Croazia in coppia all’avventura

Un viaggio bellissimo, in coppia senza una meta precisa... guidati dal cuore... risultato: la più bella vacanza della nostra vita!
 
Partenza il: 08/08/2010
Ritorno il: 18/08/2010
Viaggiatori: 2
Spesa: 1000 €

Partenza 8-08-2010 Milano-Croazia Partiamo da Milano alle 6 del mattino, stimando di poter essere entro sera a Rovino, prima tappa di questo viaggio all’avventura: il 7/8 infatti alla barriera del Lisert c’erano 27 km di fila!!! Arriviamo a Trieste barriera del Lisert alle 11: solo 2 Km di fila per di più abbastanza veloce!(pedaggio 22€). Entriamo in Slovenia: nei giorni precedenti c’eravamo informati su come poter attraversare la Slovenia senza pagare l’odiata vignetta (1 settimana=15€; 30gg=30€ non esiste la 15gg). Poi però consigliati (male)dal casellante alla barriera e dal barista sloveno, decidiamo di non rischiare e prendere la vignetta, immaginando che soprattutto durante il periodo estivo ci sarebbero stati molti controlli. A dire il vero subito dopo il benzinaio è ben visibile il cartello giallo per capo d’istria e, quella che loro chiamano autostrada e per la quale paghi è una strada piena di lavori, interruzioni etc..un delirio!!Ovviamente neanche l’ombra dei controlli!! Insomma i primi 15€ buttati! In compenso la benzina in Slovenia è più economica sia di quella italiana che di quella croata:1,216 € al litro la verde!Anche le sigarette costano meno (le Winston Blu 2.50€!) Se fumate sigarette Camel o Winston rifornitevene in Slovenia perché in Croazia le troverete solo in Istria! Circa 30 minuti dopo varchiamo il confine croato: da qui a Rovigno sono circa 30 km di “autostrada”! (in realtà è in atto il raddoppio delle corsie per cui in questo momento si tratta di una statale;entro l’estate 2011 dovrebbe essere completo il tratto autostradale). Appena giunti in Croazia ci rendiamo subito conto che gli indigeni non sanno guidare! Per cui prestate molta attenzione, non usano le frecce, inchiodano senza apparenti motivi etc..abbiamo visto un “quasi” incidente tra una moto d’italiani e un furgone!State molto attenti! Il nostro viaggio, come si evince dal titolo, è assolutamente all’avventura: non abbiamo prenotato stanze da nessuna parte ma essendo in due speriamo nella dea bendata! Percorriamo la “statale” per Rovigno e incontriamo un info point: ci fermiamo e chiediamo subito per una stanza. Ci viene proposta una stanza in un paesino a 4 km da rovigno per 40€ a notte. Accettiamo!il padrone di casa (signor Brazic), ci viene a prendere dopo circa 10 minuti. Primo consiglio: gli info point sono presenti solo in Istria (quanto meno come chioschi per strada) e fungono da vere e proprie agenzie viaggio per cui sono un pò più care della media; per chi vuole partire all’avventura (estremamente consigliato per le coppie) è molto meglio far da sé: bussate alle case con la scritta in blu “sobe” e chiedete ospitalità! Arriviamo a casa alle 13: ci cambiamo e subito in spiaggia! Noi decidiamo di andare nella “spiaggia” (in realtà è una sorta di prato costeggiato da pini marittimi) alla destra del paese. Pranziamo con un panino e una Palacinka: una sorta di crepes dolce tipico croato. Spendiamo 41 kn (7kn=1€).L’acqua è abbastanza bella anche se capiamo subito che il meglio deve ancora venire!!Consigliamo a tutti tappetini per la spiaggia (solitamente rocce o pietre!) e scarpette per gli scogli utili anche solo per entrare in acqua (7.9€ da decathlon oppure in Croazia a 50kn nelle bancarelle). Verso le 18 torniamo in camera, ci prepariamo e andiamo a Rovigno città. Troviamo facilmente parcheggio vicino al porto e paghiamo per 5 ore di parcheggio 32kn! Rovino è tra le cittadine più belle che abbiamo visto: stradine bellissime, molto verde, porticciolo molto caratteristico..e poi piena di bar e ristorantini vista mare eccezionali (vi consigliamo un “giro” da “Valentino” pre o post cena, con cuscinoni per sedersi sugli scogli). Andiamo a cena da Veli Joze, consigliato dalla Lonely Planet. Un appunto sulla guida: siamo rimasti un po’ delusi dalla lonely: noi la compriamo