Dopo Hong Kong, Bali!

Suggerimenti per l'Indonesia
 
Partenza il: 05/08/2010
Ritorno il: 15/08/2010
Viaggiatori: 2
Spesa: 2000 €

Vedere diario di viaggio hong kong 2-5agosto 2010 DAL 5 AL 15 AGOSTO 2010 COMPAGNIA: CATHAY PACIFIC, CON STOP OVER AD HONG KONG 3 GIORNI GRATUITO PERNOTTAMENTO: OASIS BEACH RESORT- BENOA – NUSA DUA CONSIGLI E ANNOTAZIONI: – non vi fate fregare da chi vi vuole portare alla fabbrica di batik o del legno o altre fabbriche che in realtà sono NEGOZI all’interno della quale ci sono dimostrazioni di ciò che avviene in fabbrica! – TUTTI i ristoranti fanno un servizio navetta per trasporto andata e ritorno se mangiate lì E , in genere, se vi fermate per un po’ a leggere i menù fuori dai ristoranti fanno a gara per farvi lo sconto più alto di altri. – In tutta l’isola di Bali è pieno di cani randagi, attenzione sono tutti malati di rabbia. – Non spaventatevi se nei ristoranti (anche di lusso) vedrete girovagare dei grossi (e dico GROSSI) topi (anzi RATTI) per loro è assolutamente normale e nessuno li caccia fuori!!PREPARATEVI!! – i prezzi medi a Bali, certo non sono prezzi italiani ma comunuqe per una cena in due di pesce sono circa 10€a testa, si spende poco solo nei chioschetti per strada ma le condizioni igieniche sono pessime. – A bali il vino è off-limit costa tantissimo,circa 30€ a bottiglia!!! – Fatevi fare i massaggi sulla spiaggia, a circa 5€ all’ora vi fanno degli splendidi massaggi. – A bali i cartelli stradali sono pochissimi, guidano tutti come matti, l’assicurazione se affittate l’auto vi copre solo per i danni base e in caso di dubbio sulla colpa dell’incidente, essa ricade automaticamente sullo straniero. – Non esistono cartine stradali in scala, se volete affittare un’auto e girare da soli procuratevela in italia – Non calcolate le “distanze all’italiana” a bali per fare 10-15 km ci si può mettere anche un’ora e mezza!

