Botswana & victoria falls

1° giorno – sabato 29 novembre 2008 Italia / Francoforte / Johannesburg Ritrovo all’aeroporto di partenza in Italia almeno 2h00’ prima della partenza del volo LH (Lufthansa) per Francoforte. Arrivo e coincidenza con volo SA (South African Airways) per Johannesburg. Pasti e pernottamento a bordo. 2° giorno – domenica 30 novembre 2008...
Scritto da: lucvilla
botswana & victoria falls
Partenza il: 29/11/2008
Ritorno il: 14/12/2008
Viaggiatori: in coppia

7° giorno – venerdì 5 dicembre 2008 –Makgadikgadi/Okavango Sveglia all’alba e partenza per l’ultima attività accompagnati da esperti ranger. Rientro al lodge per la prima colazione. All’ora convenuta trasferimento in aereo al CAMP OKAVANGO.

Sistemazione nella tenda riservata con trattamento di pensione completa. Avrete incluso nella quota due attività al giorno accompagnati da esperti rangers inglesi. DDS – CAMP OKAVANGO E’ situato nella remota isola Nzaragha, nel cuore della zona permanente del Delta dell’Okavango. Dispone di 12 tende fisse, per un massimo di 24 ospiti. Le tende sono sistemate su piattaforme in legno e dispongono di ampia terrazza panoramica e servizi privati. La sala da pranzo si trova su una grande terrazza all’aperto, vi è poi un bar, una ricca biblioteca, una piscina e un punto di osservazione sopraelevato, da cui poter ammirare il meraviglioso panorama e gli animali. Le attività consistono in escursioni in “mokoro”, tipiche canoe del delta, pesca, passeggiate a piedi nelle isole circostanti e birdwatching.

8° giorno – sabato 6 dicembre 2008 – Okavango Delta Sveglia all’alba, tè/caffè, come vuole l’antica tradizione, quindi partenza per l’attività del mattino accompagnati dai rangers locali. Rientro al lodge per un’abbondante prima colazione. Pranzo al lodge e poi tempo a disposizione fino al safari pomeridiano. Al rientro cena e pernottamento DELTA DELL’OKAVANGO Quello del fiume Okavango è il più vasto delta interno del mondo. Si divide in varie parti: la Moremi Wildlife Reserve, racchiusa ad ovest dalla Chief’s Island e a est dalla Penisola di Moremi; il Delta Interno, posto a ovest e a nord di Chief’s Island; il Delta Orientale con i suoi vasti panorami e Panhandle il braccio più stretto del Delta, situato a nord-ovest. Il fiume ha le sue stagionalità per quanto riguarda la portata delle sue acque, per cui il delta si estende e si contrae nel corso dell’anno. Il periodo migliore per visitare il Delta va da maggio ad ottobre, quando il fiume è più ricco di acqua e più popolato di uccelli. Le isole del Delta sono ricoperte da palme mokolani, salici, acacie, mopani, alberi salciccia, ficus e marule. I canali, alcuni profonti e altri no, sono bordati da canne e pairi. Le zone aperte, dette madiba, sono quasi prive di vegetazione e hanno acque permanenti con tappeti di ninfee e fiori di loto. Nei cieli del delta intrecciano i loro voli una grande quantità di uccelli, quali l’aquila pescatrice, le anatre pigmee di colore verde scuro, il martin pescatore, buceri, aironi, pappagalli, upupe e cicogne. Sulle isole vivono gli animali di terraferma: il sitatunga, antilope rarissima dalle abitudini notturne, il lechwe, antilole dalla grande groppa, ippopotami, impala, bufali, gnu, leoni, kudu, iene, leopardi e sciacalli. Nelle acque nuotano coccodrilli e pesci tigre, mentre fra i canneti gracidano ranocchie e rane dal tono profondo. Si effettuano escursioni in barca con il mokoro, piroga scavata nel legno di mogano, oggi sovente sostituita per motivi ecologici da canoe in vetroresina. Il ranger guida la barca, stabile e sicura, stando in piedi con una lunga pertica di legno. Si scivola a pelo d’acqua fra tappeti di ninfee, giunchi e papiri, nel silenzio assoluto rotto solo dai richiami degli uccelli, mentre pigri ippopotami sbuffano rumorosi. Vengono organizzati anche safari a piedi con il ranger che segue leorme degli animali, spiegandone le caratteristiche. 9° giorno – domenica 7 dicembre 2008 – Okavango Delta/Moremi Sveglia all’alba e partenza per l’ultima attività accompagnati da esperti ranger. Rientro al lodge per la prima colazione. All’ora convenuta trasferimento al MOREMI CAMP in barca.

