Fuga a Levante

La Spezia, Portovenere, le 5 Terre e, sulla strada del ritorno, sosta al castello di Torrechiara in provincia di Parma.
 
Partenza il: 16/02/2019
Ritorno il: 18/02/2019
Viaggiatori: 3
Spesa: 500 €

Dopo la ‘fuga a Ponente’ non poteva mancare una ‘fuga a Levante’!

Ed eccoci qui a scoprire le bellezze uniche di questa parte della Liguria, iniziando con un gioiello proclamato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità nel 1997. Sto parlando di PORTO VENERE.

Prima di descrivervi il luogo è d’obbligo un appunto sui parcheggi. Sconsiglio di avventurarvi nel parking coperto alle porte del borgo in quanto costoso, 4 euro l’ora, stretto e angusto. Se ci entrate per sbaglio e, dopo averlo visto, decidete di uscire subito senza posteggiare, dovrete pagare comunque 3 euro. Meglio lasciare l’auto nei posteggi lungo la via di accesso e uscita (entrambi sensi unici) a/da Porto Venere, gratuiti in bassa stagione, oppure nell’ampio spazio alberato in località Cavo (perfetto nelle giornate di sole) e di godervi l’avvicinamento a piedi in discesa al centro storico, di circa un chilometro e mezzo.

Ora torniamo a parlare delle cose davvero importanti.

In questo parco regionale l’uomo, nel corso dei secoli, ha saputo integrare le proprie creazioni con l’amenità del promontorio roccioso, allungato sull’acqua, sopra il quale ha costruito. La porta del borgo segna l’accesso a un dedalo di scalinate ripide e viuzze che si insinuano tra le abitazioni aggrappate al fianco della montagna. Le sfumature della Palazzata a mare segna il confine della cittadella affacciandosi sul porticciolo e soddisfa le esigenze dei turisti con ristorantini, negozi e bar. Poco oltre si aprono le vere bellezze del luogo, di cui la chiesa di San Pietro è l’assoluta protagonista, essendo fra tutte la più conosciuta e fotografata.

L’edificio a strapiombo sul mare, connubio tra stile gotico e romanico, colpisce per l’alternarsi di pietre bianche e nere disposte in fasce orizzontali. Tale stile lo si ritrova pure all’interno: nell’abside, nelle cappelle, negli archi, sulle colonne e nelle volte a ogiva. All’esterno il campanile abbellito da bifore si erge come un faro davanti all’isola di Palmaria. La vista dal loggiato è strepitosa, romantica e selvaggia assieme. Spazia sulle scogliere dove si apre la grotta Byron (Arpaia), dedicata al nobile poeta e politico inglese, vissuto a cavallo del 1800, e che sfidò le onde a nuoto da Porto Venere fino a Lerici.

La visita del parco prosegue lungo la salita con la Statua di Madre Natura. Secondo lo scultore Scorzelli appare tranquilla, opulenta e con lo sguardo verso l’orizzonte.

La chiesa di San Lorenzo si mostra maestosa, in stile romanico, voluta dai genovesi che comprarono il paese nel 1116 e la vollero dedicare allo stesso santo della loro cattedrale. Poco oltre resistono i resti dei mulini a vento e sopra tutto si erge possente il castello Doria. Non appare elegante, né decorato, ma esprime appieno il carattere di fortezza difensiva, robusta e priva di fronzoli. Lo si può visitare, noi tuttavia abbiamo preferito goderci il sole e il panorama sui terrazzamenti disposti ai suoi piedi.

Dopo un intero pomeriggio trascorso a Porto Venere rientriamo a LA SPEZIA dove ci attendono i reperti del Museo Tecnico Navale. L’apertura sino alle 19:30 consente di scoprirlo con calma, senza dover rinunciare a una giornata al mare, inoltre il biglietto d’ingresso di solo 1,55 euro non scoraggia la visita.

Guarda la gallery
liguria-kwbq5

tramonto a Riomaggiore

liguria-gfn1j

Vernazza dal sentiero azzurro

liguria-3yk2p

Manarola

liguria-9zsx2

'madre natura' a Portovenere



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
rasiglia e orvieto

Rasiglia e Orvieto

È ideale trascorrere un weekend tra questi due borghi così diversi, ma abbastanza...

versailles e le ville lucchesi

Versailles e le Ville Lucchesi

Vi illustro un bell’itinerario di un giorno lontano dai centri affollati, da effettuare...

il castlèt-tour

Il castlèt-tour

Uno slow tour di 4 giorni per gli amanti dei viaggi fuori dalle rotte turistiche...

Leggi i Diari di viaggio su Porto Venere
Diari di viaggio
fuga a levante

Fuga a Levante

Dopo la 'fuga a Ponente' non poteva mancare una 'fuga a Levante'! Ed eccoci qui a scoprire le bellezze uniche di questa parte della...

Diari di viaggio
cinque terre e dintorni 3

Cinque Terre e dintorni 3

consente un panorama mozzafiato sulla scogliera e sul borgo. Rientro in barca alle ore 17.30 in direzione Riomaggiore, con arrivo alle...

Diari di viaggio
tour nel territorio ligure

Tour nel territorio Ligure

Ciao carissimi … Allora, con questo report voglio raccontarvi la nostra vacanza che abbiamo trascorso questa estate in Liguria. Abbiamo...

Diari di viaggio
cinque terre, porto venere e lerici

Cinque Terre, Porto Venere e Lerici

Decidiamo di festeggiare il nostro 10 anniversario di fidanzamento con un weekend romantico alle 5 terre. Prenotiamo la prima notte grazie...

Diari di viaggio
cinque terre di più una con bimba al seguito

Cinque Terre di più una con bimba al seguito

Durante il weekend del 2 e 3 aprile visitiamo le Cinque Terre, con in aggiunta la stupenda Porto Venere. Il tempo ci fa un gran regalo,...

Diari di viaggio
viaggio nella liguria di levante

Viaggio nella Liguria di Levante

Cogliendo l'attimo di un settembre come non si vedeva da anni, caldo e soleggiato, ho deciso di approfittare dell'appartamento di mio...

Diari di viaggio
cinque terre e golfo dei poeti su due ruote

Cinque Terre e Golfo dei Poeti su due ruote

dirigiamo verso la parrocchiale di Santa Margherita che ha la facciata rivolta verso nord e la navata a picco sul mare e da lì imbocchiamo...

Diari di viaggio
weekend romantico tra portovenere e le cinque terre

Weekend romantico tra Portovenere e le Cinque Terre

Abbiamo festeggiato il 28esimo di matrimonio con una breve fuga romantica in Liguria. Pensato come una soluzione low-cost in tempi di...

Diari di viaggio
cinque terre da amare

Cinque Terre da amare

Corniglia, Manarola, Monterosso, Riomaggiore e Vernazza, terre di Liguria dove il tempo sembra essersi fermato per far posto alla lentezza,...