Colombia 2019: un mese con i mezzi pubblici

Viaggio di coppia autogestito viaggiando con bus locali più un volo interno
 
Partenza il: 16/01/2019
Ritorno il: 15/02/2019
Viaggiatori: 2
Spesa: 3000 €

VIAGGIO

Viaggio di coppia autogestito dal 16/1/2019 al 15/2/2019 effettuato con bus locali più un volo interno. Tutti gli alberghi sono stati prenotati dall’Italia con Booking.com: alberghi in posizione centrale con bagno privato in camera. Per rendere il viaggio meno faticoso ho prenotato quasi sempre almeno 2 notti nello stesso albergo, a volte anche 3 notti. Il programma ha tenuto conto del fatto che il parco di Tayrona chiude tutti gli anni per un mese da fine gennaio a fine febbraio, e un’altra necessità era il fatto di riuscire ad andare al mercato di Silvia del martedì. Il percorso è circolare e abbiamo fatto delle esclusioni dolorose volendo limitare il viaggio ad un mese e abbiamo saltato: La Guajira, che tutti dicono essere bellissima, perché ‘’scomoda’’ e per la necessità di dedicarci almeno 4 giorni, la costa del pacifico perché difficile da raggiungere, l’isola di San Andres perché avevamo già organizzato una permanenza su isole più belle poco dopo, la zona amazzonica perché già avevamo visitato la parte brasiliana, Tierradentro perché complicata da inserire nel programma volendo visitare anche San Agustin. La Colombia è molto grande e se si vuole vedere tutte le cose più interessanti con i mezzi pubblici bisogna preventivare una permanenza di 45/60 giorni, anche perché le strade permettono velocità medie molto basse, anche di 30 km all’ora, e quindi gli spostamenti sono molto lenti.

Come sempre abbiamo viaggiato con il solo bagaglio a mano (trolley con le misure di Ryanair e zainetto da 16 litri) senza avere problemi con le compagnie aeree.

ITINERARIO

Malpensa, Bogotà (senza fermarci), Zipaquira, Villa di Leyva, San Gil, Barichara, Santa Marta, parco di Tayrona, Cartagena, Medellin (volo da Cartagena), Guatapè, Salento, Cali, Popayan, Silvia, San Agustin, Villavieja (deserto di Tatacoa), Bogotà, Malpensa.

COSTI

La Colombia è una nazione economica specialmente per mangiare e viaggiare con bus/taxi, gli alberghi sono costati dai 25 ai 47 euro a notte (camera matrimoniale o con 2 letti, bagno privato, a volte con colazione compresa, spesso con condizionatore o ventilatore)

In tutto in due abbiamo speso circa 4400 euro con queste spese principali: volo Malpensa-Bogotà (via Madrid) con Air Europa 1230, assicurazione con Viaggisicuri.com 140 euro, volo Cartagena-Medellin con Vivaair.com 110 euro, alberghi 960 euro, cibo 930 euro, trasporti 590 euro, visite varie 230, varie (SIM, cavalli, tour in jeep, funicolari…) 160 euro.

PROGRAMMA

16/1 VOLO Malpensa-Madrid-Bogotà con arrivo alle 19:35 e subito transfer già prenotato per Zipaquira – Hotel Esmeralda Plaza

17/1 Zipaquira – Villa de Leyva, Apartahotel Villa Luna

18/1 Villa de Leyva

19/1 Villa de Leyva – Sal Gil, Hostal Santander

20/1 San Gil – Barichara – San Gil

21/1 San Gil – Santa Marta con bus notturno

22/1 Santa Marta, Hotel Tayromar

23/1 Santa Marta – parco Tayrona – Santa Marta

24/1 Santa Marta – Cartagena, Hotel San Felipe

25/1 Cartagena – isole del Rosario e Playa Blanca – Cartagena

26/1 Cartagena

27/1 Cartagena – Medellin in aereo, 61Prado Guesthouse

28/1 Medellin – Guatapè – Medellin

29/1 Medellin

30/1 Medellin – Salento, Casa Borbon

31/1 Salento

1/2 Salento – Cali, MS Centenario Superior

2/2 Cali

3/2 Cali – Popayan, Hotel Krone

4/2 Popayan – Coconuco (terme) – Popayan

5/2 Popayan – Silvia (mercato) – Popayan

6/2 Popayan – San Agustin, Terrazas de San Agustin

7/2 San Agustin

8/2 San Agustin

9/2 San Agustin – Villavieja (deserto di Tatacoa), Sueno Real Tatacoa

10/2 Villavieja

11/2 Villavieja -Bogotà, Hotel casa Guadalupe

12/2 Bogotà

13/2 Bogotà

14/2 Bogotà e volo verso l’Italia via Madrid

15/2 arrivo a Malpensa alle 17/20

CLIMA, INSETTI, TELEFONIA, CAMBIO VALUTA, SICUREZZA

Siamo pensionati e quindi abbiamo potuto scegliere il periodo che pareva essere il migliore, e così è stato: clima ottimo, pochissima pioggia, bel sole caldo, mai troppo caldo o troppo freddo durante tutto il viaggio.

