Il magico incantesimo di Capri e Procida

5 giorni in giro tra due perle del Golfo di Napoli
 

”La mia casa deve essere aperta al sole e al vento e alle voci del mare – come un tempio greco – e luce, luce, luce ovunque!”

Con queste parole il medico e scrittore svedese Alex Munthe descrive quella che, tutto sembra, tranne che una semplice casa. Villa San Michele è stata la prima cosa che abbiamo visitato una volta arrivati a Capri, per la precisione ad Anacapri. La prima vera tappa della nostra mini vacanza di 5 giorni che ci ha portati a visitare due delle più belle perle che l’affasciante Golfo di Napoli abbia da offrire: Capri e Procida. E già quella splendida villa, affacciata su uno splendido promontorio nella parte alta dell’isola di Capri, esposta com’è alla luce e alla brezza del mare, è stato l’emblema perfetto di come sarebbe stata la nostra vacanza, all’insegna del mare si, ma anche della cultura, del buon cibo, delle passeggiate e dell’arte, in ogni sua forma.

E così, la scorsa estate, io, mio fratello e una nostra amica, ci siamo imbarcati in pieno inizio d’Agosto, complice anche l’emergenza sanitaria (siamo campani), e abbiamo deciso di sfidare l’alta stagione e il caldo torrido, alla scoperta di due luoghi che, ad esser sinceri, avremmo già dovuto conoscere ampiamente, data la vicinanza a casa.

E così, il 5 agosto del 2021, dopo aver preso l’aliscafo per Capri, è iniziata la nostra avventura.

L’incantesimo magico dell’isola di Capri

Che Capri sia un posto capace di incantare i viaggiatori è noto fin dai tempi antichi. Ne è testimone l’ampio numero di persone che ci sono passate e che sono rimaste lì ad abitarci, lasciando testimonianze artistiche e storiche splendide del loro passaggio.

Alcuni luoghi, poi, sono capaci di esercitare un vero e proprio incantesimo, ancor più di altri. Ma andiamo con ordine. La maniera più veloce per arrivare a Capri è quella di prendere l’aliscafo dal Molo Beverello di Napoli. Sia gli aliscafi che i traghetti sono molto frequenti, specialmente d’estate durante l’alta stagione, quindi è piuttosto semplice scegliere l’orario più consono e adatto alle esigenze di ognuno. Abbiamo preso l’aliscafo intorno alle 13.00 e in un’ora siamo arrivati. Una volta lì, abbiamo preso l’autobus, situato proprio vicino al porto, e abbiamo raggiunto il Bed & Breakfast che avevamo prenotato nella parte più alta dell’isola, ad Anacapri.

Come muoversi sull’isola

Riguardo a come muoversi sull’isola mi sento di dare un paio di consigli veloci. Se, come noi, vi piace camminare, nonostante le alte temperature, il mio primo consiglio è di muoversi, ove possibile, a piedi. Primo perché così si ha modo di scoprire molti luoghi nascosti stupendi, secondo perché molte parti dell’isola sono facilmente percorribili e visitabili a piedi.

Noi abbiamo preso l’autobus solo quando le distanze non lo hanno permesso. Per ciò che riguarda gli autobus, comunque, i prezzi sono abbastanza nella norma, il vero problema sono la folla e le code. Specialmente d’estate e durante le ore di punta. Quindi, il mio consiglio personale, è di evitare le ore del mattino dalle 8.30 alle 10.00 o il pomeriggio intorno alle 16.00. Se si decide di alloggiare ad Anacapri e andare a Capri centro di sera, meglio prendere gli autobus alle 18.30 o direttamente dopo cena intorno alle 21.00. Poi ovviamente ci sono i taxi, ma li sconsiglio a meno che non ci sia altra scelta.

Dove alloggiare, meglio Capri o Anacapri?

Noi, inizialmente, abbiamo deciso di alloggiare ad Anacapri per una pura questione economica. Alloggiare a Capri centro era davvero troppo dispendioso, soprattutto in pieno Agosto. Il nostro Bed & Breakfast si trovava vicinissimo al centro di Anacapri in via Caprile 11, e affianco ad una fermata dell’autobus. Il nome è Hedera B&B e ci siamo trovati molto bene. Il personale era gentile e disponibile, la colazione al mattino era buona e le camere erano ampie, pulite e silenziose. Alla fine si è rivelata la scelta migliore non solo economicamente ma anche strategicamente.

Muoversi da Anacapri a Capri è davvero facilissimo, inoltre Anacapri è molto meno affollata e chiassosa di Capri centro. Da dove eravamo noi è stato facilissimo raggiungere moltissimi dei luoghi più belli da visitare e la sera Anacapri era movimentata al punto giusto. Se dovessi tornare a Capri alloggerei senza dubbio ad Anacapri e consiglierei vivamente a chiunque una scelta del genere. Anche perché Anacapri offre tanto, anche di sera, a prezzi, almeno leggermente, più contenuti e con meno folla.