sempre ma devo dire che quella della Croazia è piena di strafalcioni ed è molto utile a chi viaggia in pullman (!) molto meno a chi è automunito. Sui laghi di Pletvice non da info di nessun genere: né alloggi in zona, né ristoranti..ma solo info sugli alberghi presenti all’interno della riserva (sconsigliatissimi).Inoltre alcuni dei ristoranti consigliati sono chiusi oppure sono indicati come economici ma in realtà sono cari (non è il caso di Veli Joze). In ogni caso sempre abbastanza buoni! Al Veli Joze prendiamo 1 coca light da 0.5, una birra da 0.4, 2 ostriche, 1 risotto ai frutti di mare, una frittura di pesce e un dolce e spendiamo 200kn:nienteeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!! Dopo una canonica passeggiata andiamo a prendere un caffè è spendiamo 6kn a caffè, seduti al tavolino vista mare! Stanchi dal viaggio andiamo a dormire. 9 Agosto 2010 Rovigno-Laghi di Plitvice Sveglia alle ore 8: sappiamo già che i laghi sono abbastanza fuori mano e che dovremo fare un bel po di chilometri!! Prima di iniziare il viaggio facciamo un ultimo giro a rovigno, e cerchiamo un bar per la colazione. Facciamo colazione al Bar Casablanca dove per 39kn ordiniamo: 1 caffè (7kn), 1 cappuccino (12 kn) e 2 brioches (20kn).A rovigno è stato abbastanza difficile trovare qcs per fare colazione:i due bar dove siamo stati prima di entrare al bar Casablanca ne erano sprovvisti e sono anche stati poco cortesi. Per andare verso i laghi di Plitvice è necessario percorrere la A8 (autostrada bellissima!) per 70 km direzione Spalato-Zagreb-Rjeka. Pagherete 29 kn di pedaggio a Ucka prima della galleria. Superata Rjeka mancano circa 70km all’uscita per i laghi (Otocac sulla A1 direzione Spalato: dovete uscire dalla A8 e seguire direzione Split. Dall’uscita autostradale ai laghi saranno piu’ o meno 60 km di starda brutta. Attraverserete diversi paesi. Per l’alloggio dipende da cosa volete fare:noi volevamo rimanere una sola notte e poi andare a Zara per cui abbiamo trovato casa a Vrelo (a 14 km dai laghi di plitvice: da qui infatti è vicino lo svincolo per Korenika).L’autostrada infatti per zara la prenderemo a Udbina. A vrelo troviamo casa (vrelo 32) a 200kn per 2 compresa colazione.La casa è una piccola baita e si trova, venendo dall’autostrada, sulla sinistra poco prima della Pensione Izvor che troverete a destra. Pranziamo a Villa Velebita . 130kn per una porzione di maialino (buonissimo) una porzione di agnello (meno buono) un aporzione di patatine fritte, una bottiglia d’acqua e 2 caffè (i migliori della Croazia). Dopo pranzo ci dirigiamo ai laghi. L’ingresso studenti ai laghi è di 80kn (110kn per gli adulti). E’ necessario un distinguo: se vi va di camminare molto e andare alla vera scoperta dei laghi è necessario andare la mattina (il prezzo dell’ingresso è lo stesso) mentre se vi va di fare una semplice passeggiata, potete anche andare il pomeriggio.Inclusi nel prezzo del biglietto ci sono sia una sorta di battello che fa il giro del lago principale che il trenino (un autobus), mentre se volete affittare la barca a remi costa 50kn 1 ora per 4 persone. Il parcheggio costa 7 kn per un’ora. In più noi abbiamo preso un gelato all’interno del parco per 9kn (cornetto algida), una birra 0.5l e 1 te freddo (0.5l nestea) per 30 kn. Ceniamo all’uscita dal parco (verso le 19.30 chiudono i cancelli) a Korenica al Babic (primo ristorante sulla sx arrivando da vrelo o plitvice) per 129 kn 1 grigliata mista, 1 costata di vitello 1 acqua 1 birra da 0.5l.La carne di ottima qualità anche se l’ambiente lascia molto a desiderare.Meglio Villa valebita!Vi consigliamo di portare un maglione di cotone perché la sera fa freddo. 