Fuerteventura: due settimane di primavera a Novembre

Un po' di sole e caldo a Novembre
 
Viaggiatori: 1
Spesa: Fino a €250 €

Nonostante la pandemia Covid, in ambito europeo ci si può muovere sia pure con qualche complicazione burocratica.

In particolare si devono compilare dei moduli detti PLF (Passenger Locator Form) e ogni paese ha un sito a cui collegarsi e i PLF sono diversi da paese a paese anche se le informazioni che chiedono sono più o meno le stesse.

Al termine del processo di compilazione arriva un Qrcode.

Leggendo un po’ di forum sembra che in Spagna sia meglio arrivare con il Qrcode stampato su carta, mentre per quello italiano (al ritorno) non abbiamo trovato suggerimenti.

Dato che ormai il telefono contiene la propria vita e se si guasta o lo rubano o lo perdi sei finito (se sei in viaggio all’estero è ancora peggio), per sicurezza stampo pure tutti i moduli e i biglietti aerei su carta come backup.

Parecchio tempo fa avevo prenotato un parcheggio a Malpensa a 65€ dal 2 al 16 novembre. La mattina dell’1 novembre butto un occhio ai prezzi dei parcheggi e trovo un’offerta di Green Park a 40 euro per 15 giorni. Disdico quindi la precedente prenotazione.

La mattina del 2 novembre (una data non proprio tra le più allegre) partiamo alla volta di Malpensa.

Lasciamo l’auto e andiamo con la navetta in aeroporto scoprendo che il Terminal T2 da cui in generale partono le compagnie low cost è chiuso da mesi e tutto è stato concentrato al terminal T1.

Entrare in aeroporto mi ha fatto un certo effetto. L’ultima volta che ero entrato a Malpensa (dicembre 2019) c’era la solita grande confusione, gente che andava e veniva, file ai banconi del check in. Oggi invece è quasi deserto. Non c’era nessuno nemmeno al controllo bagagli dove in generale si facevano lunghe code.

Siamo ben lontani dalla normalità.

In attesa di imbarcarci vado al negozietto a comprare dei panini. Cerco di pagare con il bancomat e lo rifiuta. Usiamo quello di Franca e funziona. Cerco di mettermi in contatto telefonico con la banca per capire e una voce registrata dice che hanno problemi con i loro sistemi informatici. Quando si parte per un viaggio ormai si fa affidamento sulle carte di pagamento e non si pensa di prelevare un malloppo di soldi (con i relativi rischi).

Dopo un paio d’ore di attesa in aeroporto e 4 ore di volo arriviamo finalmente a Fuerteventura.

Transitiamo davanti ad un bancone con i nostri Qrcode del PLF cartaceo che vengono letti dalle macchinette e poco dopo arriva una mail dal servizio sanitario nazionale spagnolo con un po’ di indicazioni su cosa fare se si avvertono sintomi del covid.

L’auto a noleggio l’abbiamo prenotata da Payless. Una Panda City Cross costa 358.06€ per 15 gg con kasko senza franchigia e quindi non chiedono un deposito cauzionale. Volendo si paga pure in contanti.

Cerco di pagare con il bancomat confidando che la banca abbia messo a posto i malfunzionamenti e non va. Provo quello di Franca e non va più nemmeno il suo, maledetta banca! Ci viene un minimo di ansia. Per fortuna la Visa che ho appoggiata sul conto di un’altra banca va. Sospiro di sollievo.

Siamo schiavi della tecnologia e a volte ci frega e potrebbe crearci anche delle situazioni assai critiche.

Usciamo dall’aerostazione per andare a prelevare l’auto e abbiamo la piacevole sensazione di una temperatura sui 22° e venticello.

Alle 18 siamo al Residence Atlantic Beach di Corralejo, nella parte nord dell’isola.

Bilocale carino con terrazza. L’attrezzatura per cucinare è a dir poco minimale.

Mi metto in contatto via mail con l’ufficio reclami della banca per far presente che sono all’estero e se non posso pagare con la carta i contanti che ho non durano molto.

La leggeranno? Faranno qualcosa? Spero!

La zona in cui si concentrano i ristoranti è a 10 minuti a piedi dal residence.

Siamo un po’ stanchi e andiamo un po’ a naso. Il ristorante Poco Loco sulla via principale ha una carta molto ampia. Prendiamo due piatti di tonno, che dicono essere particolarmente buono alle Canarie. In effetti lo è, ma la porzione è microscopica. Nei giorni seguenti abbiamo trovato ben di meglio. Provo a pagare col bancomat e va. Mi sento più tranquillo.

