Estasiato da Rio de Janeiro

Un viaggio tanto sognato alla scoperta della costa
 
Partenza il: 27/01/2012
Ritorno il: 12/02/2012
Viaggiatori: 4
Spesa: 3000 €

Eccomi qua dopo quasi un mese dal ritorno a raccontarvi il nostro viaggio fantastico. Eravamo due coppie, di Genova, età media 28 anni. Viaggio Alitalia Genova-Roma, Roma-Rio e viceversa prenotato a settembre a 780 euro circa per persona, pessimo funzionamento del sito di Alitalia che ci ha dato molti problemi in fase di prenotazione e pagamento ma, contrariamente alle premesse, il volo è stato impeccabile sia nella puntualità che nei servizi a bordo. Atterraggio a Rio alle 9 del mattino di sabato 28/1 con una fine pioggerellina inglese e 19 gradi… uff, cominciamo bene 🙁 Mi aspettavo la fantastica botta di caldo e invece non ci siamo nemmeno levati le felpe! Contrattiamo con un taxista di nome Anderson (che ci racconterà essere un batterista di surdo nella bateria della Uniao da ilha do governador, una scuola di samba che sfilerà al sambodromo) per il trasferimento per Buzios, pagato piuttosto caro, ma non vedevamo l’ora di arrivare (450 reais).

Buzios

Prenotato dall’italia su booking una quadrupla alla residencia vila magiosa (200 reais a notte), gestita da una coppia italiana che ci ha coccolati per 5 giorni. Purtroppo 3 giorni e mezzo è piovuto, quindi ci porteremo dietro un ricordo di Buzios influenzato negativamente dal meteo: sito di vacanza dei carioca ricchi, argentini (riconoscibilissimi dal loro sorseggiare mate), e benestanti brasiliani in genere… pochissime persone di colore (la dice lunga), tutto molto carino, grazioso. La rua das pedras è veramente ben curata e la orla bardot molto suggestiva (fin troppo per i nostri canoni). A Buzios i prezzi praticati dsa ristoranti e bar sono come in Italia. Abbiamo sfruttato mezza giornata di sole alla praia de geribà, molto grande, onde lunghe da surf, piena di giovani e musica (ustionati vivi nonostante le due docce solari fatte in Italia la settimana prima di partire)… caipirinhas fantastiche! Un pomeriggio passato a Cabo Frio, città di 350000 abitanti molto carina, movimentata, molto più vera. Abbiamo assaggiato qui per la prima volta la picanha, tradizionale taglio di carne prelibato… slurp!

Un pomeriggio abbiamo visto praia Azeda e Azedinha a Buzios, ma il cielo era scuro e non abbiamo potuto constatare il tanto decantato colore del mare che regna in queste spiagge. Fortunatamente il cielo si è schiarito l’ultimo giorno (mai più vista una nuvola per tutta la vacanza), durante il quale speravamo di riuscire a fare l’escursione in autonomia ad Arraial do cabo, a passare una giornata intera alla spiaggia che, a detta di molti, pare essere la più bella del Brasile, praia do Pontal do Atalaia, a volte chiamata anche prainha (provare per credere). Abbiamo raggiunto Arraial con il bus (gli autisti sono letteralmente pazzi, vanno a fuoco e poi danno delle frenate assurde, la gente non batte ciglio… bah!) e ci siamo accordati a Praia dos Anjos con gli addetti del passeio do barco (un’escursione che dura qualche ora a tappe fisse) per farci da taxi boat per la suddetta spiaggia andata e ritorno a un prezzo ridicolo… I prezzi a Cabo Frio e ad Arraial sono molto più bassi che a Buzios! Cena alla churrascaria a Rodizio Encantado di Cabo Frio (mamma mia, da esplodere!), assaggiati vini cileni, che bontà!

Il giorno dopo, giovedì 2/2, trasferimento a Rio zona Sul con un pullman dell’Autoviacao 1001, prenotato un un’agenzia turistica di fronte alla rodoviaria, mi pare circa una ventina di euro a cranio, con partenza alle 11.

Rio de janeiro

Emozionatissimi, intravediamo in lontananza già da Niteroi il cristo Redentore… allora esiste davvero! Raggiungiamo Ipanema dove avevamo prenotato un appartamento per 250 reais al giorno per 5 giorni. Bagagli in casa e poi via, alle 3 siamo in avenida Vieira Souto. Di fronte a noi la suggestiva Praia de Ipanema sulla quale domina il fantastico Morro dos Irmaos, il monte con due vette che si vede nelle cartoline in direzione Leblon. In spiaggia annoiarsi è impossibile: vendono qualsiasi cosa, i venditori ti fanno anche il barbecue! Acqua gelida, mare abbastanza mosso, pochi bagni ma molte docce, il sole infuoca le pietre… mai sentito un sole così forte, nemmeno all’equatore. Verso le 6 taxi, e tramonto dal Pao de Acucar, spettacolare. Abbiamo fatto 2000 foto!

La prima sera carioca la trascorriamo passeggiando nella deludente Copacabana… poca gente, pochissimi locali (parlo dell’avenida Atlantica, avenida Nossa Senhora non so). Presi dallo sconforto ci facciamo portare col taxi a Lapa… che bello, qui sì che c’è gente, ma sono già le 2 passate, un paio di bevute e poi via.

