Cefalonia, cinquanta sfumature di azzurro

Tra calette e spiagge immense, dieci giorni in esplorazione dell'isola
 

Dopo averla sognata e bramata per qualche anno, e aver sempre rimandato per X motivi, finalmente quest’estate siamo riusciti a fare una vacanza a Cefalonia, questa isola meravigliosa, di cui tutti ci avevano parlato solo bene. Dieci giorni spettacolari, di cielo azzurro che si confonde con il blu del mare. Abbiamo trovato un clima perfetto, noi che lasciavamo la calura della Pianura Padana: mai una nuvola, venticello leggero, acqua del mare alla giusta temperatura.

Qui il mio resoconto di viaggio, sperando possa essere di spunto!

  • Partecipanti: io, marito, bimba di 7 anni e mezzo e bimbo di 3 anni
  • Transfer prenotato per Malpensa, tramite un ristorante vicino casa nostra che fa questo servizio

Come muoversi da e per Cefalonia

Con Easyjet, volo Malpensa Cefalonia, prenotato a gennaio, poco più di 600 € in 4 con 2 bagagli da stiva da 23kg. Le valigie all’andata si lasciano con self drop off, pesandole sul nastro, scannerizzando la carta d’imbarco e attaccando l’etichetta. Facile gestione e poca fila. Abbiamo sfruttato la Family Lane e l’imbarco prioritario, avendo il bimbo sotto i 5 anni. Il volo è stato tranquillo, l’aeroporto di Cefalonia è piccolissimo, e con mia somma gioia le valigie sono arrivate sane e salve. Era il mio folle terrore, visto il periodo. Al ritorno abbiamo accumulato quasi 2 ore di ritardo, prima per attendere l’aereo, poi per “problemi tecnici/al sistema idraulico” con volo partito alle 23.05 locali anziché 21.50.

Auto: noleggiata a gennaio con Greek Stones, 426 € per 10 giorni, una Fiat Tipo molto comoda e spaziosa. Agli arrivi, una ragazza ci aspettava con un cartello con il mio nome, due minuti a piedi e siamo arrivati nei loro uffici, per sbrigare le formalità e farci consegnare l’auto. Ci hanno omaggiato di 4 bottigliette d’acqua, cosa ben gradita! Il noleggio includeva doppio guidatore (anche se ha guidato praticamente solo mio marito), seggiolino auto e booster per mia figlia, cartina stradale, assicurazione Kasko. Una nota di merito anche per l’aiuto che ci hanno dato con un piccolo imprevisto. Un giorno abbiamo trovato una multa fuori dall’Airbnb (nonostante avessimo parcheggiato lì l’auto per giorni e non avessimo notato alcun cartello di divieto); ci hanno detto di portare la multa in fase di restituzione della macchina, con i soldi, e l’avrebbero pagata loro. Voto: 9

Benzina: tasto dolente… La verde oscilla tra i 2.26 (Shell ad Argostoli) e i 2.40€/litro. Voto: 3

Temperatura: lasciati i 38 °C della provincia di Milano (con la sua bella umidità), abbiamo trovato 33 °C di media di giorno, un caldo secco e con pochissimo vento, assolutamente sopportabile… Acqua perfetta, l’ideale per rinfrescarsi

Costo della vita a Cefalonia

Spesa: oltre ai vari mini market vicino alla nostra casa, abbiamo approfittato di supermercati un pochino più grandi, in zona Argostoli, come la Lidl (voto 7) o AB Food Market (voto 4). Qui i prezzi non sono proprio popolari, specie per quanto riguarda pasta fresca, sughi (anche 3 € a barattolo), formaggi, shampoo (alcuni 5 €!). La Lidl ha prezzi sicuramente più abbordabili, la conosciamo bene come catena perché abbiamo diversi supermercati vicino a casa nostra, quindi consiglio di recarsi lì. Anche se tenete presente che un barattolo di Nutella arriva a 11 €! Per il pesce, consiglio di andare al porto di Argostoli la mattina presto e rifornirsi direttamente dai pescatori, che arrivano con le loro barche.

