Di ciliegie, grappa e altri racconti

Resoconto di un bel weekend tra Marostica, Bassano e Vicenza
Scritto da: lugas
di ciliegie, grappa e altri racconti
Partenza il: 15/06/2013
Ritorno il: 16/06/2013
Viaggiatori: 2
Spesa: 500 €

Con il primo caldo di quest’anno partiamo per Marostica, dove abbiamo prenotato due notti presso il b/b Marostica (vd. www.bbmarostica.it per informazioni), indirizzo che consigliamo. Chiudiamo la serata con un primo giretto per il centro storico ammirando il castello e la piazza ben illuminati.

La mattina del sabato inizia con una bella colazione; lasciamo la macchina in garage e a piedi ci dirigiamo in centro, distante solo 10 minuti a piedi. Cominciamo la visita dal castello inferiore, non dimenticando di informarci presso la biglietteria di come acquistare i biglietti per la partita a scacchi, settembre 20; dopo un’oretta di visita ci dirigiamo verso la chiesa di S.Antonio Abate e l’oratorio posto giusto di fronte. Con un’altra breve passeggiata ci dirigiamo verso la chiesa di S.Marco e ritorniamo in piazza per vedere i suoi bei portici e sederci ad un bar per un meritato riposo. Camminare per le stradine e i vicoli di Marostica, passando tra i suoi vicoli e le sue piazzette, è molto piacevole. Seguono acquisti di prodotti a base di ciliegia e di un bel ½ kg di ciliegie igp, dolcissime e buonissime. Riprendiamo la macchina per dirigerci al castello superiore dal quale, nonostante l’afa, il panorama sulla pianura è favoloso. Il caldo sconsiglia la salita a piedi lungo i 2/3 sentieri che dal paese salgono in cima.

Il pomeriggio è dedicato a Bassano del Grappa, distante una decina di km. Attraversiamo il Ponte degli Alpini e ci dirigiamo verso Piazza Libertà e Piazza Garibaldi, gironzolando lungo i vicoli e le stradine; visitiamo la chiesa di S.Francesco e il museo civico, ricco di opere dall’epoca medievale al novecento e di una sezione dedicata agli studi del Canova. Molto bella e ben decorata la Loggia del Podestà, saliamo poi al duomo e al Castello degli Ezzelini (purtroppo tutto chiuso) per poi ridiscendere verso il Ponte, dove visitiamo il museo della Grappa Poli (interessante) e godere un’ ulteriore veduta del Ponte dalla terrazza di Palazzo Sturm.

Ritorniamo a Marostica dove ceniamo nella consigliata Osteria Madonnetta; chiudiamo la serata con un’ultima passeggiata serale tra le piazzette e le stradine di Marostica.

domenica

La domenica è invece dedicata a Vicenza. Lasciamo l’auto in prossimità del Parco Querini, che poi attraversiamo con una breve passeggiata per arrivare alla prima tappa e cioè il teatro Olimpico (biglietto 10 €, comprensivo di altre visite). Segue l’ingresso alla prospiciente pinacoteca del Palazzo Chiericati (compresa nel biglietto del Teatro), per poi dirigerci alla Chiesa di S.Corona per ammirare i suoi altari e la cappella Valmarana, visita da non perdere. Segue la visita di piazza dei Signori per ammirare i suoi bei monumenti: la Basilica Palladiana con passeggiata sulla sua loggia, il Monte di Pietà e la torre con il quadrante dell’orologio in un bel colore azzurro. Passiamo per piazza delle Erbe per arrivare al Duomo (purtroppo chiuso). Uno sguardo al suggestivo ponte S.Michele e attraverso corso Palladio arriviamo alla bella facciata del Palazzo Thiene e visitiamo (sempre compreso nel biglietto del Teatro Olimpico) il Palladio Museum, molto interessante e ricco di modellini in legno di alcune ville palladiane e di documenti sulla vita dell’architetto vicentino. La visita merita, soprattutto se si è interessati all’architettura. La passeggiata lungo le strade di Vicenza è molto piacevole, anche per la ricchezza delle facciate dei palazzi che si affacciano su Corso Palladio e le vie che vi si intersecano. Ritornati alla macchina chiudiamo il weekend in terra vicentina con la visita alla villa La Rotonda e a Villa Valmarana ai nani, con le sue stanze affrescate dalla famiglia Tiepolo. Il caldo si è fatto sentire ma al termine della giornata possiamo dire di esserci goduti un bel fine settimana.

Guarda la gallery
bassano-del-grappa-epdd9

Di ciliegie, grappa ed altri racconti



    Commenti

    Lascia un commento

    Bassano del Grappa: leggi gli altri diari di viaggio

    Video Itinerari