Bretagna e Normandia: e chi se lo aspettava un viaggio così bello!

Un viaggio indimenticabile all'insegna di panorami mozzafiato, buon cibo e gente ospitale
 
Partenza il: 01/08/2011
Ritorno il: 15/08/2011
Viaggiatori: 3
Spesa: 2000 €

DIARIO DI VIAGGIO BRETAGNA E NORMANDIA 2011 – Aprile 2011: domenica pomeriggio ci ritroviamo a casa io, Andrea e la nostra amica Elisa, che si fa quest’estate? Andiamo via noi tre, on the road, macchine fotografiche e… ci serve un posto dove poterle usare, iniziamo a guardare i voli ed eccolo: Bretagna e Normandia arriviamo!

01/08/2011 Venezia – Beauvais

Ore 20:50 partenza da Venezia per Paris-Beauvais, atterriamo in orario alle 22:50 e partiamo a piedi verso il centro per pernottare all’Inter-Hotel City (a 2km circa dall’aeroporto). All’arrivo troviamo l’hotel già chiuso e purtroppo non abbiamo la password perché si son dimenticati di mandarci la mail, ma fortunatamente altri sono stati più fortunati di noi e qualcuno ci apre la porta! Usciamo per cena, ma è tutto chiuso, così ci accontentiamo di un’Orangina e 1 Kinder Bueno presi al distributore automatico dell’hotel!

02/08/2011 Beauvais – Giverny – Rouen

Sveglia ore 8:00, ci prepariamo e senza fare colazione torniamo in aeroporto per ritirare la nostra auto: una Nissan Note diesel anziché benzina allo stesso prezzo! Ora siamo davvero pronti: inizia il nostro viaggio. Prima tappa a Giverny, il paese del nostro amato Monet, dove ci aspettano la sua casa e i giardini. La strada per arrivare fin qui è un susseguirsi di distese di grano, orzo e cereali, alcune piene di balle e torri di fieno: uno spettacolo per la nostra vista. Arriviamo verso le 11:30 e facciamo mezz’ora di coda per entrare, ma ne vale la pena, la casa non è nulla di entusiasmante, ma nei 2 giardini ci sbizzarriamo a fare foto di fiori di svariate tipologie e delle tanto adorate ninfee. Quante volte abbiamo chiuso gli occhi davanti ai quadri di Monet e abbiamo immaginato di essere li a guardarlo dipingere…e ora siamo lì, una sensazione unica. Usciamo alle 14:30 e ci facciamo la prima baguette della vacanza. Ripartiamo verso Rouen che ci appare come una città commerciale, ma che allo stesso tempo nasconde tanta storia, e così la ripercorriamo sulle orme di Giovanna D’Arco. La cattedrale merita una visita, è luminosa e maestosa, un po’ deludente invece la piazza dove fu bruciata St. Jeanne D’Arc, piena di locali davanti alla chiesa. Degno di nota “Le Gourmandine” la chambre d’hote che ci ospita. Arriviamo alle 19:00 circa e Davy ci accoglie con sua moglie Caroline e suo figlio Esteban chiedendoci se vogliamo cenare. Vista la stanchezza, nonostante non avessimo prenotato, accettiamo molto volentieri e per 20€ tutto incluso ceniamo in compagnia di un’altra coppia di italiani e con Davy che ci racconta durante l’aperitivo della Normandia, dell’inizio della sua avventura con La Gourmandine che ha acquistato da qualche mese, e ci consiglia gli itinerari per l’indomani e per vedere il meglio della sua amata regione. Ottima cena, bella stanza, economico e decisamente da provare!

03/08/2011 Les Eslettes – Dieppe – Fecamp – Etretat – Les Eslettes

Davy ci fa trovare per colazione cornetti e baguette da farcire con buonissime marmellate fatte in casa, ovviamente assaggiamo tutto e ci prepariamo a partire. Usciamo con un cielo grigio in direzione Dieppe, prima tappa della nostra giornata alla scoperta della costa normanna; parcheggiamo proprio davanti alla Manpower dove scatto foto ricordo di rito da portare a casa e mostrare alle colleghe. A mano a mano che ci avviciniamo alla lunga spiaggia esce il sole e rende il panorama ancora più bello regalandoci la giusta luce per tirare fuori le nostre macchine fotografiche. Dieppe è un paese carino, tranquillo, con tante viuzze, a cui vale la pena dedicare almeno un’oretta e fare una bella passeggiata. Risaliamo in auto poco dopo mezzogiorno per percorrere la strada costiera che ci porterà a Fecamp (anche se siamo circondati dai campi dorati). Strada facendo ci fermiamo in 2 porticcioli molto carini: Valles Les Roses e St. Valery en Coex. Decidiamo di pranzare a Fecamp dove facciamo 2 passi sul lungomare e poi ci addentriamo alla ricerca di cibo! Sfiniti ci fermiamo in una Brasserie dove decidiamo di assaggiare le Mules Frites, tipico piatto delle zone costiere, che non delude le nostre aspettative: finiamo facendo scarpetta! E’ pomeriggio inoltrato ed è ora di ripartire. Breve sosta a Yport, altro porticciolo da foto, e arriviamo finalmente a Etretat, il paese delle falesie. Purtroppo la luce è ancora molto alta per scattare, quindi decidiamo di salire lungo il sentiero della Faleise d’Avol, dove rimaniamo per circa 2 ore: il panorama dall’alto è mozzafiato, siamo a picco sul mare, non vorremmo tornare indietro, ma dobbiamo. Decidiamo di aspettare il tramonto in riva al mare (che inizia intorno alle 21:30) e di cenare con una crepes…ma quando torniamo all’auto abbiamo una fame pazzesca, così io ed Elisa ci lasciamo tentare da una pizza per asporto da mangiare in macchina!

