Cuba, informazioni pratiche

Giro quasi completo dell'isola in 15 giorni in compagnia della famiglia
 
Partenza il: 08/06/2018
Ritorno il: 23/06/2018
Viaggiatori: 4
Spesa: 2000 €

niente a che fare con le barriere più famose al mondo, però è vicina a riva, non occorre prendere la barca).

La successiva è stata Playa Ancon, vicina a Trinidad, bellissima la spiaggia ma il mare è meno limpido, comunque da vedere.

Poi le più belle: Cayo Coco (in particolare Playa Pilar….meravigliosa, sdraio e gazebo 10 CUC con tre consumazioni comprese) e Cayo Santa Maria. Qui noi abbiamo scelto Playa Las Gaviotas, riserva naturale, molto bella (ingresso 4 cuc a persona) dove per fortuna abbiamo potuto utilizzare i gazebo e le sdraio del vicino hotel, perché l’uragano ha rovinato tutte le piante che potevano fare ombra. Inoltre chiude alle 16.00. Se intendete stare più a lungo è bene che ne scegliate un’altra, potete optare per una che costa 15 CUC e vi offre anche il buffet a pranzo (Playa Brujas, mi sembra) o in alternativa per una terza che costa 5 CUC (Las Terrazas) senza il pranzo, attrezzata (la nostra non aveva nulla). Noi amiamo i posti poco turistici, quindi ci siamo trovati benissimo a Las Gaviotas, dove abbiamo anche visto una stella marina enorme, vicino a riva.

Città: belle, particolari. L’Avana molto mal ridotta, in tanti punti sembra una città bombardata. Francamente è quella che ci è piaciuta di meno, pur ovviamente essendo da vedere. Un paio di giorni sono comunque sufficienti. Molto carine Trinidad, Camaguey, Vinales…. e bellissima Santiago. Secondo noi è valsa la pena fare tutti quei km per vederla. Da vedere anche Santa Clara, non tanto per la città, quando per il mausoleo del Che, il Treno Blindato, la statua del Che a due o trecento metri dal treno (non perdetevela…ricca di tantissimi piccoli dettagli…).

Giro a cavallo: noi ne abbiamo fatti due, nonostante non fossimo mai andati a cavallo. Sono animali molto tranquilli, i miei figli si sono divertiti molto e quindi abbiamo fatto il bis. Sono giri molto divertenti, nella natura. Fate però attenzione perché nelle varie soste tenteranno di vendervi di tutto (sigari, caffè, rum, miele…), a prezzi piuttosto elevati. Meglio evitare di acquistare qui, magari un assaggio di un caffè o di succo di canna sono sufficienti per lasciare qualche soldino e non uscire spennati.

Trasporti: ho lasciato questo punto per ultimo perché la nostra soluzione è stata la grande idea della vacanza, quella che ci ha permesso da fare tutto il giro dell’isola in 15 gg, più di 3000 km. Abbiamo optato per un autista, che ci ha seguito per tutta la vacanza, tranne i primi due gg all’Avana. A questo proposito consiglio di non prenotare nessun taxi per il trasferimento dall’aeroporto a L’Avana. Prenotandolo costa molto di più, e appena usciti ci sono solo taxi. Io mi ero informata e ho contrattato. Dopo due o tre ne ho trovato uno che ha accettato a portarci in centro a 20 CUC.). L’autista: contattato dall’Italia, si è rivelato una persona puntuale, competente, di grande aiuto. Ci ha portato in giro indicandoci i posti da vedere (che comunque io avevo già ben in mente…), consigliato dove mangiare, ci ha prenotato le due escursioni a cavallo che abbiamo deciso di fare (una a Vinales e l’altra a Trinidad), e ci avrebbe anche consigliato tutte le Case Particular se io non le avessi già prenotate dall’Italia. Inoltre, ed è stata la cosa più interessante della vacanza, ci ha raccontato molto di Cuba, tantissime informazioni che mai avremmo potuto sapere senza di lui (la sua e-mail è [email protected], tel +5352544912). Parla benissimo italiano (lavora principalmente con italiani) e ha whatsapp, il che rende molto utile lo scambio di informazioni dall’Italia. In pratica volendo potrebbe organizzarvi lui tutto, basta che gli diciate i punti che volete toccare. Molto comodo, anche se nel mio caso amo pianificare qualsiasi cosa. Se la macchina che guida non vi piace, potete anche affittarne una, e lui è disponibile a guidarla. In alternativa potete affittare un’auto e guidarla voi, ma io ve lo sconsiglio. Le strade sono sovente in cattive condizioni, piene di buchi, occupate da carretti, cavalli, persone …..(anche che attraversano l’autopista). Altra soluzione è quella di affidarvi ai mezzi locali (autobus, taxi collettivi o non). Potrebbe essere una buona alternativa, se avete più tempo di noi. Con i mezzi locali i tempi si allungano, dipende anche da quanti siete. Noi eravamo in quattro (io, mio marito e due figli grandi), e quindi avremmo comunque dovuto prendere ogni volta un taxi collettivo solo per noi, che ci sarebbe costato lo stesso prezzo dell’autista.