10 Agosto 2010 Laghi di Plitvice-Zara Colazione (compresa nell’alloggio): pane e marmellata locale fatta in casa, tè, salumi e formaggi locali. Ci viene consigliato di percorrere la strada statale 1 che si prende da morenica. Non seguite le indicazioni autostradali per Gospic.Questa strada è ottima (molto meglio di quella fatta all’andata), e si raggiunge l’autostrada dopo circa 30km. Arriviamo a Zara in circa 1h e 30 min perché da Udbina l’uscita per Zara non è lontana; le autostrade inoltre non sono per nulla trafficate nonostante il pedaggio sia ridicolo! Troviamo casa a Zara (boris daktovic il padrone di casa) per 200kn a notte (rimaniamo 2 notti), a 3 km dal centro città, a 2 km dal mare. La stanza e con bagno in comune con un’altra stanza che sarà “abitata” solo la prima notte. Il vantaggio di questa stanza è che paghi sempre 200kn (mentre solitamente se resti solo una notte costa di piu’) per cui 2 notti=400kn.I proprietari non parlano inglese ma sono molto gentili e ci offrono subito degli ottimi fichi appena raccolti dall’albero. La stanza è molto carina (tv, letto comodo, armadio e comodini) ma l’edificio lascia a desiderare: manca il prospetto cosa che ci accorgeremo più avanti è molto tipica!Se vi accontentate e soprattutto volete spendere poco rimanendo comunque a Zara, non lasciatevi spaventare dall’aspetto esteriore. La casa si trova uscita”Zadar I” dall’autostrada, si seguono le indicazioni centro e percorrerete un lungo viale (2 corsie per lato) costeggiato da diverse concessionarie d’auto. La casa la trovate sulla dx poco prima (5 metri) dell’Hotel Ristorante Riva. Una volta preso possesso della nostra camera ci siamo diretti verso la spiaggia dell’hotel Kolovare (consigliata anche dalla guida, che consiglia sempre spiagge con servizi ma molto affollate).La spiaggia è molto bella anche se, facendo una passeggiata l’ultima sera, ci siamo accorti che vicino l’organo marino l’acqua è molto più cristallina! Vi consigliamo il bar Dir quello centrale vicino alla spiaggia (ma non sulla spiaggia)che si trova, dando le spalle al mare alla dx dell’hotel! Noi prendiamo per pranzo 2 hamburger (21*2=41 kn) un frullato di frutta buonissimo (15 kn), 1 birra, 1 Nescafè Ice (altro MUST) e 1 bottiglia d’acqua e spendiamo in totale 75 kn!!! Un cenno va fatto sull’acqua: è abbastanza cara ovunque, anche al supermercato per cui quando pranzate/cenate vedrete che è piu’ conveniente ( o uguale) prendere la coca cola o la birra! Tornati dalla spiaggia ci siamo diretti verso casa e poi verso Starigrad, non prima di aver acquistato al supermercato le salviettine per pulire i sanitari: vi consiglio vivamente di comprarle in Italia o in Croazia se, come me, siete un pò maniaci delle pulizie, visto che spesso il bagno è in condivisione! La città vecchia è bellissima: anche Zara è piena di rovine romane e vale la pena fare un giro sia di giorno che di sera! Infatti la sera la città si riempie di bancarelle e ambulanti che vendono leccornie (pannocchie o palacinke)! Per cena andiamo al kornat, indicato dalla guida come il miglior ristorante di Zara (è vicino il porto): non deluderà le nostre aspettative, unico neo non è vista mare!!! Abbiamo mangiato: mousse di salmone (antipasto), gnocchi con ragu’ di gamberetti e e coda di rospo, rana pesctrice con verdure grigliate e tonno scottato al sesamo; non sapremmo davvero cosa consigliarvi se non di tornarci per più sere visto che spendiamo in 2 (compreso acqua e un calice di vino) 300kn!! Veramente il miglior ristorante dove siamo stati in Croazia!!!!! 11 agosto Zara Appena svegli ci rechiamo a fare colazione al supermercato Interspar (vicino casa) in modo da poter fare colazione e comprare qualcosa per pranzo.Prendiamo una baguette con mozzarella insalata pomodori e cetriolini e crudo dalmata e 2 bicchiere con ananas a pezzettini, 1 acqua da 2 l + 1 baguette 47kn. Un appunto sui supermercati. Secondo me non sono molto convenienti.Ovviamente tra andare a mangiar fuori e mangiare a casa un netto risparmio c’è sempre pero’ non è cosi’ esorbitante come in Italia. Consigliati (male) da un croato conosciuto il giorno prima a Kolovare, ci dirigiamo verso Sukosan un paese a circa 10 km da Zara, (la promessa era sabbia bianca finissima). Ci avviamo e già non siamo molto convinti: infatti per andare a Sukosan la strada è quella che porta alla zona industriale di Zara! Superiamo Bibinje (altro posto consigliato ma che non è altro che un grande porto turistico), anche qui preferiamo