Brasile: tre settimane tra sogno e realtà

Brasile 2007/2008. Partenza Milano Malpensa-Salvador 21/07, rientro Salvador - Milano Malpensa 11/08 Finalmente, dopo una lunghissima stagione lavorativa, io e mio marito siamo in partenza per il Brasile e, per la prima volta, abbiamo deciso che quest'anno facevamo fuori anche Natale, oltre al capodanno, godendoci anche i giorni, più rilassanti,...
 
Partenza il: 21/12/2007
Ritorno il: 11/01/2008
Viaggiatori: in coppia

Brasile 2007/2008. Partenza Milano Malpensa-Salvador 21/07, rientro Salvador – Milano Malpensa 11/08 Finalmente, dopo una lunghissima stagione lavorativa, io e mio marito siamo in partenza per il Brasile e, per la prima volta, abbiamo deciso che quest’anno facevamo fuori anche Natale, oltre al capodanno, godendoci anche i giorni, più rilassanti, sino all’11 gennaio.

Il nostro itinerario prevede : arrivo a Salvador, permanenza dal 21 al 26 dicembre, partenza in aereo per Rio, dal 26 al 30 dicembre, trasferimento in aereo da Rio a Recife il 30 dicembre, auto a noleggio a Recife, viaggio “itinerante” sino a Salvador, dal 30 dicembre all’11 gennaio.

Partiamo con volo Neos, da Milano Malpensa, in orario, diretto per Salvador de Bahia.

Abbiamo deciso di affidarci ad un T.O. Per il volo A/R, per il primo giorno in hotel, per i due voli interni e per il noleggio auto (x 11gg), per evitare problemi di prenotazioni voli interni, in un periodo in cui si spostano anche i Brasiliani per le loro vacanze, e per avere la garanzia di un’assicurazione, che può sempre servire…Il costo totale è stato circa di 2.000 € a persona (buono se si considera il periodo di altissima stagione).

Arriviamo a Salvador in perfetto orario, verso le 22 ora locale. Le formalità doganali sono state veloci e semplici, bagagli consegnati perfettamente, transfer in attesa per noi : sembra già tutto perfetto…! Arriviamo al Sofitel di Bahia, buon albergo della periferia di Salvador, vicino al mare, dove scopriamo molti hanno deciso di soggiornare per l’intera vacanza…Ma questi non sono i nostri programmi. La mattina infatti, cambiati in hotel un centinaio di euro, prendiamo un taxi e andiamo alla nostra Pousada, prenotata su internet,..La Pousada Solar do Carmo, in rua direita de s.To Antonio, pieno centro storico, nel quartiere Pelourinho. Ci siamo fidati delle recensioni di altri viaggiatori e non ci siamo sbagliati. La pousada è carina, pulita e accogliente, con personale gentilissimo e, soprattutto, ci permetterà di muoverci a piedi, tutti i giorni, senza nessun problema, anche la sera tardi. Noi abbiamo fatto questa scelta sempre perché eravamo in altissima stagione, ma se ci andate in altri periodi, prenotate solo il primo giorno, poi fate una passeggiata e scegliete la Pousada migliore, ce ne sono un’infinità, e molto convenienti (dai 70 ai 200 real al giorno, cioè dai 35 agli 80 euro), soprattutto in Rua Direita s. Antonio, in centro ma non nella vie più rumorose.

A fine mattinata siamo pronti per “vivere” Salvador : e Salvador non delude!!! Già arrivare al Pelourinho, malgrado le salite e discese con acciottolati, che sfiancano chiunque, soprattutto il primo giorno, non ancora abituati al caldo, con i maestosi palazzi in stile coloniale, i colori pastello, fare la salita che porta davanti alla casa dedicata a Jorge Amado, e poi arrivare alla cattedrale e alla splendida chiesa di San Francesco, è una continua emozione.

Siamo armati di guida Lonely e itinerari stampati da internet, ma non sono necessari, tutto è piuttosto vicino e basta chiedere, tutti sono disponibili a dare informazioni.

Vicino alla chiesa di San Francesco, sulla sinistra, c’è un efficiente ufficio del turismo, dopo è possibile cambiare gli euro, anche solo con la copia del passaporto, che ci siamo preoccupati di fare, lasciando l’originale in cassaforte.

(Se volete invece prelevare con carta di credito, NON usate il Banco do Brasil, soprattutto se avete come noi carta ricaricabile. Spesso non riconosce la carta, ma vi fà fare tutta l’operazione e poi non eroga i soldi, anche se poi ci è risultato addebitato l’importo, e abbiamo dovuto fare denuncia in Italia, sperando di ottenere il rimborso. Usate il banco24ore, che riconosce perfettamente tutte le carte, e che trovate dappertutto o HSBC).

Passiamo il pomeriggio in giro a goderci il centro storico e, preso l’elevador Lacerda, ci andiamo a prendere una delle innumerevole e squisite spremute che berremo in tutta la vacanza, in un bar vicino al Mercato Modelo, godendoci lo spettacolo di capoeira, che quotidianamente viene rappresentato, in cambio di qualche spicciolo.

La sera Salvador dà il meglio di sé…Musica dappertutto, non solo nei locali, dalla bossanova alle sambe di carnevale, ma anche nelle case private, o dalle casse posizionate sul cassone dei pick-up, queste ultime a volume altissimo.

