Da Città del Messico all’isola di Holbox

Partenza da Bologna il 19 luglio alle 7-volo Iberia Bologna Madrid-Città del Messico.A Madrid aspetto 4 ore per prendere il volo per Città del Messico , gironzolo per l’aeroporto un po’ stordita , mi ero svegliata presto e prima di partire avevo fatto mille cose , in attesa di incontrare i miei amici spagnoli. Finalmente ci incontriamo,...
 
Partenza il: 19/07/2008
Ritorno il: 20/08/2008
Viaggiatori: fino a 6

Partenza da Bologna il 19 luglio alle 7-volo Iberia Bologna Madrid-Città del Messico.A Madrid aspetto 4 ore per prendere il volo per Città del Messico , gironzolo per l’aeroporto un po’ stordita , mi ero svegliata presto e prima di partire avevo fatto mille cose , in attesa di incontrare i miei amici spagnoli. Finalmente ci incontriamo, ognuno di noi veniva da città diverse. Altri due amici del gruppo ci avrebbero raggiunto a Città del Messico il giorno dopo. Viaggio lungo 11 ore di volo ma arriviamo a Città del Messico in orario. Per fortuna tutte le valigie arrivano con noi. A nostra insaputa ci viene a prendere all’aeroporto la nostra amica messicana Vichi , carichiamo valigie e arriviamo a casa dei nostri amici messicani, mi sento subito a casa.

Arrivati a Città del Messico, la sera andiamo con i nostri amici messicani a mangiare al Salon Corona- Casa Fundada en 1928- , situata al centro Bolivar 24 , ottima birra e specialità tacos. Il giorno dopo iniziamo a girare per la città, abitavamo a 15 minuti dal centro , quindi a piedi raggiungiamo la Piazza della Cattedrale, piazza enorme che comunica il senso dell’immenso, circondata da palazzi storici dove è possibile salire sulle terrazze e mangiare e bere godendosi un panorama fantastico. Poi lo Zocalo e il centro storico, il Palacio National di fronte al quale per settimane si accampano indiani danzanti e inferociti che chiedono che termini la loro miseria. Imperdibili sono: il Museo Nacional de Antropologia, la casa di Frida Kalho, un sito prezioso come dicono i miei amici spagnoli. La casa è piena di quaderni, lettere fitte di appunti sulla sua tormentata relazione con Diego Rivera, foto e schizzi disegnati da lei, donna passionale e curiosa, sempre pronta a rischiare. Poi assolutamente da vedere sono i Murales di Diego Rivera.

E’ una città in ebollizione, il centro di un importante meticciato, il crocevia dell’identità nazionale , un insieme di opposti e di contrasti stridenti, fra miserie e ricchezze.Una sterminata distesa di case e palazzi di ogni forma e dimensione, gli scenari barocchi si alternano alle architetture coloniali e al liberty.Migliaia di automobili, camion e autobus. Sulle pendici delle colline si estendono a vista d’occhio baraccopoli senza servizi, qui la povertà si arrampica sulle colline.Ma la povertà nelle grandi megalopoli si assomiglia in tutte le part del mondo.La sera del giorno dopo andiamo a Piazza Garibaldi a vedere i Mariachi e a mangiare al Salon Tenampa , Piazza Garibaldi n.12. Passeggiando per la città per bere e mangiare qualcosa vi consiglio il Cafè dell’opera, ampio caffè-ristorante che sfoggia con fierezza sul soffitto i fori della pallottola sparata , pare, da Pancho Villa una sera di particolare ebbrezza.Per bere un caffè migliori degli altri, vi consiglio di andare nelle caffetterie EL Jaracho.

Altra idea originale : è possibile fare anche un bagno in vasche termali, individuali o collettive, e fare dei massaggi in un posto vicino all’aeroporto , un sito veramente originale con una cappella di architettura coloniale del secolo XVII (massaggio e bagno termale individuale per soli 250 pesos). Indirizzo: “Aguas Termales Banos Medicinales del Penon “ Calle Boulevard Puerto Aereo esq.Quetzalcoati- Av.Del Penon Frente al Aeroporto a 4 cuadras. Per telefonare conviene acquistare una targhetta , mi sono trovata molto bene con una targhetta che si chiama “Saludo” da 100 pesos. La città si gira facilmente con peseros ,metropolitatana e taxi, quest’ultimi più costosi. Quelli autorizzati hanno la scritta taxi sulla targa e il numero del taxi è scritto al lato dei taxi ed è preceduto dalla lettera A o B, c’è comunque la possibilità di rivolgersi alla centrale di radio taxi per i taxi sicuri.

