Fredda ma accogliente Praga

A zonzo per i quartieri della città
 
Partenza il: 11/11/2017
Ritorno il: 14/11/2017
Viaggiatori: 3
Spesa: 500 €

PRAGA 11 NOVEMBRE

La scelta dell’albergo ricade sul Dahlia Inn, un ottimo 3 stelle in zona novo mesto (la zona nuova di Praga, a sud del centro storico). La facciata è bruttina ma dentro l’albergo è moderno. Non abbiamo la prima colazione inclusa ma sotto c’è Costa, una buona catena per la colazione. Nonostante vicino ci sia anche la metro, alla fine useremo per lo più il tram che è puntuale e porta anche dall’ altra parte del fiume (dove si trova il castello). Ovviamente fa freddissimo, ci copriamo il più possibile e usciamo cercando di sfruttare le poche ore di luce rimaste dato che alle 16 sarà già buio. Superato un bel parco ricolmo di foglie ingiallite, decidiamo di recarci subito alla casa danzante di Frank Gehry. Dopo le foto di rito, percorriamo a piedi il lungo fiume con il ponte Carlo e il castello sullo sfondo che si avvicinano sempre di più, una vista veramente incantevole. Arriviamo al famoso ponte e lo percorriamo, sicuramente suggestivo anche se continuo a preferite ponte S. Angelo a Roma. In attesa della cena (conviene prenotare, i ristoranti chiudono presto), decidiamo di fare una passeggiata a Stare Mesto, ovvero il centro storico. Arriviamo alla piazza principale dove spicca il noto orologio astronomico (suona ogni ora) ma sicuramente è da rivedere di giorno. Il centro è molto bello, da scoprire camminando per le stradine. In attesa della cena per scaldarci prendiamo un delizioso vin brulè. In seguito proveremo anche i Trdlo, dei rotoli di pane fritto avvolti in zucchero e cannella. Si possono prendere semplici o riempiti con gelato o panna, io li consiglio semplici. Il ristorante scelto è il V Kolkovne Restaurant, praticamente di fronte alla statua di Kafka. La cucina è buona e abbondante, a base di carne o patate. Per gusto personale dopo qualche giorno rischia di stancare essendo molto pesante. La birra costa pochissimo. Uscite, ci troviamo nel mezzo di una piccola bufera di neve. Cerchiamo al più presto un tram per tornare in albergo.

12 NOVEMBRE

Per arrivare al Castello nel quartiere Hradcany prendiamo il tram 22 che attraversa il fiume. Ci sono varie fermate da cui scendere, noi abbiamo scelto l’ultima in modo da arrivare all’ingresso principale attraverso una bella strada. Purtroppo ci aspetta una bella fila resa lunga dai controlli al metal detector, una volta superati i quali la fila alla biglietteria è più rapida. Nel frattempo avviene il cambio della guardia, anche se per la gente presente non si riesce a vedere un granché. Il castello è formato da un insieme di edifici, come la Cattedrale di San Vito (occhio alla vetrata di Alphonse Mucha a sinistra), la Sala Vladislao resa celebre per la defenestrazione e il Vicolo d’Oro, tante casette che nel 1500 ospitavano le famiglie delle guardie dell’imperatore. Alcune sono diventati negozi e altre piccoli musei relativi alle persone che ci hanno vissuto, come quella di Josef Kazda, storico del cinema che salvò migliaia di film dai nazisti. Al n.22 abitava Kafka. Ci sarebbe ancora il giardino da visitare ma incomincia a nevicare e decidiamo così di andare a visitare il Monastero di Strahov, famoso per le splendida biblioteca. Lungo un corridoio che ospita un gabinetto delle curiosità, ci si può affacciare in due sale: la sala Teologica barocca e la Sala Filosofica. Meravigliose. Il biglietto costa 3 euro ma se si vogliono fare foto bisogna pagare a parte. Riprendiamo il tram e scendiamo verso Piazza Venceslao, a Nove Mesto. La zona è piena di negozi, tutte marche famose. Spicca l’enorme negozio di giocattoli Hamleys, con all’ interno una giostra di cavalli. Rimane tempo per vedere il museo Mucha, carino ma la mostra a Roma per me è stata di gran lunga più esaustiva. Ovviamente di Mucha a Praga è possibile comprare di tutto, oltre ai pupazzi di Krtek la talpa (protagonista di un cartone animato), le Matrioske, le marionette e le uova dipinte. Da Manifaktura si trovano prodotti di bellezza.



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
rasiglia e orvieto

Rasiglia e Orvieto

È ideale trascorrere un weekend tra questi due borghi così diversi, ma abbastanza...

versailles e le ville lucchesi

Versailles e le Ville Lucchesi

Vi illustro un bell’itinerario di un giorno lontano dai centri affollati, da effettuare...

il castlèt-tour

Il castlèt-tour

Uno slow tour di 4 giorni per gli amanti dei viaggi fuori dalle rotte turistiche...

Leggi i Diari di viaggio su Cultura
Diari di viaggio
dubai gold

Dubai Gold

1°g sab 16 ottobre - Volo Milano-Dubai Volo Emirates Milano-Dubai con partenza alle ore 14.45 e arrivo alle ore 22.50. Preleviamo...

Diari di viaggio
bulgaria: sofia e plovdid

Bulgaria: Sofia e Plovdid

Viaggio in Bulgaria, tre notti, quasi quattro giorni, due a Plovdid e due a Sofia. Plovdid è stata capitale europea della cultura nel...

Diari di viaggio
vienna, la città imperiale a misura di bambino

Vienna, la città imperiale a misura di bambino

Atterriamo nell'aeroporto (flughafen in tedesco) di Vienna-Schwechat (20 chilometri sud-est della cittadina) a pomeriggio inoltrato con un...

Diari di viaggio
interrail con le ali tra le capitali del nord europa

Interrail con le ali tra le capitali del Nord Europa

Un viaggio con tre giorni in media per ogni capitale, con la permanenza in ogni città influenzata dalle tariffe che si riuscivano a...

Diari di viaggio
in tutti i laghi: val d'ega e dintorni

In tutti i laghi: Val d’Ega e dintorni

19 AGOSTO 2021: NOVA PONENTE Partiamo prima dell'alba per evitare traffico ed alte temperature. Il viaggio si svolge senza problemi in...

Diari di viaggio
scoprendo i musei di torino

Scoprendo i musei di Torino

Scoprendo alcuni dei più importanti musei di TORINO si comprende l'anima orgogliosa, policroma e resiliente di quella che è stata la...

Diari di viaggio
monaco di baviera 2

Monaco di Baviera 2

Non avevo mai considerato la Germania come una destinazione turistica (Berlino a parte), e mi sbagliavo, perché Monaco è sicuramente una...

Diari di viaggio
sei giorni ad amsterdam in agosto

Sei giorni ad Amsterdam in agosto

GIORNO 1: 10 agosto 2021 Siamo partiti da Bologna con il volo KLM delle 6 di mattina, a bordo ci hanno dato un panino non molto buono...

Diari di viaggio
le scimmie di kathmandu

Le scimmie di Kathmandu

Non passa giorno in cui io non pensi all'Asia e ormai dopo un anno e mezzo di separazione forzata, a causa delle restrizioni pandemia,...

Diari di viaggio
l’oltrepò pavese

L’Oltrepò Pavese

Partenza per L’Oltrepò Pavese, area a sud del fiume Po in provincia di Pavia, ricca di punti d’interesse storici e naturalistici.Il...