Dal Rinascimento al Rinascimento passando per il Medioevo

attraverso la Toscana dei siti Unesco (Firenze, San Gimignano, Siena, Pienza e la Val d'Orcia)
 

Itinerario circa 230 km si strade statali, provinciali e comunali anche non asfaltate ulteriormente ampliabile.

Primo giorno -Firenze (4 km a piedi)

visitiamo la città simbolo del Rinascimento, partendo dal Giardino di Boboli, splendido esempio di giardino all’italiana con una vista mozzafiato sulla città, poi in discesa attraverso Ponte Vecchio e le sue botteghe orafe e via verso la Basilica di Santa Croce visto che nel 150° anniversario dell’unità d’Italia, è giusto visitare il luogo che ospita le spoglie di decine di personaggi celebri (Alfieri, Michelangelo, Foscolo, Galilei, Marconi…). Una pausa gastronomica all’Enoteca Pinchiorri, trentacinque anni di esperienza nel tempio del gusto e del buon bere. Lo spettacolo del Duomo con la salita alla rinomata Cupola del Brunelleschi e al Campanile di Giotto prima di tuffarsi nello shopping con l’imperdibile visita al Mercato all’aperto di San Lorenzo, con prodotti tipici e artigianato e all’Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, la più antica farmacia d’Europa, anche per odorare l’antico Ireos, estratto dal giaggiolo fiorentino.

Secondo giorno – Firenze – Impruneta – Greve in Chianti – Castellina in Chianti -Colle Val d’Elsa – 70 km

Lasciamo Firenze e dopo un passo siamo nel Chianti. A Impruneta impariamo come si lavora la terracotta in modo tradizionale e poi si prosegue per Greve in Chianti, con sosta gastronomica da Solo Ciccia – Antica Macelleria Cecchini per ascoltare la Divina Commedia recitata dallo Chef Dario. Porseguiamo fra i boschi e i oliveti fino a Castellina e all’Enoteca del Chianti per una breve visita. Raggiungiamo Colle Val d’Elsa per fare visita al centro della città e alla Cristalleria RCR con i suoi bellissimi prodotti.

Terzo Giorno – Colle Val D’Elsa – San Gimignano – Monteriggioni – Siena – 55 km

Curve su curve per raggiungere San Gimignano e salire sulla Torre Grossa per un panorama mozzafiato, dare un’occhiata alla Piazza del Pozzo ed alla Torre “artigliata”. Sorseggiamo il miglior vino bianco di Toscana, la Vernaccia insieme a olio extra vergine, salumi e formaggi tipici visitando l’azienda di Campochiarenti. Sulla strada verso Siena, visitiamo il villaggio baluardo difensivo senese nella lotta contro i fiorentini, gioello architettonico circondato da mura intatte e intervallate da torri, per proseguire verso la città Medievale per eccellenza con la visita ad un museo di contrada per capire cosa succede dietro alle quinte della più famosa e antica corsa di cavalli, il Palio, cenando poi alla Trattoria Papei in Piazza del Mercato.

Quarto giorno – Siena – Radi – Murlo – Castiglion del Bosco – Montalcino – 55 km

Abbiniamo al tour classico della città Medievale per eccellenza con San Domenico, il Duomo, Palazzo Pubblico e Piazza del Campo), la visita alla rete medievale di canali sotterranei che rappresentano la Siena nascosta. Lasciamo Siena e lungo il percorso misto asfalto-strada bianca dell’ormai famosa corsa ciclistica “L’Eroica”, ci fermiamo in visita alla Tenuta di Nicola Zanda della Coldiretti, che propone l’adozione di una Cinta Senese e il monitoraggio di tutte le fasi dall’allevamento alla produzione di ottimi insaccati. Passiamo fra le vigne e di fronte alla Tenuta Castiglion del Bosco di Salvatore Ferragamo per raggiungere Montalcino, dove potremo degustare miele e vino (Rosso di Montalcino e Brunello di Montalcino) con una vista mozzafiato grazie al Consorzio del Brunello di Montalcino.

Quinto giorno – Montalcino – Bagno Vognoni – Pienza – Montepulciano – 50 km

Una mattinata di relax nella stupenda cornice del villaggio termale di Bagno Vignoni. Siamo nella Val Dorcia e seguendo il percorso della Via Francigena, la via seguita dai Pellegrini in viaggio verso Roma, visitiamo la città ideale del Rinascimento voluta e costruita da Papa Pio II Piccolomini e degustiamo il famoso Pecorino di Pienza. A Montepulciano non solo vino (Nobile di Montepulciano e Rosso di Montepulciano); dopo il pranzo a base di Fiorentina all’ Agriturismo Cacciamici sulla terrazza con vista a 360° sulla Val d’Orcia e la visita all’allevamento dei bovini di razza Chianina dal quale provengono le bistecche appena gustate, visitiamo per il gran finale i luoghi delle riprese dei film “Twilight” e “Under the Tuscan Sun”.



      Commenti

      Lascia un commento

      Leggi i Diari di viaggio su Concorso Fiat 16 - Seconda tappa
      Diari di viaggio
      viaggio on the road in toscana

      Viaggio on the road in Toscana

      Avrei pensato il seguente itinerario... Ipotesi di giorni 2 (sabato e domenica): partenza e prima tappa, Firenze.Ovviamente la tappa...

      Diari di viaggio
      lincanto della val d'elsa

      Lincanto della Val d’Elsa

      Era da parecchio tempo che meditavamo di passare qualche giorno nelle campagne toscane. A parte la particolare bellezza di quei luoghi, io...

      Diari di viaggio
      il vino, il relax e il tufo

      Il vino, il relax e il tufo

      Partenza da Bolgheri, il paese della Nonna Di Carducci, si visita in poco tempo, ma è molto suggestivo e ricco di enoteche dove, solo in...

      Diari di viaggio
      toscana da sogno

      Toscana da sogno

      Partenza da Rignano, si attraversa il ponte per la frazione di San Clemente per immettersi sulla SS 69, poco dopo deviazione per Sociana...

      Diari di viaggio
      toscana per sempre

      Toscana per sempre

      Dopo tanti anni di lontananza ecco che ritorno in Torscana. Il primo giro è stato nella città che mi ha adottata, Livorno, poi dritti a...

      Diari di viaggio
      una lepre per caso
      det

      Una lepre per caso

      Immaginate un’immensa coperta patchwork ampia miglia e miglia dove le singole parti di stoffa che compongono il disegno sono dell’oro...

      Diari di viaggio
      dal rinascimento al rinascimento passando per il medioevo

      Dal Rinascimento al Rinascimento passando per il Medioevo

      Itinerario circa 230 km si strade statali, provinciali e comunali anche non asfaltate ulteriormente ampliabile. Primo giorno -Firenze (4 km...

      Diari di viaggio
      le meraviglie della toscana

      Le meraviglie della Toscana

      Ciao a tutti, la voglia di rivedere la Toscana è grande, ma purtroppo il lavoro mi tiene troppo seduto al tavolo da lavoro, ma la mia...

      Diari di viaggio
      la sardegna che non c'è

      La Sardegna che non c’è

      da un vero monumento naturale, il Pan di Zucchero, che si erge di fronte, quieto ma maestoso, mentre alle spalle si arrampicano i resti...

      Diari di viaggio
      toscana on the road

      Toscana on the road

      Partenza da Lucca dopo giro per la città il parco fluviale, la passeggiata sotto l'acquedotto... Si va in provincia: Nozzano Castello,...