Cuba, nel cuore e nell’anima

Un Paese unico, un'esperienza indimenticabile
 
Partenza il: 23/05/2014
Ritorno il: 02/06/2014
Viaggiatori: 2
Spesa: 1000 €

Ciao a tutti! Vi racconterò il mio viaggio fatto nella meravigliosa Cuba.

Io e Marco siamo partiti il giorno 23/05 alle 10.20 da Milano Malpensa con scalo a Madrid. Purtroppo il volo da Madrid a La Havana è partito con ben 6 ore di ritardo causa problemi all’aereo, siamo quindi atterrati all’Havana alle 2.30 di notte (Air Europa € 600 a testa)

Siamo arrivati all’Havana Vieja nella casa particular prenotata via internet con un taxi dall’areoporto che ci ha chiesto 30 CUC e per fortuna la padrona ci ha aperto assonnata, ci ha mostrato la nostra stanza e ci siamo infilati a letto ( scopriremo poi che la tariffa standard da e per l’areoporto è di 25 CUC).

24/05

La mattina abbiamo fatto colazione nella casa ed è stata grandiosa: tè, caffè, frutta a volontà, uova, pane e chi più ne ha più ne metta!

Ci siamo subito armati di macchine fotografiche e abbiamo girato a piedi tutta l’Havana Vieja che è davvero stupenda. Abbiamo incontrato due ragazzi George e Tania con cui abbiamo parlato di Cuba, dell’Italia e di tante altre cose e che ci hanno accompagnato e fatto da ciceroni in cambio dell’acquisto di una scatola di sigari da una signora di loro conoscenza. Ci siamo spinti fino al Capitolio e al Barrio Chino e abbiamo poi bighellonato per le stradine dell’Havana Centro sotto un sole cocente.

Abbiamo prenotato anche un autobus della Viazul per Vinales in un’agenzia di viaggi in Plaza San Francisco ( tutti i prezzi si possono trovare direttamente sul sito www.viazul.com) e cambiato gli euro in CUC in un cambio proprio di fronte.

Nel pomeriggio ci siamo spinti fino al Paseo del Prado, Plaza de la Revolucion e Vedado.

La sera abbiamo mangiato nella casa particular gamberoni con riso, zuppa di fagioli neri ( sempre presente ) e verdura e frutta a volontà, il tutto per circa 10 CUC a testa.

Dopo cena abbiamo scoperto che la casa in cui alloggiavamo non era quella prenotata dall’Italia, ma quella adiacente perchè il proprietario non aveva disponibilità per entrambi le notti per cui andiamo a parlare con lui per la prenotazione delle ultime notti all’Havana a casa sua e ci facciamo prenotare direttamente da lui anche le nostre prossime sistemazioni a Vinales e Trinidad presso dei parenti e amici consigliati.

Mojito,cuba libre e sigaro in salotto e via a dormire, non abbiamo ancora smaltito il fuso orario e la mattina successiva ci aspetta un viaggio in autobus di 4 ore e mezza.

25/05

Ci facciamo chiamare un taxi dalla padrona di casa che ci porterà alla stazione degli autobus Viazul. Il viaggio è confortevole con aria condizionata e paesaggi mozzafiato, le fermate sono molte e arriviamo a Vinales verso le 13.30. Appena scesi ad aspettarci c’è il nostro padrone di casa Daniel della casa particular Carmen y Daniel, ci fa strada verso la casa. Un paesino di campagna con casette coloratissime e sullo sfondo la natura verdeggiante con i suoi mogotes, davvero emozionante.

Una pina colada di benvenuto ci attende ma chiediamo a Daniel se può prepararci qualcosina di leggero visto che non abbiamo pranzato: ovviamente sul tavolo c’è di tutto e di più, un banchetto degno di un matrimonio. Ripieni ci rilassiamo nella veranda e più tardi decidiamo di andare all’agenzia del paese per prenotare l’escursione a Cayo Jutias per il giorno successivo e l’autobus per la prossima tappa ma, in entrambi i casi, l’impiegata ci consiglia un taxi colectivo da dividere con altre persone: la spesa è la stessa ma le ore di viaggio sono decisamente meno.

Ci incamminiamo verso i mogotes, la natura è fantastica, un paesaggio da togliere il fiato; veniamo fermati da una contadina che ci invita in casa sua in mezzo alle piantagioni di tabacco e caffè dove vedremo come si fanno i sigari e ne compreremo alcuni.

Proseguiamo la nostra passeggiata e arriviamo in una fattoria piena di animali e piante, ci fermiamo a chiacchierare un pò con il contadino sorseggiando un mojito poi continuiamo il nostro cammino. Il paesaggio non è descrivibile a parole. Le zanzare non perdonano per cui decidiamo di rientrare verso casa per un aperitivo sul terrazzo al tramonto e una cena fenomenale: la più buona di tutta la vacanza.

La sera decidiamo di fare un giro nella cittadina fino alla casa della musica, ci sono molte persone in giro che parlano, ballano e bevono, la tranquillità e serenità che si respirano qui ci sono entrate come musica nel cuore.