Concludendo, andate a Cuba, se potete non a giugno come noi (caldo umido piuttosto pesante, anche se siamo stai molto fortunati, poca pioggia e in momenti in cui non ci ha mai disturbato). Sicuramente nei mesi invernali il clima è molto più favorevole. A noi resta un bellissimo ricordo di un mondo particolare, ancora in parte chiuso in se stesso, per molti aspetti fermo agli anni sessanta: affascinante, colorato e allegro (musica ovunque)!

Se avete bisogno di altre informazioni scrivetemi senza problemi, sarò liete di aiutarvi se posso.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Trinidad e Tobago
    Diari di viaggio
    cuba! lì dove il tempo si è fermato

    Cuba! Lì dove il tempo si è fermato

    Cuba 2020 04-01-2020 Partenza con volo diretto Alitalia, acquistato ad ottobre del 2019, da Roma Fiumicino. Siamo in due Io (Gabriella) e...

    Diari di viaggio
    cuba: non solo mare! 2

    Cuba: non solo mare! 2

    Itinerario: Havana, Vinales, Cayo Jutias, Playa Giron, Punta Perdiz, Cienfuegos, Trinidad, Sancti Spiritu, Remedios, Cayo Santa Maria,...

    Diari di viaggio
    cuba, la macchina del tempo che ti riporta negli anni 50

    Cuba, la macchina del tempo che ti riporta negli anni 50

    Cuba non è una vacanza, non è un viaggio ma una vera e propria esperienza di vita che offre molto di più di quello che ci si può...

    Diari di viaggio
    a cuba... con un bimbo di 5 anni!

    A Cuba… con un bimbo di 5 anni!

    ci dirigiamo verso l’aeroporto Javier Martí pronti ad affrontare le 10 ore di volo che ci riporteranno a Roma. Non appena il volo si...

    Diari di viaggio
    cuba e messico zaino in spalla

    Cuba e Messico zaino in spalla

    MESSICO- CUBA Periodo di viaggio: dal 25/08/19 al 10/09/19Viaggiatori: 2Giorni di viaggio:16 di cui 6 in messico e 9 in cuba....

    Diari di viaggio
    cuba: l'isola della revoluciòn

    Cuba: l’isola della revoluciòn

    Cuba, l’isola grande del Mar dei Caraibi, un sogno tenuto nel cassetto per molto tempo che si è dischiuso quando all’inizio...

    Diari di viaggio
    cuba: 15 giorni on the road alla scoperta dell'isola

    Cuba: 15 giorni on the road alla scoperta dell’isola

    Informazioni Spostamenti sull'isola: per visitare Cuba si può noleggiare una macchina oppure ci si può spostare con i mezzi locali...

    Diari di viaggio
    cuba, informazioni pratiche

    Cuba, informazioni pratiche

    niente a che fare con le barriere più famose al mondo, però è vicina a riva, non occorre prendere la barca).La successiva è stata...

    Diari di viaggio
    nel cuore di cuba, da est a ovest

    Nel cuore di Cuba, da est a ovest

    Dopo l’incredibile esperienza dell’anno scorso, raccontata nel diario di viaggio Cuba e i 90 anni di Fidel in cui avevamo avuto...

    Diari di viaggio
    cuba, l'isola dei colori e della gioia di vivere

    Cuba, l’isola dei colori e della gioia di vivere

    braccia aperte. Un giovane con un carretto canta un motivetto per vendere banane e avocados, i muratori riprendono a lavorare su un...