Il cibo è buonissimo dappertutto, sia la carne sia il pesce, o le salse per condire il riso…Un consiglio, prendete prima un solo piatto, perché le porzioni sono per tre, non singole, semmai poi ordinate il resto, spenderete molto meno e non lascerete tutto sul piatto.

Ci aspettano ancora 3 giorni a Salvador, e cerchiamo di ottimizzarli : la domenica 23/12 contrattiamo con un tassista un viaggio a Praia do Forte, la località sul mare dove c’è un centro per la riproduzione delle tartarughe, oltre che delle belle spiagge, a circa 50KM da Salvador, ce la caviamo con 200 real (78/80 euro), ma possiamo starci quanto ci pare. E’ possibile fare la stessa cosa in pulman, per 80real in totale, ma ci si impiega molto di più, e vogliamo goderci il nostro primo bagno in brasile.

Praia do Forte è una piccolissima “Playa del Carmen”, per chi è stato in Messico, con ristoranti, bar, negozietti e il centro per le Tartarughe…Ma se si lascia la spiaggia di fronte alla chiesetta, si possono fare chilometri in spiagge splendide, praticamente deserte, contornate da palmeti…Ci ripromettiamo di tornarci con calma, cosa che faremo per gli ultimi 3 giorni del nostro viaggio.

Lunedì 24/12 ci dedichiamo alla parte “marittima” di Salvador, prendiamo un pulman per Barra, vicino a “Praca de Se”, direzione Farol e, in 15minuti circa siamo al faro di Salvador, con le spiagge abitualmente utilizzate dai residenti. Per fortuna è lunedì, perché di domenica sono affollatissime. Come dappertutto, nelle spiagge, ci posizionano un ombrellone e due sdraio, ad un costo per noi irrisorio, cioè circa 7/8 real al giorno (circa 3 euro), con “l’obbligo” di consumare una bibita…Cosa facilissima, dato il caldo! Oltretutto, alla mia richiesta di un “suco natural”, fanno una corsa in un bar per farmi fare una spremuta! Meglio di così…! Non è certo la spiaggia caraibica, ne si avvicina alle spiagge che vedremo in seguito, ma è piacevole stare a leggere un libro, sotto l’ombrellone, davanti all’oceano.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Brasile
    Diari di viaggio
    assaggi di brasile

    Assaggi di Brasile

    15 Novembre 2019 - Brasilia Il nostro viaggio-lavoro in terra brasiliana parte proprio dalla sua capitale, che raggiungiamo dopo 11 ore di...

    Diari di viaggio
    da città del messico a fortaleza

    Da Città del Messico a Fortaleza

    Guardando per l'ennesima volta le foto dell'album di un viaggio che ho fatto molti anni fa mi è venuta voglia di raccontarvi questa...

    Diari di viaggio
    il viaggio di nozze da sempre sognato: il meglio di argentina e brasile fai da te!

    Il Viaggio di Nozze da sempre sognato: il meglio di Argentina e Brasile fai da te!

    Da sempre Viaggiatori e non Turisti fai da te, in occasione del Viaggio di Nozze abbiamo pensato di sfruttare la nostra Esperienza sul...

    Diari di viaggio
    dieci giorni in brasile

    Dieci giorni in Brasile

    Sabato 10 Agosto 2019 Volo Pisa - Roma Fiumicino - San PaoloDomenica 11 Agosto 2019Arriviamo a San Paolo intorno alle 05:00 ora...

    Diari di viaggio
    12 giorni in brasile

    12 giorni in Brasile

    In Brasile nei luoghi più turistici: Rio de Janeiro, cascate di Iguazù, Salvador. Ci siamo spostati con voli interni, ci siamo appoggiati...

    Diari di viaggio
    três cavaleiros alla scoperta del brasile

    Três Cavaleiros alla scoperta del Brasile

    che abbiamo visitato sono stati i due musei ai quali erano interessati i figli, facendo una rapida corsa nelle poche ore della domenica...

    Diari di viaggio
    rio, foz do iguaçu e le città coloniali del minas gerais

    Rio, Foz do Iguaçu e le città coloniali del Minas Gerais

    Il viaggio Se un "carioca" ti invita a visitare la sua città e il suo paese, come fai a dire di no?L’amico Rogerio Camargo, che...

    Diari di viaggio
    un bellissimo viaggio tra dune, lagune, fiumi, laghi, spiagge e oceano

    Un bellissimo viaggio tra dune, lagune, fiumi, laghi, spiagge e oceano

    Venerdi 21 giugno, bellissima escursione con dune buggy lato est di Jerico ai due laghi, lago Paradiso e lago Azul, la partenza dalla...

    Diari di viaggio
    tour del brasile con bambini

    Tour del Brasile con bambini

    Voli: Intercontinentale KLM Bologna – Amsterdam – Rio – Fortaleza - Amsterdam - Bologna 670€ a testa (compresi 2 bagagli in stiva)...

    Diari di viaggio
    di cosa parliamo quando parliamo di brasile... note da e per un viaggio breve

    Di cosa parliamo quando parliamo di Brasile… Note da e per un viaggio breve

    Di Andrea Franzoni (http://andreafranzoni.blog) Dici "Brasile", e già ti si para davanti agli occhi un’immagine preconfezionata stretta...