Con il camper in Marocco

CON IL CAMPER IN MAROCCO 2008  La seconda volta di Antero e Mary 2 Febbraio – 20 Aprile Per arrivare in Marocco Cast. Fibocchi (Ar)…..via terra fino a Sete in Francia. Traghetto da Sete a Tangeri. -------- Per tornare dal Marocco Da Tangeri traghetto per Tarifa in Spagna Da Tarifa…..via terra fino a ...
 
Partenza il: 02/02/2008
Ritorno il: 20/04/2008
Viaggiatori: in coppia

CON IL CAMPER IN MAROCCO 2008  La seconda volta di Antero e Mary 2 Febbraio – 20 Aprile Per arrivare in Marocco Cast. Fibocchi (Ar)…Via terra fino a Sete in Francia.

Traghetto da Sete a Tangeri. ——– Per tornare dal Marocco Da Tangeri traghetto per Tarifa in Spagna Da Tarifa…Via terra fino a Cast. Fibocchi (Ar) PREMESSA: Ritorniamo in Marocco per trascorrere almeno due mesi al tepore dell’inverno africano…Ma quest’anno c’è una novità: verranno a trovarci i nostri figli con la loro famiglia per trascorrere insieme a noi alcuni giorni.

Loro hanno pensato di prenotare per tempo l’aereo (così da risparmiare) e noi provvederemo a pagare tutto il soggiorno in Africa.

Bruno e Sabrina arriveranno a Marrakech il giorno 11 Marzo.

Con loro visiteremo le tre valli, il deserto di El Ghebbi e il deserto di Mhamid. Il 22 Marzo rientreranno in Italia. ( 12 giorni) Silvia, Dino e i nipoti Marco e Francesco arriveranno a Marrakech il 27 Marzo e ripartiranno il 10 Aprile. Anche con loro faremo lo stesso itinerario. (15 giorni) Come faremo?: –Bruno e Sabrina: Andiamo a prenderli, con il camper, all’aeroporto di Marrakech e ci dirigiamo verso Ait Benadhou, poi alle Gole del Dades e del Todra, poi Merzouga e infine verso la valle del Draa ad Agdz, Zagora e Mhamid. Ritorno lungo le oasi, e sosta di tre giorni a Marrakech in un Riad dentro la Medina ( Riad Arbait), il 22 marzo partenza per l’Italia. –Silvia, Dino, Marco e Francesco: Quando arrivano a Marrakech andiamo a prenderli con il camper e li accompagniamo all’albergo (Hotel Alì) dentro la Medina mentre noi(come per Bruno) facciamo sosta per tre giorni alla Koutubia. Dopo andremo – facendo il giro al rovescio – negli stessi posti che abbiamo visto con Bruno e Sabrina. Per la notte sostiamo nei vari campeggi che hanno anche un hotel.

L’ITINERARIO fatto con i figli: Diario: Il 2 febbraio partiamo con destinazione Setè in Francia, dove prendiamo il traghetto per il Marocco. Ci sono circa 850 chilometri per arrivare al porto e decidiamo di fermarci in Francia nel campeggio di Brignoles. Siamo solo noi nel campeggio, trascorriamo la serata e la notte in tranquillità. 3 febbraio Di buona mattina riprendiamo la strada per andare al porto di Setè, quando arriviamo ancora, non ci sono tanti camper. Alle diciannove ci imbarchiamo entrando a retromarcia dentro la nave.

Dopo aver riposto la valigia nella nostra cabina, andiamo al ristorante, dove ci sistemiamo in un tavolo con altre dodici persone: sono le venti e incominciamo la cena. Improvvisamente, verso le 20,30, un forte rullio della nave fa scivolare i piatti che cascano per terra mentre noi , sulla sedia siamo sballottati avanti e indietro.

I camerieri ci tranquillizzano ma decidiamo , TUTTI, di lasciare il ristorante e andare nelle nostre cabine. Nei corridoi, nella sala da ballo, nei bar sono stati messi a bella vista tanti, tantissimi sacchetti, noi sembriamo ubriachi mentre, barcollando entriamo nella nostra cabina…Stanotte sarà una brutta notte. Immobili sui nostri letti, senza parlare, abbiamo atteso il trascorrere lento delle ore mentre sulla nave si infrangevano onde alte oltre 4metri. Che brutta notte !, fortunatamente non ci siamo sentiti male.

4 febbraio La mattina , solo chi non si è sentito male, è andato a fare colazione Antero che per la notte aveva messo il cerotto antivomito nota che altri passeggeri hanno avuto la stessa idea. Il mare è ancora mosso, la giornata scorre lentamente e man mano che andiamo a sud il cielo, si fa più celeste, spariscono le nuvole e il sole ci riscalda. Il mare è ancora abbastanza mosso , le onde sono di 2,5-3 metri, però la notte possiamo riposare.

5 Febbraio La nave a causa del mare mosso ha rallentato la sua corsa tant’è che sbarchiamo a Tangeri, sotto un sole caldissimo, alle 13,30 anziché alle nove.