nn fermarci e nn fare il bagno in mezzo alle barchette. Arrivati a Sukosan ci dirigiamo verso la spiaggia: in realtà troviamo solo dei ciottoli su di una “ spiaggia” larga forse due metri, vicino sempre al porticciolo (abbiamo capito che loro prediligono questo tipo di sistemazione).ci viene indicato di proseguire per una stradina ma in realtà il mare non ci sembra un granché. Per cui decidiamo di tornare indietro e vista l’ora torniamo a Kolovare che comunque ha un mare pulito e una spiaggia molto larga. Rimaniamo in spiaggia fino alle 19 poi doccia e starigrad. Anche stasera ci affidiamo ad un ristorante consigliato dalla lonely: Na po ure, che si trova proprio in una stradina all’interno delle mura, vicino al centro informazioni. Ordiniamo Skampi grigliati (molto buoni), 1 patè di pesce (evitabile) Prosciutto crudo dalmata (veramente ottimo e meno caro del supermercato!!) tagliato al coltello, salsicce con patate e 2 Ojusko (birre) da 0.33per un totale di 239kn!!! Dopo la deliziosa cena dedichiamo il resto della serata ad una passeggiata sul lungo mare per ammirare l’organo marino e il saluto al sole, che sono le due attrazioni di zara. Il tutto è molto suggestivo: l’organo consiste in delle canne immerse nel mare a diverse profondità che a seconda del tipo di moto ondoso produce suoni diversi! E ‘ un posto molto romantico, non troppo affollato..e anche la camminata sul lungomare è da 10 e lode! Decidiamo di rientrare in starigrad (dentro le mura) per prendere un cocktail e finire in bellezza la serata. Ci sediamo al Cinema allegro: molto carino il posto, bravo il barman che si diletta in show acrobatici, ma i cocktail lasciano molto a desiderare: prendiamo un Gin Tonic e 1 milk shake orribili!Li lasciamo li e torniamo verso casa davvero soddisfatti. Zara è la nostra miglior tappa qualità/prezzo. PS. Da Zara in macchina è possibile raggiungere l’isola di Pag che ha delle belle spiagge per cui è l’ideale anche per vacanze di più giorni. 12 Agosto Zara-Trogir Facciamo di nuovo colazione all’interspar: caffè cappuccino e 1 brioche e un muffin gigante al cioccolato 30 kn!!Niente male buono ed economico! Decidiamo di fare l’autostrada Zadar-Trogir (sono 150 km circa) Paghiamo il casello all’entrata di Trogir (41 kn)e proseguiamo. Dopo il primo semaforo, nonostante il cartello un po ingannevole si deve proseguire dritto! Arrivati a Trogir capiamo subito che trovare una stanza a 200kn non sarà fattibile. Ci accontentiamo di un appartamento davvero bellissimo a 250kn: bagno nuovo letto comodo, aria condizionata (di cui da trogir in poi sentiremo l’esigenza), cucinotto, balcone..davvero bellissima!Unica pecca molto rumorosa perché vicino ad una delle strade principali trafficata tutta la notte. Il consiglio numero 1 è quello di cercare casa a Ciovo che è l’isola collegata da un ponte di 20m (!) a Trogir centro che è a sua volta collegata alla terraferma da un altro ponte anch’esso di circa 30 m(!); qualora però gli affitti fossero cari vi consigliamo casa nostra a circa 1 km dal centro di trogir vecchia (c’è un parcheggio a 5 kn l’ora ma si puo’ andare anche a piedi!) oppure un’altra casa che noi abbiamo scartato perché un po piu’ cara che ci avrebbero affittato a 40€ a notte. La casa a 40€ a notte si trova sul viale principale appena entrati in paese: è una casetta a due piani di cui si affitta il secondoe la trovate alla vostra dx vicino ad un hotel (il primo che trovate a Trogir) la nostra invece (250kn se rimanete 2 notti 300kn una sola notte), si trova a sx poco dopo la casa precedente. È una piccola palazzina tra la panetteria e l’ufficio dell’allianz assicurazioni. La signora parla inglese e ci chiede di aspettare 30 min perché sta rassettando la camera che ci verrà consegnata molto pulita. Decidiamo dunque di andare al mare e andiamo a Ciovo a fare il bagno in una spiaggia con la ghiaia super attrezzata: affittano ombrelloni (20kn) sdraio, ci sono bar e addirittura delle massaggiatrici vere (non le cinesi che girano sul lungomare da noi) dotate di lettini (150kn massaggio relax).Questa spiaggia