Francia:Normandia e Bretagna

Partiamo il 17 notte dall italia con macchina GPL (per fortuna),siamo in 4 caricati con bagaglia,annessi e connessi. Prima tappa è Tours nel cuore della Francia e più precisamente della Loira e il navigoatore consiglia il traforo del Frejus. 33 euro e rotti e passiamo indisturbati senza traffico il tunnel. Le autostrade francesi hanno come...
Partenza il: 17/08/2008
Ritorno il: 24/08/2008
Viaggiatori: fino a 6
Spesa: 500 €

Partiamo il 17 notte dall italia con macchina GPL (per fortuna),siamo in 4 caricati con bagaglia,annessi e connessi.

Prima tappa è Tours nel cuore della Francia e più precisamente della Loira e il navigoatore consiglia il traforo del Frejus.

33 euro e rotti e passiamo indisturbati senza traffico il tunnel.

Le autostrade francesi hanno come limiti i 110 e i 130 nella maggior parte dei tratti e sono disseminate di Radar (autovelox).

Intorno a Lione abbiamo avuto alcuni problemi con il navigatore che ci ha fatto sbagliare strada almeno un paio di volte..Ma risolto il disguido abbiamo puntato decisi verso nord e verso la Loira.

Vantaggio indubbio delle autostrade francesi è il fatto che si possa usufruire del GPL self-service (che ha ammortizzato di molto i costi),mentre i tratti autostradali costano parecchio,rispetto all’italia.

Per il carburante ho trovato lievemente piu alti i prezzi transalpini rispetto a quelli italiani.

La mattina arriviamo a Tours e iniziamo a girare la città (circa 140 mila abitanti) che si divide tra un architettura liberty e una piu moderna.

Il centro storico è tipico del borgo medievale,con la Cattedrale che merita (d’altronde come tutti i centri francesi) una visita,così come tutto il centro storico (da vedere la torre dell’orologio e la vecchia abbazia).

La città è movimentata e piena di ristoranti e localini che presentano all’esterno i prezzi dei menu; dall’etnico al piu tradizionale (terroirs) si può mangiare soddisfatti senza pagare troppo (in pratica il prezzo varia in base alle bevande: i menu hanno prezzi fissi cone bevande escluse..Per l’acqua chiedere le caraffe altrimenti con le bottiglie di acqua minerale il conto lieviterà).

Per la cena cercate un posto prima delle ore 22, altrimenti verrete bombardati da dei “desolèè” facendovi capire che le cucine sono chiuse.

La vita notturna (come tutti i centri medio piccoli) si spegne verso mezzanotte,a parte alcuni irish pub in centro.

Abbiamo pernottato nell’economicissimo Class Premiere (17 euro a testa senza colazione), ma lo sconsiglio.

Il giorno seguente dopo la colazione di rito (da fare sempre nelle economiche Boulangerie-Patisserie) abbiamo diretto la macchina verso la normandia, prendendo le statali; così facendo abbiamo avuto la fortuna di vedere la superlativa campagna della Loira e della Normandia.

Alencon a pranzo e nel pomeriggio Bayeux son state tappe intermedie (da vedere la cattedrale e il museo dell’Arazzo,oltre ai molteplici canali che attraversano la città). Nel tardo pomeriggio abbiamo raggiunto le zone dello sbarco:Arromanche,Port en Bassin e un settore di Omaha Beach,esperienza consigliata a tutti.

Pernottamento nella fredda St-Lò (Best Hotel situato sulla tangenziale esterna…Poco costoso ma comodo).

Ripartiamo la mattina per La Cambe dove visitiamo il cimitero militare tedesco ,dove riposano oltre 21.000 soldati della Wermacht,una tappa malinconica, che però consiglio.

In seguito visitiamo la gettonatissima St-Mere-Eglise (delizioso paesino liberato dai paracadutisti dopo il 6 giugno del 44), Point Du Hoc e le sue fortificazioni di difesa tedesche, per poi passare a Utah Beach e il suo museo dell sbarco.

Nel pomeriggio scendiamo verso la Bretagna (vedendo di sfuggita Mont-St-Michel) e raggiungiamo Guingamp,bellissima cittadina in cui mangiamo benissimo e possiamo ammirare in tutta la sua bellezza la chiesa di St.Cecile.



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo

Città bellissima

città bellissima

L’Antica Salumeria a Roma, Piazza Rotonda

L'Antica Salumeria a Roma, Piazza Rotonda

Roma

Viaggio nella Città Eterna

Ottobre 2021, io e la mia ragazza avevamo da tempo deciso di prenderci una settimana di...

Leggi i Diari di viaggio su Francia
Diari di viaggio

Provenza, Svizzera Francese ed Italiana in tenda

Premessa: i protagonisti del viaggio sono una coppia di ragazzi di 25 anni, un’auto ed una tenda canadese. Eravamo alla ricerca di una...

Diari di viaggio

LA TRAVERSATA LONGITUDINALE DELLA ALPI: da Trieste a Nizza in bicicletta

24/07/21 Inizia una nuova avventura in sella. Oggi giornata dedicata al trasferimento da casa a Trieste in treno. Pedaliamo fino alla...

Diari di viaggio

IL MEDOC DELLE MERAVIGLIE

Non ero mai stata in Médoc e l'occasione giunge andando a trovare un amico innamorato delle sue foreste e del suo oceano. Ho vissuto così...

Diari di viaggio

Fine settimana a Nizza spendendo poco

Quando si pensa alla Costa Azzurra vengono i mente i festival del cinema il lusso degli yacht parcheggiati nella darsena di Cannes e i...

Diari di viaggio

Normandia e Bretagna 3

Le piccole case a graticcio di Rouen, le impressionanti falesie bianche e i panorami mozzafiato di Fecamp ed Etretat, il brutalismo di Le...

Diari di viaggio

JUMIEGES: le rovine più belle di Francia

Partecipanti: la sottoscritta insieme al marito PRIMA DI PARTIRE Victor Hugo le definiva “le più belle rovine di Francia” ed in...

Diari di viaggio

Reims e il gotico francese

Partecipanti: La sottoscritta e mio marito INTRODUZIONE Sono una grande amante dell’architettura gotica, con una predilezione per il...

Diari di viaggio

Provenza on the road 2

A giugno 2018 decidiamo di partire alla ricerca di campi di lavanda in Francia per poterci immergere in quel viola intenso che ho sempre...

Diari di viaggio

Nella patria di Don Chisciotte

Verso metà febbraio, in occasione del nostro anniversario di matrimonio, tutti gli anni partiamo per un week end mentre quest’anno,...

Diari di viaggio
Assaggio di primavera in Olanda

Assaggio di primavera in Olanda

È da un po' che vogliamo andare a vedere la fioritura dei tulipani... e cosi partiamo per l'Olanda, sei giorni ad Amsterdam e tre a...