Germania e Danimarca on the road… col nostro bassotto

Avventure strepitose lungo la via delle fiabe e visitando le più belle città tedesche e danesi, in compagnia del nostro cucciolo a quattro zampe
 
Partenza il: 16/08/2013
Ritorno il: 03/09/2013
Viaggiatori: 2 più un cane
Spesa: 2000 €

Partiamo da Roma il 16 agosto 2013 di buon’ora per risparmiarci caldo e traffico e cercando di arrivare il prima possibile ad Ulma, prima metà del nostro lungo viaggio che inizieremo risalendo la bellissima zona tedesca del Baden-Württemberg. Viaggiamo sempre noi 3… io, Marco e il nostro bassotto Guido che da pochi giorni ha compiuto 3 anni! Per lui é il secondo lungo viaggio della sua vita. Ha una valigia più grande della nostra, per lui é indispensabile qualsiasi cosa per ogni evenienza, dalle medicine, al cibo e stuzzicherie varie, giochi, guinzagli, copertina, kway, maglioncino etc… insomma é il nostro bambino peloso! Alle 3 a.m siamo già seduti in macchina, Guido ci dà un po’ di problemi all’inizio del viaggio, vuole stare in braccio a me, ma stavolta non cedo perché il viaggio é troppo lungo quindi lo sistemiamo per bene, dopotutto gli abbiamo anche portato la sua enorme cucciona di casa che occupa mezza macchina, dopo un’ora si arrende! Lungo il tragitto acquisto la mia prima snowglobes del Sudtirol, proseguiamo facendo sosta ogni 2 ore circa per far sgranchire le zampette del baby, arriviamo ad Ulma alle 16 dopo 1000 km, il tempo di fare il check in nel nostro hotel Goden Tulip lasciare le valigie in camera e anche stanchi morti riusciamo subito alla scoperta del posto! Dall’hotel al centro storico ci vogliono 10 min a piedi e si passa lungo il fiume Danubio dove scorrazzano tante biciclette e famiglie a passeggio. Fortunatamente non fa tantissimo caldo e si passeggia bene, iniziamo il nostro tour dalla Fischerviertel il quartiere dei pescatori, molto carino, tanti ruscelli che passano in mezzo a meravigliose case a graticcio colorate, c’è anche un mulino. Tutte le vie interne sono molto particolari. Proseguiamo su Fischergasse e, percorrendo tutte le stradine con delle case veramente graziose, arriviamo su Munsterplatz dove c’è la grande cattedrale che domina la piazza, peccato che tutto un intero lato sia in ristrutturazione. Passeggiamo lungo le vie piene di negozi, arriviamo in una piazzetta piccolina la Judenhof, siamo stanchi morti abbiamo camminato in lungo e in largo. Si sono fatte ormai le 19 decidiamo di fermarci a mangiare qualcosa lungo il fiume in un ristorantino dove fanno dei buonissimi cheeseburger! Ci riposiamo tutti e tre poi dritti in hotel domani ci attende un’altra giornata di viaggio e luoghi interessanti da vedere! Ulma è molto carina, ma piccolina e in una mezza giornata si gira liberamente.

