Cammino 100 Torri

Cammino 150 km lungo la costa nord ovest della Sardegna
 
Partenza il: 12/09/2020
Ritorno il: 18/09/2020
Viaggiatori: 2
Spesa: 1000 €

Abbiamo già percorso alcuni cammini (Cammino di Santiago, via Francigena, Cammino dei Briganti) così quest’ anno abbiamo deciso di incamminarci per il Cammino 100 Torri in Sardegna.

12/9: partiamo per la prima a tappa da Porto Torres dopo essere arrivati in traghetto da Genova. Come segnato nella guida del cammino, la tappa è di circa 30 km. Subito scopriamo che non sono presenti molte indicazioni e parte della strada di questa tappa è lungo la strada provinciale. Appena partiti, nella zona i industriale, ci incrociamo con un paio di cani randagi, che ci costringonoad una deviazione. Fa molto caldo e circa a metà tragitto, dopo aver superato la centrale elettrica, ci fermiamo di fronte ad un mare splendido (spiaggia Fiume Santo), che ci ha rigenerato! Da qui passiamo lungo tutto il litorale con un paesaggio bellissimo. Il finale è tutta pista ciclopedonale fino a Stintino.

13/9: sveglia presto e ci imbarchiamo su un traghetto per l’Asinara. Con non poche difficoltà riusciamo a prenotare il ritorno per la mattina del giorno seguente e a pernottare sull’isola. Ne è valsa veramente la pena! Dopo un giro sull’isola ci fermiamo in una delle più belle spiagge che abbiamo visto in questo viaggio (cala Sabina), a un mezz’ora a piedi da Cala d’Oliva. La spiaggia era quasi totalmente per noi e per gli asinelli e nel tardo pomeriggio i colori erano bellissimi. Facciamo anche tappa alla Cala dei detenuti che vale uno stop! L’isola di sera è silenziosa e accogliente. Pernottiamo alla Locanda del Parco e ceniamo in una trattoria tutta per noi (l’Asino Bianco).

14/9: riprendiamo il traghetto al mattino e facciamo tappa alla famosa spiaggia La Pelosa di Stintino. Meravigliosa ma piena di gente, alla faccia del ticket obbligatorio da pagare per il contingentamento degli ingressi.. Prendiamo quindi un bus che ci avvicina alla Pedraia e ci lascia a Pozzo San Nicola. Da qui ci aspettano circa tre ore a piedi per arrivare al B&B il Turchese. Tranquillo caseggiato in mezzo alla campagna.

15/9: prendiamo il sentiero Nurra per avviarci verso l’Argentario. Bella passeggiata con vista mare che ci porta alla spiaggia di Porto Palmas. Una sorpresa! Poco affollata e con un’acqua calma e meravigliosa. Ci incamminiamo quindi per scollinare e arrivare a destinazione, attraverso la strada provinciale. L’Argentario è un paesotto mezzo abbandonato, un tempo sede di una vecchia miniera. Abbiamo dormito al Relais Bellavista 5, un po caro ma piuttosto fashion, che come dice il nome gode di una vista stupenda.

16/9: partiamo presto per scollinare ed arrivare a Porticcolo. Circa una ventina di km, con 400 m di dislivello. Appena usciti dalcebtro abitato incrociamo alcuni cani che ci vengono incontro. Fortunatamente il padrone, pastore in un’azienda li vicino, ci scorta poco più avanti, permettendoci ci proseguire. Da qui la strada è tutta in salita, prima su sentiero, poi in saliscendi tra i rovi ed il bosco, senza nessun tipo di indicazioni di sentiero. Arriviamo dopo qualche ora alla spiaggia di Porto Ferro, guidati da googlemaps. Dopo un bagno proseguiamo per Guardia Grande e prenotiamo li vicino.



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
slow tour padano, 5 puntata: uno slow tour lungo il po

Slow Tour Padano, 5 puntata: Uno Slow Tour lungo il Po

Lo Slow Tour di Patrizio Roversi continua lungo il Po, un po' percorrendo l'argine su...

mondolfo e la sua galleria senza soffitto

Mondolfo e la sua “Galleria senza soffitto”

Ciao a tutti amici del web. Oggi sono a Mondolfo, comune della provincia di Pesaro e...

primavera in umbria

Primavera in Umbria

Ferie ad aprile, la primavera è alle porte e così, da amante della natura, scelgo una...

Leggi i Diari di viaggio su Italia
Diari di viaggio
primavera in umbria

Primavera in Umbria

Ferie ad aprile, la primavera è alle porte e così, da amante della natura, scelgo una delle regioni più verdi in cui in passato ho...

Diari di viaggio
parco naturale regionale della lessinia

Parco Naturale Regionale della Lessinia

Parco Naturale Regionale della Lessinia - Ponte di Veja In una giornata di pioggia, lungo l’impervio sentiero che mi portavano ai...

Diari di viaggio
cosa vedere a matera in 2 giorni

Cosa vedere a Matera in 2 giorni

Meravigliosa Matera la città dei Sassi, due giorni in questa splendida e affascinante città che mi ha letteralmente rapita. Matera...

Diari di viaggio
viaggio nell'eremo di santa caterina del sasso

Viaggio nell’Eremo di Santa Caterina del Sasso

Quello che vi porto a scoprire oggi è un luogo particolare, incastonato tra le rocce del Lago Maggiore. Ammetto e faccio mea culpa: questo...

Diari di viaggio
weekend nelle langhe

Weekend nelle Langhe

Quale periodo migliore per visitare le Langhe se non l’autunno? Il primo fine settimana di novembre decidiamo di partire per un weekend...

Diari di viaggio
napoli e capri connubio perfetto

Napoli e Capri connubio perfetto

Fare una vacanza a Napoli e Capri era da sempre il desiderio di mia sorella e il mio. La sua amica ci invitò alcuni giorni a casa sua e...

Diari di viaggio
una giornata tra mare e trulli

Una giornata tra mare e trulli

Il nostro itinerario comincia da Matera, la città dei Sassi: dopo aver soggiornato 2 notti qui, spinti da consigli di amici e parenti, e...

Diari di viaggio
passeggiata per le vie di bobbio, il borgo più bello d'italia

Passeggiata per le vie di Bobbio, il borgo più bello d’Italia

Un programma televisivo di qualche anno fa l'ha decretato borgo più bello d'Italia ed io non potevo farmi sfuggire l'opportunità di...

Diari di viaggio
alla scoperta di san miniato

Alla scoperta di San Miniato

Percorrendo la superstrada Fi-Pi-Li, esattamente a metà strada tra Pisa e Firenze, si trova uno dei borghi più caratteristici della...

Diari di viaggio
lago di garda: sembra il mare ma non è... un mare tra le montagne

Lago di Garda: sembra il mare ma non è… un mare tra le montagne

Dopo un anno un po’ particolare per tutti quanti, riscoprirsi adolescenti insieme ai nostri figli, oramai 15enni, era quello che ci...