Dai gioielli nascosti della provincia di Vicenza alla Valsugana

In Veneto, dal Parco Faunistico Cappeller alle cittadine di Marostica e Bassano del Grappa, per poi concludere la fuga di fine estate all'Arte Sella in Valsugana, Trentino.
Partenza il: 04/09/2021
Ritorno il: 05/09/2021
Viaggiatori: 3
Spesa: 500 €

Questi due giorni di svago nascono per caso, da una visita ad amici nella zona di Vicenza organizzata all’ultimo minuto. Evitando di entrare in città, per altro meritevole di un’esplorazione ma già da noi conosciuta in un precedente viaggio (diario ‘Gioielli veneti’ al link: https://turistipercaso.it/veneto/76158/gioielli-veneti-soave-vicenza-e-padova.html), scopriamo nelle vicinanze altri luoghi d’interesse.

Il primo è il PARCO FAUNISTICO CAPPELLER in località Cartigliano, provincia di Vicenza per l’appunto (per info: https://parcocappeller.it/) ed esente da prenotazione. Aperto al pubblico nel 1998, eppure esistente da molti anni come area privato, nasce dall’amore per gli animali e la natura. Passione che si respira a ogni passo sui tracciati molto ben tenuti, valorizzati da ambientazioni arricchite con più di 500 specie vegetali e dal magnifico ulivo secolare. Ne rimaniamo colpiti, così come dal boom di nascite avvenute nel corso degli ultimi mesi. I cuccioli sono una calamita per gli occhi e spalancano il cuore di chiunque gli osservi.

A completare l’oasi dal 2009 c’è pure il Museo di storia naturale Cappeller (accessibile con piccolo sovrapprezzo e consigliatissimo), introdotto dalla statua di Charles Darwin (1809-1882), il naturalista britannico noto per aver formulato la teoria dell’evoluzione delle specie animali e vegetali per selezione naturale, e la discendenza di tutti i primati, compreso l’uomo. Darwin diceva: “non è la più forte delle specie che sopravvive, né la più intelligente, ma la più reattiva ai cambiamenti”. Da qui nasce la teoria, avvalorata da studi scientifici, che se gli organismi di una specie sono separati da una barriera geografica si formano due popolazioni diverse che evolveranno in modo autonomo gli uni dagli altri, e testimonia che l’essere umano non discende dalla scimmia, ma piuttosto entrambi hanno avuto un antenato in comune.

Attraversando le sale si comprende la nostra evoluzione, da cacciatori nomadi ad agricoltori insediati in grotte prima e capanne poi, trasformazione plasmata pure dai cambiamenti climatici e dall’acquisizione della padronanza di alcune tecniche quali l’uso del fuoco e la fabbricazione di utensili.

Poi si salpa per un viaggio attraverso i continenti, dapprima con le suggestive riproduzioni ingigantite di insetti, api, formiche, farfalle, coleotteri & co. Quindi si prosegue fra gli ambienti ben realizzati dei principali habitat mondiali, in cui trovano posto oltre 4000 esemplari tassidermizzati (ovvero sottoposti al processo di preparazione per scopi scientifici delle pelli per una lunga conservazione), che compongono una delle maggiori collezioni del territorio nazionale.

A una decina di minuti di distanza siamo nel cuore di BASSANO DEL GRAPPA, capitale del più italiano dei distillati, dove entriamo al Poli museo della grappa, ad accesso gratuito e libero, oppure con un costo di 3 euro se si vuole degustare i prodotti, da noi non sperimentati (info orari al link: https://www.poligrappa.com/ita/geografia/poli-museo-grappa-bassano.php).

Le sale sono organizzate in maniera ottimale e l’esposizione risulta accattivante anche per chi, come noi, non è un appassionato. Rimane comunque una tappa irrinunciabile se capitate in zona, capace di far comprendere la dedizione e la passione della famiglia Poli per tale lavoro. Pure in questo caso si scopre un’evoluzione… quella dei distillati però, nel corso della storia, si vedono gli strumenti del mestiere e la collezione di grappe mignon. Nel complesso una visita piacevole a conclusione della quale è possibile acquistare le famose grappe.

Guarda la gallery

piazza degli scacchi a Marostica

nel museo Cappeller

villa Strobele Arte Sella, Valsugana

il ponte Vecchio di Bassano del Grappa

i Guereza nel parco faunistico Cappeller

un habitat del museo Cappeller



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
Patrizio Roversi Slow Tour padano

Slow Tour Padano: tutte le puntate della seconda serie

La seconda serie di Slow Tour Padano è andata in onda su Rete4 dal 23 ottobre al 4...

Città bellissima

città bellissima

L’Antica Salumeria a Roma, Piazza Rotonda

L'Antica Salumeria a Roma, Piazza Rotonda

Leggi i Diari di viaggio su Bassano del Grappa
Diari di viaggio
piazza degli scacchi a Marostica

Dai gioielli nascosti della provincia di Vicenza alla Valsugana

Questi due giorni di svago nascono per caso, da una visita ad amici nella zona di Vicenza organizzata all'ultimo minuto. Evitando di...

Diari di viaggio

Pedalando da Asiago a Caporetto

(dal diario di viaggio...) Ad Asiago mi fermo a pranzo da Gianbattista Rigoni Stern, figlio di Mario lo scrittore. Lui ha dei bellissimo...

Diari di viaggio
fuochi artificiali

Scacchi a Marostica

“Ragazzi, chi di voi vuol venire a Marostica con me? So che all’inizio di settembre c’è sempre in quella città una partita a...

Diari di viaggio
una gita a Bassano del Grappa

Gita a Bassano del Grappa

Per lunedì 2 giugno è mio marito stavolta a proporre una meta. E per fortuna, altrimenti io con la testa che ho, sarei andata dritta al...

Diari di viaggio

Una gita in Veneto e Friuli Venezia Giulia

Ponte di Novembre tra Veneto e Friuli Venezia Giulia Solita vacanza low cost e con budget non molto alto, ma necessità di staccare un...

Diari di viaggio
Di  ciliegie, grappa ed altri racconti

Di ciliegie, grappa e altri racconti

Con il primo caldo di quest'anno partiamo per Marostica, dove abbiamo prenotato due notti presso il b/b Marostica (vd. www.bbmarostica.it...

Diari di viaggio

Vicenza delle meraviglie!

Malgrado il tempo pazzerello di quest’anno, abbiamo sfidato la sorte e optato comunque per un weekend fuori porta. Destinazione: Vicenza,...

Diari di viaggio
Da Bassano del Grappa a Londra

Da Bassano del Grappa a Londra, una vacanza da raccontare

Per rendere le ferie davvero appaganti e tornare al lavoro temprati nel fisico e nella mente occorre approfittare della pausa estiva...

Diari di viaggio

Scopri la natura del Trentino 5

Sono stata in Trentino poco tempo fa per un paio di giorni e ho vissuto un'esperienza indimenticabile...in bici!!! La ciclopista della...

Diari di viaggio

Breve tour del veneto

panoramici tour sull'acqua! i buffi nomi delle vie, e le precise indicazioni utilissime! SAN MARCO...Che spettacolo! Nonostante la fila...