GIORNO 2 / SABATO 17 AGOSTO

Sveglia ore 7.00, ci prepariamo e alle 9.00 siamo già in macchina pronti per il nostro secondo tour. Partiamo, prima tappa Stoccarda, 78 km da Ulma. Parcheggiamo in un parcheggio a pagamento in pieno centro vicino a Markplatz pagando solo € 4.50 per circa 3 ore. Proseguiamo dritti e ci ritroviamo a Schillerplatz, oggi c’è il mercato, é pieno di gente che fa le compere ai tantissimi banchi alimentari. Proseguiamo sulla principale via dello shopping piena di negozi di ogni genere, purtroppo é un peccato non poter ammirare i monumenti perché sono tutti in fase di ristrutturazione. Ci fermiamo per un po’ nella Schlossplatz con il suo bel giardino, ammiriamo il castello e la bellissima fontana centrale, proseguiamo poi nuovamente la lunga strada di negozi. Purtroppo ci ha un po’ delusi, pensavamo ci fossero più cose da vedere e ammirare ma i principali monumenti sono coperti da impalcature per il resto solo grandi catene di negozi! Un po’ delusi c’è ne torniamo alla macchina e iniziamo il nostro lungo cammino verso Kassel. I km sono tanti circa 400, ci fermiamo a mangiare a un burger King lungo l’autostrada e ci riposiamo un’oretta le gambe, menomale che le autostrade qui sono ben tenute e con i limiti giusti. Ci sono tratti senza limite di velocità e la strada lo consente quindi ogni tanto possiamo accelerare i tempi anche senza esagerare. Facciamo sosta a Wurzburg nella zona industriale per comprare delle cose al piccolo Guido nel suo e nostro negozio preferito Das Futterhaus. Qui vendono delle cose per cani che in Italia non sappiamo nemmeno dell’esistenza, riusciamo a trovare un gonfiabile per i sedili posteriori in modo che il piccolo non possa cadere dal sedile. Una cosa utilissima per noi, visto che il nostro Guido continua a salire e scendere continuamente dai sedili… in questo modo lo abbiamo fregato.

Quest’anno, nel nostro precedente viaggio fatto a Monaco a Pasqua, abbiamo scoperto il passeggino per cani. In molti qui in Germania lo usano. Una coppia di signori italiani che aveva una coppia di bassotti come Guido e grandi viaggiatori, ce lo avevano consigliato se facevamo lunghi viaggi. I bassotti come tante altre razze, non possono forzare molto la schiena, difatti il nostro piccolo Guido si stanca subito e si sdraia per terra quando non vuole più camminare e siamo costretti a prenderlo in braccio, ma dopo tanto camminare, portare un peso di 8 kg in braccio é pesante. Così, grazie a quella coppia, tornati a Roma lo abbiamo acquistato tramite internet dalla Germania. all’inizio ero un po’ scettica, in Italia sono troppi i pregiudizi che si hanno, non so se lo userei mai, ma qui ho scoperto che é la cosa più utile che abbiamo acquistato.

Ore 17: siamo arrivati a Kassel, una bella città nel Land dell’Assia, situata sul fiume Fulda. Siamo stanchi morti e accaldati. Oggi fa molto caldo, il tempo di posare le valigie al nostro hotel Days Inn situato in pieno centro e per non perderci la visita della città siamo usciti subito alla scoperta. Abbiamo percorso la lunga Koningstrasse fino alla piazza centrale. Guido si é dimostrato già stanco, camminava a rilento, così abbiamo provato a metterlo dentro il passeggino. All’inizio ci guardava impaurito e voleva scendere, ma con la lingua di fuori e l’affanno lo abbiamo rimesso dentro, bé ci ha guardati e ha capito… si é sdraiato e ha smesso di ansimare, ha capito che era per la sua comodità e non un castigo. Abbiamo girato tutto il centro, nessuno ci ha guardati. Sembrava una cosa normalissima e lui appoggiato di vedetta se la godeva alla grande. Prima di acquistarlo ho letto tanti forum su gente che ha criticato, c’era addirittura chi esclamava di lasciarlo in una pensione invece di portarseli dietro. Se poi li devi mettere ridicoli in un passeggino (è comunque una specie di abbandono secondo me, ti fai il cane e poi vai in vacanza senza di lui?), veramente assurdi! Ma ognuno è libero di pensare come vuole, a noi piace viaggiare e ci piace camminare. Abbiamo deciso di ingrandire la nostra famiglia prendendo il piccolo Guido, invece di lasciarlo a casa con parenti, lui è sempre con noi, non ci passerebbe mai l’idea di lasciarlo, nemmeno per mezza giornata, quindi perchè non far star comodo anche lui? Camminiamo per tutta la via centrale… solo tanti negozi, peccato siamo arrivati fuori orario ed erano tutti chiusi. Poi c’è una manifestazione di qualcosa nella piazza centrale. Noi ci fermiamo a cena da pizza hut (il nostro ristorante preferito). Guido ha cenato e si é addormentato nel suo passeggino, per la prima volta in 3 anni non é stato a piangere sotto il tavolo e non si è infreddolito! Appena finito ce ne torniamo in hotel pronti per l’indomani mattina, andremo a vedere il famoso Parco di Wilhelmshohe prima di ripartire in direzione di Hameln il paese del pifferaio magico!

