Fantastica Birmania

Ho visitato la Birmania nel 2000 con un gruppo di amici. Ho organizzato tutto il viaggio dall'Italia. Il più bel posto che abbia mai visto. Gente stupenda. Sorrisi e affetto. Mi è rimasta nel cuore e sicuramente tornerò...
 
Partenza il: 09/08/2000
Ritorno il: 02/09/2000
Viaggiatori: 7

Ho visitato la Birmania nel 2000 con un gruppo di amici. Ho organizzato tutto il viaggio dall’Italia. Il più bel posto che abbia mai visto. Gente stupenda. Sorrisi e affetto. Mi è rimasta nel cuore e sicuramente tornerò.

Gruppo: 7 persone

Spese viaggio (volo escluso): 1.020 $/Pax

Tasse d’imbarco: In arrivo: Bangkok 500 bath a testa

In partenza: Yangon 10$ a testa

Conferme voli: se ne occupa l’agenzia

Telefono: abbiamo sempre telefonato dagli Alberghi. Yangon 5$ al minuto. Mandalay e Lago Inle 7$ al minuto.

Alberghi …

Ho visitato la Birmania nel 2000 con un gruppo di amici. Ho organizzato tutto il viaggio dall’Italia. Il più bel posto che abbia mai visto. Gente stupenda. Sorrisi e affetto. Mi è rimasta nel cuore e sicuramente tornerò.

Gruppo: 7 persone Spese viaggio (volo escluso): 1.020 $/Pax Tasse d’imbarco: In arrivo: Bangkok 500 bath a testa In partenza: Yangon 10$ a testa Conferme voli: se ne occupa l’agenzia Telefono: abbiamo sempre telefonato dagli Alberghi. Yangon 5$ al minuto. Mandalay e Lago Inle 7$ al minuto. Alberghi e Ristoranti: Ogni albergo 10$ a testa. Ristoranti dai 3 ai 5 $ a testa Clima: piovoso e caldo a Yangon e a Sittwe. Molto caldo e soleggiato Mandalay, Bagan. Molto caldo, soleggiato con improvvisi temporali al Lago Inle e a Keng-Tung Abbigliamento: il più leggero possibile. Non dimenticare la mantella. Gli ombrelli si comprano sul posto, a Rangon una volta acquistato il telaio scegli la stoffa che vuoi. I pantaloni corti si possono mettere ma c’è il rischio di non poter entrare nelle Pagode (a volte ti forniscono un Loungy all’entrata).

Si può usufruire anche del servizio di lavanderia negli alberghi ad un ottimo prezzo.

Nei luoghi sacri si entra rigorosamente scalzi, proibiti anche i calzini.

Molto comodi e funzionali gli infradito (sia acquistano sul posto) o qualsiasi altro sandalo. Anche il Loungy è comodo e funzionale sia per donne che per gli uomini. Costa poco e lo confezionano sul momento.

Malaria: Profilassi con il Lariam. Su consiglio dell’Ufficio Igiene abbiamo iniziato la profilassi due settimane prima della partenza e assolutamente non in coincidenza con il volo aereo. Il viaggio è abbastanza lungo e dato gli effetti che può causare il Lariam (i più comuni sono disorientamento, giramenti di testa e nausea), meglio non sommare le due cose. Noi siamo partiti di Mercoledì. Metà gruppo ha iniziato la profilassi due lunedì prima della partenza, l’altra metà due martedì. Oltre al Lariam abbiamo preso anche un complesso vitaminico B che alterando l’odore della pelle dovrebbe allontanare le zanzare. La guida ci ha assicurato che la malaria è ormai presente solamente nell’area di Keng-Tung. Nessun pericolo per il classico itinerario e nemmeno per Mrauk-U.

Alcuni di noi si erano portati la zanzariera dall’Italia. Altri l’hanno comprata sul posto. La consiglio caldamente. Solo l’albergo di Sittwe ne è provvisto. L’abbiamo utilizzata a Mrauk-U, Sittwe e Keng-Tung.

Mance: Non le abbiamo date a tutti gli autisti perché abbiamo cambiato mezzo di trasporto in continuazione. Agli autisti che ci hanno accompagnato da Bagan a Heho 15$. Alla guida a Pindaya 500k. Alla guida di Keng Tung 15$. Ad Aung $72.

Ingressi a persona: Sitthaug Pagoda (Mrauk-U) $ 5 (+ offerta per la luce 500kyat). Swedagon Pagoda $ 7. Mingun 3$. Mahamuni Pagoda 4$. Kuthodaw Pagoda 5$. Mandalay Hill 3$. Ava 4$. Sagaing Hill 4$. Bagan 10$.Pindaya 3$. Mezzi di trasporto: pulmini noleggiati dalla Myanmar Adventure. Buoni quelli di Yangon, Mandaly e per il tratto Bagan – Lago Inle – Heho. Pick-up coperti e attrezzati con due panche per Mrauk-U, Sittwe e Keng Tung. Treno della notte nel tratto Yangon – Mandalay. Barca (piccola) per il tratto Sittwe – Mrauk-U e ritorno. Traghetto locale per il tratto Mandalay – Bagan. Aereo per le tratte Yangon – Sittwe e ritorno, Heho – Keng-Tung e Keng-Tung – Yangon Piano dei voli: Roma – Dubai Emirates 19 09 AGO 13.45 00.45 Milano – Dubai Emirates 19 09 AGO 16.30 00.45 Dubai – Bangkok Emirates 82 10 AGO 03.15 12.35 Bangkok – Yangon Myanmar Air 222 10 AGO 19.05 19.45 Yangon – Bangkok Myanmar Air 221 01 SET 16.30 18.10 Bangkok – Dubai Emirates 87 022SET 01.15 04.25 Dubai – Roma Emirates 19 02SET 07.55 12.25 Dubai – Milano Emirates 19 02 SET 07.55 15.05

