Cicladi, Tinos e Syros

Viaggio in due isole poco conosciute
 
Partenza il: 16/08/2012
Ritorno il: 31/08/2012
Viaggiatori: 2
Spesa: 2000 €

Tinos & Syros

Giovedì 16 agosto 2012

Ore 05:00… sveglia! Che levataccia dopo esserci preparati e aver sistemato le ultime cose, ecco che alle 05:35 arriva il nostro trasferimento per l’aeroporto puntuale come un orologio svizzero. Arriviamo a Fiumicino alle 06:30 e dopo aver fatto il check-in, siamo pronti per la colazione. Ci imbarchiamo e alle 08:45 decolliamo. Viaggio bello e tranquillo, atterriamo ad Atene alle 11:30 ora locale, ritirati i bagagli prendiamo l’autobus per Rafina all’esterno dell’aeroporto sotto l’albergo Sofitel costo del biglietto 3€. Arriviamo al porto e dopo un pranzo veloce alle 15 ci imbarchiamo per Tinos su una nave veloce che in due ore ci porta a destinazione. La traversata è calma e tranquilla ed io non devo ricorrere al travelgum. Alle 16:30 eccoci sull’isola e sorpresa è una vera delizia, la chora vista dal porto sembra un presepe, appena fuori troviamo Matheos il proprietario dell’albergo (1) (Boussetil Rooms una doppia 280€ a settimana) il quale ci accompagna in camera, denominata Delos, e dopo aver sbrigato le formalità di rito, andiamo al supermercato vicino e ci riforniamo a dovere; schifezze varie per 45€! Rientriamo e dopo una merenda e il riposino per smaltire il “jet lag”, alle 20 siamo pronti per la cena, scegliamo di andare da Malamatenia un ristorante molto carino perso tra i vicoli; tzatziki, acciughe condite alla greca, polpette, frittura di pesce, patatine e due Mithos il tutto per 32€!Con la panza piena e con un venticello ristoratore che ci accompagna, alle 23 torniamo al Boussetil rooms e… buonanotte ai suonatori.

Venerdì 17 Agosto

Sveglia ore 10, e dopo una buona colazione in camera, usciamo per fare un tour di Tinos; prima tappa obbligata è la visita alla cosiddetta “Lourdes dei Greci” la Panaghia Evangelistria (2), che ci appare incantevole, per caso assistiamo a un battesimo di rito ortodosso, davvero commovente. Dopo il sacro, Catia affonda le sue grinfie sul “profano”, nulla di osé, ma si da allo shopping sfrenato ai tanti negozietti che affollano le viuzze della chora. Alle 14 ci sediamo per pranzare: due gyros, due patatine e due birre per la modica cifra di 10,50€. Il tour continua sotto il sole cocente, visitiamo la chora, il porto e ritornando verso l’albergo ci imbattiamo in due “piccionaie”, costruzioni che ai tempi della dominazione veneziana servivano per il ricovero dei piccioni viaggiatori. Dopo un riposino e una doccia ristoratrice, alle 18:30; happy hour, formato da Martini, patatine e pistacchi servito in terrazza.

Alle 21 siamo pronti per affrontare la cena, scegliamo To Koutaki Tis Elenis, una deliziosa taverna aperta da più di cent’anni immersa nei vicoli della chora. La cena buonissima è composta di; insalata greca, polpo in vinaigrette, torta salata di carciofi, frittura di calamari, patate fritte, mithos e acqua, per un totale di 47€. Non contenti ci fermiamo a prendere un gelato e con gli otri pieni torniamo faticosamente in camera.

Sabato 18 Agosto

Ore 9 sveglia e colazione e con molto comodo usciamo da casa. Decidiamo di affittare una Suzuki jimmy rossa fiammante e partiamo alla volta di Monastiri (4) un monastero tenuto da suore. Nicola non entra per via dell’abbigliamento, infatti, bisogna essere coperti, la visita è interessante. L’interno del monastero sembra un paesino tipico greco. Riprendiamo la macchina e ci dirigiamo verso Volax (5), la strada per arrivare è bellissima e il paesaggio è da mozzafiato. Il paese è circondato da strane formazioni rocciose e tondeggianti e le sue case sono costruite nelle rocce. Alle 14 ci assale la fame e dopo un consulto sulla guida ci fermiamo da O’Rokos; ottima scelta, souvlaki con patate, pomodori ripieni alla greca e due birre per 24€. Rifocillati, facciamo rotta verso il villaggio montano di Agapi e da lì verso il santuario di Vourniotissa. Lungo la strada contornata dalle mitiche colombaie (6 e 7), troviamo un villaggio fantasma con la chiesa di Agia Loulani. Arrivati al santuario, ci godiamo la pace e la serenità immersi in una valle fuori dal tempo. Proseguiamo per la piana di Kalo Livadi (8), una macchia verde tra le montagne brulle; molto caratteristico il contrasto tra i terrazzamenti marrone e i campi coltivati con i giunchi. Arriviamo finalmente alla spiaggia di Kolimbithra (9), adatta a chi fa surf, priva di servizi e tutto sommato niente di speciale. Una visita la merita il paesino di Tarampados (10), piccolo borgo montano contornato da piccionaie che si dice siano le meglio conservate di tutta l’isola, dopo una breve sosta torniamo in albergo. riposo e immancabile doccia, e per cena scegliamo Epineio, mai scelta fu azzeccata, il menù prevede: tzatziki, frittura, pomodori al riso e due birre per 32€ e offerto dalla casa, e dal cameriere Zacarias, un ottimo dolce greco, alle 23 panze felici torniamo in hotel.

