Slow Italy, visitare Fano in un giorno

Toccata e fuga a Fano
 

Visto il periodo ancora segnato dal Covid (settembre 2021) e l’astinenza da viaggi, provo a concedermi una breve uscita fuori porta nelle vicine Marche per esplorare la città di Fano.

Come mia abitudine per queste piccole fughe il mezzo di trasporto è sempre il treno e la stazione di Fano si trova praticamente attaccata a un interessante e vivace centro storico, non lontano dalla spiaggia.

Essendo fine estate mi ero organizzato per una camminata mattutina prima per esplorare il centro della città fino ad arrivare al Porto Canale in orario di pranzo per poi tornare nel pomeriggio in stazione passando invece dalla zona mare.

Le due parti sono separate fisicamente, oltre che in alcuni punti dalle mura storiche, dal passaggio delle ferrovia e da un po’ di dislivello che permette in alcuni vie della città di vedere scorci di mare.

In centro, perdendosi nei tanti vicoli, consiglio di visitare Piazza XX Settembre, centro della città, dove si affaccia il Teatro della Fortuna; l’Arco d’Augusto, porta d’ingresso romana della città sulla Via Flaminia e la caratteristica ex chiesa di San Francesco struttura priva di tetto (in copertina), uno dei principali motivi di curiosità di questo viaggio che purtroppo ho potuto vedere solo dall’esterno del cancello d’entrata.

Dalla parte opposta del centro rispetto alla zona della stazione si trova poi la Rocca Malatestiana che praticamente arriva ad affacciarsi sul porto.

Costeggiando il canale sono arrivato nella zona del porto dove si trovano molti localini in cui poter mangiare, naturalmente soprattutto pesce, o gustare la tradizionale ed imperdibile Moretta fanese (digestivo a base di caffè servito con anice, rum e cognac e una scorza di limone).

Un piccolo ponte pedonale permette il collegamento tra i due lati del porto che divide la costa di Fano in due spiagge con caratteristiche completamente diverse tra loro: a ponente il Lido ed a levante la Sassonia.

La spiaggia del Lido ha un fondale sabbioso, dalla sua riva si può ammirare verso nord la costa pianeggiante che arriva fino al promontorio prima di Pesaro e dall’altra la passeggiata del molo con i caratteristici trabocchi (strutture tipo palafitte utilizzate per la pesca).

Al suo interno consiglio di visitare il caratteristico storico quartiere di case colorate dei pescatori detto El Gugul.

A sud invece la spiaggia Sassonia, ha un fondale appunto di sassi che parte dalla bella passeggiata del Lisippo, un lungo corridoio pedonale di circa 1 km che si conclude al molo di Levante separando, con i suoi scogli ed i colorati murales, il porto di Fano dal mare Adriatico.

Tutti e due i versanti sono stati ottimi per un giro rilassante in una bella giornata di mezza stagione e posso solo immaginare il movimento di turisti in pieno periodo estivo.

Camminando sul lungomare della spiaggia Sassonia per poco più di 1 km sono poi tornato verso la zona interna della stazione, capolinea di una bella giornata fuori porta con una città di Fano che è stata davvero una piacevole sorpresa e che consiglio, anche solo per una giornata di relax lontano dallo stress e routine quotidiana.

Guarda la gallery
lisippo

moretta



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Fano
    Diari di viaggio
    slow italy, visitare fano in un giorno

    Slow Italy, visitare Fano in un giorno

    Visto il periodo ancora segnato dal Covid (settembre 2021) e l’astinenza da viaggi, provo a concedermi una breve uscita fuori porta nelle...

    Diari di viaggio
    la danimarca sconosciuta

    La Danimarca sconosciuta

    Se domandate a qualcuno se abbia già visitato o meno la Danimarca potreste ricevere molteplici risposte, ma probabilmente la maggior parte...

    Diari di viaggio
    marche in camper

    Marche in camper

    Partiamo frettolosamente il venerdi col sole con destinazione Pesaro. Ricordo di una breve visita che è una bella piccola città, ma non...

    Diari di viaggio
    ponte del 25 in giro per marche e umbria

    Ponte del 25 in giro per Marche e Umbria

    E’ venerdi ultimo giorno di lavoro, anche se il lavoro è tanto la voglia di fare è ha zero e ogni 5 minuti mi prendo una pausa di 1 ora...

    Diari di viaggio
    marche dolcissima

    Marche dolcissima

    Con mio marito e le nostre due figlie abbiamo trascorso un magnifico viaggio nelle Marche in occasione del ponte di Ognissanti: il...