Frammenti di di Belgrado

Questa serie di dieci foto (che trovare alla fine del diario) è ciò che di più poetico ho conservato dopo aver attraversato in bicicletta la capitale della Serbia
 
Partenza il: 27/08/2014
Ritorno il: 31/08/2014
Viaggiatori: 5
Spesa: 500 €

Questa serie di dieci scatti, realizzati nell’Agosto del 2014, è ciò che di più poetico ho conservato dopo aver attraversato in bicicletta Belgrado. Se non si può parlare di un vero e proprio fotoreportage, sicuramente però si può percepire come gli scatti siano frammenti significativi di una realtà.

Osservare. E’ questo il primo comandamento che mi imposi dovendo tenere le mani sul manubrio e lo sguardo sulla strada. Cercare, per quanto possibile, di fissare nella mente quel poco che il mio occhio riusciva a cogliere.

Partendo dal centro della città, passando per la fortezza Kalemegdan dove il Danubio e il Sava si incontrano, continuando davanti alla Chiesa delle Rose e su fino alla torre panoramica e al monumento del Millennio. Per proseguire infine sulla ciclabile che conduce a novi Beograd e ad Ada Cingalija sulla isola di Sava, la loro spiaggia.

Il ponte Ada da un lato e le navi abbandonate dall’altro fanno eco alla storia di questa città che vede unite due parti: Stari Grad la città vecchia e Novi Grad il sogno di una rinascita, il desiderio di una pausa su una delle numerose chiatte attraccate in fila lungo il fiume, oggi rinomati ristoranti dove poter gustare un’ottima palacinka.

Belgrado, una città di cui nella storia si è sentito molto parlare ma quasi completamente abbandonata dall’interesse turistico che, almeno fino a due anni fa, non aveva ancora intaccato in maniera evidente la cultura del posto.

Oggi forse l’interesse sta crescendo, speriamo senza nulla togliere alla magia di questo luogo che sa dare tanto a poco.

I dieci scatti analogici sono stati realizzati usando una pellicola Kodak Portra 400iso, scaduta. Perché scaduta? Perché i colori che i rullini possono offrire hanno la capacità di virare dopo la scadenza, e la sorpresa che ha già in sé lo scatto analogico si arricchisce di questo ulteriore elemento.

Mi è piaciuto viverlo così il mio percorso in bici: fermarmi soltanto quando possibile, guardarmi attorno e fissare in un solo tentativo ciò che mi colpiva.

Rischiare.

Di non portarsi a casa niente, di scoprire che la pellicola era troppo rovinata, di aver sbagliato a regolare i parametri, di aver fissato nei ricordi quello che in immagini non sarei stata più in grado di riprodurre. Questo è il mio secondo comandamento.

La ricerca di emozioni è per me la spinta a fotografare, le stesse emozioni che spero di trasmettere a chi osserva queste immagini. Emozioni che mi sono state regalate da questa città meravigliosa nella quale si cammina di fianco a edifici moderni per poi alzare gli occhi e vedere ancora vive le tracce dei passati scontri, nella quale la sera si ha la possibilità di apprezzare uno dei più bei tramonti sul fiume uscendo solo pochi metri dal centro e nella quale di giorno, quando è festa, si può andare al mare in bici, percorrendo pochi chilometri fino ad arrivare all’isola di Sava.

Belgrado, dove si mangia bene e tanto da essere consigliato richiedere la mezza porzione e dove si beve un’ottima birra fruttata ad un costo irrisorio.

Guarda la gallery
cultura-7ucgf

messaggio

cultura-r2bun

graffiti

cultura-2ym9d

scorcio

cultura-62use

Stari grad

cultura-1d25v

distanze

cultura-x6dte

ponte Ada

cultura-w4r2d

Chiesa delle Rose

cultura-dee4n

colle

cultura-mxcuq

pista ciclabile

cultura-78sf8

relitto



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Belgrado
    Diari di viaggio
    belgrado: una capitale dell'est dove trovare storia e quartieri bohémien

    Belgrado: una capitale dell’est dove trovare storia e quartieri bohémien

    Le capitali europee mi affascinano da sempre, ancora di più se parliamo di quelle che fanno parte dell'Europa a Est dell'Italia e che...

    Diari di viaggio
    navigando lungo il danubio

    Navigando lungo il Danubio

    L'esperienza di navigare su un fiume importante, l'avevo già provata quando da Mosca la motonave aveva terminato il suo viaggio a San...

    Diari di viaggio
    attraverso la serbia verso belgrado

    Attraverso la Serbia verso Belgrado

    forma un delta che si unisce al Mar Nero, dopo la bellezza di 2.850 km. Dopo aver ammirato il confluire dei due fiumi riparto ,più mi...

    Diari di viaggio
    alla scoperta della serbia, oltre belgrado!

    Alla scoperta della Serbia, oltre Belgrado!

    Dato il tempismo che da sempre mi contraddistingue, sono finita in Serbia esattamente durante le semifinali di Wimbledon, ovvero mentre...

    Diari di viaggio
    balkan car tour

    Balkan car tour

    “Hope to meet you again!”, dissi ad Ada, una mia couchsurfing host che conobbi ad Irkutsk, Siberia Lago Bajkal, nell’agosto 2017....

    Diari di viaggio
    balcani in camper

    Balcani in camper

    21/22 AGOSTO Alle 18 ritiriamo il nostro camper a noleggio; tempo di caricarlo e intorno alle 20 siamo già in viaggio direzione...

    Diari di viaggio
    sorprendenti balcani - road trip 2017

    Sorprendenti Balcani – Road Trip 2017

    Questo è il diario del nostro viaggio per i paesi balcanici nel agosto 2017. Inizierò con la rotta in breve e un po’ di consigli...

    Diari di viaggio
    nel cuore dei balcani 2

    Nel cuore dei Balcani 2

    Eravamo alla ricerca di un Paese nuovo e relativamente vicino da visitare e dopo tanto pensare la scelta (ottima) è caduta sui Balcani...

    Diari di viaggio
    weekend a belgrado 2

    Weekend a Belgrado 2

    In questo diario di viaggio cercherò di darvi qualche dritta per godervi al meglio la capitale serba che io e mia mglie abbiamo visitato...

    Diari di viaggio
    frammenti di di belgrado

    Frammenti di di Belgrado

    Questa serie di dieci scatti, realizzati nell’Agosto del 2014, è ciò che di più poetico ho conservato dopo aver attraversato in...