Anacapri Centro e Villa San Michele 

Una volta giunti al nostro alloggio, nel pomeriggio, abbiamo deciso di fare una prima passeggiata alla scoperta del centro di Anacapri e poi da lì ci siamo diretti verso la succitata Villa San Michele, distante 15 minuti a piedi dal b&b.

Il centro di Anacapri è risultato davvero affasciante. In fin dei conti è molto simile, per vari aspetti, allo stesso centro di Capri ma con una sostanziale differenza, l’assenza di folla e di rumori dovuti alla ressa dei turisti. Ci sono molte botteghe d’artigianato locale, come i sandali tipici capresi, i vestiti, i profumi o la finissima ceramica tipica locale. Ci sono vari ristoranti e locali e, in generale, l’aria che si respira, almeno quando siamo andati noi, era rilassante e accogliente. Infine, è molto facile da girare a piedi. 

Villa San Michele, come già detto prima, è uno dei posti che raccomando di vedere assolutamente! Noi siamo stati molto fortunati perché, nonostante fosse Agosto, quel giorno tirava una leggera brezza e non faceva eccessivamente caldo, quindi la visita fu ancora più piacevole. La villa si trova al numero 34 di viale Alex Munthe, viale che raccomando di percorrere per intero per non perdere il panorama splendido di cui si può godere da lassù. Il prezzo per la visita è di 10 euro e, secondo noi, li vale tutti. Oltre alla villa, ciò che davvero lascia senza fiato, è il colonnato circondato dagli splendidi giardini che si affacciano sul mare. Camminando sotto il pergolato, o fermandosi a riposare sotto di esso, si può, non solo, respirare il profumo misto del mare e dei fiori, ma anche riappacificarsi l’animo ammirando il panorama.

Guarda la gallery
foto di copertina

2_compressed

1_compressed

15_compressed

14_compressed

13_compressed

12_compressed

11_compressed

10_compressed

9_compressed

7_compressed

6_compressed

5_compressed

4_compressed

3_compressed



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Capri
    Diari di viaggio
    il magico incantesimo di capri e procida

    Il magico incantesimo di Capri e Procida

    ”La mia casa deve essere aperta al sole e al vento e alle voci del mare – come un tempio greco – e luce, luce, luce...

    Diari di viaggio
    napoli, sorrento e capri

    Napoli, Sorrento e Capri

    In questi tempi di covid il last minute è diventato di rigore, a due settimane dalla partenza passiamo dall’Alsazia, Strasburgo e Parigi...

    Diari di viaggio
    la costiera amalfitana

    La costiera amalfitana

    pesto di alici.

    Diari di viaggio
    ponte di primavera tra napoli e la costiera amalfitana

    Ponte di primavera tra Napoli e la Costiera Amalfitana

    e ancora più spettacolare sarà al ritorno all’imbrunire, illuminata.Arriviamo ad Amalfi, andiamo nella piazzetta dove c’è il...

    Diari di viaggio
    capri: l'isola dell'amore

    Capri: l’isola dell’amore

    Questo non è un diario vero e proprio, piuttosto una serie di considerazioni personali per condividere con altri viaggiatori emozioni...

    Diari di viaggio
    amalfi e dintorni

    Amalfi e dintorni

    COSTIERA AMALFITANA, PONTE DEL 25/04/2017 LUCIA-PAOLA-RITA-GIULIA & (Special Guest) GABRY1° GIORNO - SABATO 22 APRILE 2017:...

    Diari di viaggio
    weekend tra napoli e capri

    Weekend tra Napoli e Capri

    72h ora a Capri, organizzate con scarso anticipo, ma riuscite benissimo. Io e Marco, mio marito, partiamo giovedi' da Ancona alla volta di...

    Diari di viaggio
    napoli, che bella cosa na jurnata 'e sole

    Napoli, che bella cosa na jurnata ‘e sole

    Un italiano del “Nord” che va a Napoli, che lo voglia o no, ci arriva con un minimo di pregiudizi, alimentati da una certa cronaca...

    Diari di viaggio
    sui tetti di via toledo

    Sui tetti di Via Toledo

    Piazzetta, incontrando bambini che escono da scuola, persone che portano a passeggio il cane o vanno a fare la spesa: questa quotidianità...

    Diari di viaggio
    paestum e la costiera amalfitana

    Paestum e la Costiera Amalfitana

    in hotel per mega doccia defaticante.4° Giorno, Mercoledì 16 Settembre 2015: Amalfi – Capri – Amalfi Stamattina sveglia prima...

    Video Itinerari