Croazia verde e blu

Avendo la fortuna quest'anno di poter partire ad Agosto per le nostre ferie (spesso il lavoro ci costringe a rimandare all'autunno), scegliamo la Croazia anche se non siamo molto amanti della vacanza solo-mare, ma siamo comunque attratti da questo paese che ci hanno detto essere molto bello. Ed infatti siamo rimasti veramente incantati dal suo...
 
Partenza il: 04/08/2005
Ritorno il: 18/08/2005
Viaggiatori: in coppia
Spesa: 1000 €

Avendo la fortuna quest’anno di poter partire ad Agosto per le nostre ferie (spesso il lavoro ci costringe a rimandare all’autunno), scegliamo la Croazia anche se non siamo molto amanti della vacanza solo-mare, ma siamo comunque attratti da questo paese che ci hanno detto essere molto bello. Ed infatti siamo rimasti veramente incantati dal suo mare ma soprattutto dai suoi paesaggi.

Consiglio vivamente a chi visita la Croazia di non fermarsi in un solo posto e fare casa-mare (si godrebbe veramente della metà della metà delle bellezze che il paese offre), ma di avere a disposizione l’automobile in modo da poter, come noi, girare per i vari posti (sia spiagge che paesi). Inoltre i luoghi non sono ancora super affollati di turisti (è facile trovare una spiaggetta di ciottoli esclusivamente per voi – anche se correte il rischio come noi di essere raggiunti dai nudisti!) e soprattutto è un luogo ancora molto economico! (in due abbiamo speso 1400 euro – andata in macchina ritorno in nave + 4 notti in hotel + 1 settimana in appartamento). Credo comunque che queste due caratteristiche dureranno ancora per poco, si stanno attrezzando…

Partiamo in automobile da Roma di sera in modo da raggiungere la frontiera la mattina presto ed evitare code. Siamo riusciti anche a dormire un paio d’ore in macchina a Trieste, poi dritti per le due frontiere (quella slovena e quella croata) dove tutto è filato liscissimo senza le code chilometriche che inevitabilmente si formano nelle ore più tarde.

Dopo esserci persi tra le colline dell’Istria (molto pittoresche) riusciamo ad arrivare ad Opatija, dove abbiamo prenotato un hotel e dove ci tuffiamo subito per il meritato riposo. Qui siamo rimasti per un paio di giorni ma il posto non ci ha entusiasmato più di tanto… Mare bellissimo ma ambiente adatto ad un’altra generazione.

Partiamo quindi per l’Isola di KRK, dove si arriva tramite un ponte e dove rimaniamo per una settimana. Abbiamo prenotato un appartamento bellissimo nella cittadina medievale di Krk, molto spazioso(cucina+soggiorno+bagno+camera da letto+parcheggio privato € 40 a notte) sempre tramite internet, perchè comunque qui gli hotels sono pochi e molto più cari. L’automobile è comodissima perchè ci permette di girare tutte le spiagge dell’isola e di visitare i paesini nei giorni di nuvole. E’ bellisimo guidare tra le colline e poi girare una curva e trovarsi di fronte il mare… Di un blu meraviglioso e le sue tanti isolaette verdi, disabitate! Non vi aspettate mai di trovare alloggio sul mare… Non esiste! La maggior parte delle spiagge più belle sono raggiungibili tramite percorsi tra i boschi… O tra i sassi! La vegetazione arriva fino a pochi metri prima dell’acqua, quindi non c’è bisogno di ombrelloni ecc…, ci si può tranquillamente sdraiare sotto gli alberi circondati dal profumo di lavanda… Un incanto. Da Krk abbiamo fatto anche un’escursione sulla vicina isola di CRES, 20 min. Di traghetto con il nostro inseparabile fiestino! L’abbiamo girata in una giornata da nord a sud, fermandoci in un paio di spiagge ma soprattutto ammirando gli incantevoli paesaggi… Tutto è verde… O blu. Quest’isola è meravigliosa perchè i turisti sono molto pochi (ed anche le strutture ricettive) e tutto è così selvaggio… Incontaminato. Abbiamo pensato che questa meraviglia tra qualche anno (e sicuramente tra non molti) non sarà più la stessa. Consiglio vivamente a chi si trova nelle vicinanze di organizzare una escursione a Cres, ne vale veramente la pena. Altra tappa fondamentale del nostro viaggio sono i Laghi di Plitvicka, parco naturale Patrimonio dell’Unesco. Si trova nella parte interna della Croazia, a circa 200 km da KRK, quindi lasciamo il nostro appartamento al mattino visto che comunque le strade non sono molto scorrevoli e le indicazioni scarse. Ed infatti ci ritroviamo ad attraversare montagne e colline arrivando a destinazione nel primo pomeriggio. Questo però ci ha permesso di gustarci i bellissimi paesaggi di questi monti, con gli animali al pascolo, di tanto in tanto qualche fattoria con i chioschetti dei proprietari che vendono in strada miele e formaggio (buonissimi!) e poi il vered infinito, di tutte le gradazioni possibili… Un incanto! Plitvicka è un parco naturale con numerosi laghi collegati tra loro da bellissime cascate, molti animali sia di terra che acquatici (ci sono dei pesci giganti!) e tantissimi percorsi per qualsiasi gusto. Noi ovviamente abbiamo scelto il meno faticoso, che ci ha comunque permesso di vedere tutte le cascate e un giro in battello sul lago più grande. Purtroppo la giornata era piovosa, ma essendo il giorno di ferragosto questo ci ha permesso di non ritrovarci in mezzo alla calca dei turisti. Che dire del parco? Anche questo è meraviglioso, la vegetazione rigogliosa, il blu intenso dei laghi (nonostante il cielo fosse grigio), i sentieri con i ponticelli in legno o di sassi, sembra di essere in un posto irreale. Per chi si reca in Croazia è una tappa obbligata, in qualsiasi località balneare ci si trovi.

