JOPLIN to OKLAHOMA CITY, Oklahoma, km 400

10 agosto OKLAHOMA CITY to AMARILLO, Texas, km 460

11 agosto AMARILLO to SANTA FE, New Mexico, km 470

12 agosto SANTE FE to GALLUP, km 320

13 agosto GALLUP to SEDONA, km. 440

14 agosto SEDONA to LAS VEGAS, km 480

15 agosto LAS VEGAS

16 agosto LAS VEGAS – LOS ANGELES, km 450 o 750

17 e 18 agosto LOS ANGELES

19 agosto rientro

Prime considerazioni

Chi decide di intraprendere questo on the road, dovrebbe partire già “preparato” sul fatto che lungo le quasi 3000 miglia non si incontreranno famose attrazioni (che siano i grandi parchi piuttosto che le grandi città, o monumenti ecc. ): la vera attrazione, la vera magnificenza di questo on the Road è la Route 66 in sé, è la capacità che ha di teletrasportarti indietro nel tempo, i villaggi semi-abbandonati, i vecchini che non aspettano altro che raccontare la loro storia, vecchie stazioni di benzina in disuso, o vecchi locali rimasti inalterati, la strada che corre solitaria in mezzo ai campi di granoturco: questa è la Route 66! Per noi è stato uno dei più bei on the road fatti finora! Sarà che siamo appassionati (quasi maniacali) di States, ma questo per noi è stato un viaggio con la V maiuscola; ho letto molti commenti, poco felici, sul fatto che lungo la Route 66 non c’è pressoché nulla: niente di più sbagliato! Ecco perché mi raccomando di partire preparati sia sulla storia della Route 66 (quello che ha rappresentato per gli americani ai tempi d’oro) sia su quello che si incontra … facendo così noi siamo riusciti ad assaporare fino in fondo questa magnifica strada che ci ha ripagato e regalato momenti memorabili.

Volendo rimanere fedeli all’originale Route 66, il tempo di percorrenza raddoppia (se non addirittura triplica) rispetto a quello che ci si impiegherebbe percorrendo la Hwy, per cui nelle giornate con i tratti più lunghi ci siamo ritrovati a stare in macchina anche 12/13 ore, ore, in ogni caso, piacevoli accompagnati dalla Mother Road: c’è da dire anche che ad ogni Roadside attraction ci siamo fermati e non abbiamo mai mangiato “al volo” in quanto preferivamo fare sosta in qualche locale tipico della Route 66.

La Route 66 percorre 8 stati: secondo la mia personale esperienza l’Illinois, il Missouri e il Kansas sono gli stati che rappresentano maggiormente la Route 66, dove ancora si respira l’atmosfera autentica, ed infatti sono gli stati in cui la Route 66 è segnalata maggiormente; quello della segnalazione, purtroppo, è un punto dolente … noi grazie agli studi durante la programmazione ed alle piantine che avevamo comprato on line (Here It Is! The Route 66 Map series ), avevamo idea di quali erano grosso modo le strade da percorrere, ma spesso, in prossimità di incroci, abbiamo fatto fatica a ritrovare la strada madre, mancando, appunto, la segnalazione; nel tom tom (nostro compagno fedele degli on ther road) avevamo impostato i vari punti chiave della R66 (coordinate trovate sempre grazie al sito historic66.com) per cui le volte in cui ci perdevamo, riuscivamo, in un modo o nell’altro, a riprendere la strada madre. In ogni caso quest’anno il Tom Tom è stato “fermo” per gran parte del percorso anche perché quelle poche volte che lo abbiamo acceso si “incamponiva” per farci fare la più facile e breve hwy, che noi, invece, siamo stati ben contenti di snobbare in favore della Route 66 (tranne ovviamente nei tratti in cui le due strade corrispondono).

Day 1 – 3 agosto – CHICAGO

Prima piacevole sorpresa del viaggio: Chicago.

Non avevo troppe aspettative su questa città pensando fosse una “brutta copia” di NY … già dopo qualche ora ci eravamo ricreduti.

Appena atterrati a Chicago – dopo una sosta obbligatoria nel bagno a causa del “pesante” pranzo servitoci dalla british airways poco prima del burrascoso decollo – e sbrigate le ormai familiari formalità doganali, in breve tempo siamo già sul taxi che nel giro di 40 minuti (allietati da una lunga chiacchierata con il taxista, iracheno, che ci delizia con discorsi patriottici sugli states e che ci spiega il motivo per il quale negli states il calcio non è così commerciale) ci porta sotto il nostro hotel … non sono neanche le 17 di pomeriggio per cui decidiamo di “sdocciarci” e di uscire all’avanscoperta della città. Prima, però, decidiamo di sdraiarci qualche minuto solo per riposare le gambe dal volo e … riapriamo gli occhi che sono le 6, ma non della sera, ma della mattina successiva… alla faccia del riposino e del jet leg!



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Arizona
    Diari di viaggio
    viaggio negli stati uniti: louisiana, grandi parchi e hawaii

    Viaggio negli Stati Uniti: Louisiana, Grandi Parchi e Hawaii

    Mi riconoscete? Sono proprio io, a 18 anni, durante il mio primo viaggio negli Stati Uniti, il mio primo vero viaggio. Un viaggio che per...

    Diari di viaggio
    on the road sulla west coast, il sogno americano si avvera

    On the road sulla West Coast, il sogno americano si avvera

    A mio avviso l’autunno è il momento migliore per affrontare questo viaggio impegnativo e magnifico: la West Coast degli Stati Uniti...

    Diari di viaggio
    viaggio di nozze on the road: california, nevada, utah, arizona da scoprire!

    Viaggio di nozze on the road: California, Nevada, Utah, Arizona da scoprire!

    (200 km)Monument Valley – Grand Canyon (280 km)Grand Canyon – Sedona (175 km)Sedona – Kingman (280 km)Kingman...

    Diari di viaggio
    itinerario usa - antelope canyon

    Itinerario USA – Antelope Canyon

    L'Antelope Canyon si trova in Arizona, vicino a Page che rappresenta l'Hub principale per visitare questo canyon e altri paesaggi...

    Diari di viaggio
    usa coast to coast: nyc-la

    USA coast to coast: NYC-LA

    L’esperienza americana nel sud est asiatico, leggasi, la guerra del Vietnam o la american war come la definiscono i Vietnamiti, è la mia...

    Diari di viaggio
    the cowboyland

    The Cowboyland

    INTRODUZIONE Lunedì 11 agosto 2014… Cheyenne, Wyoming… una passeggiata al Frontier Park, ormai deserto dopo i dieci giorni di...

    Diari di viaggio
    usa coast to coast

    USA coast to coast

    DIARIO DI VIAGGIO USA - AGOSTO 2018 Abbiamo fatto un tour on the road in USA, partendo da LA, California, siamo passati per i parchi ed...

    Diari di viaggio
    da phoenix a yellowstone, il grande ovest e alcune delle sue più affascinanti meraviglie

    Da Phoenix a Yellowstone, il grande Ovest e alcune delle sue più affascinanti meraviglie

    Le strade percorse, spesso in splendida solitudine e attraverso panorami sconfinati e limpidissimi cieli azzurri, costituiranno parte...

    Diari di viaggio
    usa: west coast in pratica

    USA: West Coast in pratica

    Consigli utili prima della lettura e dell’eventuale viaggio Le macchine americane non sono come quelle italiane, quindi attenti al...

    Diari di viaggio
    in california con i miei figli

    In California con i miei figli

    Nel mese scorso siamo tornati in California approfondendo stavolta il sud iniziando con San Diego, a soli 30 km dal Messico. Infatti...