L’ultimo giorno di permanenza a Città del Messico andiamo a Teotihuacan , a 48 km dalla Città. E’ una delle aree archeologiche più importanti, Patrimonio dell’Umanità, non possiede la delicatezza architettonica dei grandi siti maya, tuttavia si resta impressionati dalle sue dimensioni e dalla sua potenza emanata. Città scoperta dagli Aztechi che ne fecero un luogo di pellegrinaggio, convinti che gli dei vi si fossero riuniti per dare vita al movimento cosmico. Quello che si sa che Teotihuacan fu la capitale del più grande impero precolombiano. Sulla sinistra quando si entra , si eleva la gigantesca mole della Piramide del Sole, una fila di persone attendono per salire alla sommità da dove si vede un incredibile panorama e poi la Piramide della Luna che occupa una posizione strategica e poi il Museo dove sono esposti gli affreschi del sito.

Puebla. Arriviamo in questa città il 22 luglio .Partenza dalla stazione degli autobus di Città del Messico per Puebla dove è possibile pagare con la Visa. Non sempre è possibile ma dove accettano solo cash c’è la cassa automatica nella sede della stazione degli autobus.Arrivati abbiamo già organizzato tutto ,andiamo all’hotel Colonial , la doppia intorno ai 700 pesos a persona e si paga in cash . L’hotel è in pieno centro di fronte alla sede dell’Università in zona pedonalizzata. La cittadina è molto carina, la cattedrale con il solito Barrocco sovrabbondante, il tempio di San Domingo dove c’è la cappella del rosario da vedere , una quantità di oro e stucchi, impressionante, gli occhi non hanno tregua. E poi il quartiere degli artisti e i negozi dove trovare ceramiche varie c.D. Talaveras. Con un peseros si può andare a Cholula , a 12 km da Puebla, dove si può vedere la Grande Piramide di Tepanapa alta più di 120 m, con alla sommità il Santuario Basilica di Nuestra senora de los Remedios, ma a me non è piaciuta, meglio la piazza e il centro di Puebla.. Un consiglio, arrivati a Puebla alla stazione degli autobus conviene fare il biglietto per la prossima meta che si vuole raggiungere, perché in genere le stazioni degli autobus sono distanti dal centro delle città. Dalla stazione al centro 50 pesos , meglio sempre chiedere comunque prima la tariffa. Muoversi in Puebla con il taxi è possibile, il minimo della corsa 25 pesos. Per mangiare un buon punto di riferimento è Meson della Sacrestia de la Campania, per ascoltare musica e mangiare qualcosa un buon consiglio è il Caffè Teorema.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Città del Messico
    Diari di viaggio
    messico coloniale

    Messico Coloniale

    Giorno 1: ¡bienvenidos a Ciudad de Mexico! Oggi in realtà ho poco da raccontare, se non che è stata una giornata alquanto lunga. Volo...

    Diari di viaggio
    magico yucatan

    Magico Yucatan

    Sul viaggio fai da te nello Yucatan, devo essere sincera, ci ho pensato e ripensato più volte: non tanto perché le foto delle sue spiagge...

    Diari di viaggio
    messico, un sogno a occhi aperti

    Messico, un sogno a occhi aperti

    Voglio raccontarvi il bellissimo viaggio che ci siamo regalati io e mia moglie per il nostro 10 anniversario, sperando anche possa esservi...

    Diari di viaggio
    messico a capodanno

    Messico a Capodanno

    Parto giovedì 29 dicembre con volo Iberia prenotato a giugno (303,00 euro... prezzo speciale segnalato da pirati in viaggio direttamente...

    Diari di viaggio
    in messico tra il chepe e baja california

    In Messico tra il Chepe e Baja California

    Città del Messico tra sacro e profano, poi in volo verso Chihuahua dove parte il Chepe, un treno per conoscere i Tarahumara, scoprire la...

    Diari di viaggio
    emozionante messico e spettacolare belize

    Emozionante Messico e spettacolare Belize

    dove troviamo il nostro hotel Plaza Mirador, carino ma non eccezionale. Andiamo in giro per la città e pranziamo all’interno del...

    Diari di viaggio
    un natale pacifico in messico

    Un Natale “Pacifico” in Messico

    Le tanto agognate vacanze di Natale sono finalmente arrivate! Partiamo dall'aeroporto di Verona il 23/12 con un volo Air Dolomiti per...

    Diari di viaggio
    in giro per citta del messico, il chiapas e la riviera maya

    In giro per Citta del Messico, il Chiapas e la Riviera Maya

    Ecco il nostro diario di viaggio in Messico ad agosto, con nostro figlio di 4 anni. Innanzitutto, vado a elencare per punti quelli che...

    Diari di viaggio
    messico in love

    Messico in love

    Siamo Rosy e Stefano, ci siamo sposati a dicembre, e come lista nozze ci siamo fatti regalare la luna di miele, un bellissimo viaggio in...

    Diari di viaggio
    101 siti maya da visitare

    101 siti maya da visitare

    Questo è il racconto delle nostre due settimane in Messico. Innanzittutto vorrei ringraziare tutti quelli che hanno condiviso le loro...