Guarda la gallery
baden-wurttemberg-y8s86

Ulma

baden-wurttemberg-f89nz

Draisinen in bici sui binari

baden-wurttemberg-rshqh

Copenaghen

baden-wurttemberg-1ncja

E da lontano la Svezia

baden-wurttemberg-vf7k1

Una casa sottosopra

baden-wurttemberg-j8zf4

Danimarca ponte

baden-wurttemberg-qqfn8

Sirenetto Helsingor

baden-wurttemberg-vfazv

Il Pifferaio magico



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Amburgo
    Diari di viaggio
    in giro per l'europa 2019

    In giro per l’Europa 2019

    09 maggio Parto di mattina presto (2.20) per raggiungere FCO da cui prendo il volo Ryanair per Vienna. Arrivati, subito transfer con bus...

    Diari di viaggio
    europa in camper

    Europa in camper

    4 agosto 2016 giov. Avendo già visitato gran parte di europa, per il viaggio di quest’anno ho pensato di tornare a rivedere i luoghi...

    Diari di viaggio
    weekend ad amburgo

    Weekend ad Amburgo

    Amburgo, Hamburg, una città, la seconda della Germania, un po’ fuori dalle classiche rotte turistiche, con il fascino del grande fiume,...

    Diari di viaggio
    amburgo, finestra sul mondo

    Amburgo, finestra sul mondo

    La città che non ti immagini, ma che la scopri in tutta la sua bellezza a partire dal porto e dai grandi magazzini portuali. 1.800.000...

    Diari di viaggio
    amburgo, lubecca e brema a gennaio

    Amburgo, Lubecca e Brema a gennaio

    1° giorno: AMBURGO Sbarcati ad Amburgo con volo easyJet la mattina del primo gennaio, troviamo una città ancora dormiente e...

    Diari di viaggio
    natale nell'estremo nord della germania di amburgo, brema, stade

    Natale nell’estremo nord della Germania di Amburgo, Brema, Stade

    5 Dicembre 2014: STADE Il nostro volo German Wings accumula circa 30 minuti di ritardo. In compenso, ad Amburgo, la riconsegna dei...

    Diari di viaggio
    una settimana tra le città anseatiche e il mare del nord

    Una settimana tra le città anseatiche e il mare del Nord

    Una settimana a girare tra le città del Nord della Germania e sulla costa del mare del Nord. É una meta insolita, sulla quale le...

    Diari di viaggio
    germania e danimarca on the road… col nostro bassotto

    Germania e Danimarca on the road… col nostro bassotto

    Partiamo da Roma il 16 agosto 2013 di buon'ora per risparmiarci caldo e traffico e cercando di arrivare il prima possibile ad Ulma, prima...

    Diari di viaggio
    tre giorni ad amburgo, curiosando nella city

    Tre giorni ad Amburgo, curiosando nella City

    L'HOTEL Panorama Inn Hamburg: Situato nella periferia, nella zona di Billstedt, molto comoda con i mezzi pubblici, il Bus passa di fronte...

    Diari di viaggio
    brema e un po' di amburgo

    Brema e un po’ di Amburgo

    La scelta su Brema è ricaduta dopo aver vagliato le mete meno costose in un periodo così caro. L'obiettivo ovviamente era quello di...

    Video Itinerari