RISTORANTI: BENOA: – LUNA BONITA: pessimo, sconsigliatissimo!!pieno di topi, anzi topoloni, Cena di pesce dove siamo stati male sia io che il mio ragazzo. NO – CASABELLA: molto buono, se alloggiate a Benoa vi ci porterà un ragazzo di nome Stefano che vi fermerà di sicuro per strada, a volte le apparenza ingannano infatti a lui non ho dato molta fiducia e invece è una guida veramente favolosa, solito prezzo di 40€ al giorno. Prezzo per 2antipasti di cockaitl di gamberi, 1grigliata di pesce misto, 1grigliata di gamberi,1banana split,2 acque 16€ in due. Numero per il trasporto gratuito: 770128 – CASANOVA: miglior posto dove ho mangiato! Vero pesce cucinato alla balinese. Tutti questi ristoranti sono sulla stessa strada di Benoa e si trovano molto facilmente!!! JIMBARAN: – SANTI CAFE: locale sulla spiaggia molto romantico anche se abb. Turistico (ci sono dei chitarristi che vengono al tuo tavolo a suonarti una canzone del tuo paese epoi sei obbligato a dargli la mancia.) Buona la grigliata di pesce, abbondante: 4grigliate con aragosta (che poi sono aragostelle) 3birre, 2 acque: 75€ in 4. Anche questo ristorante offre trasporto gratuito il numero è: 0818357724. Descrizione dettagliata Arrivo: 5 agosto Pernottiamo all’oasis beach resort, nulla di chè rispetto agli hotel proposti nella zona di nusa dua ma comunque confortevole e a buon prezzo (circa 40€ a notte in due con colazione a notte). Se potete evitate di pernottare a Nusa Dua , la zona degli hotel è recintata e al di fuori degli hotel non c’è nulla, mangiare in hotel costa il doppio rispetto a fuori. Se non volete rinunciare alle comodità “occidentali” optate per benoa, vicinissimo a nusa dua ma sulla strada è pieno di tassisti, ristoranti, centri massaggi, etc… se invece siete turisti fai da te consiglio assolutamente KUTA O SEMINYAK, sono al centro dell’isola e ci si sposta facilmente. Prima gita: 6 agosto Una giornata intera con escursione prenotata dal tour operator. CONSIGLIO: non usate i tour operator per visitare quest’isola ci sono tantissimi balinesi che offrono trasporto in tutta l’isola al costo di circa 40€ al giorno, se siete in 4 viene comodissimo. IMPORTANTE: non vi aspettate che le guide vi portino in posti non turistici etc etc, TUTTI loro hanno percentuali se portano i turisti a mangiare in determinati ristoranti o negozi di souvenirs etc etc… Se volete evitare il turistico (cosa molto ma molto difficile a Bali)affittatevi un auto e spostatevi da soli ricordando che serve la patente internazionale e che loro guidano come matti!!! PRIMA TAPPA: mercato delle orchidee&frutta a Baturiti, il mercato è veramente piacevole e inoltre hanno anche vari negozietti di souvenirs. SECONDA TAPPA: alle spalle del mercato c’è il meno conosciuto tempio di PURA ULU DANU BRATAN (lonely planet pag 277), sulle rive del lago Bratan, molto suggestivo anche se meno apprezzato (sulle guide). TERZA TAPPA: cascate GIT GIT (lonely planet pag 290), immerse in una splendida foresta pluviale ci sono delle fantastiche cascate multi salto dove è possibile fare il bagno. Sulla strada per queste cascate si incontrano sul ciglio della strada tantissime scimmie pronte a chiederti cibo. QUARTA TAPPA: Lovina(lonely planet da pag. 291), città dalla spiaggia nera, a dispetto di molte località qui il turismo è pressoché assente. Da visitare all’alba quando i pescatori ti portano al largo a vedere i delfini, per il resto assolutamente saltabile come tappa. Questa escursione è da fare in quanto sul percorso si incontrano vari paesaggi mozzafiato, che ti fanno dimenticare per un po’ di essere immersi in un turismo di facciata quasi nauseante. Seconda gita: 8 agosto Visita al tempio di PURA TANAH LOT (lonely planet pag 302), il più famoso dell’isola offre un bellissimo spettacolo al tramonto (a voi e altre milioni di occidentali ovviamente..) sicuramente da vedere. Sera cena a KUTA, posto estremamente turistico, qui si possono trovare tutti i souvenirs dell’isola che poi ritrovate sparpagliati nelle altre zone. Consigliatissimo un ristorante, di cui purtroppo non ricordo il nome, ma che è facilmente trovabile in quanto è ad angolo di fronte all’unico mc donald di Kuta. OTTIMO CIBO indonesiano a prezzi ragionevoli (circa 10€ a testa). 9 agosto: giornata rilassante a GERGER beach, la spiaggia migliore di Nusa Dua, ma che potete tranquillamente tralasciare se non alloggiate nelle vicinanze. Terza gita: 10 agosto UBUD E DINTORNI PRIMA TAPPA: villaggio di Batubulan, dove potrete assistere alla danza del risveglio del villaggio (80.000 rupie, 8€), dalle 9.30 tutte le mattine per un’ora c’è un spettacolo teatrale dove si rappresenta la lotta tra bene e male. Carini i costumi e le musiche ma troppo turistico (guida lonely planet pagina 221) per me. SECONDA TAPPA: il tempio di TAMPAKSIRING (lonely planet pag.219) CONSIGLIATISSIMO, il turismo è basso, è un dei pochi templi dove è permesso entrare, all’interno c’è la sorgente sacra in cui ci si può immergere per purificarsi e alcune tombe dei loro dei, sicuramente da visitare per lo spettacolo che offre. L’uscita è un percorso all’interno di varie bancarelle. CONSIGLIO : dovunque a bali armatevi di tanta pazienza, loro sono molto insistenti per farvi entrare nei loro negozi! TERZA TAPPA: CELUK (sito per argento e oro), BATUAN (sito per la pittura e batik ) e MAS (sito per le sculture), li ho visitati ma ve li sconsiglio vivamente, sono centri fatti apposta per turisti a prezzi da turisti!!!! I piccoli artigiani sono scomparsi e quei pochi rimanenti sono costretti a vendere ai grandi centri che poi vende al turista.mah…!!!pag 222-223 di lonely planet. QUARTA TAPPA: UBUD, di sicuro non va persa, sarà per la fortuna che ho incontrato di vedere anche la festa di un tempio ma è una ridente cittadina dove al centro ogni giorno c’è un bellissimo mercato!!! Alle 6 di sera inizia una delle loro danze. UBUD è DA NON PERDERE! Sulla strade che si incontrano per visitare queste cittadine è pieno di bellissimi paesaggi. Quarta gita 12 agosto: visita alla città di KUTA di giorno, assolutamente consigliata la spiaggia, lunga e bellissima, il bagno ve lo consiglio solo se avete una tavola da surf in mano (o la potete affittare per 4€ 2h direttamente sulla spiaggia, dai mille e dico mille rivenditori) le onde sono altissime e si possono vedere centinaia di surfisti che aspettano l’onda perfetta… la gita per la città può essere un ottimo momento per acquistare souvenir ai propri cari. Queste sono le maggiori cose da vedere a Bali (io ho saltato l’ulu watu, da fare!) Da Bali mi aspettavo molto di più, i paesaggi sono molto suggestivi la flora e la fauna di alcuni posti lasciano spazio all’immaginazione ma purtroppo la pressione esercitata dal turismo ha fatto perdere l’atmosfera che un’isola come bali avrebbe dovuto avere….



