Creta in moto

Viaggio on the road alla scoperta delle spiagge più belle dell’isola, passando per villaggi e siti archeologici
 
Partenza il: 13/06/2018
Ritorno il: 27/06/2018
Viaggiatori: 2
Spesa: 2000 €

’70 e la via del centro che di sera si anima di gente che suona, che balla, che canta e che si diverte. Vicino a Matala, a pochi km, si trovano le tranquille spiagge di Kommos e Kalamaki.

8°-9° giorno

Da Matala ci siamo diretti poi verso Agia Galini, ma essendo un po’ troppo turistica per i nostri gusti abbiamo deciso di proseguire e dopo una tortuosa discesa di una decina di km siamo arrivati in una baietta fantastica: Agios Pavlos. In questa lingua di terra si può trovare un bar, due taverne e qualche posto per dormire a poco prezzo. Pochi km più in là si trova la spiaggia di Tripopetra, anche questa caratterizzata da poche strutture turistiche e da un mare da sogno.

10° giorno

Plakias era un piccolo villaggio di pescatori che negli ultimi anni sta diventando una meta turistica importante per molti vacanzieri che vogliono visitare questa zona. Da qui infatti partono dei tour organizzati che portano alla scoperta di baie, gole, canyon e c’è anche la possibilità di organizzare molte altre attività come immersioni o trekking. Noi ci siamo diretti invece alla spiaggia di Preveli. Qui l’acqua dolce proveniente dalla Gola di Kourtaliotiko, si incontra con l’acqua salata di questa splendida baia. Consiglio di risalire il fiume e percorrere il sentiero tra le palme che porta a delle pozze di acqua dolce. Purtroppo, però, la spiaggia è assalita da molte barche di visitatori e l’atmosfera non è così piacevole. L’acqua è meravigliosa, ma la scia di olio in superficie fa passare la voglia di immergersi.

11°- 12° giorno

Risaliamo le montagne alla volta della zona più remota di Creta, la parte meno turistica e anche più tradizionale e affascinante. Da Plakias ci siamo diretti verso Frangokastello, fortezza veneziana trecentesca, e da qui verso Hora Sfakion. Il vento che tira, la terra arida e gli alti rilievi sono suggestivi, ma fanno venir voglia di cambiare rotta, tuttavia, quando si giunge a questo piccolo villaggio si rimane estasiati. Da qui poi si possono raggiungere in giornata Loutro, paese di pescatori dove i mezzi via terra non arrivano, oppure Agia Rumelli, dove termina la Gola di Samaria, o ancora Sougia o la splendida isola di Gavdos.

Il nostro intento era di raggiungere Palehora in traghetto per poter proseguire il nostro periplo dell’isola, ma l’unico orario disponibile sarebbe stato nel tardo pomeriggio e questo rischiava di mettere a repentaglio alcune tappe importanti del nostro viaggio così siamo partiti di nuovo in sella alla nostra moto.

13° giorno

Da Hora Sfakia il viaggio è stato spettacolare. Dal mare alla montagna. Pascoli e rifugi alpini hanno sostituito spiagge e villaggi di pescatori. Arrivati a Kissamos siamo rimasti un po’ delusi da questa località mezza turistica. La parte interna di questa cittadina conserva ancora un animo Cretese, mentre sulla costa sorgono qui e là strutture ricettive poco invitanti che di greco hanno ben poco. Questo posto rappresenta un punto strategico per visitare la Penisola di Gramvousa famosa per le spiagge di Falasarna e Balos. Quest’ultima spiaggia risulta impossibile da raggiungere in moto a causa dei suoi 12 km di strada sterrata, ma facilmente raggiungibile in auto. Noi abbiamo optato per autostop e ne siamo rimasti soddisfatti! Prima una coppia di rumeni e poi una coppia di scozzesi ci hanno risparmiato una bella camminata tra la polvere delle auto. Eravamo i soli a fare autostop, ma viaggiare significa anche trovare delle soluzioni e soprattutto condividere parte della propria storia con persone incontrate per caso.