Domenica 19 Agosto

Colazione e via verso una nuova avventura, la prima tappa è Panormos (11 e 12)… baia con porticciolo delizioso. Dopo un giro ci fermiamo a prendere una spremuta in un locale che sembra essere uscito dagli anni ‘50, pranziamo in un locale sul mare; tzatziki, 2 gyros e due birre per la cifra di 19€. Riprendiamo la macchina e facciamo vita a Pyrgos (13), un paese fantastico, con le stradine lastricate di marmo e con un’atmosfera d’altri tempi, vale la pena la visita al museo del marmo e al cimitero monumentale. In seguito ci dirigiamo verso la spiaggia di Kalivia; troppo “fighetta” non ci piace e andiamo verso le gemelle Ormos Gianaki (14), più carina e meno formale. Altra spiaggia che visitiamo e Kionia, e qui decidiamo di venire il giorno seguente. Alle 19 siamo in camera, aperitivo doccia e tanto meritato riposo. Anche questa sera decidiamo di andare da Epineio; polpette di polipo, polpette di zucchine, polpette greche, polpo grigliato, due birre per l’economica cifra di 32€, dopo l’immancabile dolce offerto dal cameriere-amico Zacharias torniamo verso l’hotel ma, non contenti ci fermiamo per un drink post-cena.

Lunedì 20 Agosto

Buongiorno, colazione e finalmente mare, la spiaggia scelta e Kionia (15) bella, relax totale e acqua fantastica, Si nuota in mezzo ai pesciolini i quali mi mordono in continuazione (forse attratti dalla mia ciccia!), alle 18 decidiamo di venire via, arrivati a casa doccia di rito aperitivo e relax.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Grecia
    Diari di viaggio
    quattro giorni di relax a naxos

    Quattro giorni di relax a Naxos

    Quattro giorni di relax a Naxos Itinerario e informazioni utili a Naxos, per una breve pausa di relax.L’isola di Naxos è la...

    Diari di viaggio
    peloponneso tra storia e mare

    Peloponneso tra storia e mare

    Vacanze in Grecia... è sempre un grande, immenso, gigante Sì! Soprattutto quando si ha a disposizione una macchina, una settimana di...

    Diari di viaggio
    il nostro grande ritorno in grecia, tra il bellissimo mare di lefkada e l’emozione di meteore in tessaglia

    Il nostro grande ritorno in Grecia, tra il bellissimo mare di Lefkada e l’emozione di Meteore in Tessaglia

    Finalmente dopo circa due anni di stop, si ricomincia a viaggiare e decidiamo di ritornare a visitare la Grecia (la nostra ultima volta in...

    Diari di viaggio
    zante seen by my eyes

    Zante seen by my eyes

    Perdendosi tra ulivi e vigneti, curva dopo curva arrivi al mare, accolto dalle sacre sponde frastagliate, imponenti e incantevoli. I...

    Diari di viaggio
    nel dodecaneso, tra passato e presente

    Nel Dodecaneso, tra passato e presente

    Siamo tornati a Rodi. L’isola non sarebbe stata la meta principale ma un soprattutto un transito per raggiungere via mare altre isole...

    Diari di viaggio
    due settimane a naxos (cicladi)

    Due settimane a Naxos (Cicladi)

    NAXOS by Rosella & Edoardo: 2 settimane di esplorazione, sole, mare, riposoInnanzitutto i doverosi ringraziamenti ai Turisti per...

    Diari di viaggio
    due settimane di mare a creta

    Due settimane di mare a Creta

    Due settimane a Creta24 giugno - 8 luglio 2022Partecipanti: io e FrancaPrologoCon la situazione Covid che non è...

    Diari di viaggio
    corfù, isola diversa

    Corfù, isola diversa

    Corfù è forse la meno bella delle Isole Greche visitate, tuttavia interessante e con spunti notevoli che hanno reso la vacanza gradevole...

    Diari di viaggio
    rodi, buona la prima e anche le altre nove

    Rodi, buona la prima e anche le altre nove

    Dopo 2 ore che "traffico" su internet cercando voli (lievitatissimi come costo), coincidenze e trasferimenti per raggiungere un paio di...

    Diari di viaggio
    week end a preveza

    Week end a Preveza

    Weekend a Preveza, una perla dello Jonio. 27 Maggio 2022, venerdì. Volo economico (Ryanair) Fiumicino –  Aktio AR a 32 euro, acquistato...