Ecuador e Galapagos

All'interno del paese e poi in crociera
Scritto da: rapo
ecuador e galapagos
Partenza il: 22/11/2010
Ritorno il: 08/12/2010
Viaggiatori: 2
Spesa: 3000 €

Di seguito riportiamo la sintesi del nostro viaggio ed un prospetto riassuntivo dei costi sostenuti. I dettagli e le chiacchiere sono riportati nel diario di viaggio.

– lunedì 22 novembre 2010 Aereo – martedì 23 novembre 2010 Aereo + Quito – mercoledì 24 novembre 2010 Quito – giovedì 25 novembre 2010 Parco Cotopaxi – venerdì 26 novembre 2010 Salita al rifugio del Cotopaxi e giro nel parco – sabato 27 novembre 2010 Quilotoa + mercato di Zumbahua e Banos (Tungurahua di notte) – domenica 28 novembre 2010 Tungurahua di giorno + terme di Aqua Santa (banos) – lunedì 29 novembre 2010 Tour delle cascate di Banos e viaggio per Quito in Bus – martedì 30 novembre 2010 1° giorno alle Galapagos – Aereo per le Galapagos + Centro Darwin + Puerto Ayora + navigazione notturna x Floreana – mercoledì 1 dicembre 2010 2° giorno alle Galapagos Isola Floreana: Puerto Velasco Ibarra + Punta Cormorano + navigazione notturna x Espanola – giovedì 2 dicembre 2010 3° giorno alle Galapagos Isola Espnaola: Suárez Point + Garden Bay + navigazione diurna per San Cristobal – venerdì 3 dicembre 2010 4° giorno alle Galapagos Isola San Cristobal Island: Pitt Point e Isla Lobos + navigazione notturna per Santa Fe – sabato 4 dicembre 2010 5° giorno alle Galapagos Isola Santa Fe Island e South Plaza Island + navigazione diurna per North Seymour Island – domenica 5 dicembre 2010 6° giorno alle Galapagos North Seymour Island e Bartolome Island – lunedì 6 dicembre 2010 7° giorno alle Galapagos Sombrero Chino (Snorkelling) e Cerro Dragón – Santa Cruz Island – martedì 7 dicembre 2010 8° giorno alle Galapagos Black Turtle Cove – Baltra Island + Aereo Galapagos – Guayquil – Madrid – mercoledì 8 dicembre 2010 Aereo Madrid – Roma

Spesa x 2

Alloggio 364,52

Pasti 185,25 Altro 5,99 Aereo 2.452,51 Taxi 78,89 Bus Metro Treno 69,61 Cultura 16,47 Svago 2.969,31

Totale complessivo 6.142,55

22/11/2010 Volo da Fiumicino per Madrid alle 19:20 partenza puntuale (volo Iberia)

23/11/2010 Si riparte alle 00:15 puntuali. Arrivo a Guayquil alle 6.15 dopo 12 ore di volo delle linee aeree ecuadoriane (LAN). Si riparte per Quito alle 7:40 ed arriviamo alle 8:40 circa. Arrivo in albergo stile coloniale. Passeggiata e breve spuntino da “La Colmena”, un locale autentico dove sperimentiamo la guatita: trippa e patate a mollo in una salsa di arachidi (10 $). Visitiamo San Francesco e girovaghiamo per il Centro Historico. Alle 17.30 crolliamo fino alle 5.00 del mattino dopo

24/11/2010 Visita alla città. Compagnia de Jesus la più esagerata per altari e strutture lignee (4 $). Piazza Grande e Cattedrale e museo (3 $). Molto carino Palacio Arzobispa dove abbiamo anche cenato al 3 piano (39 $). Centro Cultural Metropolitano. Basilica del Voto National (vale la pena salire sul campanile per il panorama. Monastero di Sant’Agostino. A piedi verso la città nuova. Parchi ed Osservatorio. Museo del Banco Central (interessante l’esposizione pre-colombiana). Avenida Amazonas niente di interessante. Beviamo un buon succo al Kallari (10 $ comprese due barrette di cioccolata veramente buona). Parco La Carolina e Giardino Botanico (7 $).

