Fantastico Kenya, tra giraffe e bassa marea

Due settimane in Kenya, on the road, in jeep tra parchi meravigliosi e animali fantastici, poi in tuk-tuk nei dintorni di Watamu e le sue splendide spiagge
 
Partenza il: 26/12/2016
Ritorno il: 07/01/2017
Viaggiatori: 2
Spesa: 3000 €

Ciao a tutti! Ho trascorso 2 settimane in Kenya dal 26/12/2016 al 07/01/2017 e vorrei condividere la mia esperienza per essere utile a chi sta programmando di andare in questo magnifico Paese e ha bisogno di qualche consiglio.

Vorrei dire ASANTE SANA a tutte le persone che mi hanno aiutato per l’organizzazione del mio viaggio! 🙂 Soprattutto utenti di TA.

VOLO EGYPT AIR; MXP-NAIROBI nessun ritardo, scalo al Cairo, aereo non nuovissimo, ma non posso lamentarmi, idem per il ritorno NAIROBI-MXP;

SAFARI (6 gg/5 notti) prenotato dall’Italia – la nostra guida si chiama Juma e lo consiglio Http://www.safarikenyaconjuma.com/

Da Nairobi in jeep fino a Masai Mara (2 notti al Fig Tree Camp-alloggio migliore, tenda bella);

Da Masai Mara a Nakuru (1 notte Hotel Waterbuck-alloggio più scarso tra tutti, camera);

Da Nakuru a Amboseli (1 notte Sentrim Amboseli Lodge-camera molto grande, tenda bella);

Da Amboseli a Tsavo East (1 notte Voi Wildlife Lodge-appartamento grande con vista pozza).

In verità avevamo prenotato un safari privato con Filippo Bassa Marea, il quale pochi giorni prima della ns partenza ha iniziato a chiederci più soldi di quanto pattuito in settembre… Alla fine, non abbiamo pagato supplementi, ma ci siamo ritrovati a fare il safari con altre 2 persone e al posto di Philip c’era Juma. Non fidatevi di preventivi “troppo” bassi, perché rischiate che i vs piani vengano sconvolti all’ultimo minuto. Per fortuna le altre 2 persone erano molto simpatiche J

MARE A Watamu presso Mawimbi Lodge (i proprietari Maurizio e Corinne sono simpatici e superdisponibili) per pernottamento e colazione + un paio di cene. Prenotato da Booking.

Spiagge raggiungibili a piedi in 5/10 minuti oppure con Tuk-Tuk in 5/10 minuti. Mare molto bello, sono rimasta piacevolmente stupita dalle acque limpidissime e dalla sabbia bianca. Poche alghe.

CITTÀ A Nairobi alloggio presso Bethel Xperience (a 15 min di auto da Aeroporto – camera spartana). Prenotato da Booking. Consiglio solo per brevissimo soggiorno.

Tour di circa 3 ore prenotato dall’Italia con Guided Nairobi City Tours – collaborano con la slum di Mathare http://mcfpanairobi.or.ke/guided-nairobi-city-tour#_=_ Nairobi non è una città che offre molto secondo me, ma se avete una mezza giornata libera è un peccato sprecarla chiusi in albergo. Si vede anche qui un’altra faccia dell’Africa, molto diversa la vita nella capitale, rispetto al resto del Paese, entroterra e villaggi.

VISTO: fatto in aeroporto, compilato moduli, pagato 40€ a testa, in 10 minuti era tutto fatto. Si consiglia di avere i soldi giusti. Necessario conoscere un minimo di inglese per compilare il modulo.

MONETA: abbiamo portato un po’ di euro per saldare il costo del safari, il resto abbiamo prelevato scellini direttamente dai bancomat di Nairobi airport e poi a Watamu (con la ns carta, commissioni al 2%). Al Mawimbi Lodge abbiamo cambiato degli euro in scellini grazie ad un ragazzo chiamato “Bancomat” il quale offre un cambio molto favorevole quasi pari a quello ufficiale. Ci è stato consigliato dai gestori del Mawimbi. In generale, dove accettano le carte di credito, viene aggiunta una commissione dal 3 al 5%.

LINGUA: Watamu sembra una piccola colonia italiana, il 90% delle persone che ho conosciuto (locali) parla italiano. In Kenya ci sono più di 40 tribù e ciascuna ha un proprio dialetto. Kiswahili e inglese si insegnano a scuola e quindi se una persona non va a scuola, non può comunicare con persone che non siano della sua stessa tribù! A Nairobi e nei parchi tutti parlano inglese. La nostra guida per il safari parlava molto bene italiano, il ns autista parlava un po’ di italiano e molto bene il tedesco.

CLIMA: in questo periodo direi perfetto. Atterrati di notte a Nairobi siamo stati sorpresi dalla pioggia e devo ammettere che con un piumino leggero non si stava male. Di giorno a Nairobi si stava bene con una t-shirt. Durante i safari, tempo sempre bello, tranne un acquazzone mentre eravamo allo Tsavo, durato comunque una mezz’ora circa. La mattina presto uscivamo in felpa o pile e poi rimanevamo in manica corta, in quanto il sole scalda velocemente. A Watamu molto caldo, di giorno sempre sui 30°. Fate attenzione al sole, l’unico giorno che ci siamo dimenticati la protezione solare, nonostante fossimo all’ombra, siamo riusciti a scottarci!