Da non perdere il villaggio che apre la strada verso Balos, Kalyvian, e la taverna Gramvousa con i suoi splendidi e saporiti piatti della cucina cretese serviti in una struttura in pietra e legno.

14° giorno: Elafonissi

Finissima sabbia color bianco e rosa incontra acque color turchesi. L’apoteosi dei sensi. Questo luogo incantato merita una sosta più lunga di una giornata. Si tratta di un angolo ancora nascosto con pochi servizi turistici, tuttavia le persone non mancano quindi molte guide sconsigliano di recarvisi in luglio e agosto.

15° giorno: Hania

Eccoci di nuovo al nostro punto di partenza, ma purtroppo l’entusiasmo del primo giorno viene sostituito dalla nostalgia. Nostalgia per questo posto magnifico che ci ha regalato immense emozioni.

Note: Non mi son soffermata sui prezzi, ma diversamente da altre isole quest’isola è ancora molto economica nonostante la sua notorietà (pernottamento tra le 30 e le 50 euro a notte e pasti completi tra i 20 e i 30 euro in due). Vero è che i mesi migliori sono maggio-giugno e settembre. Per quanto riguarda la moto confermo che il livello delle strade non è allettante, ma ripeto anche che se si va piano tutto sommato rappresenta una entusiasmante alternativa alla macchina. Infine, una nota di merito ai cretesi che hanno confermato le mie aspettative!



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Creta
    Diari di viaggio
    due settimane di mare a creta

    Due settimane di mare a Creta

    Due settimane a Creta24 giugno - 8 luglio 2022Partecipanti: io e FrancaPrologoCon la situazione Covid che non è...

    Diari di viaggio
    creta ovest con bambina di quasi 4 anni

    Creta ovest con bambina di quasi 4 anni

    VOLI: Ryanair da Bologna per Chania per 2 adulti e 1 bambina di 3 anni e mezzo: 450€ PERNOTTAMENTO: Molos Bay Hotel di Kissamos prenotato...

    Diari di viaggio
    la nostra creta in un insolito 2020

    La nostra Creta in un insolito 2020

    Si può essere rivoluzionari semplicemente viaggiando? Nel 2020 evidentemente si. Rientrando nel novero di coloro che non si sono fatti...

    Diari di viaggio
    creta: un'isola tutta da scoprire

    Creta: un’isola tutta da scoprire

    Scordatevi spiagge mozzafiato senza fare qualche chilometro in macchina o senza avventurarsi in un angusto sentiero tra le rocce.Se...

    Diari di viaggio
    creta nel cuore

    Creta nel cuore

    Siamo di nuovo qui. Dopo lunga preparazione abbiamo finalmente chiuso le valigie, gli zaini e le borse ed il 31 agosto ci imbarchiamo con...

    Diari di viaggio
    creta in sette giorni

    Creta in sette giorni

    I diari di ARMIC Michele Armenise Premessa: E’ L’isola maggiore dell’Egeo, si trova al centro di tre continenti...

    Diari di viaggio
    santorini&creta: un'accoppiata mica male

    Santorini&Creta: un’accoppiata mica male

    AVVERTENZE “turista per caso”, questo diario di viaggio ti servirà ben poco se:- sei “stanziale”: una volta disfatta la...

    Diari di viaggio
    kotor, santorini, corfù e creta in crociera, con msc opera

    Kotor, Santorini, Corfù e Creta in crociera, con MSC Opera

    Scrivo questo diario di viaggio dedicato ai crocieristi alle prime armi che hanno bisogno di informazioni, che sono quelle che avrei...

    Diari di viaggio
    creta 2018, ritorno a casa

    Creta 2018, ritorno a casa

    Ci risiamo, quest’anno si va dal 31 agosto al 21 settembre. Abbiamo prenotato il volo di andata con Aegean, Fiumicino/Atene e...

    Diari di viaggio
    creta: mare, misteri e leggende

    Creta: mare, misteri e leggende

    3-7 luglio 2018 Il nostro viaggio per l’isola di Creta è iniziato da Malpensa con volo EasyJet per Heraklion. Abbiamo noleggiato...