Apparentemente non c’erano insetti fastidiosi ma inspiegabilmente ci trovavamo sul corpo delle punture anche con un po’ di sangue. Pare che ci siamo degli insetti piccolissimi ma dannosi. Comunque siamo stati bene per tutto il viaggio mangiando anche insalata e bevendo succhi di frutta: ritengo che non ci sia alcun problema di infezioni particolari in Colombia.

Appena arrivati a Zipaquira abbiamo comprato una SIM della Claro valida 1 mese per telefonia e Internet ed ha funzionato bene (costo 43000 COP). Negli alberghi usavamo la loro wi-fi sempre presente e di sufficiente qualità. Non abbiamo mai telefonato in Italia.

Non ho mai usato i bancomat e ho cambiato subito 1000 euro all’ufficio cambi dell’aeroporto di Bogotà, al cambio di 3250 COP per un euro: durante il viaggio ho trovato cambi inferiori o uguali ma mai superiori. Non è facile cambiare euro: le banche cambiano solo USD e gli uffici cambi per turisti che accettano euro si trovano solo nelle città turistiche. La carta di credito è accettata raramente.

Noi non abbiamo avuto nessun problema di sicurezza e solo a Medellin e Cali abbiamo preferito tornare in albergo in taxi anzichè a piedi dopo cena. La presenza dei poliziotti è capillare e molto spesso sono saliti sui bus per controllare i documenti dei passeggeri. Prima della partenza dei bus un incaricato della compagnia fa foto o film a tutti i passeggeri come già ci era capitato di vedere in Venezuela. La situazione in Colombia non deve essere ancora completamente tranquilla e c’è stato un attentato a Bogotà in una scuola di polizia il giorno dopo il nostro arrivo, però non si avverte nell’aria una situazione di pericolo come invece capitava in Venezuela. La popolazione è gentilissima e molto collaborativa.

ZIPAQUIRA

I controlli doganali all’aeroporto di Bogotà sono durati più di un’ora, non per lungaggini burocratiche bensì a causa della grande quantità di viaggiatori arrivati a Bogotà negli stessi orari. Mi ero accordato con l’albergo di Zipaquira per farci venire a prendere e infatti subito fuori dall’area doganale c’era un incaricato con il solito cartello con il mio nome. Dopo circa un’ora di strada siamo arrivati in albergo verso le 23 ora locale.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Bogotá
    Diari di viaggio
    monserrate, il tetto della città di bogotà

    Monserrate, il tetto della città di Bogotà

    Bogotà ricca di sole e bellezze da visitareChe Bogotà sia una città affascinante e ricca di cose da visitare è ormai noto...

    Diari di viaggio
    bogotà la città della rinascita

    Bogotà la città della rinascita

    Tante volte ho sognato di visitare Cartagena de Indias ma mai avrei pensato che anche la capitale colombiana Bogotà mi potesse così...

    Diari di viaggio
    colombia: aventurero solitario!

    Colombia: aventurero solitario!

    aeroporto, ma distratto non faccio in tempo a prenderlo. Dopo un po' passa un altro bus con lo stesso cartello ma dopo aver fatto cenno di...

    Diari di viaggio
    colombia on the road 2

    Colombia on the road 2

    minuti. Visita interessante e splendida vista sulla città· Cartagena Connections – Food Tour: piccola agenzia che...

    Diari di viaggio
    colombia 2019: un mese con i mezzi pubblici

    Colombia 2019: un mese con i mezzi pubblici

    VIAGGIO Viaggio di coppia autogestito dal 16/1/2019 al 15/2/2019 effettuato con bus locali più un volo interno. Tutti gli alberghi sono...

    Diari di viaggio
    colombia, una piacevole sorpresa

    Colombia, una piacevole sorpresa

    è preso 30.000 COP. Con il cuore in pace, abbiamo mangiato qualcosa per pranzo e abbiamo preso la via per Bogotà. Arrivati nella capitale...

    Diari di viaggio
    colombia coloniale, costa rica classica e panama per un relax alle san blas

    Colombia coloniale, Costa Rica classica e Panama per un relax alle San Blas

    DIARIO DI VIAGGIO COLOMBIA, COSTA RICA E PANAMA (SAN BLAS) Dopo un anno e qualche mese di programmazione eccoci di nuovo al punto di...

    Diari di viaggio
    colombia, il paese che non ti immagini

    Colombia, il Paese che non ti immagini

    Se penso che tra meno di dieci giorni, saranno quasi tre mesi che mi trovo in Colombia non mi sembra vero di quanto il tempo voli… Il mio...

    Diari di viaggio
    magica colombia di fai da te

    Magica Colombia di fai da te

    Dopo incertezze dubbi, trattative e piccoli compromessi, finalmente è deciso, si parte per la Colombia! Molti, sentendo la nostra meta,...

    Diari di viaggio
    capodanno tra ecuador, galapagos e bogotà

    Capodanno tra Ecuador, Galapagos e Bogotà

    Per il viaggio di fine anno la scelta questa volta cade sull’Ecuador e sulle sue mitiche Galapagos. Grazie a uno spostamento...