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Bali
    Diari di viaggio
    ubud è il cuore spirituale di bali

    Ubud è il cuore spirituale di Bali

    Chi mi conosce bene sa quanto l'Asia per me sia diventata non solo la mia meta oltreoceano preferita ma anche un vero e proprio stato...

    Diari di viaggio
    sanur: il piccolo villaggio costiero di bali tutto da scoprire

    Sanur: il piccolo villaggio costiero di Bali tutto da scoprire

    Isola degli Dei è questo l'appellativo che Bali si è guadagnata nel tempo per la presenza di un numero elevato di templi, grandi o molto...

    Diari di viaggio
    tre grandi viaggi che si possono fare in 10 giorni di provati da noi! - bali

    Tre grandi viaggi che si possono fare in 10 giorni di provati da noi! – Bali

    Il programma di questo viaggio è quello di Bali Secrets Diving, compagnia italiana con sede a Sanur. Abbiamo conosciuto Marco, il...

    Diari di viaggio
    bali, la nostra scoperta

    Bali, la nostra scoperta

    Il nostro viaggio è iniziato un po’ per caso, un invito inaspettato al matrimonio dell’anno. Proprio lì, nell'isola degli Dei. Come...

    Diari di viaggio
    bali e la filosofia del wahaha

    Bali e la filosofia del Wahaha

    Viaggio family per chi cerca una destinazione che non sia solo mare o solo cultura, per chi è attirato dall'Asia, ma ha paura di un...

    Diari di viaggio
    avventure in indonesia: borneo - java - bali - nusa penida - komodo - flores

    Avventure in Indonesia: Borneo – Java – Bali – Nusa Penida – Komodo – Flores

    Un viaggio all'avventura in Indonesia, prendendo tanti mezzi per arrivare dall'est all'ovest di una nazione ricca di cultura e una...

    Diari di viaggio
    dubai, abu dhabi, giava e bali: il nostro viaggio di nozze fai da te

    Dubai, Abu Dhabi, Giava e Bali: il nostro viaggio di nozze fai da te

    5 agosto Arriviamo a Dubai al mattino presto, dopo 6 ore di volo tranquille con Emirates. Dopo una veloce colazione in aeroporto, ci...

    Diari di viaggio
    indonesia: bali, lombok e il parco nazionale di komodo

    Indonesia: Bali, Lombok e il parco nazionale di Komodo

    BALI: Ci siamo stati 6 giorni totali, 4 all'inizio della vacanza, 2 alla fine prima di rientrare in Italia.Abbiamo prenotato un...

    Diari di viaggio
    due settimane in indonesia

    Due settimane in Indonesia

    Premessa: purtroppo causa terremoti abbiamo dovuto modificare in corsa il nostro itinerario, sostituendo la settimana tra Gili Air e...

    Diari di viaggio
    viaggio alle isole delle meraviglie con stop over a singapore

    Viaggio alle isole delle meraviglie con stop over a Singapore

    Un viaggio, questo in Indonesia, alquanto sofferto nell’organizzazione, considerati i dieci scali aerei da effettuare in tredici...