MALARIA: ci siamo informati a lungo e alla fine abbiamo deciso di non fare la profilassi; ci siamo riempiti di vitamina B, Ledum Palustre, Autan e nonostante ciò io sono stata punta 3 o 4 volte durante i safari (lago Nakuru e Amboseli); in ogni caso le zanzare in questo periodo erano davvero poche e al mare direi quasi inesistenti. Ovviamente ognuno deve valutare la propria situazione con un medico. Al momento non sono malata J

BEACH BOYS: ero un po’ preoccupata in merito a questo punto; avevo letto in certi diari che i beach boys ti inseguivano anche in acqua…! Devo dire che con noi sono stati gentili, educati e ovviamente ognuno ha cercato di venderci qualcosa (escursioni, lettini, cocco, souvenir), ma senza essere eccessivamente invadenti. Anzi è stato bello tornare sulla spiaggia Ocean Breeze e chiacchierare con Zucchero e Capretto Rosso, con Paolo o altre persone del posto. Credo che si siano evoluti, perché hanno cambiato tecnica di approccio J tutti sono comunque disponibili ad aiutarti per qualsiasi cosa. Indubbiamente un peccato non fare amicizia con qualcuno di loro.

SHOPPING: ho seguito il consiglio degli utenti esperti di Tripadvisor e ho riempito la mia valigia con vestiti e oggetti da regalare; sono rientrata con tanti acquisti per amici e parenti. Obbligatorio contrattare… per una tovaglia mi hanno chiesto 1° prezzo 2300 KES pari a 23 euro!!! In genere il prezzo “giusto” è meno della metà del 1° prezzo. In generale, ho trovato il Kenya molto più caro di quanto pensassi. Soprattutto sulla costa, i prezzi sono molto simili a quelli in Italia. Ricordatevi che uno stipendio medio in Kenya è di molto meno di 100 euro/mese. Ci hanno detto che i pensionati ricevono dal governo 1500 KES, pari a circa 15 euro e riescono a vivere con quello. Chiaramente i costi si alzano se si vive in una grossa città. Quindi, fate girare l’economia, ma non fatevi fregare.

Guarda la gallery
masai-mara-natura-tg21z

Fantastico Kenya, tra giraffe e bassa marea



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Amboseli
    Diari di viaggio
    fantastico kenya, tra giraffe e bassa marea

    Fantastico Kenya, tra giraffe e bassa marea

    Ciao a tutti! Ho trascorso 2 settimane in Kenya dal 26/12/2016 al 07/01/2017 e vorrei condividere la mia esperienza per essere utile a chi...

    Diari di viaggio
    in kenya tra mare e safari

    In Kenya tra mare e safari

    Giovedì 17 dicembre, Venerdì 18 dicembre: MALPENSA, CAIRO, ENTEBBE, NAIROBI, MALINDI Beh, se è vero che un’esperienza...

    Diari di viaggio
    la terra dei masai

    La Terra dei Masai

    ha perso completamente la rotta. Siamo come dei cavalli con dei paraocchi, che ci fanno vedere solo quello che la “società dei...

    Diari di viaggio
    kenya: safari nei parchi e mare a watamu, info tecniche

    Kenya: safari nei parchi e mare a Watamu, info tecniche

    Ciao a tutti, quest’anno la scelta (mia e di mia moglie liliana) è stata un po’ diversa dalle altre; una vacanza mix tra natura e...

    Diari di viaggio
    in kenya per safari... consigli pratici

    In Kenya per safari… consigli pratici

    Premetto che io e mio marito siamo i tipici viaggiatori fai da te, e che non amiamo appoggiarci a tour operator o agenzie locali per...

    Diari di viaggio
    kenya, l'origine dei safari

    Kenya, l’origine dei safari

    "Una cosa allora volevo: tornare in Africa. Non l'avevo ancora lasciata, ma ogni volta che mi risvegliavo, di notte, tendevo l'orecchio,...

    Diari di viaggio
    kenya... il rosso

    Kenya… il rosso

    Partiti con la Condor venerdì sera, diretti a Mombasa. Il prezzo volo+resort all inclusive (a Watamu, il Barracuda) era molto buono, anche...

    Diari di viaggio
    mare e safari in kenya

    Mare e safari in Kenya

    1° giorno - ARRIVO E' mercoledì mattina quando atterriamo all'aeroporto di Mombasa rinvigoriti dal caldo sole africano. Ieri, dopo una...

    Diari di viaggio
    la nostra prima africa

    La nostra prima Africa

    Sapevate che Safari significa viaggio in lingua swahili e che il periodo migliore per farne uno alle scoperta della natura selvaggia...

    Diari di viaggio
    sognavo l'africa

    Sognavo l’Africa

    Jambo a tutti! Cercherò di raccontare in breve la mia vacanza in Kenya sperando possa servire a qualcuno.21 Agosto 2011, finalmente...

    Video Itinerari