Alloggio: prenotato su AirBnb (The Pine House), si trova a Lassi, lungo la strada principale. Cercavamo una casa che avesse 2 camere da letto e uno spazio esterno, dove poter mangiare e rilassarci dopo cena. Qui abbiamo trovato di tutto e di più, a partire dalla disponibilità del proprietario George. Lettino con le spondine (eventualmente possibile anche quello da campeggio), riduttore per il WC, lavatrice, doccia esterna, amaca, teli mare, ombrellone, cucina super attrezzata con forno e piano a induzione (e non è così scontato, avevo visto appartamenti dove il piano cottura si riduceva a una specie di fornelletto da campo ). A onor di cronaca, non ci sono lavastoviglie e microonde, in bagno non c’è il bidet e c’è la vasca con doccino. Comunque consigliatissimo! (Voto: 9). Ps: a Cefalonia, come visto anche a Creta, non si butta la carta igienica nel water, ma nel cestino in bagno. Ci sono tanto di cartelli a ricordarlo.

Animali: cani e gatti randagi si trovano molto spesso sulle strade di Cefalonia, ma non ci hanno creato problemi. Il nostro giardino offriva un concerto di cicale e grilli. Le vespe, che sembrano essere delle habitué dell’isola, non ci hanno mai disturbato (io una crema cortisonica comunque me la sono portata da casa). Ci hanno invece fatto visita un paio di volte degli scarafaggi che, a parte muoversi con una velocità impressionante, fanno anche abbastanza schifo. Il proprietario, oltre a dirci che è un problema di questo periodo di gran caldo, ci ha dato uno spray e consigliato di lasciare tappati i lavandini. Risolto, per fortuna.

Note sulle bevande: il vino di Cefalonia è la Robola, un bianco molto fruttato che viene prodotto sulle pendici del monte Enos. Buona anche la birra artigianale locale Kefalonian Beer, e l’onnipresente Mythos. Una nota sull’acqua frizzante: forse perché consumata poco, costa almeno il doppio o il triplo di quella naturale, con prezzi al ristorante che superano quelli della birra o del vino sfuso. Ma anche nei bar delle spiagge, ho visto bottigliette di acqua naturale a 0.50€ per mezzo litro, e 3.20€ per 33cl di acqua frizzante.

Cosa vedere a Cefalonia

Lassi: classico paesino di mare che si sviluppa lungo la strada principale, non esistendo in Grecia un lungomare. Si alternano negozi di souvenir, taverne tipiche greche, cocktail bar, noleggi auto, studios. Ha un’ottima posizione, a 10 minuti dall’aeroporto e a poca distanza dal capoluogo Argostoli. Voto: 7

Zorba’s: abbiamo cenato qui una sera, era praticamente attaccato al nostro Airbnb. Buonissimo il Meze di pesce, degustato con vino della casa. Ci hanno offerto anche dell’Ouzo a fine pasto, e i camerieri sono stati super gentili, anche con i bimbi. Voto: 8

Guarda la gallery
myrtos



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Myrtos Cefalonia
    Diari di viaggio
    cefalonia, cinquanta sfumature di azzurro

    Cefalonia, cinquanta sfumature di azzurro

    Dopo averla sognata e bramata per qualche anno, e aver sempre rimandato per X motivi, finalmente quest'estate siamo riusciti a fare una...

    Diari di viaggio
    grecia, un viaggio tra terra e acqua

    Grecia, un viaggio tra terra e acqua

    Dopo diversi anni di vacanze separate, con alcune amiche decidiamo di dedicarci una vacanza alla scoperta di alcuni angoli meno conosciuti...

    Diari di viaggio
    cefalonia in 10 giorni

    Cefalonia in 10 giorni

    A me e a mio marito piacciono molto le isole greche, ne abbiamo visitate diverse, ma non so perché avevamo sempre un po' snobbato quelle...

    Diari di viaggio
    girovagando in cefalonia

    Girovagando in Cefalonia

    Inizio non proprio semplice. Direzione aeroporto di Rimini, e ovviamente, in autostrada un sabato mattina di metà luglio alle 10 di...

    Diari di viaggio
    cefalonia e zante, non per caso...

    Cefalonia e Zante, non per caso…

    In breve: Sabato 11 luglio 2009: imbarco da Bari per Sami a Cefalonia. Domenica 12, lunedì 13 e martedì 14 luglio: Lourdata (anche causa...