Purtroppo si è fatto sera, dobbiamo cercare una camera dove passare la notte e decidiamo di dirigersi verso Zara. Prendiamo l’autostrada ma il paesaggio intorno è sempre lo stesso, incantevole, solo che il verde imbrunisce alle luci del tramonto… Una cartolina dopo l’altra! Il giorno dopo ci dirigiamo verso Spalato, da dove ci imbarcheremo la sera alle 19,30 per Ancona. Decidiamo di non prendere l’autostrada ma di farci la strada costiera per vedere la costa, visto che abbiamo abbastanza tempo. Più si scende verso sud e più il verde di Krk vira verso il bianco della pietra… Ma questo rende il mare di un blù ancora più profondo. Subito ci ripromettiamo di ritornare nei prossimi anni in Croazia, su un’isola della parte meridionale, e di visitare Dubrovnick, che per mancanza di tempo non abbiamo potuto vedere.

Spalato è una città molto carina, in via di sviluppo in periferia ma con un centro carinissimo, pieno di mercati, bancarelle, e venditori di sigarette di contrabbando! Abbiamo passato qui un piacevole pomeriggio e poi via… Ci siamo imbarcati per l’Italia, giustamente (essendo il 17 di Agosto) su una nave super affollata – con le inglesi che andavano a lavarsi i denti nei bagni… A piedi nudi! Credo che la Croazia sia una meta obbligata per noi, così vicina ma così diversa, così bella. La gente è molto cordiale. Certo, non ci sono molti locali per chi ama il divertimento notturno, ma comunque le strade sono piene di gente fino a sera tarda. L’unico neo è che è pieno zeppo di italiani, ma di questo ci si accorge soltanto la sera in strada, perchè di giorno sulle strade e sulle spiagge sei da solo… In mezzo alla natura!



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su cres
    Diari di viaggio
    in bici e barca nel nord della croazia: un percorso tra le isole più affascinanti dell’adriatico

    In bici e barca nel nord della Croazia: un percorso tra le isole più affascinanti dell’Adriatico

    14 AGOSTO: Roma - Trieste Partiamo da Roma, con la nostra macchina, alle 05.30 del mattino. Siamo a Trieste verso le 12.30. Ad...

    Diari di viaggio
    isola di cres

    Isola di Cres

    Periodo: fine maggio 2015 Durata: 5 giorni compreso il viaggioCosto totale per persona: 150 euroLocalità visitate: Cres, Beli,...

    Diari di viaggio
    cres no stress...una vacanza in croazia

    Cres no stress…una vacanza in Croazia

    Per chi ama passare le vacanze estive al mare non solo in tranquillità ma anche facendo passeggiate e, a volte, camminate ardite,...

    Diari di viaggio
    isole di cres di cherso e losinj di lussino in croazia...

    Isole di Cres di Cherso e Losinj di Lussino in Croazia…

    18 giorni per esplorare la natura di Cres e Losinj, tra bellissime spiagge deserte da raggiungere camminando ( a volte non poco.. ), o via...

    Diari di viaggio
    croazia... da spalato all'istria

    Croazia… da Spalato all’Istria

    12/8/12 Partenza da Ancona alle 20.30, dopo 6 ore di auto. Prenotato cabina interna e nottata tranquilla, a parte il freddo gelido che...

    Diari di viaggio
    istria, terra di contrasti

    Istria, terra di contrasti

    Fasana è un dolce paesetto veneto, coi suoi vicoli sul mare; i selciati sconnessi e grigi; i piccoli porticati; la gente rada e triste...

    Diari di viaggio
    croazia, isole del quarnaro in bici

    Croazia, isole del Quarnaro in bici

    Il nostro viaggio inizia a metà agosto da Bakar, vicino a Fiume, dove lasciamo la macchina e, dopo un pranzo di Cevapcicci e Radler,...

    Diari di viaggio
    istria incantevole... cherso selvaggia, lussino turistica

    Istria incantevole… Cherso selvaggia, Lussino turistica

    Dopo otto anni decidiamo di tornare in Croazia, anzi in Istria per la precisione, infatti prima di partire decido di documentarmi sul luogo...

    Diari di viaggio
    croazia e slovenia: inaspettati angoli di paradiso

    Croazia e Slovenia: inaspettati angoli di paradiso

    Fare le valigie, e partire. Partire così, senza programmi, senza orari, senza una meta precisa, solo una destinazione scelta a grandi...

    Diari di viaggio
    il meglio di istria e quarnaro

    Il meglio di Istria e Quarnaro

    Partiamo da Como alle 3 e mezza di mattina e nonostante sia agosto non troviamo alcun intoppo, almeno fino alla famigerata dogana tra...