si chiama okrug donji. Il mare qui è davvero molto bello, unica controindicazione è molto affollato. Il parcheggio costa 5kn all’ora. Per pranzo spendiamo 80 kn e prendiamo un cheeseburger, una coppa gelato enorme, 1 birra e due Nescafè shake. Trogir è più cara di Zara, e sarà un crescendo di prezzi andando piu’ giu’! Il nostro obiettivo a trogir e quello di andare nell’isola di Drvenik Veli. 3 opzioni: traghetto, barca max 30 posti a 180kn compreso pranzo 2 isole (sciolta e ciovo), barca max 10 persone che fa 1 isola a 200kn. Non prendiamo neanche in considerazione la barca da 100 posti. Se invece viaggiate in gruppo il consiglio è di affittare da soli una barca con skipper! Decidiamo per la barca da 30 posti (almeno possiamo fare 2 isole!). Passeggiata in centro proficua: prenotiamo presso l’agenzia viaggi Adriatic 4 you(dentro le mura) prenotiamo 2 posti per la barca che parte dal porto di Ciovo alle 9 del mattino seguente. Ci rechiamo al ristorante “Monika” consigliato dall’Ufficio informazioni. Prendiamo un risotto ai frutti di mare (crudo,orribile, solitamente i primi li sanno fare ma questo è crudo,salato,con poco pesce e con quello che c’è che assomiglia a tonno in scatola), pecorino di pag (buono), Spiedini di mare (anch’essi non freschi e senza gusto), spiedini di carne (2 senza contorno) 1 acqua, 1 birra e spendiamo 380kn: rimarrà il ristorante dove abbiamo mangiato peggio e pagato di più..davvero schifoso! 13 Agosto GITA IN BARCA: Drvenik Veli e Sciolta Drevenik Veli: Si arriva dopo circa un’ora di navigazione in quella che viene chiamata la laguna blu. Il mare è bellissimo e molto limpido. Ovviamente come da tradizione croata il bagno si fa vicino al molo!!L’acqua è pero’ molto pulita, peccato che la spiaggia sia inesistente. Consiglio di portarsi dietro le scarpe da ginnastica per gli scogli. La sosta è di 4 ore compreso pranzo (pesce o carne). Noi scegliamo pesce e ci viene dato un branzino grigliato con dell’insalata di contorno. Un consiglio l’acqua che vi danno è quella “aromatizzata” per cui provvedete voi stessi a portarla da casa. Per chi volesse c’è del vino).Una volta ritornati in barca ci offrono grappa e anguria. Si parte per Sciolta Sciolta: Anche qui è prevista una sosta.Si arriva dopo mezz’ora e si salpa alle 4. L’acqua qui è davvero bellissima forse la più bella vista in Croazia. Decidiamo di non fare il bagno al porto ma di spostarci sugli scogli..acqua stupenda, pace relax e tanti ricci di mare! Alle 17 Si rientra a Trogir Dalla barca abbiamo vistola spiaggia davanti all’ecomostro chiamato Hotel Medina. Spiaggia affollata pero’ sabbia e mare molto pulito per cui se siete amanti della confusione fateci un salto. Cena da Barba. Ecco su Barba è necessario spendere qualche parolina in più. Purtroppo non si trova a Trogir città vecchia. Si trova sulla terra ferma. Attraversato il ponte (quello dove alla vostra sx c’è il mercato) è necessario girare a sx (di fronte vi troverete un Konzum)e proseguire un bel po’ (saranno 2 km) sulla vostra dx troverete Barba frequentato in pratica solo da gente del posto…è ottimo!!!Pesce buonissimo pagato pochissimo. Abbiamo mangiato cozze x 2, preso delle patatine fritte, un antipasto misto acqua vino e pagato 230 kn!!Abbiamo anche mandato una famiglia conosciuta in barca anche a loro è piaciuto molto! 14 Agosto Trogir-Ciovo-Split Paghiamo le nostre 500kn per le due notti passate in qst bellissima casa e andiamo a Ciovo:abbiamo appuntamento con la famiglia conosciuta in barca che ci ha promesso una giornata di mare in una caletta a Ciovo:solitudine e relax! La caletta nn ci delude. Cerco di spiegare dov’è anche se nn è molto facile.Attraversare il ponte Trogir-Ciovo e girare a sx (dalla parte opposta al porto).Seguire indicazioni per arbanija.Superare sia Mastrinka che Arbanija e svoltare a dx all’altezza dell’hotel sveti kriz.Poi seguire le indicazioni per Zvedo.Alla rotonda proseguire dritto fino a quando la strada non diventa sterrata e inizia a scendere. Scendetela tutta fino alla fine: troverete una casetta (non capiamo cosa sia) recintata