Dalla Croazia si passa in Bosnia Erzegovina

Nella zona meno turistica del paese, al confine con la Serbia
 
Viaggiatori: 1

Dopo aver passato una notte con gli amici ciclisti croati di Kutina e aver goduto della loro ospitalità e cordialità in sella a Fernanda mi dirigo verso il confine Bosniaco, qui incontro un ciclista svizzero, un signore di una certa età che mi accompagna per tutta la mattinata. È un cicloturista svizzero, pratica questo tipo di viaggio da circa 40 anni. È un conversatore gentile ed interessante e sono felice della sua compagnia su queste strade. Subito ci rendiamo conto di essere entrati in un paese nettamente diverso da quelli che ci siamo lasciati alle spalle. Pare più duro e difficile, in particolare per i ciclisti. Le strade infatti non sono particolarmente curate e la condivisione con gli autoveicoli, che siano automobili o camion, non è protetta. Non ci sono piste ciclabili, la velocità degli automezzi è elevata e spesso si vedono carcasse di animali investiti lungo l’asfalto, chiaro segno della loro pericolosità, bisogna prestare molta attenzione. Questa è la zona meno turistica della Bosnia Erzegovina.

Probabilmente non tutti sapranno che la Bosnia Erzegovinaè in realtà divisa in due stati: la Federazione di Bosnia Erzegovina con Capitale Sarajevo, a maggioranza musulmana, e la Repubblica Serba di Bosnia (Republika Srpska), a maggioranza serba, con capitale Banja Luka, dove mi sto dirigendo. Dopo la caduta della Jugoslavia, Banja Luka divenne il centro economico della comunità serba di Bosnia che durante la guerra cacciò da qui musulmani, cattolici ed altre minoranze che fino a quel giorno avevano vissuto n quella porzione di paese. Qui infatti sono di religione ortodossa, sopravvive una minoranza musulmana, non completamente integrata. Giungo finalmente a Banja Luka dove scopro la bellezza di Hram Hrista Spasitelja, bellissima chiesa ortodossa al centro della città. Suggestiva anche La fortezza di Kastel è medievale, ma è situata sul sito di precedenti fortificazioni risalenti all’epoca romana e pre-romana. Anche l’utilizzo di internet è difficoltoso qui, tuttavia sarò ospitato da un giovane che abita qui, non bosniaco, ma russo. La popolazione sembra meno incline a rapportarsi. Scopro così uno dei due volti di questo paese, tuttavia interessante proprio perché come spezzato in due in un certo senso. Oggi ho percorso più di 130 km e sono contento di aver trovato qualcuno con cui poter parlare delle mie pedalate di oggi e di riposare un po’.

Guarda la gallery
cicloturismo-qkhm9

Ingresso in bosnia

cicloturismo-mnrrh

Bosnia erzegovina (1)

cicloturismo-tys6b

Bosnia erzegovina (7)

cicloturismo-xepz9

Bosnia erzegovina (8)

cicloturismo-xqa3t

Bosnia erzegovina (9)

cicloturismo-vx34y

Bosnia erzegovina (10)

cicloturismo-m7dng

Bosnia erzegovina (6)

cicloturismo-4a9x5

Con il mio compagno di pedalate svizzero

cicloturismo-t13v9

Fernanda, ingresso in bosnia



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Bosnia Erzegovina
    Diari di viaggio
    viaggio nel cuore dei balcani e albania

    Viaggio nel cuore dei Balcani e Albania

    Viaggio nel cuore dei Balcani e AlbaniaTragitto e chilometri percorsi: CROAZIA-BOSNIA ED ERZEGOVINA-MONTENEGRO-ALBANIA-MACEDONIA DEL...

    Diari di viaggio
    bosnia, montenegro e croazia: 16 giorni tra mare, montagna, laghi, paesini e città

    Bosnia, Montenegro e Croazia: 16 giorni tra mare, montagna, laghi, paesini e città

    La nostra idea (io Andrea e la mia compagna entrambi sui 30 anni) era di fare un road trip esplorando le bellezze naturalistiche e...

    Diari di viaggio
    da sarajevo a srebrenica, city of hope

    Da Sarajevo a Srebrenica, “City of Hope”

    Riparto da Sarajevo in direzione Srebrenica, la temperatura si è decisamente abbassata, pedalando nei Balcani si vedono i preparativi per...

    Diari di viaggio
    sarajevo chiama, val d'aosta risponde! storie incredibili...

    Sarajevo chiama, Val d’Aosta risponde! Storie incredibili…

    Riparto da Jajce diretto a Sarajevo. Oltrepasso Travnik, a circa 80 km dalla mia meta, cittadina non particolarmente attraente, block di...

    Diari di viaggio
    jajce il cuore della bosnia erzegovina, verso sarajevo

    Jajce il cuore della Bosnia Erzegovina, verso Sarajevo

    All'alba mi alzo e guardando l’azzurro del cielo ammicco a Fernanda... mia cara, è ora di riprendere la via. Oggi mi dirigo a Jajce,...

    Diari di viaggio
    dalmazia con tappa in montenegro e bosnia erzegovina... che incanto!

    Dalmazia con tappa in Montenegro e Bosnia Erzegovina… che incanto!

    Come ogni anno ci siamo messi a tavolino per organizzare il nostro viaggio che non fosse solo mare e pertanto abbiamo pensato alla Croazia...

    Diari di viaggio
    dalla croazia si passa in bosnia erzegovina

    Dalla Croazia si passa in Bosnia Erzegovina

    Dopo aver passato una notte con gli amici ciclisti croati di Kutina e aver goduto della loro ospitalità e cordialità in sella a Fernanda...

    Diari di viaggio
    racconto da mostar: cosa vedere tra fiaba e realtà, tra presente e passato

    Racconto da Mostar: cosa vedere tra fiaba e realtà, tra presente e passato

    Cosa vedere a Mostar, cosa aspettarsi da questo paese malinconico che si è riscattato e che adesso, dopo la guerra in Bosnia, sembra...

    Diari di viaggio
    la sorprendente bellezza del viaggio da dubrovnik a sarajevo

    La sorprendente bellezza del viaggio da Dubrovnik a Sarajevo

    Cari tpc, oggi vi racconto il breve viaggio di 5 giorni che io e mia moglie abbiamo fatto tra le frontiere di Croazia e Bosnia, un...

    Diari di viaggio
    10 giorni in montenegro, dalmazia e bosnia erzegovina

    10 giorni in Montenegro, Dalmazia e Bosnia Erzegovina

    DOMENICA 27 MAGGIO 2018 La frase del mese è: “eh, ma il Montenegro deve essere bellissimo…” lo scopriremo solo vivendo. Pogdorica...

    Video Itinerari