Antero non si è accorto che, a causa del rollio della nave, una catena si è impigliata nel camper e quando fa per uscire dalla nave sente un gran rumore di ferro che riga la parete del camper rompendo la lampadina esterna e l’ultima parte del paraurti.

Alla dogana, dove facciamo il controllo ci domandano se è la prima volta che andiamo in Marocco ; Antero, con orgoglio, dice è la seconda volta: Il doganiere replica immediatamente dicendo che sappiamo cosa si deve fare. Dopo di lui ne passa un altro ed è la stessa cosa poi … un terzo al quale riusciamo a dire di no.

Così abbiamo fatto quello che sapevamo si doveva fare per velocizzare i controlli, e presto siamo fuori dove ci aspetta il nostro amico NJia che, salito sul camper, ci accompagna a casa sua dove siamo accolti molto gentilmente dalla sua mamma; con loro passiamo il resto della giornata. Giunti alla sera decidiamo di andare ad Asilah per dormire promettendo al nostro amico che al ritorno avremmo fatto una nuova visita. Ad Asilah troviamo tutti i campeggi chiusi perché stanno costruendo degli alberghi. Chiediamo al custode , vista l’ora tarda, se ci fa entrare; ci sistema in un angolo seminascosto perché ha paura dei controlli della polizia. Durante la notte Antero ha la febbre alta.

6 Febbraio La mattina , poiché Antero ha ancora la febbre alta, chiediamo al custode se possiamo rimanere ma, visto che non è possibile, decidiamo di partire. Il tempo è bello, il sole già ci riscalda e andiamo alla laguna di Moulay Bousselham dove troviamo un campeggio, bello, pulito e…Senza turisti.

Antero trascorre la giornata sempre a letto con la febbre a trentanove. Nel tardo pomeriggio arrivano quattro Italiani che erano nella nave con noi ci salutano e ci offrono delle arance.

7 Febbraio Ancora febbre alta durante la notte e decidiamo di rimanere qui. Grazie alle medicine la febbre è calata e nel primo pomeriggio Antero si può alzare. Trascorriamo la giornata riposando, facciamo anche una breve ma bella passeggiata nella laguna poi rientriamo.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Essaouira
    Diari di viaggio
    marocco dakhla on the road

    Marocco Dakhla on the road

    Dopo tre giorni di viaggio intensi, trascorsi fra soste con i pescatori sulle scogliere dell’oceano Atlantico, sognando "Il Piccolo...

    Diari di viaggio
    marocco, terra di suq e casba

    Marocco, terra di suq e casba

    mare. Oggi il tempo è bello e la conca che racchiude Essaouira fa venir voglia di non andare più via. La spiaggia è immensa ed è...

    Diari di viaggio
    da un capo all’altro del mediterraneo: viaggio a madrid e marrakech

    Da un capo all’altro del Mediterraneo: viaggio a Madrid e Marrakech

    31 DICEMBRE: CAPODANNO A MADRID Quest’anno io e mio fratello Andrea abbiamo deciso di passare il Capodanno in viaggio, possibilmente in...

    Diari di viaggio
    weekend lungo a marrakech

    Weekend lungo a Marrakech

    Un weekend lungo a Dicembre, un gruppetto di amici, la voglia di scaldarci dall’inverno ed i prezzi bassi dei voli ci spingono fino a...

    Diari di viaggio
    tour in marocco 2

    Tour in Marocco 2

    INFORMAZIONI UTILI CAMBIO SOLDI: Abbiamo portato dall'italia contanti che abbiamo cambiato agli sportelli di cambio perchè applicavano...

    Diari di viaggio
    marrakech, oasi del deserto ed essaouira in 10 giorni

    Marrakech, oasi del deserto ed Essaouira in 10 giorni

    ci si fa l’abitudine. Considerate che noi abbiamo viaggiato abbastanza (tanzannia, egitto, Cina, Tailandia, Filippine, Vietnam….) ma...

    Diari di viaggio
    a zonzo per il marocco con i mezzi pubblici

    A zonzo per il Marocco con i mezzi pubblici

    Abbiamo iniziato con le letture di Choukri e Ben Halloud e cercando di capire come conciliare l'ascesa al Toubkal con le città imperiali,...

    Diari di viaggio
    marrakesh, essaouira e il deserto africano

    Marrakesh, Essaouira e il deserto africano

    Lascio la pioggia ed il vento per il deserto in questi primi giorni di primavera che tardano ad arrivare... ed allora me la vado a...

    Diari di viaggio
    marocco sud occidentale tra arte, mare e alte montagne

    Marocco sud occidentale tra arte, mare e alte montagne

    Premessa Sergio, 54 anni, e Marta, 49 anni, sono i protagonisti di questo viaggio. Marta ha organizzato il tour, Sergio ha scritto il...

    Diari di viaggio
    alla scoperta del marocco 3

    Alla scoperta del Marocco 3

    Alla scoperta del marocco. Anche l'avventura in marocco si e' conclusa. Siamo da poco ritornati dal tour in marocco che e' stato...