da una ringhiera azzurra. Siete arrivati. La caletta è proprio sotto di voi!. Bagni bellissimi e mare eccezionale con il vantaggio di essere praticamente in 8!Portate con voi tutto il necessario perché nn ci sono segni di vita! Alle 17.30 partiamo per spalato. Preferiamo fare la costiera piuttosto che l’autostrada (sono 50 km).Dopo 30 min siamo a Split. Maxi delusione!Impatto negativo:Split è una città grande e si vede:palazzoni enormi, sporcizia, strade incasinate. Arriviamo al porto senza aver visto nessun cartello “SOBE”.Siamo molto preoccupati. In realtà al porto troveremo una decina di persone che affittano case. Hanno prezzi esorbitanti per cui è necessario contrattare. Dopo una buona mezz’ora una signora che voleva 400kn scende a 250 kn per una notte in una casetta con bagno in comune con un’altra stanza. Il fatto che sia sera ci agevola nella contrattazione. La casetta è in zona centrale ma nn c’è parcheggio per cui decidiamo di portar su un solo trolley piu’ che sufficiente per una notte. La casa è dotata di stendino e balcone. Il palazzo di Diocleziano è raggiungibile a piedi in 5 minuti. La casa si trova proprio vicino al ristorante black cat (segnalato come messicano dalla guida lonely planet). Certo che una volta arrivati al palazzo di Diocleziano, tutte le paure rispetto alla città hanno fatto spazio allo stupore:immaginatevi di “vivere” i fori imperiali! In pratica il palazzo di Diocleziano non è altro che le rovine (mlto ben tenute) del palazzo imperiale all’interno del quale abitano le persone e ci sono bar, ristoranti, artisti di strada una cosa davvero emozionante…da brividi! La sera decidiamo di cenare alla “Konioba trattoria Bajamont”, consigliata dalla guida, molto buona. E’ necessario arrivare molto presto perché ha pochissimi tavoli fuori e dentro fa un caldo infernale. Noi aspettiamo circa mezz’ora per sederci.Ordianiamo delle cozze ma sn già finite per cui ci “accontentiamo” di Seashells (delle vongole giganti) alla buzara (è il tipico modo croato di cucinare le conchiglie o i crostacei). Spendiamo 35€ (245kn) compreso ½ litro di vino e acqua. Ristorante promosso! Ci accorgiamo che Spalato è molto piu’ cara di Trogir e abbiamo la sensazione che più si va a sud più si spende (sensazione che verrà confermata a Brela!). Dopo cena vicino al Bar Luxor (di fronte la cattedrale) un artista di strada vi intratterrà con giochi di fuoco davvero belli. Segue passeggiata sul lungomare, appena rinnovato, molto bello. Di fronte il bar luxor, dentro la sede di Società Generale potrete ammirare un vecchio colonnato; I funzionari di banca lavorano in pratica fra quelle che furono le colonne del palazzo imperiale: mica male! 15 Agosto SPALATO-BRELA Giornata piuttosto nuvolosa: decidiamo di visitare Spalato di giorno. Colazione: Kavana Duje, nella piazza principale, dietro la cattedrale, giusto di fronte ad una libreria.Fortemente sconsigliato: Chiedo un cappuccino (orribile) ed una brioche (è quella della Bauli-Motta confezionata:in pratica una banale merendina!!). Decidiamo di percorrere la litoranea (50km) per andare a Brela: la scelta si rivela felice dal punto di vista paesaggistico, un po meno da quello del traffico! Oisis è la prima cittadina che incontriamo: il mare sembra molto bello ma c’è moltissima confusione ed un sacco di campeggi. Ci accorgiamo che sia questo paesino che la litoranea sono pieni di cartelli “sobe” per cui consigliamo a chi vuole risparmiare e godere di un panorama unico di alloggiare qui e nn a Spalato (se non dentro il palazzo ma credo che li i prezzi siano piuttosto alti!) Il mare è bellissimo su tutta la costa per cui un paesino vale l’altro, ma decidiamo comunque di proseguire per Brela. A Brela non esistono le SOBE cosi’ come viste finora: ci sono delle piccole pensioni o grandi alberghi gestiti da gente del luogo. Molto piu’ caro tutto. La prima stanza che ci viene proposta è in un albergo niente male con balcone e aria condizionata, tutto molto pulito.3 notti 1300kn!!!!Troppo alto per il nostro budget. Cerchiamo invano in giro perché sembra che a brela