GIORNO 1 09/08/2000 MERCOLEDÌ VOLO INTERNAZIONALE DALL’ITALIA (MILANO 16.30 EMIRATES AIRWAYS) ALLA BIRMANIA

GIORNO 2 10/08/2000 GIOVEDÌ ARRIVO A YANGON (MYANMAR AYRWAYS) ORE 19.45. Pioviggina. La Mynamar Adventure ci offre la cena al buon ristorante cinese Royal Garden Restaurant. Sistemazione presso l’ottimo Panorama Hotel. Vado con Francesca all’agenzia per definire il programma (in Birmania lavorano tranquillamente fino alle 23.00).

Siamo un po’ preoccupati per i voli interni in quanto vorremmo evitare di volare con la terribile Myanma Airways (da non confondere con la Myanmar Airways che gestisce solo i voli intercontinentali e che non è di proprietà birmana). Sembra che per il ritorno da Sittwe, però, ciò sia obbligatorio in quanto la Air Mandalay spesso cancella i voli del venerdì (in estate e durante il monsone). Fino ad oggi il volo è però confermato.

GIORNO 3 – 11/08/200 VENERDÌ YANGON – SITTWE – MARAUK-U. Pioviggina. Trasferimento all’aeroporto e con volo linea Air-Mandalay (www.Air-mandalay.Com) part 11.45 arrivo a Sittwe (pioviggina) alle 13.30, cittadina nella regione nord-occidentale e che confina con il Bangladesh.

Trasferimento al molo nella foce del fiume e partenza a bordo di un piccolo battello locale. Per sette ore (e più) viaggeremo per mare e per fiume risalendo per circa 80 km il fiume Lemro. Arrivo a Mrauk-U alle 21.30. All’arrivo non piove più. Già dall’imbrunire una splendida stellata ci accompagna. Percorso elettrizzante, non tanto per il bellissimo scenario, quanto per il fatto che ci perdiamo nel dedalo di fiumiciattoli ed insenature che caratterizzano il percorso. L’allegro equipaggio continua a chiedere informazioni sulla strada da seguire per raggiungere Mrauk-U alle popolazioni che vivono a ridosso del fiume. Nonostante le rassicuranti parole della guida, siamo rassegnati a dover passare la notte sulla piccola imbarcazione ed in compagnia degli innumerevoli scarafaggi, che col favore delle tenebre vengono a trovarci, quando arriviamo a destinazione.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Birmania
    Diari di viaggio
    myanmar: un viaggio per gli occhi, la mente e il cuore

    Myanmar: un viaggio per gli occhi, la mente e il cuore

    di X-cards adeguata: almeno 2 schede da 32 G se scattate in jpg, almeno 2-3 schede da 64 G se scattate in raw.Ð tutte le strade...

    Diari di viaggio
    myanmar wow

    Myanmar WOW

    PREMESSA - Il mio intento è quello di condividere l'esperienza e provare a dare spunti nella costruzione di un possibile itinerario e dare...

    Diari di viaggio
    birmania, finalmente

    Birmania, finalmente

    Ero un po' indeciso se scrivere del mio recente viaggio in Birmania perchè, essendo il primo, non mi sembrava il caso di fare l'esperto:...

    Diari di viaggio
    birmania e un gruppetto di buddha che si tirano la veste

    Birmania e un gruppetto di Buddha che si tirano la veste

    Orwell nel suo Burmese Days diceva che "Beauty is meaningless until it is shared", in altre parole che la bellezza è senza significato,...

    Diari di viaggio
    myanmar in sette giorni

    Myanmar in sette giorni

    Viaggio in Myanmar (Birmania) 01-09 gennaio 2019 Quest’anno decidiamo di concederci un viaggio alla scoperta della Birmania alias...

    Diari di viaggio
    tour della birmania

    Tour della Birmania

    Birmania-Burma-Myanmar Premessa Ho diversi giorni e quindi la possibilità di vedere le principali mete turistiche e quelle un po'...

    Diari di viaggio
    viaggio fai da te tra le meraviglie dell'oriente

    Viaggio fai da te tra le meraviglie dell’Oriente

    casa!Il nostro bellissimo viaggio è finito e tutto ciò che scrivo non renderà mai l’idea di ciò che è stato perché ogni...

    Diari di viaggio
    myanmar fai da te: dove il tempo sembra essersi fermato

    Myanmar fai da te: dove il tempo sembra essersi fermato

    Abbiamo deciso di visitare il Myanmar consapevoli dei grandi cambiamenti del paese dall’apertura al turismo, ma dove fortunatamente si...

    Diari di viaggio
    birmania allo zenzero

    Birmania allo zenzero

    Chi: Karine (31, Parigi), Ale (34, Parigi), Simo (33, Maastrischt), Mau (io, 34, Torino). Karine e Ale sono una coppia; Ale, Simo ed io...

    Diari di viaggio
    massimo e florence in birmania di myanmar

    Massimo e Florence in Birmania di Myanmar

    Continuiamo la nostra esplorazione del Sud-est asiatico. Quest’anno optiamo per la Birmania o come dal nome ufficiale Myanmar. Come per...