 

Mer 3 nov

Con un’ora di fuso orario all’indietro ci svegliamo presto. Usciamo a cercare un bar per fare colazione ma sembrano ancora tutti chiusi. Ne troviamo uno solo aperto alle 8 con dei croissant dall’aspetto poco invitante e puntiamo su altro.

Vicino al residence c’è un grande supermarket molto fornito dove ci riforniamo di generi di conforto e snack.

C’è un bel cielo azzurro, sole caldo e vento fresco. Temperatura che oscilla tra i 21 e i 25 gradi. E’ bellissimo essere tornati in primavera nel giro di 24 ore. A 10 minuti a piedi dal residence c’è una grande spiaggia di sabbia morbida. Si sente parlare in inglese, francese e italiano (direi la maggioranza).

Curiosità della spiaggia: tizio con la Madonna di Medjugorie tatuata sul polpaccio.

Pranzo light a base di tapas e birra in un baruccio del centro commerciale El Campanario a due passi dal residence e poi con l’auto andiamo al parco nazionale delle dune di Corralejo. Un’area di sabbia fine e quasi bianca dove il vento ha formato delle piccole dune. Ho letto che è sabbia del Sahara portata dal vento.

Le dune del deserto del Namib sono un’altra cosa ma queste non sono per nulla da disprezzare.

Alle 16.30 si rannuvola e torniamo al residence.

Aperitivo in terrazza con i generi di conforto acquistati stamattina e poi cena al ristorante La Tasca. Ci attira la proposta di Paella de Mariscos. Dato che la cucinano al momento ha richiesto 40 min di attesa ma valeva la pena. Enorme, ottima e ad un prezzo ridicolo (27€ in 2). Lunga passeggiata per avviare la digestione e poi a casa. Passeggiare la sera a Novembre con un giubbotto leggero fa strano.

Guarda la gallery
fuerteventura



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Fuerteventura
    Diari di viaggio
    fuerteventura: luci poche ed ombre tante

    Fuerteventura: luci poche ed ombre tante

    Era la prima vacanza da quando Katya si era trasferita da me, dove vorresti andare? Fuerteventura, so beautiful…. ecco come è nato...

    Diari di viaggio
    fuerteventura 2021

    Fuerteventura 2021

    Pronti al viaggioL’attuale ancora faticoso ritorno alla normalità – specie per i viaggi di piacere – mi ha spinta a ripensare...

    Diari di viaggio
    fuerteventura: due settimane di primavera a novembre

    Fuerteventura: due settimane di primavera a Novembre

    Nonostante la pandemia Covid, in ambito europeo ci si può muovere sia pure con qualche complicazione burocratica.In particolare si...

    Diari di viaggio
    emozioni contrastanti a fuerteventura

    Emozioni contrastanti a Fuerteventura

    Natale a maniche corte. Ho trascorso il Natale 2019 a Fuerteventura, a maniche corte, facendo il bagno nell'oceano e snorkeling tra i...

    Diari di viaggio
    fuerteventura: un piccolo deserto in europa

    Fuerteventura: un piccolo deserto in Europa

    per cenare 3) a pranzo spesso si era in giro e quindi sarebbe stata una scocciatura tornare ogni volta per pranzoA questo punto...

    Diari di viaggio
    fuerteventura la selvaggia

    Fuerteventura la selvaggia

    Delle quattro grandi isole Canarie, l’unica che ancora dovevo visitare era Fuerteventura, intravista dalle spiagge del sud di Lanzarote...

    Diari di viaggio
    viaggio low cost alle canarie

    Viaggio low cost alle Canarie

    Lo ammettiamo: avevamo scelto questo viaggio per pure ragioni economiche. Completamente spennati dalla recente ristrutturazione della casa,...

    Diari di viaggio
    fuerteventura: surreale ma bella

    Fuerteventura: surreale ma bella

    Abbiamo trascorso 15 giorni su quest’isola soggiornando prima al Nord, a El Cotillo, e poi nella zona più centrale, a Caleta de...

    Diari di viaggio
    fuerteventura, l’isola del vento

    Fuerteventura, l’isola del vento

    Panoramica dell’itinerarioDay 1 – visita dei paesaggi lunari dell’isola, alla scoperta di Morro Jable, a sud dell’isola (2...

    Diari di viaggio
    natale a fuerteventura

    Natale a Fuerteventura

    FUERTEVENTURA dal 22 al 29 dicembre 2017 22/12 dopo aver mangiato nel baretto The Windmill vicino al nostro complesso Castillo Playa e...

    Video Itinerari