nn ci siano piu’ stanze. All’ufficio del turismo di cono che c’è una sola sobe in tutta Brela in una pensione abbastanza fatiscente. Ci viene accordata, dopo un po di contrattazione a 300kn a notte.Camera con bagno balcone vista mare (tutto fatiscente).L’ultima notte abbiamo pure trovato gli scarafaggi. Purtroppo non era possibile a quel punto cambiare albergo..per cui l’ultima notte non abbiamo dormitooooo!! Ma torniamo a noi. La domenica la passiamo sulla spiaggia a ciottoli levigati del paese:la spiaggia è pulitissima e il mare fantastico! Davvero consigliato! Da Brela è inoltre possibile fare escursioni a Brac e Hvar per 160kn compreso pranzo. Noi nn le abbiamo fatte per cui nn sappiamo nulla in proposito. Inoltre è possibile in spiaggia fare diversi sport: parasailing, “bananone” moto ad acqua. Per i piu’ sportivi ci sn diverse attività fattibili! Per pranzo mangiamo da Markus: una pizza con funghi e 1 porzione di patatine fritte, birra 0.5 e coca cola: 110kn a richiesta è possibile avere anche mozzarella al posto del tipico mix di formaggi! Anche il pomeriggio è dedicato a passeggiate sul lungomare e alla spiaggia. La sera ci dirigiamo a Makarska. Sinceramente visti i racconti degli altri tpc, la immaginavamo piu’ rumorosa. In realtà è una Rimini un po triste e desolata (almeno alla sera).Ci sono bancarelle e giostre per i bambini. Il lungomare è pieno anche di ristoranti e pub. Noi mangiamo al Bounty (il piu’ carino).Ha una zona cena e una lunge bar. Mangiamo cocktail di scampi (buonino ma niente di che!)Scampi alla buzarra (ottimi), Filetto di tonno appena scottato (buonissimo)2 coca cola, 1 calice di vino bianco a 290 kn. Straconsigliato! 16 Agosto BRELA Ci svegliamo molto presto e decidiamo di dirigerci nella località di Ikonovic (Baska Voda), dove, secondo la deludente guida ci sarebbe la spiaggia piu’ bella di tutta la Croazia e un bar stupendo. Per arrivare a Ikonovic da Brela è necessario raggiungere il lungomare e girare a sx (vs ufficio informazioni) è continuare per 500mt in direzione Hotel Berulia. Troverete il celeberrimo bar e la spiaggia a 200mt dall’hotel. Il southern Comfort Beach, è un barettino sulla spiaggia che ti da la possibilità di affittare sdraio (30kn) e ombrellone (20kn) e prepara dei buoni cocktail(siamo andati la sera).Di giorno abbiamo preso un maxi caffè freddo buono! Il mare è pero’ il vero protagonista….caraibico! La spiaggia con i ciottoli si riempie all’inverosimile il pomeriggio. Rimane pero’ il piu’ bel posto di mare dopo la caletta di Ciovo! Pranziamo al ristorante vista mare: 112 kn pizza +cozze alla buzara(sconsigliate) birra e acqua. Rimaniamo in spiaggia il pomeriggio e prendiamo limonate, the freddo (ca 15 kn a bevanda). La sera rimaniamo a Brela e andiamo alla Konoba feral, dove conosciamo un’altra coppia con cui divideremo la cena. Prendiamo: un carpaccio di tonno, 1 piatto di zatterini fritti (ottimi entrambi), 1 filetto di pesce, 1 conchiglie miste alla buzara, 1 piatto di maccheroni ai frutti di mare, vino 1 litro della casa e una bottiglia d’acqua e spendiamo compresi due amari 480kn! Consigliato La sera torniamo al Southern per assaggiare uno dei famosi cocktail:molto buono il monito meno il margarita!180 kn 4 cocktails! 17 Agosto BRELA-SPALATO-ANCONA Alle 20.30 traghetto Blue Line con cuccetta da Split. Colazione al Bistrot Lungomare:ottimi caffè e cappuccio non hanno brioche! Decidiamo di fare l’ultimo bagno a Brela e poi dirigerci verso split(alle 17).La spiaggia è dotata di docce di acqua dolce e spogliatoi.Mangiamo da Markus l’ultima pizza croata e del prosciutto dalmata (sconsigliato è quello che mettono sulla pizza durissimo)+acqua e spendiamo 107kn! E’ necessario ritirare i biglietti alla Blue Line (256€ a cabina doppia compresa macchina) vicino l’imbarco, scambiare le ultime Kn e imbarcarci. Cambiamo al porto a 7,23 senza commissioni.Conviene scambiare i soldi in città o spendere tutto!!! Il nostro viaggio è finito.Torneremo di sicuro in Croazia magari per visitare questa volta le isole! Speriamo di esservi stati utili. GiGi&Fra