Sistemazione nella tenda riservata con trattamento di pensione completa presso il MOREMI CAMP. Avrete incluso nella quota due attività al giorno accompagnati da esperti rangers. DDS – CAMP MOREMI Situato sulla bellissima laguna di Xaxanaka, quasi ai confini con il Delta dell’Okavango. Camp Moremi dispone di 22 posti letto in eleganti tende modello East African, tutte dotate di servizi privati, acqua calda e pregiati pezzi d’arredamento. A disposizione degli ospiti: sala ristorante, cocktail bar, libreria, piscina e curio shop.

10° giorno – lunedì 8 dicembre 2008 – Moremi Sveglia all’alba, tè/caffè, come vuole l’antica tradizione, quindi partenza per l’attività del mattino accompagnati dai rangers locali. Rientro al lodge per un’abbondante prima colazione. Pranzo al lodge e poi tempo a disposizione fino al safari pomeridiano. Al rientro cena e pernottamento MOREMI RESERVE Per contenere le stragi dei cacciatori, nel 1965 è stata istituita la Moremi Wildlife Reserve. Situata nella zona nord-orientale del Delta, di cui occupa circa il 20% della superficie, alterna acquitrini ad aree di savana e di foreste di mopani. Le sue zone asciutte sono costituite da Chief’s Island e a esta dalla Penisola di Moremi, nella zona nord-est della Riserva. La riserva ospita elefanti, bufali, giraffe, iene, licaoni, leopardi, ghepardi, antilopi e varie specie di uccelli. Il periodo migliore per visitarla è la stagione secca: da maggio ad ottobre so osservano moltissimi animali che vengono a bere nelle pozze d’acqua. 11° giorno – martedì 9 dicembre 2008 Moremi/Chobe Game Lodge Sveglia all’alba e partenza per l’ultima attività accompagnati da esperti ranger. Rientro al lodge per la prima colazione. All’ora convenuta trasferimento al Chobe Game Lodge via Kasane, in aereo da turismo.

Sistemazione nelle camere riservate con trattamento di pensione completa presso il CHOBE GAME LODGE. Avrete incluso nella quota due attività al giorno accompagnati da esperti rangers inglesi. DDS – CHOBE GAME LODGE Situato all’interno del parco, si affaccia sulle acque dell’omonimo fiume e dispone di camere ampie e luminose dotate di aria condizionata, ventilatore a pale, minibar e servizi privati. A disposizione degli ospiti: ristorante, bar e piscina. Il trattamento del Lodge prevede la partecipazione a 2 safari giornalieri. 12° giorno – mercoledì 10 dicembre 2008 Chobe Game Lodge Sveglia all’alba, tè/caffè, come vuole l’antica tradizione, quindi partenza per l’attività del mattino accompagnati dai rangers locali. Rientro al lodge per un’abbondante prima colazione. Pranzo al lodge e poi tempo a disposizione fino al safari pomeridiano. Al rientro cena e pernottamento. Sistemazione in camera STANDARD con trattamento di pensione completa presso CHOBE GAME LODGE. Avrete incluso nella quota due attività al giorno accompagnati da esperti rangers inglesi. PARCO CHOBE Le sterminate pianure e praterie, i boschi di acacie e mopani, la palude del Linyanti e il letto fossile del lago della Mababe Depression rappresentano l’habitat ideale per gli immensi branchi di elefanti: ve ne sono più di 100.000, il che rappresenta il più numeroso branco stanziale dell’Africa; sono migratori e fanno percorsi stagionali di circa 200 km. Pochi luoghi al mondo sono in grado di competere con questo parco per la grande varietà e l’abbondanza della sua fauna, che comprende oltre agli elefanti anche leoni, leopardi, ghepardi, sciacalli, bufali, zebra, gnu, antilopi, gazzelle e numerose specie di uccelli. Il Chobe River è l’habitat di una grande quantità di animali: antilope nera, impala, lichi (animale simbolo del Chobe), elefanti, coccodrilli, ippopotami, bufali, sciacalli, facoceri, iene brune e macchiate, babbuini, licaoni, ghiandaie marine, gruccioni, otarde, cormorani, avvoltoi, marabù, gallinelle d’acqua, anatre e aquile pescatrici. Sono possibili brevi giri in barca per ammirare la bellezza di questo paesaggio. 13° giorno – giovedì 11 dicembre 2008 Chobe Game Lodge / Livingstone Sveglia all’alba e partenza per l’ultima attività accompagnati da esperti ranger. Rientro al lodge per la prima colazione. Trasferimento da Chobe Game Lodge a Livingstone via terra.



    Commenti

    Lascia un commento

    Botswana: leggi gli altri diari di viaggio