04/08/2011 Les Eslettes – Abbey Rue – Honfleur – Deauville – Caen

Salutiamo Davy molto dispiaciuti perchè non sappiamo cosa ci aspetta e speriamo di essere altrettanto fortunati nella scelta della successiva chamber d’hote. Decidiamo di percorrere la strada delle Abbazie, ma quando arriviamo alla prima inizia a piovere e non riusciamo a vedere granchè. Arriviamo ad Honfleur per l’ora di pranzo sotto l’acqua. Optiamo per il Parroquet Vert dove fanno anche sandwich, ma io da incosciente provo la zuppa di pesce, una specie di brodaglia che di pesce ha solo il sapore! Purtroppo vediamo poco di questo paese perché non accenna a smettere di piovere. Ripartiamo alla volta di Trouville e Deuville, ma ci fermiamo alla seconda cittadina, non ci entusiasmano, sono troppo turistiche, scattiamo giusto qualche foto ai gabbiani che assaltano i piccoli pescherecci che rientrano al porto. Arriviamo a “La Grand Caye” che ci ospiterà per 2 notti: Suzy e Brnard sono 2 signori anziani, un po’ strambi, ma gentili, lui sembra un po’ amish. La camera è carina, ma il bagno poco confortevole. CI chiedono se vogliamo fermarci a cena, ma preferiamo uscire e andare a Caen dove facciamo un giro panoramico di questa città, carina, ma pur sempre città. Ceniamo in un ristorante africano “Le 4 Epices” da cui usciamo pienamente soddisfatti e ci portiamo via il ricordo di sapori di paesi lontani unito alla simpatia dei proprietari.

Guarda la gallery
rouen-4ye5f

Compagni di



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Amboise
    Diari di viaggio
    castelli da fiaba

    Castelli da fiaba

    Itinerario lento tra i castelli della LoiraPremessa Per progettare questo itinerario mi sono basata su alcune guide turistiche della...

    Diari di viaggio
    la loira in bicicletta - istruzioni per l'uso

    La Loira in bicicletta – istruzioni per l’uso

    Bici utilizzate Una MTB con copertoni da strada e una citybike. Le piste ciclabili e le strade percorse sono talmente ben manutenute che...

    Diari di viaggio
    bretagna e castelli della loira

    Bretagna e Castelli della Loira

    A volte le cose migliori nascono per caso E per caso è nato questo viaggio in Bretagna.Tutto inizia con una telefonata del mio omonimo...

    Diari di viaggio
    weekend tra i castelli della loira

    Weekend tra i castelli della Loira

    Era da un po' di tempo che avevamo in mente di visitare i castelli della Loira, quindi, quest'anno abbiamo deciso di trascorrervi il...

    Diari di viaggio
    loira: sui sentieri dei templari

    Loira: sui sentieri dei templari

    Non è semplice poter dare degli ottimi consigli per poter approntare un viaggio in questa valle delle meraviglie ma uno in particolare...

    Diari di viaggio
    assaggio di francia

    Assaggio di Francia

    Siamo atterrati a Parigi Beauvais nel tardo pomeriggio, giusto il tempo di prendere l’auto in affitto già prenotata su internet, e...

    Diari di viaggio
    castelli della loira e bretagna 3

    Castelli della Loira e Bretagna 3

    20/07/2013 H.5.00 Partenza da Ancona verso Annecy. Dopo aver guidato per circa 700 Km attraversando il traforo del Frejus siamo arrivati...

    Diari di viaggio
    francia da sogno

    Francia da sogno

    Siamo ormai due amanti della Francia, bisogna ammetterlo. A Parigi per ben due volte (un Capodanno e una dieci giorni estiva), e una...

    Diari di viaggio
    bretagna e normandia: e chi se lo aspettava un viaggio così bello!

    Bretagna e Normandia: e chi se lo aspettava un viaggio così bello!

    DIARIO DI VIAGGIO BRETAGNA E NORMANDIA 2011 - Aprile 2011: domenica pomeriggio ci ritroviamo a casa io, Andrea e la nostra amica Elisa,...

    Diari di viaggio
    i viaggi di gloria... normandia, bretagna e castelli della loira

    I viaggi di Gloria… Normandia, Bretagna e castelli della Loira

    Diario di Viaggio: Cosimo-Gloria-Bino-Angela-Franco-Vera NORMANDIA-BRETAGNA-VALLE DELLA LOIRA 23-31/07/2012 Ci avviamo mesti...

    Video Itinerari