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su brela
    Diari di viaggio
    i viaggi di gloria... tra slovenia e croazia

    I viaggi di Gloria… tra Slovenia e Croazia

    foto ricordo della nostra ultima sera di vacanza! Buonanotte.14/08 Tutti pronti alle 7,30 per il nostro taxi che ci conduce...

    Diari di viaggio
    croazia in coppia all'avventura

    Croazia in coppia all’avventura

    Partenza 8-08-2010 Milano-Croazia Partiamo da Milano alle 6 del mattino, stimando di poter essere entro sera a Rovino, prima tappa di...

    Diari di viaggio
    scoprire brela

    Scoprire Brela

    Dal 24 al 31 luglio 2010 sono stata con il mio ragazzo a Brela, piccola cittadina nella riviera di Makarska in Dalmazia. Per la terza volta...

    Diari di viaggio
    brela-medjugori-bol-hvar-dubrovnik

    Brela-medjugori-bol-hvar-dubrovnik

    Lunedi 10 Agosto ore 4:30.. Finalmente io e la mia ragazza ( 32-31 anni) dopo un anno di attesa partiamo per il 4° anno consecutivo per le...

    Diari di viaggio
    risalendo verso nord

    Risalendo verso nord

     Premessa Come mai due torinesi (Carla e Dario) decidono di fare un tour della Croazia partendo da Bari? Ovviamente il motivo...