26/05

Dopo un’abbondante colazione con un caffè buonissimo a km 0 il taxi viene a prelevarci per andare a Cayo Jutias, siamo in macchina con due ragazzi tedeschi con cui ci scambiamo impressioni e informazioni per tutta l’ora di viaggio.

Arrivati alla spiaggia davanti ai nostri occhi si apre uno scenario fantastico: una tipica spiaggia caraibica deserta, sabbia bianchissima e acqua cristallina e caldissima. Ci sistemiamo sotto l’ombrellone con 2 lettini al costo di 4 CUC per tutta la giornata e non appena la spiaggia comincia a popolarsi andiamo a fare una lunga passeggiata in mezzo alle mangrovie. Pranziamo nell’unica struttura turistica presente sull’isola con musica dal vivo e balli caraibici. Per le 16 il taxi torna a prenderci e torniamo a casa.

La sera altra cena abbondante con aragosta e poi una lunga chiacchierata con il padrone di casa fino all’ora di andare a dormire.

27/05

Oggi abbiamo il trasferimento più lungo che ci porterà fino a Trinidad. Siamo in un pulmino con altri 4 turisti e in circa 8 ore arriviamo a destinazione sotto un forte temporale. Arriviamo alla casa particular Rent Room Lidia Calzada che ci mostra la stanza, ci cambiamo e andiamo a fare un giretto per la città. La prima impressione, complice forse il cielo grigio, la pioggia e il lungo viaggio, non è stata delle migliori e un po’ tristi rientriamo per la cena. Ci sediamo sulla nostra veranda e veniamo rimpinzati come al solito con riso bianco, zuppa di fagioli, aragosta, verdura, frutta e dolce. La sera stanchi morti andiamo a dormire presto.

Guarda la gallery
cuba-country-dya2h

Cuba nel cuore e nell'anima

cuba-country-tqwyp

Cuba nel cuore e nell'anima

cuba-country-4dfvx

Cuba nel cuore e nell'anima

cuba-country-jwffj

Cuba nel cuore e nell'anima

cuba cayo largo

Cuba nel cuore e nell'anima

cuba-country-je5k3

Cuba nel cuore e nell'anima

cuba-country-4xehg

Cuba nel cuore e nell'anima



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Trinidad e Tobago
    Diari di viaggio
    cuba! lì dove il tempo si è fermato

    Cuba! Lì dove il tempo si è fermato

    Cuba 2020 04-01-2020 Partenza con volo diretto Alitalia, acquistato ad ottobre del 2019, da Roma Fiumicino. Siamo in due Io (Gabriella) e...

    Diari di viaggio
    cuba: non solo mare! 2

    Cuba: non solo mare! 2

    Itinerario: Havana, Vinales, Cayo Jutias, Playa Giron, Punta Perdiz, Cienfuegos, Trinidad, Sancti Spiritu, Remedios, Cayo Santa Maria,...

    Diari di viaggio
    cuba, la macchina del tempo che ti riporta negli anni 50

    Cuba, la macchina del tempo che ti riporta negli anni 50

    Cuba non è una vacanza, non è un viaggio ma una vera e propria esperienza di vita che offre molto di più di quello che ci si può...

    Diari di viaggio
    a cuba... con un bimbo di 5 anni!

    A Cuba… con un bimbo di 5 anni!

    ci dirigiamo verso l’aeroporto Javier Martí pronti ad affrontare le 10 ore di volo che ci riporteranno a Roma. Non appena il volo si...

    Diari di viaggio
    cuba e messico zaino in spalla

    Cuba e Messico zaino in spalla

    MESSICO- CUBA Periodo di viaggio: dal 25/08/19 al 10/09/19Viaggiatori: 2Giorni di viaggio:16 di cui 6 in messico e 9 in cuba....

    Diari di viaggio
    cuba: l'isola della revoluciòn

    Cuba: l’isola della revoluciòn

    Cuba, l’isola grande del Mar dei Caraibi, un sogno tenuto nel cassetto per molto tempo che si è dischiuso quando all’inizio...

    Diari di viaggio
    cuba: 15 giorni on the road alla scoperta dell'isola

    Cuba: 15 giorni on the road alla scoperta dell’isola

    Informazioni Spostamenti sull'isola: per visitare Cuba si può noleggiare una macchina oppure ci si può spostare con i mezzi locali...

    Diari di viaggio
    cuba, informazioni pratiche

    Cuba, informazioni pratiche

    niente a che fare con le barriere più famose al mondo, però è vicina a riva, non occorre prendere la barca).La successiva è stata...

    Diari di viaggio
    nel cuore di cuba, da est a ovest

    Nel cuore di Cuba, da est a ovest

    Dopo l’incredibile esperienza dell’anno scorso, raccontata nel diario di viaggio Cuba e i 90 anni di Fidel in cui avevamo avuto...

    Diari di viaggio
    cuba, l'isola dei colori e della gioia di vivere

    Cuba, l’isola dei colori e della gioia di vivere

    braccia aperte. Un giovane con un carretto canta un motivetto per vendere banane e avocados, i muratori riprendono a lavorare su un...

    Video Itinerari