25/11/2010 Partenza per Cotopaxi (transfer 55 $). Arrivo all’Acienda Hosteria Cieniega. Visita al Villaggio (niente da vedere) e visita all’azienda produttrice di rose (4 $) Interessante.

26/11/2010 Un cameriere della Cienega è anche guida naturalistica e con lui decidiamo di passare due giorni (oggi e domani) per riuscire a vedere il più possibile. Saliamo al parcheggio all’ingresso del parco Cotopaxi con fuori strada fino a quota 4.500. Poi a piedi fino al rifugio Josef Rivas fino alla quota di 4.810. Vista spettacolare del Vulcano Cotopaxi. Discesa e trekking di circa un’ora intorno alla laguna di Limpiopungo (gabbiani, folaghe e pochi altri uccelli). Alle 13:00 puntuale l’acquazzone mentre stiamo al centro visite. Rientro all’Acienda.

27/11/2010 Partenza per Quilotoa – Banos. Visita al mercato di Zumbahua. Mercato indigeno molto caratteristico e vero (non per turisti e per questo molto interessante). Arrivati a Quilotoa (vulcano con lago) scendiamo all’interno del cratere (1/2 ora). Per la risalita a piedi (si può prendere i cavalli a 8$) ci mettiamo un’ora. Pranziamo in un Hostel molto essenziale (6 $ per tre persone zuppa di cereali e verdure, riso ed un petto di pollo). Visita alla galleria di Tigua dove compriamo per 20 $ due quadretti di quelli caratteristici della scuola. Lungo viaggio (4 ore) per Banos. Durante il viaggio attraversiamo diversi paesi abbastanza degradati. Arriviamo a Banos alle 16:00 e ci accomodiamo alla Posada del Arte. Alle 21.00 saliamo al Belvedere con un tour in bus (4 $ a testa). Il vulcano Tungurahua è attivo ed assistiamo all’eruzione per 20 minuti poi arrivano le nuvole.

28/11/2010 Ottima colazione e … oggi in tutto l’Ecuador si deve rimanere dentro le proprie case (compresi i turisti !!!). Non si può uscire nemmeno a piedi … veramente sfortunati (causa censimento popolazione che avviene ogni 10 anni). Le strade sono deserte, gira solo la polizia per controllare che nessuno circoli. Alla fine rischiamo e decidiamo di andare al Mirador del Vulcano. Sentiero di circa 1:30 arriviamo al belvedere dove, appollaiati su un albero, riposano 4 / 5 avvoltoi. Ci sdraiamo al sole, ma il vulcano è coperto dalle nuvole. Ogni tanto si vedono le esplosioni con nubi di polvere (spettacolari). Alle 15:00 iniziamo la discesa passando per il villaggio Runtun (niente di che), poi per il sentiero della Virgin de l’Aqua Santa per poi arrivare a Banos alle 17:30. Serata alle terme della Virgin de l’Aqua Santa sotto la cascata (6 $) decisamente piacevole.

29/11/2010 Tour delle Cascate (16 $) con macchina privata. Vediamo le cascate Manto de la Novia con teleferica da brivido, altre belle cascate per finire al Paillon del Diablo in mezzo alla foresta. Ritorno a Banos, visita alla chiesa con simpatici dipinti di miracolati e partenza per Quito alle 11:30 (7 $). In circa 3,5 ore arriviamo alla stazione dei Bus per poi prendere il Trole (filobus) fino al Centro. Ci sistemiamo nella casa museo/ hotel più bello di Quito (Casa San Marcos) assolutamente vale la spesa (108 $). Visita alla casa e galleria. Cena alla “Ronda” in un piccolo locale dove si ritrovano quelli del luogo. Per 5 empanada de morocho 2 toast ed una birra (8 $).



    Commenti

    Lascia un commento

    Ecuador: leggi gli altri diari di viaggio