Venerdì

La mattina ci buttiamo giù dal letto in qualche modo e raggiungiamo Cosme Velho, dove c’è la stazione del trenino per il Corcovado. Ascesa suggestiva – accaparratevi i posti a destra per godere il panorama- saliranno anche dei ragazzi che suonano samba e fanno ballare la gente, ah ah ah! Pare che siano dipendenti del trenino… Inutile cercare di descrivere le emozioni che si provano guardando il panorama a 360° dai piedi del cristo redentore… non ci riuscirei, meglio se ci andate! Consiglio: è importante scegliere una giornata totalmente limpida.

Il pomeriggio andiamo a Ipanema, e vediamo il tramonto in mare… magico! Venerdì sera di nuovo a Lapa: 4 miliardi di giovani, batterie di samba improvvisate, gente che balla, che urla, che canta, locali stracolmi… che meraviglia! Facciamo le 5… piuttosto alticci.

Sabato

La mattina si voleva fare dell’altro ma ce la dormiamo fino a mezzogiorno… ci sta, dai! Quindi spiaggia a Ipanema (Copacabana è esclusa, anche perché il primo giorno il colore del mare era verdone, infatti sembra esserci una corrente che porta tutto lì) e poi alle 18 c’è la parata precarnevalesca della Banda de Ipanema, il lungomare chiuso al traffico… secondo me c’erano più di 100000 persone in festa! Quindi tramonto in mare ance oggi e poi casa. Quindi ci cambiamo e andiamo a cena alla churrascaria Carretao a Copacabana… la migliore! Verso mezzanotte e mezza taxi e via ad Andarai alla quadra della scuola di samba Salgueiro, dove pare ci sia uno spettacolo di samba, bah vediamo… Bhè, una delle cose più belle che ho mai visto nella vita! Dunque. E’ un capannone, capienza direi 5000 persone, stracolmo di gente dato che da lì a 2 settimane è carnevale e sono tutti agitati (entrata: 40 reais a testa). Musica dal vivo e ballerine. C’è gente ai piedi del palco che balla e canta, sono tutti ubriachi ma felici mentre cantano il samba enredo, la canzone che ogni scuola di samba compone per la sfilata carnevalesca al sambodromo. È come se fosse un rito propiziatorio per la vittoria finale (arriveranno secondi per un pelo). È stato molto suggestivo vedere ragazzi di 20 anni a fianco a persone di 70 anni a cantare e a ballare la stessa musica, impensabile qui da noi… p.s. erano le 3 di notte, tra l’altro… mia nonna alle 9 e mezza è stecchita sulla poltrona a guardare la tv.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Brasile
    Diari di viaggio
    assaggi di brasile

    Assaggi di Brasile

    15 Novembre 2019 - Brasilia Il nostro viaggio-lavoro in terra brasiliana parte proprio dalla sua capitale, che raggiungiamo dopo 11 ore di...

    Diari di viaggio
    da città del messico a fortaleza

    Da Città del Messico a Fortaleza

    Guardando per l'ennesima volta le foto dell'album di un viaggio che ho fatto molti anni fa mi è venuta voglia di raccontarvi questa...

    Diari di viaggio
    il viaggio di nozze da sempre sognato: il meglio di argentina e brasile fai da te!

    Il Viaggio di Nozze da sempre sognato: il meglio di Argentina e Brasile fai da te!

    Da sempre Viaggiatori e non Turisti fai da te, in occasione del Viaggio di Nozze abbiamo pensato di sfruttare la nostra Esperienza sul...

    Diari di viaggio
    dieci giorni in brasile

    Dieci giorni in Brasile

    Sabato 10 Agosto 2019 Volo Pisa - Roma Fiumicino - San PaoloDomenica 11 Agosto 2019Arriviamo a San Paolo intorno alle 05:00 ora...

    Diari di viaggio
    12 giorni in brasile

    12 giorni in Brasile

    In Brasile nei luoghi più turistici: Rio de Janeiro, cascate di Iguazù, Salvador. Ci siamo spostati con voli interni, ci siamo appoggiati...

    Diari di viaggio
    três cavaleiros alla scoperta del brasile

    Três Cavaleiros alla scoperta del Brasile

    che abbiamo visitato sono stati i due musei ai quali erano interessati i figli, facendo una rapida corsa nelle poche ore della domenica...

    Diari di viaggio
    rio, foz do iguaçu e le città coloniali del minas gerais

    Rio, Foz do Iguaçu e le città coloniali del Minas Gerais

    Il viaggio Se un "carioca" ti invita a visitare la sua città e il suo paese, come fai a dire di no?L’amico Rogerio Camargo, che...

    Diari di viaggio
    un bellissimo viaggio tra dune, lagune, fiumi, laghi, spiagge e oceano

    Un bellissimo viaggio tra dune, lagune, fiumi, laghi, spiagge e oceano

    Venerdi 21 giugno, bellissima escursione con dune buggy lato est di Jerico ai due laghi, lago Paradiso e lago Azul, la partenza dalla...

    Diari di viaggio
    tour del brasile con bambini

    Tour del Brasile con bambini

    Voli: Intercontinentale KLM Bologna – Amsterdam – Rio – Fortaleza - Amsterdam - Bologna 670€ a testa (compresi 2 bagagli in stiva)...

    Diari di viaggio
    di cosa parliamo quando parliamo di brasile... note da e per un viaggio breve

    Di cosa parliamo quando parliamo di Brasile… Note da e per un viaggio breve

    Di Andrea Franzoni (http://andreafranzoni.blog) Dici "Brasile", e già ti si para davanti agli occhi un’immagine preconfezionata stretta...